fbpx
Menu
A+ A A-

Disoccupati sempre a caccia di notizie

Agenda dei Disoccupati

Ancora una lettera all'Assessore Di Berardino

di Luigi Carlini
vertenza frusinate definitivoAncora una volta dopo mesi e mesi di attesa, finalmente si procede per l'erogazione della mobilità in deroga spettante.
È più di una settimana che è partito l'iter per i pagamenti del denaro residuo giacente all'INPS dal 2016 al 2020 e sono (8.444.000) per 1102 disoccupati della provincia di Frosinone e Rieti,
poi con queste assurde decurtazione che vanno dal 10% al 40%, in base agli anni in cui si usufruisce  questo trattamento.
Anche se è poco, questo è per legge, purtroppo nessuna istituzione ha mai affrontato questo sgradevole problema.
Vorrei far notare sia al sindacato che alla politica, che con circa 350 /400 € mensili non si sopravvive, sfido chiunque a tirare avanti con questo denaro, (quando si decidono ad erogarli) forse sarà il caso di rivedere questa legge sulla decurtazione.
Questo lo dovete fare voi cari sindacalisti e cari politici perché siete pagati profumatamente per tutelare il vostro territorio, mettetevi una volta nei panni di un disoccupato, forse capirete la sofferenza che c'è dietro questa elemosina che ci viene data e oltretutto sempre con minimo 6 mesi di ritardo.

Dopo varie richieste di incontro ristretto  fatte dal coordinamento di Vertenza Frusinate a tutto il sindacato, finalmente hanno accettato questo confronto che si doveva tenere a Frosinone il 18 gennaio 2021, purtroppo è saltato tutto per il nuovo dpcm, non possiamo andare nei capoluoghi.

La nostra preoccupazione è che ancora non si hanno notizie  sul denaro dell'emendamento, non si hanno notizie  se la regione ha fatto richiesta di quel denaro mancante per arrivare al 2 gennaio 2021 così da agganciarsi al prossimo rifinanziamento degli ammortizzatori sociali gennaio 2021 gennaio 2022.

Queste sono le date
30 dicembre
31 dicembre
5 gennaio
13 gennaio
15 gennaio
21 gennaio
che il coordinamento di Vertenza Frusinate ha interloquito con tutto il sindacato mediante messaggi WhatsApp e mail, facendogli le solite domande,
«Avete notizie riguardante il proseguo della mobilità mediante l'Emendamento votato nell'ultima legge di bilancio?»
La risposta è stata sempre  negativa.

Visto e considerato che il sindacato non ha nessuna notizia da darci, e noi non possiamo certo permetterci di rimanere ad aspettare, allora il coordinamento di Vertenza Frusinate scrive all'assessore chiedendo quando segue

«Gentilissimo assessore,
il coordinamento di Vertenza Frusinate si rivolge a Lei ancora una volta in quanto, né il sindacato né la politica, sono in grado di darci notizie relativamente alla richiesta  delle ulteriori risorse trovate mediante un Emendamento già approvato nella legge di bilancio 2020, che ci consentirebbero di arrivare al 2 gennaio 2021 così da concludere l'accordo firmato in precedenza e conseguentemente agganciarci al  rifinanziamento della mobilità in deroga per il 2021 /2022 già approvato.
Anche se finalmente sono iniziati i sempre ritardati pagamenti della mobilità in deroga, vorrei farle notare che questi pagamenti ammontano a circa 350 /400 € mensili, vorrei proprio sapere come tira avanti una famiglia con questo denaro, certo che queste decurtazione sono inaccettabili perché partono (dal 10% al 40% in base agli anni in cui si usufruisce di questo trattamento).
Certo di questa decurtazione non è Lei il responsabile ma è una legge del Governo, Lei è pur sempre un politico ed un assessore alle politiche sociali, e come tale avrà voce in capitolo, deve fare in modo di cambiare questa situazione con l'aiuto del sindacato e degli altri politici perché è proprio indecente questo che ci accade a noi disoccupati, licenziati non per proprie colpe.
Restiamo in attesa di un suo cortese riscontro.
Distinti saluti
Il coordinamento di Vertenza Frusinate»

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici