fbpx
Menu
A+ A A-

Mister Carlini: “Contro il Ferentino voglio un Ceccano che getti il cuore oltre l’ostacolo”

Ceccano calcio 1920

Carlini Mirco 350 minTommaso Cappella,  - Quanto accaduto in chiusura di gara a Tecchiena non è stato proprio digerito da Mirco Carlini, tecnico del Ceccano calcio 1920. “Oltre alla beffa finale – esordisce il tecnico rossoblù – precedentemente c’erano stati due episodi a nostro favore non rilevati dal direttore di gara. Verso il 25’ della ripresa infatti Compagnone è scattato in posizione regolarissima ed è stato fermato da un fuorigioco inesistente. Dopo il vantaggio grazie allo splendido gol di Alessio Carlini, c’era un rigore solare su Bignani il quale è andato via in velocità, è entrato in area ed è stato messo giù, cadendo ha calciato, per l’incerto arbitro di Albano Laziale l’azione era da considerarsi conclusa. E poi la punizione per simulazione a nostro favore al 45’ trasformata poi, dopo tre minuti di consulto con l’assistente di linea, in un calcio di rigore a favore della Polisportiva Tecchiena che francamente ancora non riesco a digerire. E non è la prima volta che in questo campionato subiamo 'torti' arbitrali che hanno del clamoroso. Nel finale della gara di andata con il Real Cassino c’era rigore ed espulsione per fallo da ultimo uomo su Andrea Carlini, a Roccasecca un altro calcio di rigore ci è stato negato a pochi minuti dal termine e domenica uno contro inesistente a Tecchiena. Ha fatto bene la società a farsi sentire verso gli organi competenti e inoltrare formale protesta con relativa documentazione di quanto accaduto presso il Comitato Regionale della Figc. Alla nostra classifica mancano quei quattro-cinque punti che ci avrebbero permesso di essere addirittura a centro classifica. E invece ci ritroviamo in piena zona playout”.

E adesso il calendario vi assegna lo scontro al “Popolla” con la capolista Ferentino, affrontato già tre volte, in questa stagione tra campionato e Coppa Italia, coincise purtroppo con altrettante sconfitte. Motivo in più quindi per dare il massimo, vendicare quei tre ko, ma soprattutto conquistare punti importanti ai fini della salvezza? “Il Ferentino è uno squadrone, ha una rosa ampia e importante che gioca assieme già da due stagioni. Questo non ci deve però intimorire perché daremo battaglia. Dobbiamo tramutare la rabbia derivante dal maltorto subito a Tecchiena in agonismo puro, senza tirarsi indietro per tutti e novanta i minuti, restando sempre concentrati e determinati. I ragazzi si stanno allenando molto bene e fisicamente stanno benissimo, a parte il morale che però sono convinto tornerà proprio perché affrontiamo la prima della classe. Rientrerà Faiola da squalifica e devo solo valutare se schierare dal primo minuto Simone che è tornato su buoni livelli dopo i due spezzoni di partita contro Real Cassino e Tecchiena”.

Guardando la classifica, la stessa non sembra tanto drammatica per il Ceccano, ma sicuramene preoccupante? “Da due mesi a questa parte abbiamo recuperato quattro punti su Tecchiena e Real Cassino. In sei gare abbiamo conquistato otto punti che potevano essere sicuramente undici-dodici per quanto ho detto prima. Ci sono ancora nove gare fa disputare e, quindi 27 punti a disposizione. Dovremmo essere bravi a conquistarne almeno 16 per tagliare il traguardo salvezza. Ci dobbiamo credere assolutamente perché il calendario, dopo la difficile ma non impossibile trasferta di Colleferro tra due settimane, è abbastanza abbordabile”.

Infine si sente di rivolgere un appello particolare a tifoseria e ambiente perché domenica allo stadio vi sia il pubblico delle grandi occasioni? “Domenica ci vorrà un 'Popolla' da 'Popolla' – conclude Mirco Carlini – Da parte dei ragazzi mi aspetto grinta, determinazione, attenzione e cuore, senza mollare di un millimetro. Rispettiamo il Ferentino, perché è forte e attrezzato, ma non lo temiamo. Dal momento che giocheremo di pomeriggio e non sono in programma gare di serie A mi attendo, come detto, un 'Popolla' da 'Popolla' come accaduto spesso in passato: pieno e pronto ad incitarci. Ci vorrà però un Ceccano che getti il cuore oltre l’ostacolo”.

 

Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Leggi tutto...

“Mister Carlini non si tocca, interverremo per rinforzare il Ceccano”

Lucchetti Strangolagalli 350 minTommaso Cappella, Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920 - Il dg Sergio Milo interviene sulle voci di un possibile allontanamento del tecnico rossoblù. Intanto gli ex giocatori Lucchetti e Strangolagalli nominati rispettivamente direttore sportivo e vice allenatore

CECCANO – “A nome del presidente Thomas Iannotta e della dirigenza del Ceccano calcio smentisco in modo categorico voci e illazioni riguardanti la posizione di mister Mirco Carlini. Nonostante il momento negativo che sta attraversando la squadra, rinnoviamo piena fiducia e sostegno al nostro allenatore, con l’auspico che si possa quanto prima invertire la rotta e regalare gioie e soddisfazioni ai tifosi e a tutto l’ambiente”. Queste le parole del direttore generale rossoblù, intervenuto per spegnere sul nascere voci che vorrebbero un allontanamento di Mirco Carlini dalla guida tecnica del Ceccano”.

Si registra intanto qualche novità proprio in seno alla prima squadra. Oltre a Giovanni Strangolagalli, eclettico centrocampista rossoblù a cavallo degli anni ‘90-2000, in quale opererà come vice allenatore, da qualche giorno è entrato a far parte dello staff anche Simone Lucchetti, indimenticato bomber rossoblù e persona molto stimata e apprezzata dalla tifoseria. Andrà a ricoprire il ruolo di direttore sportivo, al posto di Livio Pizzuti il quale ha assunto invece la carica di team manager e persona di fiducia del presidente Iannotta per quanto riguarda i contatti con sponsor e imprenditori. Proprio con Lucchetti si fa il punto della situazione anche alla luce dell’immeritato ko di misura subito in casa del Real Cassino nell’ultimo turno di campionato. “Mi hanno chiesto di dare una mano – sono le sue prime parole – Da sempre innamorato di queste maglia, sia come giocatore che come tifoso, non ho potuto dire di no. Conosco molto bene questo ambiente. Mi hanno cercato il dg Sergio Milo e Livio Pizzuti per provare a risollevare l’ambiente. Anche io sono d’accordo col dg Milo circa la rinnovata fiducia a mister Carlini. La sua posizione non è mai stata in discussione”.

Come si spiega questo trend negativo della squadra soprattutto lontano dal “Popolla”? “Secondo me è solo una questione di momento-no. Domenica ho visto il Ceccano impegnato contro il Real Cassino. Ha disputato un’ottima partita e purtroppo, se non concretizzi le occasioni che ti capitano, poi è inevitabile che si possa anche soccombere. Mi risulta che in partite precedenti anche alcuni episodi sfavorevoli hanno inciso sul risultato finale. La squadra è alquanto competitiva e gioca un buon calcio. Forse occorrerà più cattiveria agonistica ed essere più cinici. Magari abbiamo una rosa un tantino limitata, anche alla luce di infortuni e squalifiche”.

Per questo occorrerà quindi intervenire sul mercato? “Anche se bisognerà attendere i primi di dicembre alla riapertura del calcio mercato, proveremo ad ingaggiare almeno due-tre elementi in grado di ampliare una rosa già alquanto competitiva. Ci tengo a ribadire che l’attuale organico a disposizione di mister Carlini verrà rinforzato e tutti gli attuali giocatori godono della nostra incondizionata fiducia. Peccato per l’infortunio di Emanuele Simone, un elemento importante nel nostro scacchiere”.

Visto il momento difficile e delicato doveroso un appello alla tifoseria? “Domenica al “Popolla” arriva il Tecchiena – conclude Simone Lucchetti – Secondo me è una partita come le altre e appare evidente che bisognerà vincerla per il delicato momento che stiamo attraversando. Vorrei per questo invitare tutti i nostri sostenitori ad essere presenti sigli spalti e incitare la squadra dall’inizio alla fine. Personalmente sono convinto che questo trend negativo sia destinato a finire e il Ceccano possa iniziare quella risalita verso posizioni di classifica più consone al suo valore e al suo blasone”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici