fbpx
Menu
A+ A A-

Il Frosinone batte l’Ascoli e brinda al primo successo

Paganini Petrucci 350 mindi Tommaso Cappella* - Doveva essere la partita di riscatto dopo il pedante rovescio rimediato nella prima giornata del campionato di serie B in casa della matricola Pordenone e così è stato perché il Frosinone supera 2-1 in rimonta l’Ascoli al “Benito Stirpe” e incamera i primi tre punti di questo campionato. Tre punti che dovranno dare la spinta per invertire la rotta. C’era timore alla vigilia per qualche contraccolpo psicologico anche se si è solo agli inizi del torneo e tempo ce n’è abbastanza. Contro i bianconeri di Zanetti i ragazzi di Nesta, dopo essere andati in svantaggio e specie nella ripresa, hanno giocato da Frosinone, dimenticando in un sol colpo lo scivolone di Udine contro la squadra di Tesser. E questa volta anche la grande spinta del suo meraviglioso pubblico, che ha sottoscritto quasi undicimila abbonamenti, ha sortito l’effetto sperato perché Dionisi e compagi risalgono in classifica.

Tornando alla gara contro l’Ascoli, dopo soli due munti, ci prova Paganini, ma il ciociaro Lanni para senza problemi. Al 7’ bella azione in velocità dei giallazzuri, palla a Trotta che tira ma angola troppo. Al 21’ si fa vedere l’Ascoli con un calcio piazzato battuto da Ninkovic, ma il colpo di testa di Brosco trova Bardi alla grande parata e, sulla ribattuta, Ardemagni manda sul fondo. E’ il preludio però al gol ospite che arriva sei minuti dopo. Ancora Ninkovic batte una punizione questa volta dalla parte opposta, il colpo di testa di Troiano questa volta non lascia scampo a Bardi. Prova a reagire il Frosinone ma l’Ascoli concede poco. Poco prima del riposo magistrale calcio di punizione di Ciano, ma Lanni si distende e manda in angolo.

Nella ripresa parte a testa bassa la squadra di Nesta. Anche sfortunato il Frosinone al 7’ quando Beghetto crossa al centro e Citro anticipa tutti, ma Lanni compie l’impresa. Un insidioso tiro dal limite di Cavion un minuto dopo trova Bardi alla deviazione in angolo. Nesta manda in campo Haas per Gori e poco dopo Dionisi per Citro. Si arriva così al 36’ quando Ciano viene atterrato in area e il susseguente calcio di rigore è trasformato da Dionisi. In pieno recupero è il solito Beghetto dalla sinistra a crossare per la testa di Paganini che fa 2-1 per l’esplosione di gioia dello “Stirpe”.

Ora ci sarà la sosta per il doppio impegno della Nazionale contro Armenia e Serbia per le qualificazioni all’Europeo. Alla ripresa il Frosinone sarà di scena a Chiavari ospite della matricola Virtus Entella, sorprendentemente in vetta alla classifica a punteggio pieno dopo aver vinto all’esordio in casa contro il Livorno e aver violato sabato sera il terreno di gioco della Cremonese degli ex Ciofani e Soddimo e tra le candidate alla vittoria finale. E’ scontato che per i giallazzurri l’imperativo categorico è quello di tentare l’impresa e conquistare altri punti necessari per risalire la china. Nelle ultime ore, tra l’altro, in chiusura di mercato, la società ha anche ingaggiato l’attaccante richiesto da Nesta. Si tratta di Andrjia Novakovic, 23 anni, statunitense di origini serbe, in forza al Reading, seconda divisione inglese. E chissà che proprio quest’ultimo non dia un’ulteriore spinta a suon di gol. Se lo augura tutto il popolo giallazzurro.

*Tommaso Cappella - giornalista volontario in pensione

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici