fbpx
Menu
A+ A A-

"Meritiamo mobilità in deroga senza più decurtazioni"

 AGENDA DEI DISOCCUPATI

Richieste all'Assessore regionale e ai Sindacati

di Luigi Carlini
vertenza frusinate definitivoC'è un punto di vitale importanza che il coordinamento di Vertenza Frusinate ha inviato a tutto il sindacato in occasione dell'incontro con l'assessorato, con la speranza che si facciano promotori di tale situazione:

Impegno del governo per la concessione della mobilità in deroga senza più decurtazioni.

Il governatore della regione Sardegna agli inizi di marzo 2021 scrive al ministero del lavoro e ministero dello sviluppo economico: «L'indennita' della mobilita' in deroga e' troppo bassa, modificate le norme per le aree di crisi complessa».

Quest'appello arriva  dagli ex operai dell'Alcoa che, giunti alla terza proroga della mobilità in deroga, percepiscono un'indennità di poco meno di 500 euro.
Hanno anche inviato una lettera aperta a tutti i parlamentari eletti in Sardegna e a tutti i gruppi politici del Consiglio regionale e del territorio, chiedendo un intervento autorevole  per modificare la normativa, che comunque manterrebbe invariata la spesa dello Stato.

Mentre in Sicilia la modifica della norma l'hanno chiesta nel 2020 con questo tono: «No a decurtazione della mobilità in deroga nell’area di crisi complessa»

I sindacati con la politica locale chiedono il decreto al ministero e spingono affinché il ministero emetta un decreto di deroga alla decurtazione degli importi per la mobilità in deroga.
Così abbiamo chiesto anche noi di Vertenza Frusinate nella nostra area di crisi complessa di Frosinone e Rieti, mediante una mail inviata all'assessore al Lavoro del Lazio Claudio di Berardino, al presidente del consiglio del Lazio Mauro Buschini, ai consiglieri regionali sia nel 2020 sia nel 2021, (da notare che mentre nelle altre aree il sindacato e la politica si sono attivati in merito a questo argomento, nella nostra area siamo stati completamente abbandonati dalle istituzioni e ci siamo dovuti attivare noi per affrontare l'argomento).

Questo che segue è la sintesi  di tutte e due le mail, «vorrei farle notare che questi pagamenti ammontano a circa 350 /400 € mensili, siamo alla decurtazione del 40% vorrei proprio sapere come tira avanti una famiglia con questo denaro, certo che queste decurtazione sono inaccettabili perché partono (dal 10% al 40% in base agli anni in cui si usufruisce di questo trattamento).
Certo di questa decurtazione non è Lei il responsabile ma è una legge del Governo, Lei è pur sempre un politico ed un assessore alle politiche sociali, e come tale avrà voce in capitolo, deve fare in modo di cambiare questa situazione con l'aiuto del sindacato e degli altri politici perché è proprio indecente questo che ci accade a noi disoccupati, licenziati non per nostre colpe».

 

Questo che segue è una nota inviata da Vertenza Frusinate  Al Segretario generale della CGIL  Frosinone/Latina
Giovanni Gioia.

«Gentile Segretario.
Abbiamo avuto notizia del tuo insediamento a capo della segr. Generale  della CGIL Frosinone /Latina.
Dunque, un  Impegno importante vista la grave situazione attuale.
Vogliamo esprimerti un sincero augurio di buon lavoro.
Noi siamo un vasto gruppo di disoccupati  della Provincia di Frosinone, in lotta, da tanti anni, dentro la sigla "Vertenza Frusinate," una unione sorta per combattere la disoccupazione e la precarietà.
Da molti anni siamo esclusi dal mondo del lavoro perché abbiamo subito licenziamenti collettivi.
Noi lavoratori e lavoratrici, operai più giovani, siamo finiti in un incubo, passando, anno dopo anno, dalla cassa integrazione al licenziamento, dalla disoccupazione alla mobilità in deroga.
Abbiamo passato gli ultimi quattro anni a lottare, quasi esclusivamente, per veder rifinanziata la mobilità in deroga nelle leggi finanziarie, per le aree di crisi industriale complessa, come è da tempo buona parte della Provincia di Frosinone, una delle decine presenti in Italia.
Vogliamo contare, e ne siamo fiduciosi, nel tuo sostegno.
Sperando di avere presto l'opportunità di incontrarti, ti rinnoviamo gli auguri di buon lavoro.»

Questa che segue è la risposta del segretario generale della CGIL Giovanni Gioia.

«Grazie di cuore per gli auguri , Luigi. Anche se in un altro ruolo, ho già avuto modo di conoscere la vostra situazione. Già domani dovrebbe uscire sul Messaggero qualche riga di una mia dichiarazione su di voi. Ci incontreremo presto per approfondire, nel segno del sostegno costante che avete avuto dalla Cgil e che non mancherà certo in futuro».

 

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici