fbpx
Menu
A+ A A-

La mosca nel barattolo

  • Scritto da 

CRONACHE&COMMENTI

La vicenda disastrosa della Lombardia è lì a dimostrare le capacità amministrative della Lega salviniana

di Aldo Pirone
mosca nel barattolo minLo spettacolo circense cui Salvini ci ha abituato è sempre quello: aprire, aprire, aprire. La sua bestia nera è il ministro della salute Speranza. Per parecchi mesi lo è stata anche la scienza. Oggi lo è la logica. Che significa, infatti, chiedere a gran voce le riaperture delle attività commerciali “ovunque i dati lo permettono”? Perché c’è forse qualcuno che vuole tenere chiuso, anche se i dati permetterebbero di riaprire molte attività? No. C’è solo che il “ganassa” milanese vuol far credere ciò che non è per poi poter dire, se ci sarà qualche riapertura, che è tutto merito suo. Pensa di fronteggiare la concorrenza a destra della Meloni, gonfiando il petto, ululando alla luna, sbraitando fesserie da bar dello sport. Il tutto farebbe sorridere se non ci fossero di mezzo centinaia di morti al giorno e i più di centomila registrati dall’inizio della pandemia. Se fosse stato per lui e la sua confusione mentale - condivisa alla grande anche da Giorgia Meloni - derivante dalla cinica ossessione sondaggistica, sarebbe andata molto peggio in fatto di morti.

La vicenda disastrosa della Lombardia sta lì a dimostrare le capacità amministrative della Lega salviniana e dei suoi sodali. Oggi Salvini, non trovando molta udienza nei suoi ministri (Giorgetti e Garavaglia), cerca di mobilitare le Regioni di centrodestra per premere su Draghi e il governo per le riaperture a data fissa (20 aprile chiedono) senza sapere se i dati scientifici le consentiranno. Si dimena e si dibatte come una mosca chiusa in un barattolo. Dovrebbe, invece, guardare la realtà non i sondaggi. L’altro ieri a Pasqua la Regione Sardegna governata dal suo leghista Solinas ha fatto 39 vaccini, l’Umbria della sua leghista Tesei 14, la Basilicata del forzaitaliota Vito Bardi 62 (il Lazio, invece, ne ha fatto 18.000).

Una vergogna. Risaputa, certo, ma pur sempre una vergogna.

 

 

 

malacoda 75

Aldo Pirone, redattore di malacoda.it

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Pubblicato in Cronache&Cronache
Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici