fbpx
Menu
A+ A A-

Coronavirus, non abbiate paura, dice il dottor Colasanti

coronavirus

MERS Coronavirus is on a Serious Rampage minDr. Antonio Colasanti - Gli a-coronavirus sono saliti alle cronache mondiali per la loro aggressivita e pericolosità per chi ne viene a contatto. C'è da precisare che il virus è diffuso a livello globale nella popolazione umana e questi ceppi contribuiscono a circa un terzo delle comuni infezioni da raffreddore nell'uomo e solo nei casi piu gravi possono provocare polmonite e bronchiolite, sopratutto negli anziani, nei bambini e nei pazienti con difese immunitarie basse. oltre a malattie respiratorie possono causare anche malattie enteriche e neurologiche.

Il tipo Sars.Co V è comparso nel Guandong in Cina nell'epidemia del 2003 provocando una pandemia diffusa in 29 paesi con tasso di mortalita del 10 % dovuta a stress respiratori. Il meccanismo del virus è il seguente: una volta entrato nell'uomo si lega ad un recettore, una glicoproteina espressa sulla membrana della cellula bersaglio , l'anticorpo prodotto si lega a questo sulla stessa struttura cui aderisce l'agente infettivo.

Ad oggi i coronavirus sono considerati virus in rapida evoluzione grazie all alto tasso di sostituzione dei nucleotidi che formano il genoma --dna-- ed alla loro ricombinazione. Negli ultimi anni tale evoluzione e stata accellerata da fattori intrinseci quali allevamento di animali, urbanizzazione e forse uso smodato di terapie antibiotiche non necessarie. Questi fenomeni hanno permesso e facilitato l'attraversamento della barriera della specie e la ricombinazione genomica. In parole povere abbiamo un virus che per sopravvivere è diventato piu resistente e forte. I coronavirus della sindrome respiratoria trovano nei pipistrelli ed in altri volatili il loro serbatoio naturale cosi da diffondere il virus in tutto il mondo.

I precedenti

Da ricordare che a cavallo tra il 1918 e 1920 ci fu una pandemia universale mortale che uccise piu di 100 milioni di persone nel mondo dovuta al virus influenzale h1n1. Fu chiamata la grande influenza o epidemia spagnola. Infettò tutto il mondo, incluse isole sperdute dell'oceano Pacifico e del mar Glaciale Artico. La letalità gli valse la definizione di più grave forma di pandemia della storia dell umanita. Infatti causò più vittime della terribile peste nera del 16° secolo. L'influenza provocava una insufficienza respiratoria e la morte provocata da una tempesta di citochine, reazione eccessiva del sistema immunitario. Dobbiamo fare una considerazione importante: nel 1920 non avevamo a disposizione l'antibiotico scoperto da Fleming nel 1928 e nemmeno i cortisonici scoperti da Kendall nel 1950. Quindi avevamo poche armi per contrastare l'infezione.

 

come possiamo contrastare il coronavirus

1 - aumentare le difese immunitarie
composti con echinacea-astragalo-uncaria-vit c -zinco-propoli;
sono tutti immunostimolanti che aumentano le nostre difese immunitarie
composto in gocce--50 gocce due volte al di

2 - argento colloidale spray una spruzzata in gola al mattino. L'argento ha proprietà battericide ed antivirali;
3 - infine Thuya 30 ch granuli -2 granuli mattino e sera. La Thuya possiede proprietà antivirali;
quindi accoppiamo fitoterapia oligoterapia ed omeopatia profilassi completa per la protezione virale.

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici