fbpx
Menu
A+ A A-

Scuola: M5S Lazio, “Al via ‘facciamo ecoscuola’

460mila euro complessivi, di cui 260mila da taglio stipendi parlamentari M5S e 200mila da taglio stipendi consiglieri regionali 5stelle del Lazio

m5slazio giallo minRoma, 8 Maggio – “Entra nel vivo ‘Facciamo Ecoscuola’, l'iniziativa lanciata lo scorso 13 ottobre grazie alla quale parlamentari e consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle hanno deciso di destinare alle scuole italiane oltre 3 milioni di euro derivanti dal taglio degli stipendi. A partire da oggi gli iscritti alla piattaforma Rousseau possono valutare i progetti presentati dalle scuole di tutta Italia e decidere, nella fase di votazione che si terrà prossimamente, a quali destinare un contributo fino a 20mila euro. Oltre 1000 i progetti pervenuti a livello nazionale, con obiettivi che vanno da una maggiore sicurezza dei locali scolastici a nuovi percorsi formativi a distanza, dalla rigenerazione degli spazi alla sostenibilità ambientale. Nel Lazio le donazioni messe a disposizione ammontano a più di 460mila euro complessivi, di cui 260mila derivanti dal taglio degli stipendi dei parlamentari M5S a cui si aggiungono i 200mila derivanti dalle restituzioni dei consiglieri regionali 5stelle del Lazio”. “Siamo orgogliosi di iniziative come questa che ci permettono di dare un piccolo contributo alle scuole del nostro territorio e di supportare il lavoro dei nostri ragazzi, dei nostri docenti e di tutti i lavoratori dei nostri istituti scolastici. Un gesto che dà un senso alla nostra attività di portavoce e al nostro stesso essere cittadini e persone attive nella società, soprattutto in un momento di grande smarrimento, come quello che stiamo vivendo da alcuni mesi a causa dell’emergenza sanitaria covid19, in cui ‘Facciamo Ecoscuola’ per noi è un piccolo grande passo verso la rinascita collettiva”.

Ufficio Comunicazione M5S Regione Lazio
XI Legislatura

Ufficio Comunicazione M5S Regione Lazio
XI Legislatura

Leggi tutto...

M5S: Regione preveda 'Pronto soccorso a domicilio'

Coronavirus: M5S Lazio, Regione preveda 'Pronto soccorso a domicilio'

M5S logo minRoma, 30 aprile – «Un 'Pronto soccorso a domicilio' per evitare l’eventuale sovraffollamento della rete di emergenza che potrebbe innescarsi con il progressivo allentamento delle misure di sicurezza e per implementare ulteriormente quel percorso di costruzione e rafforzamento di una sanità regionale di prossimità assistenziale, già avviato con l'istituzione delle Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA), nate da una nostra proposta poi accolta dalla Giunta regionale, volte a curare a casa i pazienti positivi al covid19 con sintomi lievi o i casi sospetti, e decongestionare così la rete ospedaliera». Questa la proposta dei consiglieri regionali M5S del Lazio fatta oggi in Commissione Sanità.

«Il 'Pronto Soccorso a domicilio' dovrebbe funzionare così: il servizio della centrale del 118 fa da filtro delle richieste d’intervento, dopo la consueta anamnesi telefonica, valuta la possibilità di inviare, con l’ambulanza, il medico a casa che, attraverso la visita e gli opportuni accertamenti, darà indicazione, in base alla gravità del paziente, se è il caso di procedere con al trasferimento in Pronto Soccorso, effettuando in via preliminare il test seriologico Covid19, o se invece, per le situazioni meno gravi, è possibile rimandare il paziente al medico di famiglia che a sua volta attiverà la USCA del territorio per l'assistenza a domicilio. La cosa fondamentale – spiega il consigliere regionale 5stelle, Loreto Marcelli, vicepresidente in Commissione Sanità, - è che il paziente non viene lasciato solo e allo stesso tempo garantiamo un’erogazione mirata ed efficiente del servizio pubblico».

«Una proposta contenuta all'interno di un'analisi più ampia in risposta alla memoria presentata oggi dalla Giunta regionale in Commissione Sanità e che essenzialmente si limita a tracciare il quadro attuale senza però dare una prospettiva futura con interventi di medio e lungo termine. Il Pronto Soccorso a domicilio dovrà innestarsi ovviamente su una rete di prossimità assistenziale ben strutturata. Ecco perché infatti abbiamo chiesto verifiche su altri temi per verificare se e come stanno funzionando sul territorio le varie USCA e come si intenda procedere per gestire e smaltire le già sovraffollate Liste d’Attesa», proseguono i 5stelle.

«Tra le altre questioni portate in Commissione, è stata proposta la riapertura del tavolo con i sindacati, includendo anche le sigle sindacali attualmente escluse, per rimodulare l'indennità covid19 da due a tre fasce, aggiungendone rispettivamente a quella di 1.000 euro (per coloro che sono maggiormente a contatto con pazienti covid) e 600 euro (per quelli meno esposti al rischio di contagio), anche una terza fascia di 300 euro per tutti gli altri operatori sanitari, esclusi dal provvedimento, ma esposti allo stesso rischio. Accolte le nostre proposte anche sulla telemedicina per i medici specialisti, sulla regolamentazione dell’attività degli informatori scientifici, per la quale sarà reso pubblico a breve un apposito protocollo e l’estensione dei test sierologici anche per la Polizia Locale», concludono i 5stelle.

 

 

 

 

Modulo nuovo di Autocertificazione per ottemperare alle disposizioni dell'emergenza coronavirus da SCARICARE, STAMPARE e COMPILARE

Files:
zip.png Modulo di autocertificazione
(0 voti)

Modulo di autocertificazioine. Mininterno 26 marzo 2020

Data 2020-03-11 Dimensioni del File 456.82 KB Download 71 Scarica

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

M5S e fermate Alta Velocità in Ciociaria

 M5S. "A distanza di circa un anno si realizza nostra proposta"

M5S logo minRoma, 23 aprile – “Apprendiamo con favore la notizia del protocollo siglato oggi da Regione, Ferrovie dello Stato e Ministero dei Trasporti che porterà, tra le altre cose, l’Alta Velocità in provincia di Frosinone, annunciata per la prossima estate, così come proposto in una nostra mozione del 10 luglio 2019 a prima firma di Loreto Marcelli. A distanza di circa un anno siamo felici di vedere finalmente concretizzarsi il progetto da noi promosso. Un segnale di speranza in un momento difficile in cui lo stop delle attività e degli spostamenti legati all’emergenza sanitaria covid-19 ha messo a dura prova cittadini e territori”.

Così in una nota i consiglieri regionali M5S del Lazio. “Si tratta di un progetto che, soprattutto se affianciato ad una capacità di visione di medio-lungo termine e a un lavoro di coinvolgimento delle comunità locali, può rappresentare uno strumento di sviluppo del territorio, sotto diversi profili – spiega il consigliere regionale 5stelle, Loreto Marcelli – Penso ad esempio al rilancio dell’economia locale, dall’aumento del valore immobiliare ai benefici sul turismo legato alle bellezze naturalistiche, paesaggistiche e culturali della Ciociaria. Così come le ripercussioni positive sulla mobilità lungo la tratta da e verso Roma, i cui tempi di percorrenza saranno notevolmente ridotti. Finalmente un segnale di attenzione per la provincia di Frosinone, che possa rappresentare un primo passo di un piano di azioni condivise per la valorizzazione delle tante potenzialità del nostro territorio”.

 

 

 

 

Modulo nuovo di Autocertificazione per ottemperare alle disposizioni dell'emergenza coronavirus da SCARICARE, STAMPARE e COMPILARE

zip.png Modulo di autocertificazione
(0 voti)

Modulo di autocertificazioine. Mininterno 26 marzo 2020

Data 2020-03-11 Dimensioni del File 456.82 KB Download 71 Scarica

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frusone: M5S per la sicurezza delle strade del Frusinate

movimento 5 stelle bandiera 350 260FRUSONE (M5S): Un’azione concreta per la sicurezza delle strade della provincia di Frosinone

«Oltre 11 milioni e mezzo di euro per la sicurezza delle strade della provincia di Frosinone sono stati stanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti». A dare l'importante notizia è il deputato del MoVimento 5 Stelle Luca Frusone, che in una nota esprime la sua soddisfazione per questo importante finanziamento.

«Grazie all'impegno del Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Giancarlo Cancelleri - evidenzia Frusone - sono in arrivo 52 milioni di euro per la manutenzione delle strade provinciali del Lazio, di questi quasi 12 milioni sono destinati al Frusinate. Le somme fanno parte di un progetto più grande che vede l'assegnazione alle Regioni da parte del Ministero Infrastrutture e Trasporti di quasi un miliardo di euro, per un quadriennio, per interventi urgenti che hanno l'obiettivo di mettere in sicurezza le strade provinciali in tutto il Paese».

«Gli Enti Locali avranno finalmente la possibilità di intervenire seriamente - prosegue l'onorevole Luca Frusone - sulla sicurezza delle nostre strade, molte volte dissestate proprio per mancanza di fondi, affrontando sia interventi urgenti sia, soprattutto, garantendo una manutenzione programmata».

Il parlamentare del MoVimento 5 Stelle afferma infine: «Vogliamo porre fine alla logica dell’emergenza e sostituirla con quella della programmazione, come dimostra l'assegnazione di queste somme nel Fondo manutenzione strade. Da anni non si vedeva un investimento del genere sulle nostre provinciali ormai in condizioni pietose. Tali somme possono essere impiegate grazie al taglio agli sprechi, avvenuti da sempre nell'orbita dei lavori pubblici. Più controlli, meno sprechi e più risorse da investire, questa è la filosofia del MoVimento 5 Stelle».

Leggi tutto...

M5S e l'acquisto palazzo ex Banca D'Italia

Palazzo ex Banca D'Italia

Palazzo della Banca d'Italia a FrosinoneA distanza di qualche giorno dal Consiglio Comunale straordinario del 24 febbraio u.s., dove siamo stati chiamati a votare per l'acquisto del Palazzo Munari, già sede della Banca d'Italia, riteniamo doveroso illustrare ai cittadini i motivi del nostro voto favorevole, dichiarato in consiglio con chiarezza dal nostro capogruppo Marco Mastronardi nella dichiarazione di voto.

Siamo fermamente convinti che alcune scelte non debbano solo rispondere ad una formula algebrica, specialmente quelle che hanno una forte connotazione di progettualità e di valorizzazione della città. Riteniamo ed abbiamo da sempre ritenuto – basta consultare il nostro programma amministrativo del 2017 – che l'acquisizione dell'Ex banca d'Italia possegga queste caratteristiche, non solo per il suo valore patrimoniale, ma anche e soprattutto, per il valore simbolico che esso rappresenta.

Nella nostra proposta programmatica vi era l'intenzione di destinare lo stabile a sede del Museo di Frosinone, inserito all'interno di un Centro Storico “totalmente pedonalizzato” e trasformato in un “Museo Diffuso” all'aperto, sfruttando i tanti locali ancora oggi inutilizzati presenti. Un progetto diverso da quello che il Sindaco ha illustrato durante la seduta di consiglio - che ha comunque parlato di un piano da destinare a Pinacoteca Comunale – ma che di fatto passa per lo stesso presupposto: l'acquisizione dell'immobile ai beni comunali.

Per questo motivo ci preme sottolineare un aspetto tanto ovvio quanto semplice dal punto di vista politico-istituzionale: questa operazione non è del Sindaco, ma è della città! È un progetto, partito da lontano, che si sta concretizzando in questo periodo, ma è parte integrante della nostra visione programmatica e futura della città. Il Movimento 5 Stelle di Frosinone ha votato a favore dell'acquisizione in piena coerenza con il programma amministrativo che ha presentato ai cittadini nel 2017.

 

Dal Programma M5S

Clicca sull'immagine per ingrandirla

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Terme romane, Il M5S incontra la Sottosegretaria al MIBACT

 Comunicato

 Sottosegretaria Orrico con on Segneri e consigliere MastronardiRoma, 28/02/2020_A seguito della notizia apparsa qualche giorno fa su un noto quotidiano locale che titolava “Terme, si può costruire”, il Deputato Enrica Segneri ed il Consigliere Comunale Marco Mastronardi, si sono immediatamente attivati recandosi presso il MiBACT, dove sono stati ricevuti dal Sottosegretario Anna Laura Orrico. A causa di impegni istituzionali non hanno potuto presenziare gli altri due Deputati Pentastellati Fontana e Frusone, che hanno comunque promosso e condiviso l'iniziativa condividendo altresì, ovviamente, l'allarme che questa notizia ha destato.

Lo scopo è stato quello di conoscere le impressioni nonché le intenzioni del Ministero nel merito di questa sentenza e per illustrare al neo Sottosegretario la lunga ed annosa vicenda legata al sito archeologico ed ai tentativi di cementificazione che purtoppo persistono da anni.

Tentativi che sono stati fortemente ed aspramente contrastati da tanti cittadini ed Associazioni ed ai quali nel 2015 si unì l'allora Gruppo Meetup di Frosinone. Azione che sfociò anche in un'interrogazione parlamentare sul caso in questione a firma dell'On. Luca Frusone, all'epoca dei fatti unico portavoce pentastellato in Parlamento.

“L'incontro è stato molto proficuo” - ha dichiarato il Consigliere Marco Mastronardi – “ci è stato dato modo di illustrare puntualmente tutti i tratti salienti di questa vicenda ed ho notato che ciò è avvenuto con molto interesse da parte del Sottosegretario Orrico, che ha manifestato molto interesse garantendoci la massima tempestività ad approfondire il caso da parte dei uffici. In altre parole, usciamo molto soddisfatti da questo incontro e questo ci lascia ben sperare!”.

I portavoce del Movimento 5 Stelle annunciano che seguiranno altri incontri ed anche altre iniziative se ce ne sarà bisogno, confermando quello che assieme a molti cittadini sostengono da anni, e cioè che quel sito di notevole interesse archeologico vada difeso e salvaguardato da attacchi indiscriminati da parte di chi mette al primo posto i propri interessi a danno di quelli della collettività. La battaglia per salvare le Terme Romane di Frosinone continua!

 

Terme romane di Frosinone

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

M5S: una legge per valorizzare cultura popolare festival folkloristici

loreto marcelli minIl consigliere regionale Loreto Marcelli ha presentato una proposta di legge per la valorizzazione della cultura popolare e dei festival folkloristici. "Le espressioni artistiche popolari – spiega Marcelli - rappresentano un ulteriore veicolo di sviluppo economico per quelle piccole realtà che trovano un importante respiro proprio nell'organizzazione di queste iniziative culturali da parte di gruppi che per lo più si autogestiscono e autofinanziano. Senza dubbio – continua il Consigliere – aggiungerei che tali iniziative sono da preservare anche in virtù del valore culturale e di tradizioni che hanno e che trasmettono: conoscere le proprie radici, il rispetto della storia del patrimonio storico-culturale. Importatissimo anche il riflesso che tali eventi hanno sul turismo, considerata la partecipazione sia locale che internazionale a eventi di carattere popolare".

"La legge proposta prevede una serie di strumenti a beneficio dei gruppi folcloristici in possesso dei requisiti contenuti e normati dalla legge stessa. "I vantaggi per le associazioni e i gruppi, che abbiamo previsto nella proposta – aggiunge il Consigliere - riguardano numerosi servizi quali, per citarne solo alcuni, la qualificazione di sedi e attrezzature destinaste alle attività di tutela e valorizzazione delle tradizioni popolari, la partecipazione a festival nazionali ed internazionali, l'organizzazione di manifestazioni, collaborazioni con le scuole di ogni ordine e grado per la salvaguardia e lo studio delle tradizioni. Insomma una serie di strumenti che aiutino la divulgazione delle tradizioni che gli stessi gruppi presentano. Preservare e tutelare la storia e le tradizioni dei nostri luoghi – conclude il consigliere Marcelli - è necessario anche per imparare chi siamo oggi, per far sì che i luoghi non siano solo edifici ma che siano una storia da conoscere e raccontare e la proposta di legge presentata mira a fare ciò. Un ringraziamento particolare lo devo al gruppo folk "Valle di Comino" e all'associazione culturale e folcloristica "Ciociaria" per la collaborazione e il supporto che mi hanno offerto".

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Difesa, Frusone - M5S per un Team del futuro

Difesa, Frusone (M5S): mia candidatura a facilitatore per difesa e sicurezza.LucaFrusone 350 260

«Ho deciso di creare un gruppo di lavoro permanente e candidarmi come facilitatore sui temi della Difesa e della Sicurezza. L’obiettivo è costruire un luogo di scambio informativo in cui chiunque voglia portare il proprio contributo alla nostra azione politica possa esprimere le proprie idee discutendole con persone preparate, pronte a valutarle nel merito».

È quanto afferma in una nota il deputato del MoVimento 5 Stelle Luca Frusone. In merito alla squadra il deputato pentastellato precisa «ho voluto coinvolgere tre colleghi che mi aiuteranno a coadiuvare il lavoro con l’ausilio di tecnici di altissima competenza sposandolo con le istanze provenienti dal territorio. La referente nazionale del team è Emanuela Corda, portavoce alla Camera dei Deputati con una lunga esperienza in Commissione Difesa ed oggi Presidente della Commissione Parlamentare per gli Affari Regionali. Con lei abbiamo portato avanti importanti battaglie nelle istituzioni, prima da opposizione e poi da maggioranza. Il referente regionale è Luigi Piccirillo, portavoce eletto in Regione Lombardia, membro della Commissione permanente Affari istituzionali e di quella su Cultura, ricerca e innovazione, sport e comunicazione. Luigi è inoltre componente della Commissione speciale sulla situazione carceraria in Lombardia e quella su Antimafia, anticorruzione, trasparenza e legalità. Il referente comunale è Vincenzo Siani, consigliere del primo municipio di Roma, vicepresidente della commissione bilancio e componente della commissione lavori pubblici, sicurezza e contrasto all’abusivismo».

«Nelle prossime ore annunceremo tutti i componenti dei team interni ed esterni e sono certo che apprezzerete la loro storia, le loro competenze acquisite nelle esperienze politiche e professionali e la loro grande passione».

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

“Welcome to Italy” scopre profitti illeciti per accoglienza e richiedenti asilo

LucaFrusone in Parlamento 350 260«Un ringraziamento per l'importante operazione “Welcome to Italy” va agli inquirenti, agli uomini della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile della Polizia di Stato che stanno facendo luce su un presunto sistema dedito a trarre profitti illeciti dall’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati» dichiara il deputato del MoVimento 5 Stelle Luca Frusone. «Da membro della Commissione Schengen - prosegue Frusone - visitai alcune delle realtà indagate, sottoponendo le criticità a chi di dovere. Adesso tra i nomi degli esponenti politici della provincia di Frosinone coinvolti nell'inchiesta ritroviamo esponenti politici di centrodestra e di centrosinistra. Mi auguro che possano chiarire le loro posizioni. È da notare che sui flussi migratori, come su altre questioni, assistiamo troppo spesso ad uno scontro pseudo-ideologico che in realtà serve a nascondere le responsabilità che hanno avuto centrodestra e centrosinistra nell'affrontare il fenomeno. Non è la prima volta che alcuni esponenti dei partiti, la cui agenda politica si basa quasi esclusivamente sulla questione dell'immigrazione, alla fine ci speculano sopra (vedi il caso Salvati prima in Forza Italia e poi in Fratelli d'Italia). È indispensabile dunque soffermarsi sulla trasparenza e sul rispetto delle regole che è mancato e che stiamo cercando di ripristinare».

«Salvini e Meloni, che dicono di voler fare le battaglie per gli italiani e poi ripropongono con Berlusconi il vecchio centrodestra, protagonista della mala gestio dei migranti, dimostrano che il loro obiettivo è fare solo propaganda sul tema» conclude il deputato pentastellato.

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Cosa serve per un vero cambiamento?

Conte Zingaretti Di Maio storia di una crisi di governo di 22mezza estate22 mindi Ivano Alteri - Com’era prevedibile, entrambe i partiti della maggioranza di governo, M5S e Pd, scendono nei sondaggi. Era prevedibile per ragioni evidenti, anzi, appariscenti: i rispettivi elettorati si sono reciprocamente insultati per lungo tempo, i rispettivi gruppi dirigenti non sono stati da meno; c’è Renzi sulla loro destra col mandato precipuo di “impedire che si faccia” il cambiamento e, notoriamente, con la forza parlamentare per riuscirvi; si è consentito a Salvini, per un anno e mezzo, di gonfiare il petto e il consenso sulla questione migranti, lasciandolo seminare diffidenza e odio (aporofobico, come dice Papa Francesco); il M5S è un partito ancora strutturando, il Pd, ahinoi, pervicacemente ancora destrutturando (e lasciamo stare il resto sulla sinistra)… In un tale contesto, i sondaggi non potevano che registrare una discesa del consenso, almeno nell’immediato.

A tutto questo bisogna aggiungere, ancor più grave, che non si intravvede ancora all’orizzonte quella “visione” richiesta accoratamente da Beppe Grillo (non un politico!...) a tutti i protagonisti potenziali del vero Cambiamento, invitandoli a lasciar stare le sterili discussioni su “punti e posti” del programma e della squadra di governo. Ma quella visione che non c’è ancora sarebbe l’unico vero antidoto al veleno che le due parti, dal vertice alla base, si sono somministrate appassionatamente per anni; e i cittadini, soprattutto quelli più accorti e partecipanti, ne hanno assoluto bisogno per sapere cosa fare, per non stare alla finestra a guardare passivamente ciò che accade, per sostenere attivamente, invece, un’azione di governo che non porterà ad alcun cambiamento, se loro stessi non ne saranno la cifra originale. La partecipazione non è un orpello, essi pensano, ma il carattere peculiare di una politica nuova, la vera politica del Cambiamento. Senza quella visione coinvolgente, quindi, temiamo che o l’un partito eliminerà l’altro, o, molto più probabilmente, entrambe si estingueranno elettoralmente e politicamente, inghiottiti dal buco nero di un fallimento cosmico.

Per uscire da questa micidiale trappola autocostruita, essi potrebbero partire, intanto, constatando e riconoscendo di non aver meritato in alcun modo questa gigantesca opportunità, essendo essa tutto “merito” di Salvini; che quel loro rapporto conflittuale era “innaturale”, artificioso, strumentale, personalistico, prerazionale, impolitico, infondato nella condizione materiale, visto che gli elettorati dei due partiti, tra un insulto e l’altro, dicevano di volere la stessa cosa e i rispettivi partiti dicevano di volerli rappresentare; che Renzi non è il gigante di cui parla la sua tifoseria, ma solo un inserviente d’alto rango con il mandato d’impedire il cambiamento in direzione di una politica popolare, e che la figura che si vede giganteggiare è, in realtà, solo l’ombra di un uomo morbosamente ambizioso proiettata sulle pareti della caverna.

A seguire, essi dovrebbero fornire finalmente quella “visione” illuminata di Cambiamento che gli italiani aspettano da decenni. Essa dovrebbe consistere, chiaramente e nettamente, in una politica Popolare come l’Italia non ha mai visto nei secoli, sin dalle sue origini risorgimentali; tanto che, fino ad ora, ogni volta che si è parlato di riforme si è sentito il bisogno di aggiungere “anche a costo di essere impopolari”, come se l’impopolarità fosse una manifestazione di coraggio e radicalità riformista. Al contrario, d’ora in poi si dovrebbe sentire il bisogno di affermare che le riforme o sono popolari o non sono, e anzi che tutto ciò che non è popolare è conservazione, altro che cambiamento!

Popolare, diciamo, non popolaresco, né tanto meno populista. Il ché, tradotto in partica, significa: ampio e profondo coinvolgimento dei cittadini nelle scelte, tutela del Lavoro sotto ogni sua espressione storica, volontà d’acciaio, coraggio fino al confine della temerarietà e, soprattutto, incrollabile determinazione a conseguire lo scopo, anche fino all’estremo sacrificio del sé individuale e collettivo. Mandando ruvidamente i sondaggi alla malora.

E tutto questo, non dovrebbe solo sembrare, ma anche essere. E tutto questo, non dovrebbe solo essere, ma anche sembrare.

Frosinone 30 settembre 2019

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici