fbpx
Menu
A+ A A-

“Mister Carlini non si tocca, interverremo per rinforzare il Ceccano”

Lucchetti Strangolagalli 350 minTommaso Cappella, Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920 - Il dg Sergio Milo interviene sulle voci di un possibile allontanamento del tecnico rossoblù. Intanto gli ex giocatori Lucchetti e Strangolagalli nominati rispettivamente direttore sportivo e vice allenatore

CECCANO – “A nome del presidente Thomas Iannotta e della dirigenza del Ceccano calcio smentisco in modo categorico voci e illazioni riguardanti la posizione di mister Mirco Carlini. Nonostante il momento negativo che sta attraversando la squadra, rinnoviamo piena fiducia e sostegno al nostro allenatore, con l’auspico che si possa quanto prima invertire la rotta e regalare gioie e soddisfazioni ai tifosi e a tutto l’ambiente”. Queste le parole del direttore generale rossoblù, intervenuto per spegnere sul nascere voci che vorrebbero un allontanamento di Mirco Carlini dalla guida tecnica del Ceccano”.

Si registra intanto qualche novità proprio in seno alla prima squadra. Oltre a Giovanni Strangolagalli, eclettico centrocampista rossoblù a cavallo degli anni ‘90-2000, in quale opererà come vice allenatore, da qualche giorno è entrato a far parte dello staff anche Simone Lucchetti, indimenticato bomber rossoblù e persona molto stimata e apprezzata dalla tifoseria. Andrà a ricoprire il ruolo di direttore sportivo, al posto di Livio Pizzuti il quale ha assunto invece la carica di team manager e persona di fiducia del presidente Iannotta per quanto riguarda i contatti con sponsor e imprenditori. Proprio con Lucchetti si fa il punto della situazione anche alla luce dell’immeritato ko di misura subito in casa del Real Cassino nell’ultimo turno di campionato. “Mi hanno chiesto di dare una mano – sono le sue prime parole – Da sempre innamorato di queste maglia, sia come giocatore che come tifoso, non ho potuto dire di no. Conosco molto bene questo ambiente. Mi hanno cercato il dg Sergio Milo e Livio Pizzuti per provare a risollevare l’ambiente. Anche io sono d’accordo col dg Milo circa la rinnovata fiducia a mister Carlini. La sua posizione non è mai stata in discussione”.

Come si spiega questo trend negativo della squadra soprattutto lontano dal “Popolla”? “Secondo me è solo una questione di momento-no. Domenica ho visto il Ceccano impegnato contro il Real Cassino. Ha disputato un’ottima partita e purtroppo, se non concretizzi le occasioni che ti capitano, poi è inevitabile che si possa anche soccombere. Mi risulta che in partite precedenti anche alcuni episodi sfavorevoli hanno inciso sul risultato finale. La squadra è alquanto competitiva e gioca un buon calcio. Forse occorrerà più cattiveria agonistica ed essere più cinici. Magari abbiamo una rosa un tantino limitata, anche alla luce di infortuni e squalifiche”.

Per questo occorrerà quindi intervenire sul mercato? “Anche se bisognerà attendere i primi di dicembre alla riapertura del calcio mercato, proveremo ad ingaggiare almeno due-tre elementi in grado di ampliare una rosa già alquanto competitiva. Ci tengo a ribadire che l’attuale organico a disposizione di mister Carlini verrà rinforzato e tutti gli attuali giocatori godono della nostra incondizionata fiducia. Peccato per l’infortunio di Emanuele Simone, un elemento importante nel nostro scacchiere”.

Visto il momento difficile e delicato doveroso un appello alla tifoseria? “Domenica al “Popolla” arriva il Tecchiena – conclude Simone Lucchetti – Secondo me è una partita come le altre e appare evidente che bisognerà vincerla per il delicato momento che stiamo attraversando. Vorrei per questo invitare tutti i nostri sostenitori ad essere presenti sigli spalti e incitare la squadra dall’inizio alla fine. Personalmente sono convinto che questo trend negativo sia destinato a finire e il Ceccano possa iniziare quella risalita verso posizioni di classifica più consone al suo valore e al suo blasone”.

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici