fbpx
Menu
A+ A A-

Né ansia né frenesia selvaggia, dice il dottor Colasanti

Non sottomissione o indifferenza, ma raziocinio

ansia 350 minDr. Antonio Colasanti - Se c'è una soluzione perche ti preoccupi? Se non c'è una soluzione perche ti preoccupi?
La frase attribuita ad Aristotele può ben rappresentare la situazione odierna provocata dal covid 19. Uno degli aspetti che maggiormente emerge è un invito alla tranquillità.
Attenti questo non vuol dire sottomissione o indifferenza ma raziocinio. Del resto come diceva Platone, tutto ciò che è grande si trova nella tempesta e questo vale anche per la tranquillità.

Scontrarsi con determinate problematiche e con la loro somatizzazione dovrebbe mettere in moto piu riflessioni che consentano di comprendere quanto è stato ceduto e demandato ad altri.
Si provi quindi a riflettere su qualcosa a cui si è dovuto rinunciare ad una parte di sé per uniformarsi a determinati codici comportamentali.

Gli eccessi di ansia provengono da ciò. Se è vero che nel silenzio risuona la parola è altrettanto vero che per comprendere un determinato problema è necessario entrarvi dentro, dice Novalis (pseudonimo di Georg Friedrich Philipp Freiherr von Hardenberg; nato a Schloss Oberwiederstedt il 2 maggio 1772 e morto a Weißenfels, 25 marzo 1801), abbracciando gli oscuri percorsi della notte è possibile scorgere la luce. Ma, la smania di trovare soluzioni immediate a determinati problemi di certo non puo aiutare, al massimo aumenta i sintomi.

L'invito alla tranquillità diventa quindi un monito per pensare e vivere in maniera totale per evitare la "frenesia malvagia". Il problema attuale è l'ansia, l'angoscia dovuta alla diffusione del coranavirus.
Conoscito da oltre 50 anni in genere provoca stati influenzali con raffreddore, tosse, febbre alta, che si esaurisce nel giro di una settimana. In casi eccezionali può provocare polmonite interstiziale, molto pericolosa perche richiede cure farmacologiche intensive ed ossigenoterapia.

La pandemia che si è scatenata dapprima in Cina e poi in tutto il mondo è stata cosi violenta che ha messo paura ad ogni persona con il terrore di essere contagiato e di rischiare la vita.

Consiglio: stiamo attenti mettiamo in campo tutte le misure di sicurezza per evitare il contagio e poi tutti fuori al sole. Aumentiamo la vitamina "D" con i raggi solari, molti agrumi per la vitamina "C", vino rosso, resveratrolo, immunostimolanti vegetali: echinacea, uncaria, astragalo ed un invito alla tranquillità.
Lo stress mentale acidifica la matrice extracellulare con conseguenze infiammatorie ed abbassa le difese immunitarie ed è quello che dobbiamo evitare se vogliamo vincere la battaglia.

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici