fbpx
Menu
A+ A A-

Frosinone sconfitto a Monza si ferma sul più bello

 Frosinone Calcio

Dopo risultati utili di fila con 4 vittorie e 1 pareggio, ecco lo stop

di Tommaso Cappella
Kastanos DErrico Parzyszek 390 minSi ferma sul più bello il Frosinone. Dopo cinque risultati utili di fila con quattro vittorie e un pareggio, i giallazzurri cadono al “Brianteo” per 2-0 al cospetto di un Monza che, oltre a centrare il secondo successo di fila e dover recuperare la gara con il Lanerossi Vicenza, si porta a ridosso dei playoff. Una prova da dimenticare da parte di Brighenti e compagni, anche se impegno e buona volontà non sono mancati. Soprattutto da dimenticare la gara dei vari Rohden, Parzyszek e Kastanos, incappati in una giornata veramente storta. Un ko che rallenta la corsa verso la prima o la seconda piazza utile pe effettuare il salto diretto in serie A.

Il tecnico Nesta, per questa trasferta, recupera Szyminski, il quale parte dalla panchina, mentre sono out per infortunio Capuano e Gori, e apporta tre modifiche nello schieramento iniziale rispetto al vittorioso match interno con la Cremonese. Dentro Curado, Salvi e Parzyszek al posto rispettivamente di Capuano, Zampano e Novakovich. Le due squadre in avvio si studiano, anche se il Monza tenta di fare la partita ma i ritmi sono bassi. All’8’ Salvi commette fallo al limite dell’area su D’Errico, va alla battuta Fossati il quale manda di pochissimo sopra la traversa. La gara è molto tattica e nessuna delle due squadre cerca di scoprirsi. Ci prova al 23’ su punizione anche il Frosinone con il solito Ciano, pallone di pochissimo a lato. Occasionissima per i brianzoli al 39’ con Armellino il quale avanza e dal limite tira all’incrocio dei pali, ma Bardi ci arriva e manda in angolo. Ed è questo l’unico sussulto di un primo tempo alquanto deludente.

Nella ripresa il Monza rientra deciso a passare. Al 1’ azione personale di D’Errico, gran tiro e pallone che si stampa sul palo. Ma quattro minuti dopo la squadra di Brocchi passa: Barberis apre sulla sinistra per Marcos Augusto, cross sul secondo palo dove si fa trovare pronto e solo Gytkjaer che insacca. Potrebbe pareggiare subito dopo il Frosinone, ma la conclusione di Salvi vede Lamanna alla bella respinta. Nesta toglie Rohden e Parzyszek e manda in campo Dionisi e Novakovich. Insiste però il Monza e al 21’ Bardi si deve superare su gran tiro di Carlos Augusto. Al 25’ arriva però il raddoppio: Boateng serve in profondità Mota il quale va via in contropiede e supera l’estremo difensore giallazzurro. Il Frosinone è alle corde e, subito dopo la mezz’ora, ancora Mota, su cross di Donati, costringe Bardi alla respinta. Poi i padroni di casa controllano la sterile reazione degli ospiti e portano a casa tre meritatissimi punti.

Ora il campionato osserverà una giornata di riposo per gli impegni di domenica 15 e mercoledì 18 novembre della Nazionale nella Uefa Nations League con Polonia e Bosnia & Herzegovina, preceduti dall’amichevole di mercoledì 11 a Firenze con l’Estonia. Alla ripresa il Frosinone, nell’anticipo di venerdì 20 novembre alle ore 21,00 allo “Stirpe”, riceverà il Cosenza che, in questo turno ha perso 2-1 tra le mura amiche con il Brescia. Da parte di tutto l’ambiente l’auspicio è che i giallazzurri dimentichino questo passo falso e riprendano il cammino verso quell’obiettivo che la società presieduta da Maurizio Stirpe ha fissato che prevede un ritorno, come detto, quanto prima nella massima serie.

*Tommaso Cappella, Giornalista volontario in pensione

Pubblicato in Frosinone Calcio
Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici