fbpx
Menu
A+ A A-

Senza speranza e conforto alcune persone sperano nel miracolo

L'importanza delle certezze

Medioevo e medicina 370 minDr. Antonio Colasanti - Nella Grecia antica esistevano numerosi luoghi sacri ove i medici si interessavano degli infermi. Uno dei templi più rinomati era quello di Esculapio. Gli infermi erano ricoverati nel tempio e dormivano una notte in una singolare stanza sotterranea “sonno del tempio”, nel sogno compariva a loro il dio della guarigione e suggeriva il rimedio curativo.

E' oggi ammesso che i sacerdoti ricorressero a particolari stupefacenti “bevande narcotiche” ed anche all’ipnosi, la cui conoscenza risaliva ad anni addietro. Gli ammalati guariti dotavano il tempio in segno di riconoscenza di tavole votive che raffigurano la loro sofferenza e la loro guarigione.

Giustiniano fece innalzare un tempio ai medici martiri Cosma e Damiano, nel quale dormivano tutti gli ammalati che i medici davano per inguaribili. Questi martiri potevano guarire anche dopo la morte, essi comparivano in sogno agli ammalati ed indicavano loro efficaci rimedi per la guarigione.

Il nostro secolo dominato dall’intelletto e dalla scienza trascura un fatto: le forme di vita esteriori si sono trasformate, hanno migliorato e noi viviamo più a lungo. Però le forme interiori di vita sono sempre le stesse. L’anima dell’uomo non si è mutata, è rimasta la fede in quel non so che di soprannaturale. E' rimasto il desiderio del miracolo.

L’uomo non può vivere senza un dio. Guaritori miracolosi e luoghi di miracoli esisteranno e devono esistere finché la medicina scientifica non sarà riuscita a recare a tutti gli ammalati la guarigione o per lo meno il conforto e la speranza.

 

 

Modulo nuovo di Autocertificazione per ottemperare alle disposizioni dell'emergenza coronavirus da SCARICARE, STAMPARE e COMPILARE

{jd_file file==21}

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici