fbpx
Menu
A+ A A-

Per chi suona… la sveglia

Vita difficile

Tutti contro tutti. Ma sempre poveri contro poveri.

di Ivano Alteri
LA GUERRA DEI POVERI minI dipendenti privati contro quelli pubblici, perché sono dei privilegiati; le partite Iva contro quelli pubblici e quelli privati, perché hanno un posto stabile; i disoccupati contro tutti gli altri, perché hanno un posto.

I giovani contro i vecchi, perché hanno una pensione che loro non avranno, e i vecchi contro i giovani, perché con la pensione dei vecchi ci stanno campando i giovani. Le donne contro gli uomini, perché le hanno oppresse per secoli, e gli uomini contro le donne, perché non capiscono che sono stati oppressi anche loro. Gli italiani contro gli stranieri, perché gli rubano il lavoro, e gli stranieri contro gli italiani, perché fanno un lavoro schifoso per loro conto a tre euro l’ora. Il sud contro il nord, perché lo ha saccheggiato e sottomesso, e il nord contro il sud, perché deve mantenerlo.

I negazionisti del Covid contro i sostenitori delle mascherine, perché sono delle pecore tremebonde succubi della dittatura sanitaria, e i sostenitori delle mascherine contro i negazionisti del Covid perché si lasciano manipolare da debosciati irresponsabili.

Tutti contro tutti. Ma sempre poveri contro poveri. E ognuno dice all’altro: sveglia!, senza accorgersi di vivere nello stesso incubo.

Mentre dall’altra parte c’è chi sghignazza già e prepara la bottiglia di champagne, per brindare al momento in cui potrà tornare a licenziare.

“La morte di qualsiasi uomo mi sminuisce, perché io sono parte dell’umanità”. Perciò, quando senti la sveglia suonare, non chiederti mai per chi stia suonando: essa suona per te.

Frosinone 17 ottobre 2020

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici