fbpx
Menu
  • Ambiente
A+ A A-

Oggi 2 Aprile '21 la discarica di Roccasecca non riceverà rifiuti

  • Scritto da  Umberto Zimarri

AMBIENTE e INQUINAMENTO

Una battaglia vinta, fuori casa e con gli arbitri dalla parte degli avversari

di Umberto Zimarri
Foto discarica Starnelle 2 350 minUna battaglia importante è stata vinta, fuori casa e con gli arbitri evidentemente schierati con la squadra avversaria. Ora è il momento di insistere, di ribadire le ragioni di un territorio che ha dato troppo e pagato ancor di più. La data è comunque significativa perché ribadisce, ancora una volta di più, che con la determinazione, la ragione e l’ostinazione anche i piccoli possono contrastare i grandi. Sabbia negli ingranaggi.

È davvero sconcertante parlare ancora della possibilità di ulteriori ampliamenti: non basta la cronaca di questi giorni che al netto dell’inchiesta giudiziaria fa emergere un quadro drammatico e non sono bastate le relazioni dell’Arpa e del Cnr che nel corso degli anni hanno evidenziato ripetutamente i superamenti dei valori di soglia stabiliti dalle normative. Siamo, ancora qui, perché la politica, provinciale e regionale, ha deciso di sacrificare un fazzoletto di terra non prendendo le decisioni adeguate. Ci sarebbe una parola chiave: programmazione, ma evidentemente nella stanza dei bottoni non si è voluta seguire questa strada (ed ognuno scelga la sua motivazione su questo punto). Amaramente è questa la realtà che abbiamo vissuto per venti anni e pretendiamo di non dover vivere per i prossimi.
I Problemi di Roma Capitale e l’inefficienza del ciclo dei rifiuti provinciale. Da queste due considerazioni dobbiamo partire per effettuare una riflessione pragmatica sulla situazione che stiamo vivendo ma soprattutto per scongiurare l’apertura di un nuovo bacino di Discarica. Il famigerato V bacino.

Ma Cosa significa V bacino, in parole semplici?

A livello di superficie si tratta di uno spazio di 31.567 metri quadri, praticamente 3 campi di calcio. Sono previsti cinque lotti di discarica. Il volume complessivo è, invece, uguale a 592.021 metri cubi. Il Piano Regionale dei rifiuti redatto nell’agosto del 2020, come evidenziato nella V.I.A, stima il fabbisogno della Provincia di Frosinone, fino al 2025, in 200.000 tonnellate. Se vengono autorizzati 592.021 metri cubi e la provincia di Frosinone necessità di 200.000 tonnellate la differenza evidentemente verrà occupata dai rifiuti fuori provincia e provenienti dalle bonifiche del territorio.
La possibilità che Roma individui una discarica di servizio con le elezioni alle porte è probabile come la neve a Ferragosto.
Nel medio-lungo periodo la strada da seguire è tracciata: aumento delle percentuali di raccolta differenziata, a Roma ed in Provincia, compostaggio domestico e biodigestori per trattare l’umido, fabbriche per il riciclo, efficientamento dei TMB, in modo da mandare in discarica il minimo possibile e da incenerire ancora meno. Un ciclo in cui il pubblico non sia spettatore pagante ma protagonista efficiente. Un progetto di economia circolare serio, strutturato, pensato bene e realizzato nella stessa maniera che deve tendere a rifiuti zero. Da ecologista e progressista pretendo questo.
Ma cosa fare nel breve?
Nel breve periodo, fin quando non si metterà mano seriamente a questa situazione, dobbiamo pretendere che i nostri rifiuti vengano trattati fuori dal nostro territorio. Per anni lo abbiamo fatto noi, ora è tempo che qualcuno ricambi il favore. È oggettivamente il minimo.

Umberto Zimarri - Consigliere Comunale di San Giovanni Incarico e Ufficio di Presidenza Green Italia

 

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Pubblicato in Ambiente
Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici