fbpx
Menu
A+ A A-

Fiume Sacco: Nuova caratterizzazione delle fasce agricole ripariali

  • Scritto da  Civis associazione

Files:
zip.png Fiume Sacco: caratterizzazione fasce ripariali
(0 voti)

Articolo di Civis Associazione del 21 gennaio 2020

Data 2020-01-22 Dimensioni del File 507.29 KB Download 1 Scarica
CivisFerentino logo min grigioCivis associazione - SIN Bacino del fiume Sacco: la nuova caratterizzazione delle fasce agricole ripariali

Proponiamo ai lettori interssati una sintesi dell'articolo pubblicato sul sito web dell'Associazione www.civisferentino.eu corredata del del testo integrale in .pdf da scaricare.

In questo estratto invitiamo porre attenzione ai seguenti contenuti dell'articolo che qui evidenziamo :

A) Una questione che Ministero dell’Ambiente e Regione dovranno affrontare e che è stata più volte fatta oggetto di domande negli incontri della settimana scorsa, è quella dei risarcimenti dei danni ai proprietari dei terreni che hanno subito l’inibizione delle attività agricole, con la conseguente perdita di reddito dall’uso della loro proprietà.
Infatti, la loro posizione è quella di proprietari non responsabili della contaminazione, ovvero di chi non avendo provocato l’inquinamento ne subisce però le conseguenze, con il diritto di rivalersi su coloro i quali, invece, hanno provocato la detta contaminazione il cui vettore è stato ed è il fiume Sacco che ha trasportato e diffuso gli inquinanti sulle fasce ripariali.
Orbene, le autorità preposte alla tutela e salvaguardia ambientale (Comuni, Provincia, Regione e Ministero dell’Ambiente), hanno individuato i responsabili?
Esiste un atto amministrativo o una sentenza nel quale sono indicati i nomi o la ragione sociale dei responsabili, ed ai quali chiedere il risarcimento dei danni, anche ambientali?
Pare di no, che non esista un tale elenco e neppure l’individuazione -formale e riscontrata- dei responsabili della contaminazione del fiume Sacco, o almeno noi non l’abbiamo trovata.
Ebbene, i proprietari dei terreni non potranno che rivalersi, quindi, solamente sugli enti che avevano -ed hanno- l’obbligo di vigilare sullo stato ambientale del fiume Sacco?
Occorre una risposta chiara.

B) Nelle prossime settimane e mesi si succederanno diversi adempimenti, scadenze ed attività che riguarderanno la nuova caratterizzazione delle fasce ripariali.
L’associazione CIVIS nell’ambito del progetto “Appennino fragile” svolto con i volontari del servizio CCP –corpi civili di pace- è pronta a mettere a disposizione dei proprietari dei terreni in fascia ripariale del fiume Sacco (fra i quali vi sono numerosi soci dell’associazione) tutte le informazioni e la documentazione in suo possesso riguardanti l’intervento preannunciato, e a fornire spiegazioni e delucidazioni a chi ne farà richiesta a titolo assolutamente gratuito.
Chi fosse interessato può contattare l’associazione telefonicamente al numero 392 0834660 o tramite mail

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici