fbpx
Menu
A+ A A-

Quando incontrammo i virus la prima volta?

 SaluteBenessere

 Aiutiamo l'efficienza delle nostre naturali difese immunitarie

Dr. Antonio Colasanti
Microscopio virus e batteri 370 minNegli scritti di Ippocrate, padre della medicina, tra le altre descrizioni di malattie si trova un resoconto chiaramente riconoscibile della parotite, dei suoi sintomi e del decorso della sua natura contagiosa, nonche la tendenza a colpire i bambini grandicelli.

E' la prima descrizione chiara di una malattia da virus. Se non altro sin dai tempi di Ippocrate l'obiettivo del medico è consistito nel cercare di capire, per poterle controllare, le manifestazioni della malattia. Ancora oggi questo rimane il principale obiettivo del virologo.

La piu famosa di tutte le grandi epidemie, la pestilenza del medio evo, era dovuta al bacillo della peste e raggiunse l'uomo attraverso il ratto. Nell ambito dei virus ci sono due vie di sopravvivenza: alcuni virus vivono soltanto nelle cellule umane, altri possono infettare gli animali.

La caratteristica delle infezioni virali è che esse hanno un lungo periodo di incubazione e la gravita dell'infezione varia da un epidemia all'altra. In alcune si verifica una mortalità altissima, in altre, con sintomi quasi assenti. Dal punto di vista medico un'infezione è importante soltanto in base ai sintomi che produce.

Uno dei piu importanti problemi eè perché tra due persone l'infezione produca sintomi differenti.

L'azione patogena del virus è dovuta al loro parassitismo, la sua moltiplicazione ha luogo a spese del metabolismo cellula. Il virus possiede una moltiplicazione esponenziale formando miliardi di particelle infettanti. la gravita di una malattia da virus non dipende solo dalla massa, ma da azioni patogene specifiche che possono esercitare alcuni che attaccano i neuroni come il virus della polio, altri l'apparato respiratorio, altri i muscoli.

Il covid in particolare attacca le cellule polmonari provocando la loro distruzione, di conseguenza determina difficoltà respiratorie che possono provocare la morte. I virus in genere vengono distrutti dalle nostre difese immunitarie che intervengono non appena inizia l'aggressione.

Pper potere fare questo bisogna che il nostro potenziale offensivo sia al massimo. L'aiuto lo possiamo ottenere con piante immunostimolanti: echinacea, astragalo, uncaria. andrografis, sambuco, minerali, zinco, selenio, iodio, ferro, antiossidanti ... resveratrolo,  quercitina,  vitamine "C" e "D" con dosaggi alti: 5 grammi per la "C", 4000 u.i per la "D" ed ancora lattoferrina,  colostro, quali agenti anti infettivi.

Abbiamo quindi un armamentario a disposizione che possiamo usare per combattere la pandemia.

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici