fbpx
Menu
A+ A A-

Chi ha competenze o coscienza, solleciti, spinga, denunci

  • Scritto da  Maurizio Proietto

S.Maria a fiume 390 260 mindi MaurizioProietto, già Sindaco di Serrone, coordinatore di LeU - area nord frusinate - UNOeTRE.it ha organizzato un momento di discussione e approfondimento pieno di competenze, spunti politici, amministrativi, spinte alla ricerca di nuovi equilibri e soluzioni condivise. Un grazie a Padre Antonio Mannara, che gentilmente ci ha ospitato nella sala parrocchiale di Santa Maria al Fiume.

SIN Valle del Sacco: Dobbiamo partire necessariamente, per inquadrare un argomento di questa complessità, dal fatto che anzitutto le leggi in tema ambientale, pur con le carenze evidenziate, assegnano compiti e responsabilità precise a cittadini, enti, imprese, amministratori ai vari livelli, e alla magistratura inquirente.
In questa ottica ogni azione per stimolare soluzioni è benvenuta, ma la risposta non può essere: In attesa di.. 

Se chi di dovere non agisce, chi ne ha competenze o coscienza, solleciti, spinga, denunci.
I vuoti non sono ammessi e si rischia l'oblio senza azioni impattanti o attendiste, o peggio, tendenti a minimizzare le problematiche per salvaguardare equilibri politici, o amministrativi o i potenti di turno.

Questo vale a maggior ragione per i due temi scaturiti dalla discussione principale, vale dunque per le politiche ambientali e per quelle sanitarie nei loro risvolti comunali, provinciali, regionali e nazionali.
Ognuno deve fare la sua parte!
La mancata istituzione del registro dei tumori e le politiche sanitarie seguite nel corso degli ultimi anni nella nostra provincia gridano vendetta.

Per essere sintetico e condividendo buona parte delle proposte fatte, ritengo sia da integrarle nella mozione presentata dall' On. Rossella Muroni parlamentare di LeU. A quanto diceva Mazzoli, aggiungerei il fatto che lungo le rive del fiume a partire da Valmontone, Colleferro, Anagni fino al sud della valle si continua a coltivare il terreno. Che fine fanno queste produzioni agricole?
Questa e' una situazione da gestire con effetto immediato, ovviamente tenendo conto anche delle imprese agricole che vi operano e dei loro indispensabili ristorni.

Per essere operativi e sollecitare la sede appropriata, è il parlamento, dove discutere e integrare la MOZIONE MURONI trasformandola in un ambizioso progetto di risanamento, riqualificazione e sviluppo della valle del Sacco e dell'intera provincia di Frosinone, supportandola con l'insieme di proposte e coinvolgimento di tutti gli attori in campo e soprattutto con una visione d'insieme e un cronoprogramma di azioni e politiche di breve, medio e lungo periodo. Attingere a risorse regionali, nazionali ed Europee, soprattutto perché ci sarà bisogno di ingenti investimenti e la cifra oggi messa a disposizione per il SIN valle del Sacco basterà per il piano di caratterizzazione e poche urgenze annesse.

La mozione ha il compito di far discutere, ma deve essere lo spunto su cui convogliare proposte e integrazioni, soprattutto a partire dai parlamentari delle nostre terre oggi assenti, ma vanno coinvolti appieno. Per queste cose occorre fare massa critica con il contributo di tutti, cittadini, associazioni e partiti senza escludere nessuno.
Ci sono sfide epocali oggi nell'intero pianeta, ma alla base di tutto c'è quanto scaturito a Davos nei giorni scorsi: poche decine di persone nel mondo posseggono quanto il 95 percento della popolazione mondiale e la ricchezza ha ancora la tendenza a concentrarsi.

Occorre costruire un nuovo modello di sviluppo, stabilire dove vanno messe le risorse e qui la questione si intreccia con l' incontro di oggi. Concordo con quanto detto da Roberto Rosso dei movimenti "Retuvasa" e "Rifiutiamoli", occorre ricostruire dal basso il nostro futuro senza deleghe in bianco per nessuno, dobbiamo riappropriarci del nostro futuro .
In questa ottica è importante coinvolgere sempre di più i cittadini, fare iniziative di questo genere per raggiungere lo scopo.
Lo dobbiamo a noi stessi e a quanti rappresentiamo, ma soprattutto lo dobbiamo alle future generazioni.

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici