fbpx
Menu
A+ A A-

Disoccupati sollecitano l'Assessore Di Berardino

Lettera inviata il 7 settembre 2020

vertenza frusinate definitivoGentilissimo Assessore Claudio Di Berardino,
a nome di VERTENZA FRUSINATE mi permetto di scriverle di nuovo poiché, ancora una volta siamo con il cappio al collo e sono circa 3 anni che questa situazione si ripete sistematicamente, ossia aspettiamo minino 6 mesi per percepire la mobilità in deroga e, siccome si mangia tutti i giorni, in questo lasso di tempo accumuliamo sempre più debiti ed il denaro che ci erogate non è sufficiente  neanche a coprirli.

Ancora una volta ci troviamo con un accordo firmato per 12 mesi e attualmente ne abbiamo percepiti solo 6 (fino al 2 luglio) con il rischio di rimanere esclusi da un ipotetico rifinanziamento degli ammortizzatori sociali, senza contare che tra il 2018/2019, almeno la seconda finestra, ha perso 6 mesi di retribuzione.
Vorrei ricordarle che ci avete ultimamente erogato circa 3500 euro per la bellezza di 6 mesi e oltretutto ci sono persone che ancora non sono state pagate, vorrei farle notare che con circa 600 euro al mese, una famiglia normale mono reddito non può tirare avanti in maniera dignitosa.
Siamo stati costretti a scegliere tra mangiare o curarci, abbiamo scelto di mangiare ovviamente.

Vorrei anche sottolineare che il nostro gruppo di disoccupati è nato proprio per necessità, perché tutte le nostre istituzioni oltre che ci avevano abbandonato a noi stessi ci avevano anche detto che la nostra mobilità finiva nel 2017 e dopo non c'era più nessuno strumento per sostenerci, invece sbagliavano o non c'era nessun interessamento verso chi allora aveva perso il lavoro.
Ci siamo informati e documentati sull'area di crisi complessa di Livorno e Piombino ed a un consiglio provinciale aperto a Frosinone l'abbiamo sottoposta  a chi di dovere, valutando  se era possibile farla applicare anche da noi.
Dopo non poche difficoltà, siamo riusciti con l'aiuto delle istituzioni tutte a farla applicare anche nel nostro territorio ottenendo così  "l'area di crisi complessa" e di conseguenza la mobilità in deroga, (e non era nostro compito).

Tutto questo ha portato alla salvezza di centinaia di famiglie.
Vertenza Frusinate ha manifestato in questi anni, sempre nel rispetto delle regole, però adesso la gente è stufa di tutta questa burocrazia, questa continua attesa non è più tollerabile.
Noi disoccupati speriamo che gli effetti della crisi sanitaria non intaccheranno minimamente le "politiche Attive". Nella nostra area c'è bisogno di ripartenza, di reinserimento al  lavoro, sia per gli over 58, con i lavori di pubblica utilità così da accompagnarli alla pensione,  sia per i più giovani così ricominceranno a vivere dignitosamente con un posto di lavoro.

Per quanto premesso, le chiediamo di intervenire con sollecitudine sulla nostra questione,  non solo per la carica che ricopre ma anche a livello umano considerando anche il fatto che questi ulteriori 6 mesi a molti di noi sono vitali per il raggiungimento dei contributi per poter usufruire della quota 100.
Giustamente, il governo centrale ha dato incentivi a pioggia a tutti a causa del Covid19, non vorremmo che noi disoccupati,  titolari di ammortizzatori sociali  già da anni, il che indica una sofferenza economica ancora prima della pandemia, rimanessimo esclusi. Sarebbe il colmo.

Certi di un suo cortese riscontro
le auguriamo buon lavoro e porgiamo distinti saluti. 

Luigi Carlini a nome del Comitato di coordinamento di Vertenza Frusinate

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici