fbpx
Menu
A+ A A-

2020: uccisa dal fratello perchè ama

  • Scritto da  Mariella Fanfarillo e Nadeia De Gasperis

 Cronache e Commenti

Un post FB di Mariella Fanfarillo sull'uccisione di Caivano, presentato da Nadeia De Gasperis. Uccide la sorella perché ha un compagno trans: «Maria Paola infettata» ilmessaggero.it

uccide sorella 380 minQueste settimane sono state segnate da due terribili fatti di cronaca, figli, a mio avviso, della stessa sottocultura, fomentata dalla propaganda becera ma anche dall’indifferenza verso i temi della omofobia e della xenofobia, più in generale la mancata accettazione di qualsiasi diversità.

Sono state scritte molte parole sull’orrenda vicenda di Caivano, per raccontare la storia di Maria Paola Gagliano e di Ciro Migliore, il suo compagno, che è un ragazzo transgender.
Non è la prima volta che testate giornalistiche, anche di fama nazionale, non abbiano usato alcuna attenzione nell’uso del linguaggio. Una storia che finirà presto nel dimenticatoio, salvo per chi ha amato Maria Paola e Ciro e ha fatto il tifo per la loro coraggiosa scelta, se è vero che l’amore si può scegliere.

Tra indignazione, dolore e parole che stigmatizzano la relazione tra i due ragazzi, purtroppo dobbiamo leggere manifesti funebri che riportano la dicitura “ne danno il triste annuncio, la madre, il padre, il fratello…“ lo stesso fratello che pensava di dare una lezione “esemplare” a Maria Paola.
Resta il dolore di chi ha amato Maria Paola, quello di Ciro.
Vi lascio con le parole di Mariella Fanfarillo, madre e donna impegnata in prima linea nel sociale, per i diritti Lgbtiq, delle donne, degli immigrati, delle diversità, degli ultimi della nostra malata società. (Nadeia De Gasperis)

Mariella Fanfarillo “Poco fa una mia carissima amica mi ha chiesto come mai non avessi scritto nulla sulla drammatica storia di Maria Paola e Ciro. Non ne sono stata capace per quanto l’accaduto sia stato per me devastante.
Scrivo da madre costretta a convivere con la paura che mi attanaglia da moltissimi anni, così abituata a nascondere dietro al sorriso le preoccupazioni e le sofferenze ingenerate dall'odio e dall'indifferenza di gran parte della società.
Non voglio entrare nella narrazione dei drammatici fatti (non sono riuscita neanche a leggere tutti gli articoli); voglio puntare il dito e urlare il mio dolore in faccia ai tanti che ritengo responsabili morali di un tragico epilogo che avrebbe potuto riguardare qualunque ragazza o ragazzo trans. Perché, se è vero che l'esecutore materiale ha un' identità precisa, è altrettanto vero che molti sono i mandanti morali di un omicidio il cui movente è soltanto l'odio verso l'altro diverso da sé.

Lo è la scuola, spesso indifferente e chiusa nei confronti di argomenti che ritiene scomodi da affrontare; lo è la Chiesa, che predica odio e intolleranza, piuttosto che amore incondizionato; lo sono le Istituzioni e la politica strumentalizzante e, se non in rarissimi casi, indifferente alla sicurezza dei nostri figlii. Lo sei tu giornalista, che hai mortificato e disconosciuto Ciro nella sua vera identità. Ma, soprattutto, più di ogni altro, lo sei tu società indifferente e giudicante, che costringi persone senza nessuna colpa a vivere nell'ombra e in una ingiustificata vergogna.”

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici