fbpx
Menu
A+ A A-

Frosinone, “manita” al Monopoli e applausi per tutti

Trotta al tiro 350 mindi Tommaso Cappella* - Un Frosinone esagerato supera con una “manita” il Monopoli che aveva eliminato il Cosenza nel terzo turno di Tim Cup e si appresta ad affrontare a dicembre il Parma nella rassegna tricolore. I giallazzurri hanno mostrato notevoli progressi sia nel gioco che nella tenuta atletica, nonostante un piccolo calo fisico e psicologico nel finale di gara. E non va trascurato nemmeno il fatto che il tecnico Nesta, in attesa dell’ingaggio di un a attaccante dopo la partenza di Ciofani, lamentava qualche assenza importante sia in difesa che a centrocampo per gli acciacchi che hanno colpito i vari Szyminski, Dionisi, Capuano e Paganini e con l’ultimo arrivato Rohden non ancora al meglio. Si è notata soprattutto la voglia di fare bene, con qualche giocatore, come nel caso di Trotta, autore di una doppietta che lo ha sbloccato, e Ciano, già in gran forma.

Tornando alla gara con i pugliesi è tutta nelle azioni delle marcature che hanno consentito al Frosinone di vincere con un punteggio largo, come accaduto contro la Carrarese. Dopo un avvio un tantino titubante, alla mezz’ora i giallazzurri passano: Beghetto dalla sinistra crossa per Trotta che replica il movimento di qualche minuto prima con la variante più attesa: il gol di sinistro, pallone di precisione laddove Melegatti non arriva. L’attaccante campano ritrova il gol a 16 mesi dalla doppietta al Sassuolo il 29 aprile 2018. Il raddoppio quattro minuti dopo: rimpallo fortunoso in area pugliese, ancora Trotta con il piatto sinistro fissa il raddoppio e la sua doppietta personale. Nella ripresa il Frosinone dilaga. Al 12’ arriva il tris: la difesa del Monopoli sbaglia la ripartenza con Hadziosmanovic, Citro si infila e serve Ciano, tre metri dentro l’area e sinistro ad incrociare, palla alle spalle di Melegatti. Il poker giunge al 23’ quando Ciano da destra inventa l’assist che dà il là al 4-0: palla per Trotta che fa velo per Citro, sinistro imparabile che fredda Melegatti. La cinquina poco prima della mezz’ora per merito di Brighenti abile di testa a sfruttare una magistrale punizione del solito Ciano. Inutile la rete di Ferrara per gli ospiti al 37’ perché il Frosinone fa suoi match e qualificazione.

Archiviata questa gara, ora in casa giallazzurra ci si tuffa in campionato. Il Frosinone sarà impegnato nel posticipo della prima giornata del torneo di serie B lunedì prossimo in casa del neo promosso Pordenone, sconfitto 3-2 nel weekend in amichevole contro il Vicenza del tecnico cassinate Mimmo Di Carlo . Sarà fondamentale per Ariaudo e compagni, tra i favoriti per la vittoria finale, partire con il piede giusto in vista di una stagione che sarà sicuramente impegnativa. Soprattutto ci si augura che il Frosinone visto all’opera in Tim Cup, possa dare continuità di prestazioni e risultati. Altrimenti tutto verrebbe vanificato. Per questa trasferta mister Nesta spera anche di recuperare qualche acciaccato tra Szyminski, Dionisi, Capuano, Paganini e l’ultimo arrivato Rohden

* Tommaso Cappella - giornalista volontario in pensione

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici