fbpx
Menu
A+ A A-

Frosinone irriconoscibile cade a… “Picco”

Bidaoui Maiello 350 minTommaso Cappella* - Dopo sette risultati utili di fila, coincisi con quattro pareggi e tre vittorie che hanno fruttato ben 13 punti, si ferma al “Picco” di La Spezia, la serie positiva del Frosinone alla ripresa del campionato di serie B. I giallazzurri si arrendono alla squadra di Italiano al termine di una gara nel corso della quale sono stati anche sfortunati per aver colpito per ben due volte i legni della porta ligure. Un vero peccato perché i piani alti, compresi i playoff, si allontanano sempre più, anche se il campionato è ancora lungo e si può recuperare. Ha inciso anche qualche assenza importante come quelle di Ariaudo, Paganini e, nel corso della gara, di Ciano, oltre a quella d lungo corso di Trotta.

Parte bene il Frosinone e al 2’ Ciano serve in area Dionisi il quale tira in diagonale e pallone che si stampa sul palo. Risponde lo Spezia al 9’ con Mastinu il quale avanza e lascia partire un gran tiro ma Bardi è bravo a mandare in angolo. Al 17’ angolo per il Frosinone con Ciano, nessuno interviene e per poco Scuffet non viene beffato, la difesa ligure si rifugia di nuovo in angolo. Lo Spezia passa al 27’ quando Maggiore apre sulla sinistra per Bidaoui il quale dal fondo rimette al centro dove Gudjohensen anticipa tutti e mette alle spalle di Bardi. Subito dopo è proprio l’estremo difensore giallazzurro ad evitare il raddoppio ancora sull’attaccante islandese. Il Frosinone prova a reagire ma i padroni di casa controllano fino al riposo.

Ad inizio ripresa Nesta toglie Ciano, che accusa qualche problema fisico, e inserisce Novakovich. Al 12’ il pareggio sembra cosa fatta e invece, per la seconda volta, il palo nega il gol ad Haas su tiro cross rasoterra di Zampano. Dopo un gol annullato a Bidaoui giustamente per fuorigioco, ci prova Gori al 17’ con un tiro dal limite ma Scuffet non si fa sorprendere. Alla mezz’ora Brighenti al limite dell’area si fa rubare palla dal solito Bidaoui che tira e Bardi si deve superare. Ma proprio il giocatore marocchino al 45’ va via in contropiede, supera anche l’estremo difensore giallazzurro e deposita in rete per il 2-0 finale.

Ed ora la squadra di Nesta è attesa dal match interno di sabato pomeriggio alle ore 15.00 contro l’Empoli che, in questo turno, ha impattato 1-1 al “Castellani” con il Venezia. Scontato che questo dovrà essere un appuntamento da non mancare da parte di Brighenti e compagni per riprendere la corsa verso le zone nobili della classifica. Anche perché possono contare sempre sul calore e l’incitamento degli oltre diecimila meravigliosi tifosi giallazzurri.

*Giornalista volontario in pensione

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici