Menu
A+ A A-
Promozioni Google AdSense

Papoccia centra il... tredici

Papoccia vince 13ªCorsadelCuore 2018 350 260Tommaso Cappella* - Diego Papoccia ha fatto tredici. E' andata infatti all'atleta di Ferentino la 13esima edizione de 'La Corsa del Cuore', disputata domenica mattina a Morolo, mentre tra le donne ha visto trionfare per la prima volta Alessandra Scaccia. Per quanto riguarda la 'Corsa delle Coppie', andata in scena per il terzo anno di fila, la vittoria è andata al duo formato da Roberto Mastroianni e dalla stessa Scaccia. La gara podistica, sulla distanza di 10 chilometri, con partenza in perfetto orario alle ore 9,30, organizzata dalla Pam Morolo presieduta da Dario Pietropaoli, con il patrocinio dell'amministrazione comunale, sotto l'egida del Coni e della Uisp-Sport per Tutti, comitato di Latina, ha visto al via 261 podisti provenienti da ogni angolo della Regione Lazio e addirittura dalla Calabria, come nel caso di Roberto Rossi, nativo di Vico nel Lazio. Come detto, la vittoria è andata, per il secondo anno di fila, a Diego Papoccia, portacolori della Pam Morolo, il quale ha preceduto ancora una volta Fabio Lupinetti dell'Atletica Città dei Papi di Anagni e Soufyane El Fadil della Runner Team Colleferro. In campo femminile, come detto, iscrive il sui nome per la prima volta nell'albo d'oro Alessandra Scaccia dell'Aurora Segni. Sul traguardo ha preceduto per distacco Catia Addonisio della Uisp Latina, con Grazia Mazzano della Gavignano Runner ad occupare il terzo gradino del podio. Per quanto riguarda le coppie, come detto, il tandem Mastroianni-Scaccia ha preceduto il duo formato da Marco Francia e Catia Addonisio della Uisp Latina e Fabio Lupinetti e Fiorella Sordi dell''Atletica Città dei Papi. Per quanto riguarda le società il primo posto è andato all'Atletica ColleferroSegni con 34 atleti all'arrivo e ha preceduto la Endurance Training di Frosinone con 25 e l'Atletica Ceccano con 20.

Prima della partenza, si è assistito al commovente abbraccio tra il presidente Pietropaoli e Antonio Falce, accompagnato da Franco Mastronicola, ex giocatore della Bellator Frusino di calcio a5, marito di Lidia Guglietti, tesserata della Pam Morolo e scomparsa a gennaio di quest'anno per un male incurabile. Per quanto riguarda la cronaca della gara di domenica mattina, seguita dallo speaker ufficiale Antonio Sorrenti, in avvio scattano subito in testa Papoccia e Lupinetti, con El Fadil ad inseguire. Al termine del secondo giro i due battistrada sono praticamente appaiati. E' negli ultimi due chilometri, nel tratto pianeggiante, che il portacolori della Pam Morolo distanzia di cinque secondi Lupinetti e va a trionfare per il secondo anno di fila. Senza storia invece la vittoria di Alessandra Scaccia, tra le donne, scattata in testa sin dall'avvio e va a vincere con un evidente distacco sulla Addonisio. «E' la prima volta – si limita a dire a fine gara la podista di Frosinone – che gareggio a Morolo, incamerando la quinta vittoria in due mesi. Sensazioni bellissime e percorso fantastico. Ho avuto vita facile e quindi gara che ho potuto controllare tranquillamente».

«Sapevo che Lupinetti va forte in salita – è il breve commento di Papoccia – Questo percorso è molto impegnativo. Ho dovuto quindi aspettare gli ultimi due chilometri per effettuare lo strappo decisivo e andare a vincere. Complimenti però a Fabio (Lupinetti ndc) ».
Al termine le premiazioni sono state effettuate dallo stesso Pietropaoli e dal sindaco Anna Maria Girolami. Tra i premiati anche Andrea Romano, atleta paralimpico, tesserato con la Nuova Podistica Latina. A seguire per tutti gli atleti è stato degustato un 'pasta party' e a tutte le donne classificate è stato offerto, come da tradizione consolidata negli anni, un simpatico dono. Visibilmente soddisfatto in chiusura di giornata il presidente Dario Pietropaoli il quale non si è risparmiato nei ringraziamenti.

«Anche questa tredicesima edizione va in archivio con grande soddisfazione - si è limitato a dire in chiusura di mattinata Dario Pietropaoli – Doverosi i ringraziamenti. Intanto al sindaco Anna Maria Girolami la quale ha svolto anche il servizio di medico della corsa. E poi i Carabinieri, la Polizia Municipale e la Protezione Civile. Un grazie particolare va anche ai i miei collaboratori Luca Schiavi e Massimo Carbone, oltre ai fratelli Cristiano e Marco Boccia de Il Corridore di Frosinone e la Uisp di Latina. Infine tutti i componenti il ristoro, a cominciare dalla signora Patrizia De Silvestri, oltre a Laura Giorgio, Paolo, Valter e i componenti del Comitato San'Antonio Abate nelle persone di Marco, Mafaldo, Antonio e per ultimo, ma ultimo, Roberto Biondi. L'arrivederci è alla prossima edizione».

*giornalista volontario in pensione

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici