fbpx
Menu
A+ A A-

Le tv dell’affetto

rai mediasetdi Stefano Balassone - "C’è posta per te" nacque nel 2000 mobilitando ogni ritrovato della “tv dell’affetto”, da venti anni in campo con programmi quali Chiamate Roma 3131, Portobello, Chi l’ha visto?, e la coppia gemellare di Stranamore e Carramba. Ognuno di questi nascendo esagerava rispetto a quello che imitava, ma sempre, citando il sito Mediaset, sono “protagonisti persone comuni, che vogliono ricongiungersi con parenti lontani, amori perduti o amicizie di gioventù, ma anche –un po’ minacciosamente – risolvere situazioni rimaste in sospeso”. Di certo le versioni USA prepararono Zuckerberg, ancora bimbo, a concepire Facebook, la macchina social fatta apposta per ritrovarsi, senza sosta e confini, ma non scoppiando costantemente a piangere. Per cui il Nostro adottò il simbolo del pollice anziché quello dell’occhio lacrimante.

Molti questa televisione “cuore in mano” la trovano insopportabile e la sfuggono. Ad altri pare palpitante. Così pare la pensi il grosso dell’intero universo femminile, con percentuali fra il 37% e il 48%, come anche i maschi dai 25 ai 44 anni (ancora figli o recenti padri). Sembra inoltre che C’è posta per te attiri a frotte ogni tipo di immigrati, nonostante il muro della diversità linguistica. Il che per un programma di parola, dove le sfumature e le allusioni contano molto, è davvero incredibile, tanto da far pensare che il dato sia distorto oppure che davvero il battito cardiaco sia un linguaggio universale.

Il plebiscito di tanto pubblico, costante di anno in anno, conferma che a tenere svegli gli spettatori intervengono tre categorie di “capitale individuale”: due ben note, patrimoniale e culturale, che distinguono tra ricchi e poveri, colti e ingenui. Terza quella del capitale affettivo, accumulato sulle “relazioni corte” che riguardano parenti, amici e vicinato.

La medesima risorsa, azzardiamo, su cui conta il format politico C’è un leader per te, che condivide e agita gli amori e gli odi, lasciando dormire in pace le teste e i portafogli.

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici