fbpx
Menu
A+ A A-

Stefano Fabroni dalla ASL RM 5

  • Scritto da  Stefano Fabroni

 SANITA'. Voci dal territorio

Cittadini impegnati civicamente per migliorare la qualità del SSN pubblico nei nostri territori

di Stefano Fabroni*
Asl Roma 5 Distretto G6 390 minPrendendo spunto da una nostra recente intervista su Radio Onda rossa, come Comitato salute ed ambiente ASL RM 5, vorremmo approfondire cosa significhi per noi essere dei cittadini impegnati civicamente, per cercare di migliorare la qualità del servizio sanitario nazionale pubblico nei nostri territori.

La nostra attività ultradecennale è nata dalla inevitabile constatazione che il sistema sanitario nazionale pubblico stava andando rapidamente in rovina con ricadute pesanti sulla popolazione. Nell'arco di 15 anni e anche all'interno di altre associazioni civiche, abbiamo provato ad avere un dialogo propositivo con tutte le istituzioni pubbliche delegate a garantire l'erogazione dei servizi socio-sanitari. Quindi, ci sono stati incontri ufficiali, convegni, manifestazioni, comunicazioni su mass media e social con ASL, regione Lazio, sindaci del territorio, sindacati, eccetera nella speranza di avere ascolto e di poter partecipare ad un miglioramento delle condizioni di grave sofferenza socio-sanitaria di un territorio di circa 500 mila cittadini.

In questa ASL come più volte riconosciuto dagli stessi amministratori c'è un enorme carenza di posti letto per acuti (0,90 x 1000 abitanti invece del 3,7 ...come dovrebbe essere per legge!) nonché di personale sanitario, tecnologie medicali e quant'altro! Basti pensare che sono stati chiusi negli ultimi anni 3 ospedali ed uno, quello di Palestrina è attualmente da un anno centro covid. Non esiste una RMN pubblica, nemmeno nel Dea di Tivoli ma l'elenco delle carenze esistenti sarebbe lunghissimo! Si tenga presente che in questo vasto territorio, che va da Palombara Sabina a Carpineto Romano, esiste uno degli outlet commerciali più grandi d'Italia, un enorme parco giochi, l'autostrada, la zona SIN di Colleferro e della Valle del Sacco, la Valle dell'Aniene, e tante altre grosse realtà aziendali ,per cui è stato stimato che circa 2 milioni di cittadini annualmente frequentino queste località ...!

Perciò, dopo un accurato esposto alla Procura di Tivoli, abbiamo iniziato un percorso di coinvolgimento di altre realtà simili alla nostra, augurandoci di riuscire a creare una vasta rete sociale regionale, che unisca le proprie risorse umane su obiettivi comuni riguardanti la sanità pubblica. Perciò, in assonanza con quanto asserito ultimamente dal professor Silvio Garattini, riteniamo che nel servizio sanitario nazionale debbano essere realizzate,prioritariamente e progressivamente,almeno le seguenti realtà :

- 1) la vera prevenzione negli stili di vita e la tutela dell'ambiente nel quale viviamo, ancor prima delle tradizionali diagnosi e terapie delle patologie!

- 2) la domiciliazione dell'assistenza sanitaria, soprattutto per le persone anziane e fragili. Questo concetto è stato esposto recentemente anche dal Presidente del Consiglio Mario Draghi!

- 3) Cambiare la medicina di base, che dovrebbe essere svolta da medici ed operatori sanitari dipendenti del sistema sanitario nazionale pubblico e non convenzionati.

- 4) La gestione della sanità pubblica, che deve essere svincolata dal potere politico, eliminando così il concetto di aziendalizzazione della sanità, che ha ovviamente segnato il declino del sistema sanitario nazionale! Il centro di spesa sanitaria dovrebbe essere poi centralizzato per evitare le attuali notevoli discrepanze tra una realtà territoriale e l'altra...

- 5) L'accesso paritario di tutti i cittadini al sistema sanitario nazionale deve assolutamente essere realizzato nel rispetto dell'articolo 32 della Costituzione. Ciò prevederebbe una rapida revisione del titolo Quinto, che ha creato 20 sistemi sanitari regionali, che erogano i servizi socio sanitari in modo assolutamente diseguale, senza che nessuno intervenga a livello centrale!
Quindi al più presto bisogna ritornare al concetto originario e costituzionale di salute pubblica ,abbandonando l'attuale orientamento che ha delegato, molto spesso, l'erogazione delle cure a strutture private convenzionate ed a lobbies di assicurazioni, le quali, in primis pensano ovviamente al loro profitto!

Chiunque volesse interagire con noi, potrà comunque farlo tramite le seguenti pagine Facebook:
PIATTAFORMA CIVICA PER AZIONI COLLETTIVE IN AMBITO SOCIALE E SANITARIO.
COMITATO SALUTE ED AMBIENTE ASL RM5

 

* Medico

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici