fbpx
Menu
A+ A A-

Calcio. “Un Ceccano da 10 e lode, ma occorre più sostegno economico”

 

 

Il presidente Masi: “Un Ceccano da dieci e lode, ma occorre più sostegno economico”

di Tommaso Cappella
Curva Ceccano 350 minCECCANO – Un avvio di campionato così scoppiettante da parte del Ceccano non si verificava da tempo. I rossoblù, infatti, nel girone E del torneo di Promozione, dopo tre giornate di campionato, sono a punteggio pieno, al pari del Nuovo Cos Latina che affronteranno tra quindici giorni nel capoluogo pontino, mentre dopodomani alle ore 11,00 al “Popolla” se la vedranno con il fanalino di coda Monte San Biagio. A tenere banco comunque vi è anche la situazione societaria, dopo le dimissioni del presidente Thomas Iannotta e del direttore generale Sergio Milo, con la nomima alla massima carica dell’avvocato Gianluca Masi. Proprio con quest’ultimo quindi si fa il punto della situazione. “Il Ceccano - esordisce il massimo dirigente rossoblù - in questo momento ha una doppia faccia: quella societaria, per le conseguenze derivanti dalle dimissioni di Iannotta, e il campo che ci sta dando molte soddisfazioni. Dal punto di vista societario stiamo cercando di far fronte alla situazione che si è venuta a creare per le dimissioni di Iannotta, inaspettata perché ci ha messo nelle condizioni di dover cercare il supporto che lo stesso Iannotta garantiva, attraverso l’ingresso di altre persone. Io in prima persona, ma anche l’ex direttore generale, che continua a dare una mano, e gli altri dirigenti, ci stiamo spendendo ogni giorno, anche presso le istituzioni, quindi con un colloquio diretto con la nuova amministrazione comunale, per cercare di trovare il giusto supporto e poter garantire al Ceccano il prosieguo di questa stagione, ma anche e soprattutto una progettazione per le stagioni future. Le idee sono tante, i progetti sono tanti, ma è chiaro che abbiamo bisogno del sostegno soprattutto economico perché naturalmente, senza il sostegno economico, non possiamo dar seguito a quelle che sono le nostre idee, a quelli che sono i nostri progetti. Ci sono alcune trattative in corso per l’ingresso di soggetti nuovi, ma ancora nulla di concreto. Speriamo che, unendo l’entusiasmo dei tifosi e i risultati della squadra, possiamo attirare l’attenzione di altre persone che possano aiutarci per il bene del Ceccano e di Ceccano, per non lasciare la squadra in mano a qualche investitore non ceccanese che poi potrebbe, da un momento all’altro, portarci via titolo e squadra”.

Ve lo aspettavate un avvio così scoppiettante da parte della squadra? “La squadra è forte e unita. Continua ad allenarsi con grande passione e grande entusiasmo. Chiaramente le prime tre giornate di campionato che ci hanno visto uscire dal campo sempre con i tre punti e anche il turno di Coppa Italia che ci ha visto vittoriosi sull’Anitrella, hanno dato tanto entusiasmo al gruppo. La società è molto soddisfatta del comportamento dei ragazzi. E lo è anche del lavoro che stanno svolgendo mister Carlini e il suo staff”.

Dopodomani c’è da superare lo scoglio Monte San Biagio, in attesa della sfida al vertice con il Nuovo Cos Latina? “Domenica (dopodomani n.d.c.) ci aspetta una partita che, solo sulla carta, sembrerebbe facile perché è con il Monte San Biagio ultimo in classifica a zero punti, anche se ha una partita in meno. Contemporaneamente vi sarà lo scontro d’alta classifica tra Isolaliri e Nuovo Cos Latina che potrebbe favorirci, visto che noi giochiamo in casa con l‘ultima della classe. Vediamo cosa succederà”.

E finalmente la squadra potrà avere il sostegno dei propri tifosi? “Me lo auguro – conclude l’avvocato Masi – dal momento che proprio questa mattina (giovedì n.d.c), è arrivata la disposizione del comitato regionale circa la presenza del 15% di tifosi sugli spalti, anche se, a due giorni dalla gara, occorrerà risolvere alcune problematiche burocratiche”.

Infine per quanto riguarda lo stato di salute della squadra, in vista del match con il Monte San Biagio, il tecnico Mirco Carlini avrà tutti a disposizione, fatta eccezione per il difensore La Prova, ancora infortunato, ma che dovrebbe riprendere la settimana prossima. Per cui quasi sicuramente scenderà in campo la stessa formazione che ha battuto sia il Montenero che il Sabaudia. Soprattutto ci si aspetta il poker di vittore, magari anche con l’apporto della sua meravigliosa tifoseria.

Tommaso Cappella-Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920
Pubblicato in Sport notizie
Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici