fbpx
Menu
A+ A A-

Fateci sognare

  • Scritto da 

CRONACHE&COMMENTI

Papa Francesco parla anche per essere ascoltato dal governo italiano

di Aldo Pirone
papa francesco indignato 350 260Papa Francesco ha scritto un altro libro: “Ritorniamo a sognare”. Domenica scorsa “La Stampa” ne ha pubblicati alcuni brani in conversazione con Domenico Agasso vaticanista di quel giornale. Le cose che dice Bergoglio sono sacrosante su tanti e molteplici temi. Temi ormai usuali diventati la cifra del suo pontificato: la salvaguardia degli ultimi e dei poveri, l’urgente necessità di salvare il “creato” con politiche ecologiche, la giustizia, la fratellanza invece dell’individualismo egoistico, la giustizia, la pace ecc.. Insomma valori alti, che in una temperie di crisi profonda della società modellata da un quarantennio di neoliberismo disumano – ora in regresso solo per la pandemia - hanno fatto divenire questo papa un punto di riferimento per tante persone progressiste e di sinistra che non sentono - e non hanno sentito più per tanto tempo - da chi dovrebbe rappresentarle, parole simili e uguali incitamenti. E quando le sentono, o le hanno sentite, appaiono impregnate di una pesante ipocrisia, assai simili a opportunistiche giaculatorie perché non seguite dai fatti e dai comportamenti conseguenti.

Nell’intervista – non so nel libro perché ancora non l’ho letto - Papa Francesco non si limita a ripetere i leitmotiv del suo pontificato ma entra nel merito di alcune indicazioni economiche. Com’è noto il Presidente Draghi ha detto nel suo discorso di insediamento che “Il governo dovrà proteggere i lavoratori, tutti i lavoratori, ma sarebbe un errore proteggere indifferentemente tutte le attività economiche. Alcune dovranno cambiare, anche radicalmente. E la scelta di quali attività proteggere e quali accompagnare nel cambiamento è il difficile compito che la politica economica dovrà affrontare nei prossimi mesi”.

Bene. Bergoglio gli dice come fare e con quali criteri. Intanto, ammonisce, non bisogna supportare “imprese dannose per l’ambiente e per la pace”. E aggiunge: “Nello stato in cui versa l’umanità, diventa scandaloso finanziare ancora industrie che non contribuiscono all’inclusione degli esclusi e alla promozione degli ultimi e che penalizzano il bene comune inquinando il Creato. Sono i quattro criteri per scegliere quali imprese sostenere: inclusione degli esclusi, promozione degli ultimi, bene comune e cura del Creato”.

Draghi è avvisato. Ma lo è anche il cattolico neoeletto segretario del Pd che nel suo discorso all’assemblea dem ha fatto riferimento agli insegnamenti di Papa Francesco. Per non parlare, poi, di Leu e del M5s. E’ nel governo che si prenderanno le decisioni su quali aziende sostenere.

Per parafrasare Bergoglio: fateci sognare.

 

malacoda 75

Aldo Pirone, redattore di malacoda.it

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Pubblicato in Cronache&Cronache
Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici