fbpx
Menu
A+ A A-

La potente gemmoterapia: cos'è, a che serve?

SaluteBenessere. Rubrica

La gemmoterapia è un ramo della fitoterapia

Dr. Antonio Colasanti
gemmoterapia 360 minDobbiamo dimenticare l'aura magica e misteriosa che ha caratterizzato nei secoli passati l'uso delle erbe che sicuramente può essere rievocata come curiosita storica e concentrarsi sul fatto che le numerose sostanze di origine vegetale vengono oggi utilizzate per molteplici finalità fondate su riconoscimenti scientifici.

La gemmoterapia è un ramo della fitoterapia che utilizza tessuti vegetali embrionali come gemme o giovani germogli per la cura delle malattie o per il mantenimento del benessere. Nei tessuti in accrescimento infatti si trova la principale riserva di cellule embrionali indifferenziate o meristemi, ognuna delle quali contiene grandi quantita di acidi nucleici, minerali, vitamine, enzimi, oligoelementi, fattori di crescita, ormoni vegetali. Questa terapia utilizza i tessuti di alberi ed arbusti conservati in soluzione di acqua, alcol e glicerina, oppure senza alcol per uso pediatrico o persone astemie.

La gemmoterapia si basa sul principio che i giovani tessuti embrionali, in fase di accrescimento contengono componenti particolarmente attivi che permettono l'accrescimento della pianta, infatti da una singola gemma in pochi mesi si sviluppano foglie, fiori, legni, fusti. Responsabili di questo sviluppo sono sostanze chimiche quali auxine, enzimi, citichine, gibberelline*, ormoni e fattori di crescita vegetale.

Il gemmoderivato è il piu completo in termini di principi attivi e sostanze preziose rispetto alla tintura madre, alla tisana od altro. Ogni gemmoderivato possiede precise indicazioni cliniche e ha un tropismo per determinati organi pertanto esiste il gemmoderivato idoneo per ogni patologia. Tuttavia l'attività più nota dei macerati è quella drenante, intesa come la capacita di dirigere le tossine corporee verso gli organi emuntori fegato e rene.

La somministrazione varia secondo la patologia da curare e possiamo analizzare le possibili tipologie in

- prescrizione accessuale (perturbazione improvvisa, che ha carattere di accesso):
affezioni delle vie aeree, sindromi influenzali;

- prescrizione continua:
ipertensione, stati allergici;

- prescrizione occasionale:
prima di una gara sportiva evento traumatico;

- prescrizione periodica:
trattamento disturbi del ciclo;

- prescrizione stagionale:
gastriti, pollinosi.

La posologia è in funzione dell età e del peso in genere: 1 goccia per kilo di peso, i gemmo non hanno effetti collaterali

Trattamento di prevenzione degli stati allergici stagionali

- Ribes nigrum gemme
Il ribes appartiena alla famiglia delle sassifragacee si usano le gemme ed i giovani getti. In fitoterapia viene identificato come panacea universale per le sue proprieta antiallergiche, antidolorifiche, antinfiammatorie ad azione cortisone-simile con attività diretta sulla corteccia surrenale. L'azione antinfiammatoria non comporta gastro lesività tipica dei farmaci fans e dei derivati cortisonici;

- Rosa canina
Famiglia rosacee, ha proprieta antinfiammatorie è una fonte naturale di vit "c", rigenera e potenzia le difese immunitarie ed è utile per l'esaurimento psico-fisico generale;

- Rosmarino officinalis
Il rosmarino officinalis, famiglia labiate ha tropismo per le vie biliari. In tutti i casi di allergia, il fegato è il primo organo da trattare la piccola insufficenza epatica e il denominatore comune dell allergia;

Trattamento in fase acuta
- Betulla pubescens
Appartiene alla famiglia delle betullacee, ha proprietà immunostimolanti, drenanti, tonico stimolanti;

- Fagus sylvatica
Faggio, ha azione antistaminica, stimola la funzione renale e la diuresi, stimola le difese organiche, potenzia l'azione antiallergica;

- Coriza rinite spastica
Carpinus betulla
Famiglia betullacee, ha un tropismo elettivo per le prime vie aeree, azione antinfiammatoria anticatarrale sedativa della tosse. Abbinare a ribes e rosa canina

 

 

*[dal latino gibber-ĕris, gobba]. Ormone vegetale prodotto dalle gemme embrionali che ha la proprietà di influenzare la crescita delle piante; rientra pertanto nel gruppo delle auxine. Sono state isolate ben 24 gibberelline naturali chimicamente derivanti da un diterpene, detto kaurene.

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici