fbpx
Menu
A+ A A-

Frosinone, la corsa verso la serie A si ferma ad Empoli

Bisognerà cominciare a pensare ai playoff, cercando di centrare almeno il terzo o quarto posto

Dionisi Romagnoli 390 minTommaso Cappella* - Dopo aver superato nelle battute finali lo Spezia, riaprendo di fatto le speranze di promozione diretta in serie A, il Frosinone esce sconfitto dal “Castellani” contro l’Empoli dell’ex Pasquale Marino che di contro rientra a pieno titolo nella zona playoff. Una gara che avrebbe dovuto dare tante conferme e aspettative dopo la convincente prova contro i liguri di Italiano. Ma così non è stato ed ora, a cinque giornate dal termine, bisognerà cominciare a pensare ai playoff, cercando di centrare almeno il terzo o quarto posto per entrare in lizza nel secondo turno.

Assenti gli infortunati Tabanelli e Matarese, oltre a Vitale non convocato, rispetto alla gara con lo Spezia il tecnico Nesta apporta due sole novità nello schieramento iniziale: Ariaudo al centro della difesa per Szeminski e Dionisi per Ciano in attacco. Già al 10’ Frosinone vicino al gol: iniziativa di Rohden il quale tutto solo dentro l’area, servito da Dionisi, tira al volo a colpo sicuro ma Brignoli si supera. Ancora tentativi dei giallazzurri sempre con Rohden e Salvi al 15’ e 16’ e Dionisi al 18’. Al 28’ Novakovich divora un gol praticamente fatto davanti la porta di Brignoli e, subito dopo, l’Empoli passa: Antonelli sulla sinistra serve in profondità Bandinelli che crossa dal fondo, velo di Mancuso, sfera che arriva a Ciciretti tutto solo il quale di sinistro insacca per l’1-0 con cui si conclude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa Nesta lascia negli spogliatoi Novakovich e inserisce Ciano e al 12’ toglie Gori e getta nella mischia Maiello, uno dei tanti ex della gara. Sfortunato il Frosinone al 14’ quando D’Elia crossa e Ciano “spizza” la sfera quel tanto da mettere fuori gioco Dionisi pronto a battere a rete. Tanti gli errori in fase di appoggio e anche un pizzico di sfortuna non consentono al Frosinone di concretizzare e pervenire quindi al pareggio. Al 20’ cross di D’Elia, tiro al volo di Ciano ma è “sporco” e pallone sul fondo. Al 25’ l’Empoli va vicino al raddoppio ma il gran tiro da fuori area di Bajrami trova Bardi alla deviazione in angolo. Alla mezz’ora il Frosinone resta in dieci perché Haas, già ammonito, ferma con le cattive Ciciretti, rimedia il secondo giallo e Sacchi lo espelle. Al 35’ cross di Beghetto, testa di Rohden, grande rovesciata di Citro con Romagnoli che respinge con un braccio, ma Sacchi lascia proseguire. Assalto finale della squadra di Nesta, ma l’Empoli controlla, trova anche il secondo gol in chiusura su rigore ancora con Ciciretti e porta a casa i tre punti che lo portano al settimo posto in piena zona playoff.

Archiviata questa amara trasferta toscana, si torna subito in campo perché lunedì sera alla ore 21,00 allo “Stirpe” arriva la Juve Stabia, superata all’andata per 2-0 al “Menti” di Castellammare grazie al gol iniziale di Beghetto e al rigore nel recupero di Ciano, e che, in questo turno nell’anticipo delle 18,45, ha pareggiato 1-1 tra le mura amiche con la Virtus Entella. Ci si attende da Brighenti e compagni il pronto riscatto, non fosse altro per puntare alle zone alte della classifica in funzione, come detto, della disputa dei playoff.

*Tommaso Cappella, Giornalista volontario in pensione

Pubblicato in Frosinone Calcio
Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici