fbpx
Menu
A+ A A-

Frosinone: Madonna della Neve, stagione da incorniciare

PALIANO COPPA1 350 mindi Tommaso Cappella, Ufficio Stampa - La squadra del rione di Frosinone ha stravinto il campionato e la Coppa provinciale Under 17. Al secondo anno dalla sua ricostituzione, la gloriosa società Madonna della Neve del quartiere omonimo di Frosinone ha centrato obiettivi importanti per quanto riguarda il settore giovanile, primo fra tutti quello della vittoria nel campionato e in Coppa Under 17. Buono anche il comportamento degli Under 16, allenati da Giulio D'Alessandris, giunti quarti, e degli Under 15, guidati da Antonio Colagiovanni. Per quanto riguarda la Scuola Calcio oltre 50 gli iscritti tra Esordienti, Pulcini, Primi Calci e Piccoli Amici. “Abbiamo ripreso l'attività con tanto entusiasmo – tiene a sottolineare il presidente onorario, nonché dirigente storico della società del capoluogo Aldo Pompili – Ho visto tanti giovani crescere in questa gloriosa realtà di cui mi vanto di essere un dirigente storico. Nella nuova struttura di Via Armando Fabi i nostri ragazzi stanno svolgendo un'attività educativa e di crescita sociale molto importante. E questo anche grazie all'impegno e alla professioniltà di gente come Antonio Colagiovanni, Giulio D'Alesadris e tutta l'attuale dirigenza. Una stagione, quella appena conclusa, che ci ha regalato belle soddisfazioni, soprattutto con l'Under 17 che ha vinto il campionato e la Coppa”.

Un discorso a parte quindi va fatto proprio per gli Allievi Under 17. Bellissime le parole postate sui social da parte dei genitori dei ragazzi che hanno vinto sia il campionato che la Coppa provinciale. “La Madonna della Neve”, una squadra di calcio come tutte le altre, cosa c’è di strano? Una squadra di calcio come ce ne sono tante, formata in amicizia dagli stessi giocatori che l’anno scorso si erano ben comportati avendo raggiunto la quarta posizione del campionato provinciale, che vanta come allenatore una vecchia “bandiera” del Frosinone (Antonio Colagiovanni, uno di noi, un ragazzo nato e cresciuto nel nostro quartiere), con ben tre dirigenti sportivi novizi, padri di altrettanti giovani calciatori presenti in squadra e con “indomito” spirito sportivo. Quest’anno lo staff tecnico aveva deciso di compiere qualcosa, che so, di straordinario, un’impresa assoluta, qualcosa che sconvolgesse le coscienze, che desse una scossa al panorama calciofilo giovanile, che sortisse l’effetto di una “bomba” nell’intero movimento sportivo. E cosa poteva fare una “squadretta di provincia” di così “straordinario ed altisonante”? Si poteva fare bella figura al successivo campionato provinciale 2018-2019? Di più! Si doveva essere protagonisti al campionato? Di più! Si doveva vincere il campionato stesso? Di più! Si doveva “dominare” il campionato? Di più! Si doveva chiudere “imbattuti”? Di più! Ma allora, che cosa si poteva fare di così eccezionale e sublime per raggiungere il massimo traguardo possibile? Ecco, con il procedere del campionato e lo “snocciolarsi” delle vittorie, si è cominciato ad “intravedere ed assaporare” il massimo traguardo che era possibile raggiungere. Visto che siamo la “Madonna della Neve”, dobbiamo ottenere un ruolino di marcia attinente all’appellativo della Vergine Maria, cioè “Immacolato”. Ecco la meta anelata, ecco il traguardo “impossibile”, si dovevano disputare tutte le 20 partite di campionato raggiungendo un... filotto di 20 vittorie. Gli epiteti dei supporters si sono sprecati: “siete pazzi”, ““non ce la farete mai”, “presuntuosi”, “una cosa assurda”, ed altro. Il campionato di calcio è finito ed il risultato in classifica proferisce la seguente sentenza: totale di 20 partite disputate, che hanno comportato 20 vittorie, a fronte di 0 sconfitte e 0 pareggi. Un ruolino di marcia assolutamente “immacolato”. Questo era l’obbiettivo di assoluto valore che solo una squadra agguerrita, tosta, compatta, lucida, cinica, con i cosiddetti “attributi”, poteva “aspirare” a raggiungere. Noi genitori abbiamo subito un turbinio di emozioni che solo chi ha vissuto l’ambiente può capire, passando dalla gioia più sfrenata al pianto, sempre tenendo bene in alto l’onore della Società. Abbiamo speso tempo, cuore, anima, in questa “avventura”, e dopo un anno così intenso, possiamo dire la fatidica frase “ c’ero anch’io”. Stiamo vivendo, dal punto di vista calcistico, un periodo straordinario, magico, e nessuno, dico nessuno, può offuscare il raggiungimento di tale traguardo. E chi dobbiamo ringraziare per averci regalato questa “cavalcata” trionfale, se non i protagonisti assoluti. Lo staff societario: Pompili Aldo, D’Alessandris Giulio, Pirozzi Renato, Colagiovanni Antonio, gli allenatori Santopadre e Di Palma, i dirigenti Angelozzi Valerio, Marcucci Giorgio, Di Padua Pia Vincenzo. E soprattutto i giocatori. I portieriSCUOLA CALCIO 350 min Pigliacelli Elia, Fanfarillo Giacomo, i difensori Oddi Lorenzo, Tallini Francesco, Hassan Amro Mohamed El, Di Padua Pia Davide, Celli Michele, Nadif Moussin, Mahjobi Youssef, i centrocampisti Angelozzi Daniele, Marcucci Riccardo, Celani Riccardo, Francivalli Flavio, Miledi Paolo e gli attaccanti Cristofani Andrea, Federico Francesco, Fortini Andrea, Fedi Nicolò, Zeppieri Matteo, Ciangola Cristiano. "Grazie di esistere da Valerio Angelozzi a nome di tutti i genitori”.

Questo l'organigramma societario Asd Madonna Della Neve: Presidente: D'alessandris Giulio; Presidente Onorario: Pompili Aldo; Vice Presidente : Colagiovanni Antonio; Responsabile Impianti: Pirozzi Renato; Segretario: Testa Alberto; Dirigenti Accompagnatori : Under 17: Angelozzi Valerio, Di Padua Pia Vincenzo, Marcucci Giorgio

Organico Asd Madonna Della Neve: Under 16: Renna Giuseppe, Gatta Francesco; Under 15: Pizzutelli Antonio, Fratangeli Simone; Responsabile Scuola Calcio: Colagiovanni Antonio; Assistenti in campo: Buerti Stefano, Di Palma Samuele, Del Monte Giuseppe; Allenatori: D'alessandris Giulio, Colagiovanni Antonio, Pirozzi Renato

Questi I Giocatori Under 16: Arci Filippo, Arduini Nicolò, Belli Alessandro, Caprara Andrea, Cataldi Alessandro, Ciano Antonio, D'alessandris Lorenzo, De Rasis Jacopo, Diana Simone, Fratangeli Andrea, Gatta Leonardo, Gualdini Gianmarco, Lombardi Jacopo, Magliocco Riccardo, Marcoccia Damiano, Minotti Cesare Giovanni, Naclerio Niccolò, Paniccia Gianmarco, Renna Angelo, Santucci Edoardo, Sredkov Antonov; Preparatore Dei Portieri: Cestra Daniele; Allenatore: D'alessandris Giulio.

Questi i giocatori Under 15: Murolo Giovanni, Maddaleni Mattia, Marzallo Diego, Pizzutelli Umberto, Trulli Francom Volla Gabriele, Murolo Vincenzo, Antonucci Bryan, Antinori Pierfrancesco, Coppotelli Matteo, Di Pofi Gabriele Massimo, Fratangeli Samuele Frisulli Manuel, Quattrociocchi Luca, Quattrococchi Giulio,, Altobelli Stefano, Barba Antonio, Ceccarelli Fabrizio, Lleshi Giulio, Tagliaferri Mattia, Tagliaferri Matteo; Allenatore: Colagiovanni Antonio; Dirigenti Accompagnatori: Pizzutelli Antonio, Fratangeli Simone.

Questi i ragazzi e bambini della Scuola Calcio: Cannone Leonardo, D'Erme Gabriele, Ceccarelli Alessandro, Giammaria Lorenzo, Vettraino Giovanni, Crescenzi Manuel, Crescenzi Luca, Pigliacelli Nikolas, Arduini Jacopo, Torturro Gabriele, Colasanti Francesco, Cristini Federico, Cegli Francesco, Trocchi Mattia, Notargiacomo Gabriele, Di Nardo Jacopo, Pirozzi Samuele, Stasolla Emanuele, Gabriele Leonardo, Bellingeri Luca, Vona Simone, D'Emilia Matteo, Fasani, Vacca Mattia, Traversi Enrico, Gabriele Erniani, D'Emilia Jacopo, Brugnetti Diego, Mastrogiacomo Nicolò, Mercurio Eduardo, Calabrese Paolo, Colelli Riano Alessandro, Colelli Riano Riccardo, Pica Alessandro, Vettraino Michele, Fichera Alessandro, Ceccarelli Alessandro, Bono Gabriele, Marcoccia Emanuelem Coppotelli Leonardo, Di Pofi Nicolò, Gatta Piergiorgio, Piacentino Gabriele, Martini Andrea, Pica Matteo e Ferrante Matteo; responsabile: Colagiovanni Antonio; assistenti in campo: Buerti Stefano, Di Palma Samuele e Del Monte Giuseppe.

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici