fbpx Clicky
Menu
  • Ambiente
A+ A A-

NO Biodigestore Anagni

  • Scritto da  Associazioni, Anagni e Valle del Sacco

ASSOCIAZIONI. AMBIENTE E INQUINAMENTO

Associazione Quartiere Cerere <>;; d'intesa con Retuvasa, Circolo Legambiente Anagni e altri, si inoltra il seguente comunicato stampa:

NO Biogas FrosinoneToday 370 minLa lettera aperta del Sindaco di Anagni Daniele Natalia sul tema del biodigestore di Anagni costituisce un maldestro tentativo di autodifesa che giunge a seguito della veemente reazione di migliaia di cittadini.

Di fatto, Daniele Natalia si è svincolato dalla responsabilità primaria di cui è stato investito tre anni fa: anteporre agli interessi privati, il bene della res publica, dei cittadini stessi, del territorio che ci ospita. Da responsabile della salute pubblica dovrebbe sapere che quel parere in conferenza dei servizi è stato dato con superficialità, cosa che non poteva permettersi e che non doveva fare.

E’ mancato lo studio, l’analisi, è mancata una collegialità ragionata con i sindaci di tutta la Valle e con le figure professionali e le realtà associative del territorio. E’ mancato il dialogo con i cittadini che hanno portato le osservazioni in conferenza dei servizi. I cittadini che il sindaco, la Provincia, la Regione, la ASL, hanno il dovere di ascoltare e tutelare. C’è una responsabilità a vari livelli che va rivelata e non rimpallata. Responsabilità da cui nessuna istituzione è esente.

Detto ciò, c’è anche da dire che si fatica a comprendere questo tentativo di “giustificazione” del primo cittadino: la strenua difesa del progetto da parte del Sindaco e la maggioranza tutta ci sono parse lampanti in sede di consiglio comunale aperto. Il fatto che si sia dato ampio spazio alla società proponente e che si sia relegato un minimo spazio alla società civile, ci è sembrato un modus operandi inusuale e poco rispettoso nei confronti dei cittadini. Anche per questo oggi la lettera del primo cittadino, lo stesso Daniele Natalia che da consigliere di Minoranza nella passata consiliatura approvava convintamente una moratoria per l’installazione di impianti di trattamento rifiuti eccedenti le necessità comunali, ci lascia perplessi. Cosa non secondaria, la questione non può essere ridotta a considerazioni di carattere tecnico: essa è ben più ampia, di largo respiro.

La questione è politica. Lo è perché oggi più che mai va ripensata l’economia di una intera Valle. Va ripensata, pianificata, strutturata. E va fatto con la società civile. L’errore nel quale non bisogna cadere è quello di guardare al territorio come a porzioni di terreno a disposizione di chi vuole speculare. La Valle non può essere soggetta a lottizzazioni in vendita ai migliori (?) acquirenti. La Valle è un luogo di condivisione che investe diverse realtà e che attende da troppo tempo una bonifica dal pernicioso inquinamento che la attanaglia. Della sua (e dunque nostra) salute sono responsabili i Sindaci, gli enti provinciali, la Regione, le ASL. Dalla sua salute dipendiamo tutti. Noi cittadini ne siamo responsabili. Per questo chiediamo a gran voce una pianificazione ex novo di tutto il territorio a beneficio dello stesso e non la svendita a privati a danno della collettività.

Ecco, le chiediamo di prendersi questa responsabilità. Sindaco, ora ci rivolgiamo a lei. Lei non è un semplice tecnocrate che dà pareri con leggerezza perché “non vincolanti”. Il parere di un sindaco ha dapprima un valore morale. Dire sì in sede di conferenza dei servizi è stato un errore. Si può riconoscere i propri errori e tornare sui propri passi. Ma lo si deve fare chiaramente e non attraverso un “j’accuse” rivolto ai cittadini. E’ un ennesimo tentativo di fuggire dalle proprie responsabilità e scaricarle sui cittadini stessi. Questo non le fa onore. Lei ha fatto le sue scelte, la comunità della Valle del Sacco farà le proprie.

Firmato:
NO BIODIGESTORE ANAGNI
coordinamento
Associazioni, Comitati, Gruppi e libere cittadine e cittadini di Anagni e della Valle del Sacco.
18 luglio 2021

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Pubblicato in Ambiente, Associazioni
Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici