fbpx
Menu
A+ A A-

Il mondo di domani, nascerà sulle iniziative di oggi

Le fondamenta del mondo che verrà domani, le costruiremo sull’efficacia delle iniziative svolte oggi

grenitalia 350 minUno dei personaggi più illustri e celebri di sempre, nati in questa Provincia, Marco Tullio Cicerone, sosteneva che “noi siamo nati per unirci con i nostri simili, e per stare in comunità con la razza umana”. Questo maledetto virus ci ha tolto, in queste settimane, uno degli elementi caratterizzanti della nostra specie, la socialità, l’essere comunità; eppure nonostante questa impensabile situazione, dobbiamo essere capaci, stando nelle nostre case e rispettando scrupolosamente gli obblighi governativi, di pensare, ma soprattutto di agire, come comunità, non lasciando indietro nessuno, per non aggiungere all’emergenza sanitaria una profonda ferita sociale.
Fare le cose per bene, farle rapidamente: non è uno dei tanti slogan ai quali la politica di questi anni ci ha abituato, è la sfida vitale che dobbiamo cogliere e non possiamo sbagliare. Tante volte per ingigantire e drammatizzare dei discorsi politici abbiamo sentito la locuzione “tenuta democratica del Paese”.
Ecco, adesso è il momento di essere rapidi nel fare arrivare denaro nelle tasche dei cittadini italiani in difficoltà, altrimenti il rischio di una bomba sociale cresce, in maniera esponenziale, di ora in ora. Questa è la sfida e nessuno può tirarsi indietro.
Giudichiamo con positività le misure indicate dal Presidente del Consiglio, Conte, che vanno in questa direzione; i Comuni devono essere i collettori delle necessità delle comunità, le amministrazioni locali dovranno, con rigore e metodo, distribuire le risorse necessarie a chi è stato colpito maggiormente da questa crisi. È questo il momento di agire con estrema velocità e decisione, poiché in ogni occasione di emergenza, oltre alle grandi azioni di milioni di cittadini, esiste una criminalità alla finestra pronta ad approfittare della situazione di disagio sociale.
Degna di osservazione, a tal proposito, è l’intervista di Procuratore Nazionale Antimafia, Cafiero De Raho, che ci ricorda come rischiamo di consegnare la nostra economia alla camorra», sottolineando «la storica attitudine dei clan a sfruttare la povertà per ottenere consenso sociale>>, facendo leva sulla capacità di prestare somme in contanti in cambio di interessi, oppure attirando in attività illecite chi ha un disperato bisogno di arrivare alla fine del mese. Le cosche possono offrire soldi e lavoro a persone che a causa dell’epidemia hanno perso tutto».
Di una cosa siamo certi, usciremo da questo momento di sospensione, ma ciò che ci attende non sarà un ritorno al passato semplicemente riprendendo lì dove tutto si è interrotto, perché lo scenario che ci attende necessita di nuovi paradigmi a cui guardare.
Potremo superare la difficile crisi che si è generata, solamente se dimostreremo il nostro essere comunità, senza lasciare indietro nessuno, remando tutti nella stessa direzione. Con quest’animo, e con uno scopo propositivo e collaborativo, riteniamo utile avanzare alcune proposte sulle quali si può iniziare un ragionamento a livello locale

Proposte Locali:
- Istituire un Fondo di solidarietà comunale nel quale i cittadini possano donare dei contributi di solidarietà, da spendere nelle attività locali dei paesi, favorendo quelle attività che realmente possano tradursi in servizi socio assistenziali e culturali per le persone, anche in previsione di ciò che sarà il post corona virus.
- Favorire l’introduzione di strumenti di sussistenza come il Banco Alimentare da utilizzarsi anche dopo l’emergenza, così da garantire alle persone in difficoltà economica il diritto a soddisfare i bisogni primari.
- Revisione dei bilanci comunali, considerando le minori spese correnti del periodo ed utilizzare queste partite rimaste in giacenza per il sostegno alle persone in difficoltà.
- Digital Divide: individuare le zone dei Comuni in cui persistono problematiche relative alla connettività. Intervenire per garantire livelli di connessione tali da permettere smart working e istruzione a distanza.

Nei nostri programmi di inizio anno, in questo periodo, avremmo voluto inaugurare il primo circolo territoriale, in Provincia di Frosinone, di Green Italia: l’associazione politica-ambientale di cui facciamo parte, che ha messo al primo posto del suo agire la trasformazione in chiave sostenibile della nostra società. Avevamo immaginato un incontro conviviale, magari all’aria aperta, ammirando uno dei tanti paesaggi belli da togliere il fiato presente nel nostro comprensorio. Sicuramente lo faremo con più entusiasmo e con più forza quando sarà possibile, ma nel frattempo non potevamo stare con le mani in mano.
Le fondamenta del mondo che verrà domani, le costruiremo sull’efficacia delle iniziative svolte oggi.

Alberta Valente
Anna Chiara Forte
Anna Maria Tedeschi
Armando Mirabella
Davide Luzzi
Simone Casinelli
Umberto Zimarri

 

 

 

Modulo nuovo di Autocertificazione per ottemperare alle disposizioni dell'emergenza coronavirus da SCARICARE, STAMPARE e COMPILARE

Files:
zip.png Modulo di autocertificazione
(0 voti)

Modulo di autocertificazioine. Mininterno 26 marzo 2020

Data 2020-03-11 Dimensioni del File 456.82 KB Download 69 Scarica

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Iniziative Comitato No al taglio dei parlamentari

Comitato NOTAGLIO

notaglioparlamentari 350 min1) La mattina del 7 marzo molto probabilmente a Ceprano presentazione ufficiale del Comitato No al taglio dei parlamentari. In quella sede si distribuiranno volantini e manifesti ovviamente dopo sottoscrizione.

2) In questa pagina è reperibile materiale propagandistico e documentazione informativa. La campagna elettorale inizia il 28 febbraio e si conclude il venerdì 27 marzo, mentre il 29 si vota.

3) Entro domattina chiederemo formalmente tutti gli spazi di propaganda diretta ai comuni della provincia di Frosinone.

Qualsiasi cosa da sottolineare, proporre, cambiare COMUNICATELO.

Salute a tutti

Paolo Iafrate

domenica 23 feb 20

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Le Istituzioni repubblicane non avallino iniziative strumentali

-anpi BANDIERA 350 260 minANPI – Comitato di Frosinone - In merito all’iniziativa promossa per sabato 8 febbraio a Isola del Liri da alcune sigle di estrema destra con il sostegno di persone che ricoprono importanti responsabilità istituzionali è impossibile non esprimere sorpresa e riprovazione per il patrocinio concesso dall’Amministrazione comunale di Isola e dalla Provincia di Frosinone.

L’evidente strumentalità del convegno, che mischia argomenti completamente diversi, banalizzandoli tutti e aprendo la strada soltanto ad una campagna propagandistica di bassa cucina razzistoide avrebbe dovuto far riflettere quei prestigiosi Enti pubblici sulle finalità del convegno stesso e valutare le conseguenze di una simile concessione sulla credibilità degli stessi in quanto Istituzioni democratiche e tenute al rispetto del mandato costituzionale. È fin troppo chiaro che il tema vero è un altro, ossia criminalizzare la Liberazione e continuare a spianare la strada alle nuove forme che il vecchio autoritarismo assume.

Non si può contrabbandare per cultura politica un fritto misto che infila la dolorosa e criminale vicenda delle marocchinate nella questione altrettanto criminale ma completamente diversa per cause, contesto e urgenza democratica della pedofilia e della violenza sulle donne.
Sono entrambi argomenti che non sfuggono alla nostra attenzione e su cui infinite volte abbiamo affrontato giornate di studi e di riflessione con i cittadini che hanno ritenuto di interessarsene e con il contributo di storici ed esperti non dediti alla propaganda.

Ma riteniamo che si debbano affrontare per quello che sono, per capire e trarne conseguenze utili, non per strumentalizzarne l’impatto emotivo umiliando così ancora una volta le stesse vittime che si afferma di voler “difendere”.

Certo, poiché il fascismo è stato sconfitto e la dittatura sanguinaria che lo incarnava demolita, poiché grazie alla Lotta di Liberazione ognuno è libero di dire ciò che vuole e perfino di sostenere interpretazioni che nulla hanno a che vedere con la realtà storica, anche coloro che rimpiangono i tempi in cui non si poteva parlare possono farlo. Resta però molto grave che Istituzioni pubbliche si acconcino a concedere a quelle interpretazioni il loro sostegno e la loro approvazione.

I cittadini, in questo come in tutti gli altri casi in cui un deteriore laisseiz-faire sembra prevalere sul rispetto della verità storica e sulla difesa incondizionata della democrazia così come si è costituita e come si è evoluta, abbiano la responsabilità di affermare il loro ruolo, quello cui li chiama la Costituzione, quello della responsabilità civile senza la quale i famosi “valori” diventano pura enunciazione retorica.
Valutino le Amministrazioni se ritengano di dover confermare il patrocinio o se invece possano riflettere in nome della verità storica e della difesa della Repubblica antifascista che rappresentano. Parlare si può, si deve; di tutto, di tutti; ma non cadendo nell’agiografia e nella mistificazione a servizio di un basso revisionismo ad uso politico della storia.

Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
Comitato provinciale di Frosinone

 

 

Hanno firmato: ANPI, Collettivo Ugualmente, Agedo, Possibile, Possibile Lgbt, Oltre l'occidente, Sardine Frosinone

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

"Ottobre rosa": iniziative e impegno

roccaianulainrosa 350 mindi Elisabetta Magnani* - Guardare in alto e vedere la Rocca in rosa fa pensare che c’è oggi una sensibilità verso le donne che si è sviluppata nel tempo e che sta crescendo. Un’affermazione del genere, dopo l’ennesimo femminicidio sembra un paradosso.
In tanti luoghi, tante ‘abitazioni’, tanti mondi, la forza e l’autonomia delle donne fa ancora molta paura. Ieri nel foggiano, qualche giorno fa a Bergamo, ancora donne uccise. Sotto un ponte di Roma un fantoccio con le sembianze di Greta Thumberg penzola appeso per il collo. Donne impegnate per i diritti umani e civili, condannate all’ergastolo, fatte sparire, uccise. Andare nella direzione opposta non è affatto scontato.

Essere solidali con il mondo femminile ritenerle compagne di lotta, sorelle, amiche... e proteggerle, si anche proteggerle dal momento che sono costantemente sotto attacco, simbolicamente dalla Rocca Janula, è, nella nostra percezione delle cose, una profonda espressione di civiltà e di rispetto verso l’umanità tutta, in quanto tale.

Una donna su 8 in Italia si ammala di tumore al seno nel corso della sua vita. Per questo monitorare il proprio corpo e rilevare la malattia nella sua fase iniziale può aiutare la medicina a debellarla senza dover ricorrere a metodi troppo invasivi. La campagna dell’ottobre rosa’ è una campagna di sensibilizzazione, proposta a Cassino da noi di LiberAzione e da SeNonOraQuando, subito accolta e realizzata dall’amministrazione comunale. La finalità mediatica è raggiungere la maggior parte della popolazione femminile, in tempi celeri.

Illuminare i monumenti di rosa durante il mese di ottobre sta diventando una convenzione in Italia, universalmente riconosciuta. Possiamo interpretarla come una sveglia per ricordare alle donne che la prevenzione è importante per il tumore, soprattutto nel caso del tumore alla mammella e che durante il mese di ottobre le regioni e per quanto ci riguarda la regione Lazio mette a disposizione un servizio di screening gratuito usufruibile presso l’ospedale Santa Scolastica. La salute ci riguarda tutti. E in tutto il territorio sappiamo bene quanto siano diffusi cancro e neoplasie. intendiamo creare una rete di solidarietà sui temi che riguardano il femminile, senza limitarci ad un atto dimostrativo, unico e isolato. La cosa importante è raggiungere l’obiettivo. Per questo auspichiamo di svolgere altre attività che portino ad un reale incremento dell’interesse e della sensibilità non solo verso la prevenzione ma verso il benessere fisico e psichico di tutte le donne.

Con queste ‘azioni libere’ noi come LiberAzione seguiamo il fil rouge che caratterizza il nostro impegno legato ai temi dei diritti umani, dei valori e della libertà, attraverso strumenti di comunicazione artistici e/o creativi e con il sostegno costante dell’ amministrazione comunale.

Un ringraziamento particolare va a Rosario Iemma che non ha perso un minuto, come sempre.

 

*E.M. Presidente associaz. LiberAzione

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Determinazione politica che altre iniziative del passato non avevano

locandina 350 mindi Ivano Alteri - La manifestazione per “Ambiente, la Bonifica, la Salute e lo Sviluppo” della Valle del Sacco, organizzata dal “Coordinamento interprovinciale per l’ambiente e la salute della Valle del Sacco e della bassa Valle del Liri”, che si svolgerà a Frosinone il 13 aprile, con partenza alle 15,30 dal piazzale della stazione ferroviaria, è un'occasione a cui non mancare. Per almeno quattro ragioni.

La prima. L'iniziativa è promossa da un'aggregazione ampia di associazioni che, per una volta, decidono di scendere in piazza non separatamente, ma unitamente e unitariamente.

La seconda. Esse decidono di proporre all'attenzione pubblica non un singolo tema, ma un'aggregazione di temi, che caratterizzano i territori interessati.

La terza. L'iniziativa, infatti, non riguarda una città o un territorio, ma un insieme di territori, da Colleferro a Ceprano.

Insomma, un'aggregazione di associazioni, insistenti su territori amministrativamente distinti, organizzano un'iniziativa pubblica unitaria, su un'aggregazione di temi. Se il problema di fondo dei nostri territori è stato sino ad ora la tendenza mortifera alla disgregazione, e così è, l'iniziativa del 13 aprile rappresenta una radicale inversione di tendenza: quel giorno potrebbe avere inizio il fenomeno nuovo dell'aggregazione, che rappresenterebbe un notevole salto di qualità generalizzato, rispetto a quanto è avvenuto in passato nel mondo associativo.

La quarta ragione, ovviamente, riguarda i temi specifici, ma tenuti insieme, che la manifestazione intende imporre all'attenzione della discussione pubblica, delle istituzioni, di tutti i cittadini: l'Ambiente, la Bonifica, la Salute e lo Sviluppo; che senza quell'aggregazione avrebbero scarsa speranza di essere affrontati e risolti.

In riferimento ad essi, gli organizzatori hanno inserito nella loro piattaforma programmatica cinque propositi definiti “necessari”:

– l’avvio di uno screening sanitario della popolazione, soprattutto negli adolescenti, che valuti lo stato di contaminazione delle persone nei diversi contesti ambientali e gli eventuali effetti sulla loro salute, collegato ad un registro dei tumori effettivamente funzionante;
– promuovere e sostenere un piano eco-sostenibile per la mobilità di merci e persone;
– ripensare completamente le forme di riscaldamento domestico;
– promuovere un piano per la qualità dell’aria, delle acque e dell’ecosistema;
– creare tavoli di lavoro partecipati sulle bonifiche, sugli investimenti produttivi in tutti i settori, sul piano dei rifiuti, sui servizi pubblici e le strutture sanitarie.

Dalla lettura di questa piattaforma, dalla sua forma e dalla sua sostanza, si percepisce che non si tratta di un mero cahier de doléance, di un elenco di rivendicazioni e pii desideri; ma di proposte strutturate, organiche, che derivano da studi scientifici accurati, durati nel tempo. Durante il quale, tra l'altro, le associazioni proponenti hanno mostrato una duratura solidità, una concreta capacità di diffondere efficacemente le proprie riflessioni e determinazioni, la maturità politica necessaria a comprendere che “le persone passano, l'organizzazione resta”. Un fenomeno, nel complesso, che sembra avere l'ambizione di durare nel tempo e farsi progressivamente strutturale alle nostre comunità.

Quelle loro proposte sembrano allora aver la forza di dire alla politica: o fai ciò che deve essere fatto o lo faremo noi. Esse danno la sensazione di voler mostrare una determinazione politica che altre iniziative del passato non avevano e non potevano avere, proprio perché spurie.

Perciò, in definitiva, la manifestazione di sabato 13 promette di essere uno spartiacque nella storia dei movimenti sociali ciociari: con un prima, nel quale abbiamo visto nobili e anche ben riuscite iniziative risolversi in miseri fuochi di paglia; e un dopo, in cui invece vedremo finalmente in atto una concreta azione politica capace di raggiungere gli scopi prefissati.

Se questo movimento aggregato riuscirà a strutturarsi e a mantenere la promessa fatta, non si sa: ma questo dipende anche, e forse soprattutto, da quanti decideranno di partecipare e con quale determinazione.

Frosinone 12 aprile

Leggi tutto...

Centro Anziani di Giuliano di Roma e le sue belle iniziative

giulianodiroma 350 260di Lucia Fabi - Il Centro Sociale Anziani di Giuliano di Roma continua a stupire per le belle iniziative che promuove a favore dei propri iscritti.
L’anno 2018, denso di obiettivi portati a compimento, ha visto una grande partecipazione di persone che ha reso soddisfatto tutto il Comitato di gestione.

Anche la fine del 2018 e l’inizio del 2019 ha visto la partecipazione di 50 iscritti al Cenone organizzato presso la sede del centro. In questa occasione l’obiettivo di unire le persone che altrimenti avrebbero trascorso la fine dell’anno in solitudine, ha funzionato alla grande.
Molta cura è stata riservata nella preparazione del menù e nella predisposizione della sala. Tutto si è svolto all’insegna della raffinatezza, del calore e dell’allegria.
L’ambiente è stato addobbato con eleganza: le luci e la predominanza del colore rosso caratteristico della serata, il vischio e l’agrifoglio hanno dato un tocco esclusivo.
I tavoli sono stati imbanditi con minuziosa ricercatezza: dalla candela accesa,ai segnaposti personalizzati, al menù accuratamente esposto, alle tovaglie rigorosamente bianche e di fine manifattura. Il tutto curato secondo il tocco raffinato di Francesca Parpaiola.

Il menù è stato predisposto con attenzione e professionalità da Cesarino Luzi: antipasto, primi, secondo, dolce e frutta accompagnati da vino (pecorino e vermentino) e spumante DOC hanno determinato la qualità, il gusto e la raffinatezza dei sapori. A mezzanotte, prima del brindisi sono state offerte lenticchie e cotechino. Il tutto è stato allietato dalla musica anni ’60 curata dal bravissimo Neno Carizzi. All’ottima riuscita della serata ha contribuito un gruppo di iscritti nelle persone di Felide, Piera, Assunta, Carla, Mimma Felici.
A Gianni invece, il compito, eseguito egregiamente, di supervisore . Insomma una bellissima serata trascorsa all’insegna del buon gusto, con un menù ricercato e molto gradito.

Un esempio ulteriore che una sana collaborazione e una voglia di fare portano ad ottenere ottimi risultati nonché una buona premessa per future iniziative. In questi tempi carichi d’incertezze e alquanto bui, nel nostro piccolo cerchiamo di offrire spiragli di serenità rendendo più piacevole lo scorrere dei giorni. Noi del Comitato di gestione del centro Anziani, con il nostro costante impegno insieme alla collaborazione e alla fiducia che gli iscritti ci accordano, desideriamo proseguire in armonia per trascorrere insieme più giorni piacevoli possibili. Un caloroso buon Anno.

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

UNOeTRE.it promuove iniziative di solidarietà collettiva

Vertenza Frusinatedi Maria Giulia Cretaro e Valentino Bettinelli - La speranza è l'ultima a morire. Per Gino Rossi è un mantra, l'incoraggiamento continuo a non mollare sui diritti. Vertenza Frusinate è l'esempio di come la lotta stoica sia l'essenza della democrazia. È un diritto costituzionalmente riconosciuto, ma spesso dimenticato da società ed istituzioni. Il gruppo di disoccupati ciociari però, non ha mai negato questo spirito, anzi, nel rispetto di regole e leggi ha sempre operato per la propria salvaguardia, protestando con tanto ordine quanta forza.
Ed è grazie a questa continuità martellante che il Presidente della Provincia Pompeo ha concesso, a partire dalla mattina di Lunedì 17, la possibilità di manifestare ad oltranza, senza limiti di tempo, nelle sale di Palazzo Iacobucci. Da inizio settimana, fino a quando non arriverà il chiaro sblocco dei fondi a copertura della mobilità in deroga, tutti i membri di Vertenza Frusinate saranno in presidio stabile, avranno finalmente un luogo dove poter discutere e continuare a far sentire la loro voce. Niente festività ad impedimento. Un chiaro segnale di attenzione istituzionale, mancato troppe volte in questa battaglia sociale, a difesa di diritti già riconosciuti ma non rispettati.

L'Assessore regionale al Lavoro Di Berardino, da dichiarazioni rilasciate al portale “Rietiinvetrina”, ha inoltre rinnovato il suo totale impegno a lasciare aperto il tavolo di lavoro, per intercettare quei fondi mancanti per i pagamenti.
Questo risveglio delle istituzioni è frutto della democratica e libera rivendicazione di diritti da parte del gruppo di Vertenza Frusinate.
Troppe volte tali azioni sono passate in sordina, tanto da sminuire il peso del problema ed il valore dell'impegno. Tradimento a doppia lama, dallo Stato e dall'informazione che poco spazio ha concesso alla cronaca di questa vicenda.

In nome delle necessità sociali, il nostro impegno come Unoetre.it intende estendersi, promuovendo iniziative di solidarietà collettiva. L’invito - rivolto ad associazioni, cooperative e liberi cittadini - è quello di contribuire alle necessità dei tanti disoccupati. L’intento è quello di far trascorrere in maniera più serena le imminenti festività natalizie a persone, ed intere famiglie, che vivono la drammatica situazione di una mancanza di reddito. Un aiuto al sostentamento pratico e morale di tante, troppe persone che non meritano di essere abbandonate anche dalla società civile.

Leggi tutto...

4 febbraio: intensa domenica di iniziative

LIPScuola 4 febbraio 460 minDaniela Mastracci Una domenica 4 febbraio 2018 molto intensa e impegnativa: sarò a Roma in due iniziative che mi vedono protagonista.
Sarò al Teatro Eliseo per il lancio della campagna elettorale di Liberi e Uguali, dove verranno presentati i candidati del Lazio. Ci sarò come candidata alla Camera dei Deputati, per il Collegio Lazio 2-02 (Frosinone-Latina)
La mia candidatura, come ho già scritto, si lega al mio impegno nella Proposta di Legge di iniziativa popolare Lip per la Scuola della Costituzione.
Oggi sarò alla Assemblea Nazionale (di cui ho postato la locandina) Si avvia la raccolta firme di tre leggi di iniziativa popolare: Lip Scuola della Costituzione, Lip per Abrogazione dell'articolo 81 (pareggio di bilancio); Lip per la modifica della legge elettorale
Due Assemblee. Due momenti del mio impegno politico.
Una lunga e importantissima giornata

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

Anpi Ceccano verso due iniziative su Gramsci e Costituzione

anpi BANDIERA 350 260da Sezione ANPI di Ceccano - Nella riunione tenuta sabato 4 novembre 2017 il Direttivo ANPI di Ceccano ha esaminato approfonditamente l’attività e lo stato dell’organizzazione cittadina.
Con grande soddisfazione ha rilevato una forte coesione interna, l’intensa attività svolta durante l’anno e i lusinghieri risultati ottenuti nella campagna di tesseramento con presenza di moltissimi giovani.
Il Direttivo ha inoltre riconosciuto che l’attività svolta ha positivamente inciso nel dibattito cittadino attraverso temi diversi che hanno interessato cittadini interessati alle lotte nazionali e locali per la difesa del lavoro e appassionati di cultura cinematografica coinvolgendo giovani meno giovani forze culturali, politiche e sindacali. Non è stato sottovalutato, inoltre che la nostra Associazione cittadina è stata un punto di incontro e di esemplare confronto fra tutte le forze politiche cittadine che si ispirano ai valori della Resistenza.
Il Direttivo ha deciso di tenere due importanti iniziative, di cui successivamente indicheremo luogo e data, aventi i seguenti temi:

Gramsci e la Rivoluzione d’Ottobre

Approfondimento di 9 articoli scritti dal grande politico italiano fra l’aprile 1917 e il marzo 1918.

La Costituzione ha settanta anni

Approfondimenti sulla Resistenza, i lavori durante l’Assemblea Costituente, necessità della sua applicazione.

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

PD: iniziative su Sanità e Primarie

partito democratico bandiera350 250Il PD e la sanità

di Fabrizio Cristofari - Come candidato a Sindaco della città di Frosinone ritengo necessario e utile aprire un confronto con i Segretari provinciale delle Organizzazioni sindacali per approfondire problematiche che riguardano lo sviluppo socio-economico della città e la efficienza dei servizi sociali, come quello della sanità. Considero essenziale raccogliere il contributo delle Organizzazioni sindacali, per approntare un programma sempre più corrispondente alle aspettative dei cittadini di questa città in una visione più ampia che investe anche il territorio intercomunale. Le questioni del lavoro, della qualità della vita, l'efficienza dei servizi sono centrali nel governo della città e che richiedono un impegno serio e credibile. Per queste considerazioni ho invitato le OOSS, estendendo la richiesta di una presenza a questo incontro anche dei responsabili sindacali della "Sanità" per la particolare importanza che assume questo settore nella qualità della vita di tutti i cittadini, per mercoledì 15 marzo alle ore 20,30 presso il ristorante "Memmina".

Le primarie congessuali del PD

Il Direttivo del Circolo PD di Frosinone ha promosso in occasione del congresso per la elezione del segretario nazionale, un incontro tra i rappresentati dei candidati alla segreteria, per venerdì 17 marzo ore 18,00 presso il ristorante "Memmina". L'intento è quello di un approfondimento dei programmi presentati dai tre candidati e di aprire un dibattito che coinvolga tutti gli iscritti, in attesa dell'assemblea cittadina, prevista per la prossima settimana, in cui gli iscritti voteranno per chi ritengono di essere eletto segretario nazionale. In questo particolare momento in cui il PD svolge un congresso di grande importanza, è utile offrire la possibilità di conoscere e di confrontarsi su progetti che riguardano il futuro del paese. Il Segretario Roberto Venturi.

 

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici