fbpx
Menu
A+ A A-

In ricordo di Giancarlo Riccardi

Francesco con il nonnoGC.Riccardi minPoesia di Francesco Spilabotte


A mio nonno: Giancarlo Riccardi

Ali nel vento

Fenice d’infiniti colori,
che appari nel cielo ancestrale e profondo,
che voli oltre le dimensioni più remote ed estreme dell’universo,
con le tue ali lunghe e variopinte come pennelli,
lasci il segno alla ricerca del tuo impossibile volo!
Fenice d’infiniti colori,
che trasmetti le tue tonalità mistiche nell’azzurro più penetrante,
che doni vita e capacità di risplendere alle stelle,
come fiori su un prato blu,
dunque alle tue opere di rifulgere di luce propria,
nel firmamento e nell’intera galassia!GiancarloRiccardi di ValentinaCoccarelli 350b min
Fenice d’infiniti colori,
che con le tue ali nel vento generi dei vortici travolgenti d’immensa grandezza,
vi racchiudi il tuo potere sempiterno ed artistico,
dai luce ai meandri più oscuri dell’universo,
doni ancora capacità alle persone di provare emozioni,
cosa significa essere poeti, musicisti, scultori, artisti…
il saper creare un qualcosa di terreno/ultraterreno,
che diviene come un bellissimo sogno,
immortale ed eterno,
per sempre!

Da tuo nipote: Francesco Spilabotte

 

 

 

 

 

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it


Gian Carlo Riccardi in un ritratto di Valentina Coccarelli

 

 

Leggi tutto...

Tanti artisti migranti ma non restano nell'mmaginario collettivo

Colori diversi in ciociariaFausta L'Insognata Dumano - Che viaggio incredibile sto facendo per cercare di narrare questa città di Frosinone, questo puzzle di voci migranti! Ancora una volta è l'arte, il veicolo che congiunge gli stranieri ......vi ricordate Sherief?? Quel giovane ragazzo egiziano, che nel 2009 arrivò a Frosinone con una borsa di studio per seguire all'accademia il prof di grafica Moussa Abdayam?? (presto parleremo anche del prof).
Sherief,,,,,oggi è il Prof Shorkry Sherief......insegna all' accademia di Alessandria d'Egitto.
Avevo conosciuto Sherief a Frosinone, poiché da subito si era inserito nei gruppi artistici della città, il collettivo Laps e ArtQube.In quel periodo Sherief in provincia è stato molto attivo, vincendo premi ed ottenendo riconoscimenti a Campoli Appennino e a Patrica.
In occasione dei cinquant'anni dell'amicizia tra l'Egitto e l'Italia ha esposto a Roma nella mostra realizzata appunto da artisti italiani ed egiziani.
Sherief conserva un bel ricordo del periodo frusinate, ha sentito il calore e l'ospitalità "delle famiglie", le mamme degli artisti. Nella sua email dall'Egitto manda un caloroso abbraccio a Rocco e Sabina di ArtQube, ma anche alle mamme......E' attraverso la magia dell'arte la sua comunicazione. Ha sentito forte lo spaesamento linguistico, la lingua italiana, difficile, un'ardua impresa, ma tanto affetto l'ha circondato. Sherief oggi in Egitto ha un' intensa attività artistica, un impegnato calendario e tanti progetti...
E' incredibile il numero di artisti migranti, che attraversano questa città......ed è nello stesso tempo incredibile come questa presenza vasta non entri nell'immaginario collettivo.

 

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Leggi tutto...

Artisti contro la disoccupazione e la precarietà

Manidilavoratore RitaTurrizianiColonna Scultura in monocottura a 980 di argilla refrattaria ingobbi e cristallina 350 260di Fausta L'Insognata Dumano - Due, tre cose sulla straordinaria giornata organizzata coraggiosamente, in contemporanea con Mantova con Stefano Gavioli......Tu ci credevi alla generosità degli artisti? ..... Io si, perché da tempo mi circondo di artisti, linfa vitale.

Gli artisti sono quelli che da sempre pagano la crisi, non si investe sull'arte, ci sono sempre politiche economiche che non incentivano l'arte, nello stesso tempo con la crisi ci sono i bisogni primari e comprare arte diventa optional......eppure gli artisti ancora una volta con espressioni diverse hanno dato il loro contributo. Ognuno di loro meriterebbe un post speciale, ognuno di loro merita un racconto, quindi questa è solo una prima riflessione scritta ''a caldo''
Molti artisti intervenuti ieri sono noti ai lettori di unoetre,in quanto questo giornale dedica agli artisti continua attenzione. Le voci di chi vive la crisi, gli impegni, le proposte emerse saranno narrate dal direttore, dagli altri redattori, la mia è una finestra sull'arte. che è stata la cornice ''generosa''.

Immagini fotografiche di Angelo Palmesi raccontano una fabbrica chiusa la Solac, Alberto Spaziani ha da sempre posto attenzione al mondo del lavoro, lo sciopero alla rovescia, il pensionato dove andrà? Elena Sevi con la sua corazza, come difendersi? Livio Antonucci, Paolo D'Amata con i loro linguaggi hanno narrato aspetti di questa voglia di lavorare.

Gli artisti però sono anche voci che testimoniano come l'arte abbia un potere salvifico, terapeutico, la scultrice Rita Turrizziani Colonna, grazie all' arte ha superato il peso di sentirsi in cassa integrazione un oggetto inservibile, un vuoto a perdere. I colori di Mariangela Calabrese: la speranza, la voglia di futuro. Il cantautore Lucio Vicalvi, ex operaio di una fabbrica chiusa, l'Alcatel; l'esplosione dei Dissonanti, che hanno coinvolto i presenti a ballare. Un giovane pianista Giorgio Vona e una giovane flautista Stefania Corvo. E poi lui, Rocco Lancia con le installazioni artistiche di denuncia e nello stesso tempo di speranza, il suo totem di gomme, un omaggio a Basquiat, mentre scorre il dramma degli operai delle fabbriche chiuse, ma con i colori della speranza.

Emozionante la partecipazione degli studenti, le stiliste di moda con la loro prof Ezia, il loro manichino sbrandellato dalle incertezze che sono l'unica certezza del futuro, la precarietà del vestito, ma un tocco di speranza color verde. E poi loro ,gli studenti del liceo artistico con il loro spettacolo, i loro monologhi sul ''FUTURO'', un impegno assolto nelle vacanze natalizie e un grazie speciale a Francesca Cinti, rappresentante di istituto, presentatrice instancabile nella non stop.

Alcune opere degli artisti presenti e citati in questa pagina (cliccare sulle foto per ingrandirle)

Scioperi a rovescio di Alberto Spaziani Le foto di Angelo PalmesiLivio Antonucci mentre dipinge il suo quadro

 

 

 

Dipinto di Mariangela CalabresePaolo D'Amata con il quadro da lui realizzatoRocca Lancia mentre dipinge

 

 

 

Manichino sbrindellato delle Stiliste di modaAmazzone di Elena Sevi

 

 

 

 

 

 

Le mani dell'operaio

Dice il Signore a chi batte/alle porte del suo Regno:/Fammi vedere le mani;/saprò io se ne sei degno./L'operaio fa vedere/le sue mani dure di calli:/han toccato tutta la vita/terra, fuochi, metalli./Sono vuote d'ogni ricchezza,/nere, stanche, pesanti./Dice il Signore: Che bellezza!/Così son le mani dei Santi! poesia di Renzo Pezzani

Una poesia che Giuliano Sera aveva preparato per domenica 11 gennaio:
La voce degli ultimi
C'è un popolo senza voce,/che la storia si è impegnata a rendere trasparente,/etereo e senza passato essendo privo di presente ma soprattutto di futuro. C'è un popolo senza voce che da secoli varca monti e mari in cerca di se stesso./Contro tutto e tutti./C'è un popolo senza voce che parla con gesti, che rifiutiamo di comprendere./C'è un popolo senza voce che vorrei essere capace di ascoltare e che mi rende triste e avvilito non riuscire a capire./C'è un popolo senza voce che con forza insperata porta con dignità la Croce,/ed io in ginocchio chiedo perdono.

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

 

Leggi tutto...

Notte Bianca-2 a Frosinone

Frosinone Fausta Dumano alla Notte Biancadi Fausta Insognata Dumano - Dateci un motivo per uscire e a Frosinone le strade si riempiono anche di notte nonostante il freddo pungente.....
Notte bianca, edizione 2014, un passetto avanti, ma siamo ancora lontani dal concetto di notte bianca, la cultura e l'arte fanno fatica a decollare, circondate da stand gastronomici e mercatino. Incredibile! Questa città è sede di conservatorio, accademia e liceo artistico, quindi con un'opportuna sinergia, la notte bianca potrebbe essere esplosiva. Non può essere liquidata come la sagra della porchetta, ma senza investimenti economici del Comune ci si deve affidare alla buona volontà degli sponsor, dei commercianti e al tradizionale lavoro ''a cappello'' degli artisti di strada.
Notte bianca, vestiamoci di bianco recitava uno spot pubblicitario sull' evento facebook. Compresa l'Insognata ho incontrato due persone vestite di bianco. Tra stand da mercatino, auto in vendita ho incontrato lui, Ciro, con i suoi specchi, che certamente merita un racconto ......è uno specchio magico double face Ah dice la verità, dipende dal lato dove ti specchi, raccontami una storia da regalare a lui bugiardello, sei una rosa, Clicca sull'immagine per ingrandirlaClicca sull'immagine per ingrandirladall' altro lato.....personalizzalo come vuoi dieci euro......
"Prof, volevamo uno spazio e l' abbiamo preso" sono i miei studenti, allo Shake Rocco Lancia fa body painting, loro non sono da meno e body painting sia.......una mano d'artista per l'Insognata, siglata da Rocco Lancia e Francesca Cinti......mo' chi si lava??? Giocolleria con Elia, Mangiafuoco, teatro con Guglielmo Bartoli, magia stravagante con Luca.......Statua bianca, orgasmo per due all'ElleTi.......oh niente porno, è una bevanda, si balla a piazza della Libertà, ti scaldi, murales a vicolo Pagliare bruciate, accontentati.......gli artisti ti hanno dato l'anima.

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

 

Leggi tutto...

Dall'arte e dagli artisti i miei modelli

di Elena Sevidi Valentina Coccarelli* - Oggi, purtroppo, nella nostra società sono più i comportamenti negativi che arrivano a noi ragazzi che quelli positivi.
Ci troviamo in una comunità piena di degrado morale, insensibilità dove chi assume comportamenti positivi, ha dei valori e degli ideali, viene considerato "diverso". Io mi considero tra queste persone anche perché ho subito gli influssi benefici di diverse persone che per me sono diventate dei miti. Sono artisti sia per ciò che creano, sia per ciò che hanno compiuto in tutta la loro vita e mi sono stati d'esempio la forza della loro arte e la loro voglia di trasmettere i propri pensieri. Mi hanno insegnato che si può combattere la violenza sulle donne: questo continuo scorrere del sangue va fermato!
Elena Sevi è una di questi artisti che mi ha trasmesso una concezione accentrata sulla figura della donna, essere divino, da proteggere, che l'uomo ha sempre cercato di predominare in qualsiasi ambito sminuendola psicologicamente e fisicamente, lei continua con le sue opere e con i suoi atti a denunciare questi abusi. Un'altra figura artistica della quale ne sono innamorata è Giancarlo Riccardi che attraverso la sua immensa esperienza artistica ha creato attorno a lui un clima di emozione, sensitività ed arte in tutti i sensi che ha lasciato in me. L'artista è sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo rimettendosi nuovamente in gioco lasciando in ogni sua opera la sua espressività giocosa e brillante, va oltre il limite lasciando spazio all'immaginazione per questo io ammiro soprattutto questo maestro per la libertà di espressione nei toni del personaggio e della persona che recepisce. Ma in particolare ho imparato a conoscere un mondo nuovo, attraverso mille colori, con gli occhi di un bambino, cogliere le varie sfumature della vita, apprendere dall'esperienza e vivere ogni singolo attimo con le persone che si amano.
Queste sono tutte conoscenze che ho fatto mie, mi stanno formando. Questi valori vivono dentro me e mi rendono viva, riesco a carpire, a sentire ogni singola emozione.
*Valentina Coccarelli è studentessa del liceo artistico Anton Giulio Bragaglia di Frosinone

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

 

Io sostengo 1e3.it

 

Leggi tutto...

27 aprile: Artisti con la Multiservizi

tenda multiservizi 225 17apr14di Fausta Insognata Dumano - A Frosinone si sta consumando un dramma che coinvolge tante famiglie,in questi giorni,nonostante il freddo e la pioggia ,una tenda nella piazza del comune narra la "resistenza" dei lavoratori licenziati "Va costruita una risposta concreta di solidarietà,va rotto quel muro di indifferenza e di isolamento,del non mi riguarda, non sono io il licenziato,la licenziata"
Siccome l'arte, in tutte le sue espressioni, ha una forte capacità di aggregazione, il mio appello è rivolto a tutti gli artisti del territorio a realizzare una giornata di mobilitazione artistica, attorno alla tenda dei licenziati per domenica 27 aprile.Gli artisti per natura,nel loro dna non sono indifferenti,porta la tua arte in piazza, sottoscrivi l'appello, condividi sulla tua bacheca e coinvolgi altri artisti per una grande mobilitazione artistica....conto su di te, che stai leggendo, impegniamoci Fausta
Appello agli artisti per una giornata di mobilitazione artistica: il 27aprile a Frosinone. 17 aprile 2014 alle ore 8.48

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Leggi tutto...

Tanti artisti migranti ma non restano nell'mmaginario collettivo

daFausta giovani immigratida Fausta L'Insognata Dumano - Che viaggio incredibile sto facendo per cercare di narrare questa città di Frosinone, questo puzzle di voci migranti! Ancora una volta è l'arte, il veicolo che congiunge gli stranieri ......vi ricordate Sherief?? Quel giovane ragazzo egiziano, che nel 2009 arrivò a Frosinone con una borsa di studio per seguire all'accademia il prof di grafica Moussa Abdayam?? (presto parleremo anche del prof).
Sherief,,,,,oggi è il Prof Shorkry Sherief......insegna all' accademia di Alessandria d'Egitto.
Avevo conosciuto Sherief a Frosinone, poiché da subito si era inserito nei gruppi artistici della città, il collettivo Laps e ArtQube.In quel periodo Sherief in provincia è stato molto attivo, vincendo premi ed ottenendo riconoscimenti a Campoli Appennino e a Patrica.
In occasione dei cinquant'anni dell'amicizia tra l'Egitto e l'Italia ha esposto a Roma nella mostra realizzata appunto da artisti italiani ed egiziani.
Sherief conserva un bel ricordo del periodo frusinate, ha sentito il calore e l'ospitalità "delle famiglie", le mamme degli artisti. Nella sua email dall'Egitto manda un caloroso abbraccio a Rocco e Sabina di ArtQube, ma anche alle mamme......E' attraverso la magia dell'arte la sua comunicazione. Ha sentito forte lo spaesamento linguistico, la lingua italiana, difficile, un'ardua impresa, ma tanto affetto l'ha circondato. Sherief oggi in Egitto ha un' intensa attività artistica, un impegnato calendario e tanti progetti...
E' incredibile il numero di artisti migranti, che attraversano questa città......ed è nello stesso tempo incredibile come questa presenza vasta non entri nell'immaginario collettivo.

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro.

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici