fbpx
Menu
A+ A A-

Frosinone, due legni negano la vittoria a Pisa

Tribuzzi Ingrosso 350 mindi Tommaso Cappella* - Dopo due sconfitte di fila contro Benevento e Crotone coglie un pareggio a Pisa il Frosinone nell’ultima gara di andata del campionato di serie B. Un punto che muove la classifica e che consente soprattutto di restare agganciati alla zona playff con una lunghezza di vantaggio sulle immediate inseguitrici. E ancora una volta, ad essere onesti, occorre dire che la squadra di Nesta è stata alquanto sfortunata con due legni colpiti da Ciano e Dionisi che allungano così la lunga serie in questo torneo.

Rispetto alla gara interna con il Crotone il tecnico giallazzurro lascia fuori Haas e Zampano e inserisce Tribuzzi e Beghetto. Bruttissimo primo tempo su entrambi i fronti, ravvivato solo nel finale. In avvio pressing alto del Frosinone e Pisa che fa fatica a costruire gioco. Al 10’ uno scontro di gioco tra Bardi e Ariaudo fa tenere in apprensione la panchina giallazzurra, tanto che, dopo una decina di minuti, proprio l’estremo difensore canarino in stato confusionale è costretto a lasciare il posto a Iacobucci. Qualche istante prima Ciano prima colpisse la base del palo su punizione e poi divora un gol mandando alto. Tocca poi a Birindelli lasciare il terreno di gioco, sostituito da Pinato, per una violenta pallonata ad un occhio da parte del suo compagno di squadra Aya. A tre minuti dal riposo clamorosa palla-gol per il Frosinone: dal fondo rimette in area Ciano, pallone che arriva a Beghetto che anticipa tutti e, dopo aver stoppato la sfera, a tre metri dalla linea di porta tira debolmente di destro e Gori para a terra.

Nella ripresa parte bene il Frosinone che all’8’ potrebbe passare in vantaggio. Batte un angolo Ciano, prolunga di testa Brighenti con pallone che arriva a Dionisi il quale tira sotto misura e la traversa gli nega il gol. Subito dopo è Tribuzzi che, defilato sulla destra, tira debolmente tra le braccia di Gori. Al 23’ cross di Beghetto, si impossessa della sfera Dionisi il quale controlla e tira ma la stessa finisce sull’esterno della rete. A questo punto le due squadre accusano una certa stanchezza e il gioco è alquanto spezzettato. Finisce così sul nulla di fatto tra Pisa e Frosinone i cui giocatori e addetti lavori al triplice fischio di Illuzzi di Molfetta si scambiano a centrocampo gli auguri e si danno appuntamento al 14 maggio dell’anno che verrà.

Ed ora il campionato si fermerà per la lunga sosta e, nello stesso tempo, prenderà il via la sessione invernale del calcio mercato, con il Frosinone alle ricerca di una prima punta. Il torneo cadetto riprenderà venerdì 17 gennaio alle ore 21,00 con l’anticipo al “Benito Stirpe” tra la squadra di Nesta e il Pordenone, vittorioso per 1-0 in questo turno tra le mura amiche con la Cremonese, valido per la prima giornata di ritorno. Per i giallazzurri occorrerà ripartire dal risultato positivo colto contro il Pisa e soprattutto vendicare il pesante rovescio per 3-0 nel match di andata.

 *Giornalista volontario in pensione

Pubblicato in Frosinone Calcio
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici