fbpx
Menu
A+ A A-

All'Ilva di Patrica con i disoccupati c'eravamo

Ilva Patrica 31lug15 350 260da Unione Rinnovamento Democratico e Giovani Garantisti - Il “Movimento Unione Rinnovamento Democratico” (URD) ha partecipato, con alcuni dei suoi rappresentanti, alla manifestazione che ha avuto luogo Venerdì 31 luglio, alle ore 10, presso il piazzale antistante l’Ilva di Patrica.
Il consigliere comunale Avv. Manuela Maliziola, rinnova l’impegno già manifestato durante la campagna elettorale, nel seguire con costanza e coinvolgimento il problema relativo alla crisi occupazionale che investe da tempo la nostra provincia, occupandosi in particolar modo delle iniziative che il “Comitato Promotore per la Vertenza Frusinate contro la disoccupazione e la precarietà” sta portando avanti. Prosegue dunque, una politica che pone l’accento su tutte quelle problematiche concrete che investono i cittadini, con una forte attenzione alle fasce più deboli.
Oltre alla Maliziola erano presenti all’evento Antonio Magliocchetti, Luca Spagnoli e Tiziano Ziroli, non solo come componente dell’URD, ma anche in veste di membro del “Comitato Promotore per la Vertenza Frusinate”.
Ha confermato la sua partecipazione anche il gruppo “Giovani Garantisti” che inizia a muovere i primi passi all’interno del “Movimento Unione Rinnovamento Democratico”. Alcuni membri del neonato gruppo politico giovanile, Arianna Colonna, Alessia Lambazzi, Alessandro Livieri e Gianluca Popolla hanno ribadito, con la loro presenza, la volontà di portare avanti un progetto politico che abbia come fine principale la tutela dei diritti, primo fra tutti il diritto al lavoro che sembra ormai essere un’esclusiva di pochi. I “Giovani Garantisti” stanno collaborando con il “Comitato Promotore per la Vertenza Frusinate” prendendo parte all’iniziativa di volantinaggio nei mercati della provincia e stanno lavorando alla realizzazione di progetti che mirano a sensibilizzare la cittadinanza riguardo il difficile tema della disoccupazione, lasciando da parte numeri o statistiche e raccontando storie di uomini, donne e genitori, costretti a lottare per costruire una società nella quale pensare di poter realizzare i propri desideri e le proprie aspettative risulti quantomeno possibile.

 

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Leggi tutto...

Il 31 luglio all'Ilva di Patrica ci saranno....

fimcisl 350 260da FIM-Cisl Frosinone - Presenza Conferenza Stampa nella Manifestazione di Venerdì 31 Luglio 2015 per la Vertenza ILVA Patrica.

Siamo orgogliosi degli attestati ricevuti e della sensibilità espressa nei confronti della Conferenza Stampa inerente la manifestazione che si terrà presso il piazzale antistante lo stabilimento di Patrica il giorno 31 Luglio dalle ore 10:00 AM.

Abbiamo appena ricevuto conferma della presenza delle autorità, delle associazioni, dei movimenti e dei gruppi Sindacali di alcune importanti aziende del nostro territorio.

In particolare saranno presenti il Consiglio Comunale di Patrica, di Ceccano, i Consiglieri Provinciali Magliocchetti e Alfieri in rappresentanza del Presidente impegnato in incarichi istituzionali, un membro di segreteria in rappresentanza dei Senatori Scalia e Spilabotte, impegnati in incarichi già precedentemente assunti al Senato, l'Onorevole Pilozzi o un suo rappresentante, l'On. Abbruzzese, il Movimento Vertenza Frusinate, il Movimento Mammamogliedonna Compagna di un Disoccupato a Frosinone, delegazioni sindacali di ABB SACE e AGUSTAWESTLAND, la Segreteria Provinciale della FIM CISL, tutti gli ex lavoratori della ILVA di Patrica e le loro famiglie, oltre a nuclei di persone che senza riconoscersi in alcun movimento politico e/o sindacale vogliono liberamente manifestare la loro vicinanza ai temi che saranno oggetto della manifestazione.

Siamo orgogliosi che tutti abbiano voluto assumersi in prima persona un ruolo da protagonista e di responsabilità in questa vicenda, sintomo di un rilancio e di una sensibilità sociale che può nascere e nutrirsi solo attraverso il confronto diretto con la gente che rappresenta un nuovo percorso da intraprendere per riscrivere il futuro del nostro territorio.

 

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Leggi tutto...

Il 31 luglio tutti con L'Ilva di Patrica

LaSperanza IlLavoro 350 260 cerchioIl “Comitato promotore per la Vertenza Frusinate contro la disoccupazione e la precarietà” invita i numerosi senza lavoro della provincia con le loro famiglie e la cittadinanza tutta, a partecipare alla manifestazione che avrà luogo venerdì 31 luglio, alle ore 10,00, presso il piazzale antistante l’Ilva di Patrica. L’assemblea si propone l’obiettivo di unire le forze al fine di affrontare la dibattuta questione relativa alla crisi occupazionale che investe la provincia e in generale il nostro Paese, cercando di diradare al contempo l’aura di indifferenza nella quale i numerosi disoccupati della Provincia sono avvolti.
L’invito è rivolto anche a tutti i Deputati e Senatori della Provincia, i Consiglieri Regionali e Provinciali eletti nel nostro territorio e i Sindaci dei Comuni dei territori coinvolti.

 

 

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

Leggi tutto...

Impegni per acquisto e rilancio dell'Ilva di Patrica

incontro Regione Ilva FimCisl 350 260dalla Fim-Cisl - Incontro del 21 Luglio in Regione Lazio. Il primo risultato concreto dell'Assemblea del 17 Luglio è stata la convocazione, della Segreteria Provinciale della FIM-CISL in rappresentanza dei lavoratori, presso la Commissione Lavoro della Regione Lazio, al fine di rappresentare nell'assise la Vertenza che riguarda lo stabilimento ILVA spa di Patrica, risultato ottenuto grazie all'intervento dell'On. Abbruzzese.
Nel'Incontro erano presenti l'Assessore al Lavoro Valente, il Presidente della Commissione Attività Produttive Ciarla, il Consigliere Regionale Abbruzzese, il Segretario della FIM CISL di Frosinone Fabio Bernardini.

Il Segretario commenta in questo modo l'incontro odierno:
"Innanzi tutto ci tengo a ringraziare tutti gli interlocutori presenti all'incontro per la loro disponibilità, sensibilità e senso di responsabilità su tale Vertenza.
Abbiamo rappresentato all'Assessore e all'assise presente la situazione in cui oggi paradossalmente si trova lo stabilimento di Patrica, con una richiesta di Acquisto e rilancio del Sito Ciociaro, con un piano importante di investimenti, ferma ormai da oltre 6 mesi sul tavolo del MISE e dei Commissari di ILVA spa. Abbiamo consegnato tutti gli incartamenti, dai verbali di convocazione contenenti gli impegni presi anche con la Regione Lazio al MISE, le richieste d'incontro più volte inoltrate come FIM CISL al MISE ed infine gli atti che confermano la volontà del gruppo ARIANNA SIM di acquisire il Sito.
L'Assessore e l'Assise hanno preso visione della documentazione e condiviso la necessità di procedere ad una convocazione Urgente al MISE per avere spiegazioni di questo "stallo" e della poca attenzione che lo stesso ente, che oggi ricordiamo è a tutti gli effetti, dopo la Nazionalizzazione, l'ente che governa e controlla la Società, stà inspiegabilmente dando a tale Vertenza.
Nella giornata di domani interloquiremo con lo staff dell'Assessore Valente al fine di concordare e definire le azioni da metter in campo per agevolare e risolvere tale Vertenza."

Continua il Segretario: "Nella giornata di ieri siamo stati contattati anche dai Sindaci dei Comuni di Patrica e Ceccano i quali, in accordo con quanto da noi consigliato, si stanno attivando per la stesura di una mozione congiunta finalizzata alla richiesta di avere l'ormai famoso incontro presso il MISE anche alla presenza di chi oggi legalmente rappresenta l'ILVA spa."

Nell'apprezzare queste iniziative messe in campo da alcuni degli attori politici e amministrativi del nostro territorio, riteniamo fondamentale una sinergia reale ed attiva anche al fine di responsabilizzare e sensibilizzare l'opinione pubblica su tale tema che non riguarda solo lo stabilimento di Patrica ma potrebbe rappresentare un messaggio di speranza e rilancio di un territorio in forte depressione industriale.

Rinnoviamo l'invito a tutti gli Onorevoli, Senatori, Consiglieri Provinciali e Regionali, eletti nel nostro territorio, e ai Sindaci dei Comuni dei territori coinvolti, a presenziare e ad essere presenti all'Assemblea pubblica che terremo Venerdì 31 Luglio alle ore 10:00 presso il piazzale antistante la ILVA Patrica (Fr).

Siamo certi che nessuno di loro si esimerà dall'assumersi un ruolo da protagonista e di responsabilità in questa vicenda che può scaturire anche e soprattutto attraverso il confronto diretto con la gente al fine di tracciare una nuova strada per il futuro del nostro territorio.

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

Leggi tutto...

Ilva di Patrica vuole un nuovo incontro il 31 luglio

fimcisl 350 260da FIM-Cisl - La Segreteria Provinciale della FIM-CISL, successivamente all'assemblea tenutasi questa mattina presso il piazzale antistante l'ILVA di Patrica, di concerto con i lavoratori e con le loro famiglie presenti all'incontro, ha deciso di promuovere un'iniziativa che ponga finalmente al centro dell'attenzione pubblica e politica della nostra provincia, il tema della desertificazione industriale e della ormai incontrollabile perdita di posti di lavoro.
Si è deciso di coinvolgere non solo i lavoratori ex Ilva ma anche tutti i lavoratori e le famiglie che nel corso di questi anni hanno perso il proprio posto di lavoro per la chiusura delle loro Aziende, tra le quali MERSEN, BALDON, HUNTSMAN, solo per citare quelle racchiuse in meno di 100 metri dall'ILVA, con la partecipazione anche degli ex lavoratori rappresentati dal COMITATO PER LA VERTENZA FRUSINATE.
"Riteniamo sia arrivato il momento che tutte le istituzioni vedano con i propri occhi e sentano con le proprie orecchie il grido di dolore che proviene dalla nostra provincia e si facciano carico di definire un progetto fatto non più solo di proclami ma di atti concreti. E' finito il tempo delle passerelle è arrivato il momento dell'impegno vero per risollevare un territorio che non dà un minimo segnale di ripresa. E' un dovere nei confronti dei cittadini che la politica ha il compito di rappresentare è un obbligo che si è assunto ogni politico all' atto della sua candidature ed elezione."
Invitiamo ufficialmente tutti gli Onorevoli e Senatori della nostra provincia, i Consiglieri Provinciali e Regionali eletti nel nostro territorio e i Sindaci dei Comuni dei territori coinvolti, a presenziare l'evento e ad essere presenti Venerdì 31 Luglio alle ore 10:00 presso il piazzale antistante la ILVA Patrica (Fr).
Siamo certi che nessuno potrà esimersi dall'assumersi la responsabilità che compete al suo ruolo e che solo attraverso il confronto diretto con la gente si potrà realmente tracciare una nuova strada per il futuro del nostro territorio.
Frosinone 17/07/2015

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

Leggi tutto...

L'Ilva di Patrica tiene duro

LaSperanza IlLavoro 350 260 cerchiodi Alessia Lambazzi - Sono le 10,30 di venerdì 17 luglio 2015, quando nonostante l’assenza delle rappresentanze politiche locali, la conferenza stampa che vede riuniti numerosi disoccupati e Fabio Bernardini, Segretario Provinciale della Fim-Cisl davanti all’Ilva di Patrica, ha inizio. A prendere la parola è una delle tante vittime della crisi occupazionale che investe la nostra provincia, il quale ricorda i motivi principali dell’incontro: la necessità di un appoggio politico che continua a mancare, il bisogno di accelerare l’incontro con il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) e soprattutto una discussione sulla proposta di riacquisizione del sito dell’Ilva con conseguente riassunzione dei dipendenti, da tempo rimasta in sospeso. E’ Fabio Bernardini a dare le prime risposte dipingendo il quadro attuale della situazione. Risale al maggio 2014 la proposta presentata al Ministro Guidi del piano industriale per il rilancio del sito con priorità di ricollocamento di ex impiegati ed operai Ilva da parte di Arianna Sim, la quale ha offerto 5 milioni di euro per il rilevamento del sito alle condizioni di stato attuale. La proposta d’investimento nel nostro territorio, che dovrebbe innescare uno slancio di entusiasmo nella politica, risulta essere ferma da tempo sul tavolo dei tre commissari incaricati dal Governo di occuparsene impedendo un primo importante rilancio dell’occupazione nel nostro Paese. Allo stesso modo la ripartenza della Fiat di Cassino, alla ricerca di partner che possano offrirgli materiale zincato, dovrebbe rappresentare un grande messaggio di ripresa e di partnership forte che potrebbe assicurare ai lavoratori dell’Ilva il recupero di un posto e nuove assunzioni, ma anche in questo caso il silenzio la fa da padrone.
Intanto il Parlamento Italiano discute per l’emanazione di un Decreto riguardante la cessione della Newco Ilva, la parte buona verrebbe rilevata e la Bad Company lasciata a gravare sulle tasche dei cittadini, replicando in un certo qual modo la questione Alitalia.
In questa cornice l’urlo dei tanti uomini, donne, ragazzi rimasti senza lavoro rischia di rimanere silente davanti all’indifferenza dei politici e si spera in una maggior chiarezza, un segnale che possa far comprendere se effettivamente esiste una volontà politica.
Una prima proposta di risoluzione da parte di Bernardini è l’organizzazione di un sit-in di protesta di fronte al Ministero dello Sviluppo Economico che coinvolga tutti i disoccupati. A rincarare la dose è l’ex dipendente Videocon Gino Rossi il quale, con il suo intervento, propone un’iniziativa provinciale che non veda protagonisti solo i dipendenti Ilva, in modo da unire le forze al fine di distruggere quest’aura di indifferenza. Obiettivo che il Comitato per la Vertenza Frusinate contro la disoccupazione e la precarietà sta già tentando di raggiungere attraverso le numerose iniziative portate avanti e con la redazione di un documento che contenga le questioni più urgenti da affrontare, unendosi con i senza lavoro della provincia al fine di far ripartire l’occupazione e l’economia.
Consapevoli del quadro poco incoraggiante dove non si dà liquidità al territorio estromettendo le piccole e medie imprese, in una Regione, la Regione Lazio che risulta essere la seconda per chiusure di aziende, 7193 per la precisione e, che a causa del grande carico di richieste non riesce ad organizzare trattamenti di mobilità, s’intende lanciare un messaggio di speranza. E’ con questi propositi e proposte che i partecipanti all’incontro decidono di lasciarsi portando con loro un barlume di gioia. Il 31 luglio alle ore 10 di fronte allo stabilimento dell’Ilva, i disoccupati e le loro famiglie, s’incontreranno di nuovo alla presenza dei sindacati per capire chi continuerà a sostenere questa battaglia che li vedrà protagonisti a settembre al Mise, pronti a chiedere che quello al lavoro possa tornare ad essere un diritto.

Leggi tutto...

Presidio permanente davanti l'Ilva di Patrica

fimcisl 350 260dalla Segreteria Provinciale della FIM-CISL riceviamo e pubblichiamo - Successivamente all'approvazione del Decreto per la nazionalizzazione dell'ILVA spa, nell'apprendere che nel contenuto dello stesso vi è un emendamento presentato dal Sen. Scalia, che darebbe al commissario il compito di garantire i livelli occupazionali di tutti i siti di proprietà dell'ILVA spa, nell'attesa di essere convocati presso sua eccellenza il Prefetto di Frosinone, dopo la richiesta inoltrata il giorno 16 Febbraio, ha deciso di sensibilizzare nuovamente l'opinione pubblica, attraverso l'istituzione di un Presidio permanente, davanti lo stabilimento di Patrica, da lunedì 09 Marzo a Venerdì 13 Marzo.
Il presidio che stanno conducendo i delegati della FIM insieme alle maestranze ha lo scopo di accelerare la definizione degli impegni assunti presso il MISE in data 05/11/2014, alla presenza della Direzione di ILVA spa e degli organi istituzionali investiti per la problematica inerente lo stabilimento di Patrica.
Nel ritenere che le problematicità di natura economica e della formulazione dell'alienazione dello stabilimento Ciociaro, ad altri imprenditori che avevano concretamente manifestato il loro interesse non solo a rilevare il sito ma a garantire i livelli occupazionali, siano oggi meno critiche anche alla luce dei nuovi poteri assegnati al Commissario.
Pensiamo che sia opportuno organizzare al più presto un incontro, sia esso in sede istituzionale, sia esso in sede di confindustria, mirato a verificare se le volontà manifestate dalle 2 Aziende, la Bruni Service e la Cea spa, siano ancora vive e praticabili.
I due piani industriali miravano ad una valorizzazione dell'investimento attraverso progetti o mirati all'ammodernamento e il riutilizzo dell'impianto di Zincatura / Alluminatura o ad un ampliamento del know-how nel mercato della fornitura di parti aereo navigabili.
Entrambi "i piani progetti" garantivano la ricollocazione dell'intera forza lavoro presente nello stabilimento di Patrica (FR).
Ilva aveva però dichiarato che l'accettazione di tali offerte era subordinata al realizzarsi di condizioni determinabili dalle parti sociali e dai lavoratori oggi posti in mobilità, condizioni che dovranno essere "sciolte" nell'incontro concordato per la prima settimana di Dicembre al Mise, incontro che però oggi ancora non si è concretizzato.
Nell'apprezzamento del testo del nuovo Decreto e dell'emendamento in esso presente, auspichiamo al più presto la conclusione di tale vertenza, ma soprattutto richiediamo con forza un incontro con le parti interessate al fine di chiarire finalmente tale vertenza nella speranza di riuscire a dare ai lavoratori e alle loro famiglie, maggiori certezze rispetto ad oggi.

Presidio davanti all'Ilva di Patrica

Frosinone 11/03/2015
Il Segr. Prov..le
FIM-CISL di Frosinone
Bernardini Fabio

FROSINONE – Tel 07758229206 – Fax. 0775872372 e 07751800140 CASSINO - Tel. 0776311521 Fax. 077626847

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

 

Leggi tutto...

Incontro dal Prefetto per l'Ilva di Patrica

da FIM-CISL FIOM-CGIL UILM-UIL, Segreterie di Frosinone riceviamo e pubblichiamoIlva Patrica 350

Frosinone 16/02/2015

A: Ecc. Prefetto Dott.ssa Emilia Zarrilli PREFETTURA DI FROSINONE Ufficio Territoriale di Governo Piazza della Libertà 14 - 03100 Frosinone

Oggetto: Richiesta d'Incontro

Ecc. Prefetto di Frosinone Dott.ssa Zarrilli Emilia, le Scriventi OO.SS. Provinciali, in riferimento agli impegni assunti nel corso degli incontro tenutisi presso il Ministero dello Sviluppo Economico,
Premesso che

a) Nel Verbale di Incontro tenutosi in data 5 Agosto 2014, presso il MISE, riguardante la situazione di Ilva in A.S. (Patrica), riunione presieduta dal Dott. Castano del Mise nella prima parte e dall'Avv. Felici del Mise nella sua seconda parte, alla presenza della Dott.ssa Bellato del Mise, la Dott.ssa Asfoco della Regione Lazio, il Dott. Enrico Martino e il Dott. Cosimo Liurgio di Ilva, il Dott. Alessandro Ielo della Vertus, il Dott. Ennio Bruni, il Dott. Giulio Capobianco e il Dott. Carlo Perna della Bruni Industry Spa,il Dott. Simone Caporale e il Dott. Antonio Quattrini della C.E.A e le Organizzazioni Sindacali FIM-CISL, UILM-UIL e FIOM-CGIL;
b) Nell'incontro del 05/11/2014 presso il MISE, alla presenza della Direzione di ILVA spa e degli organi istituzionali investiti per la problematica inerente lo stabilimento di Patrica, in cui l'ILVA spa ha confermato il gradimento per un'offerta, tra quelle pervenute, coerente con gli indicatori di bilancio, con le valutazioni sul piano industriale e infine sulle garanzie occupazionali;
c) L'accettazione di tale offerta era però subordinata al realizzarsi di condizioni determinabili dalle parti sociali e dai lavoratori oggi posti in mobilità, condizioni che dovevano essere "sciolte" nell'incontro concordato per la prima settimana di Dicembre 2015 al Mise, incontro che ad oggi ancora non è stato effettuato;
d) Nel mese di Febbraio 2015 l'ILVA spa è stata "commissariata" e per tale ragione il "soggetto giuridico" preposto a dirimere tale tematica è nella "forma" cambiato;

Appurato che

- All'interno dei diversi incontri il Dott. Castano ha sempre manifestato la necessità di non far protrarre nel tempo il confronto sul tema di ILVA Patrica;

- Che sia la Bruni Industry Spa che la C.E.A. hanno ribadito il loro interesse a continuare il confronto;
- Il Dott. Martino aveva affermato che esisteva la possibilità di continuare ad approfondire il dialogo per trovare una soluzione finalizzata a collocare la Società ad un prezzo congruo compatibilmente con la tutela dei lavoratori;
- Le organizzazioni sindacali avevano chiesto che si arrivasse a una soluzione quanto prima dato che la questione è aperta da diversi mesi;
- La Dott.ssa Asfoco della Regione Lazio chiedeva che venissero salvaguardati i posti di lavoro e che si tenesse fede agli accordi sottoscritti in Regione;
- La Vertus doveva inviare alla Bruni Industry e a C.E.A una richiesta di informazioni volta a meglio comprendere il piano industriale e l'offerta economica;
- Si era sottoscritto l'impegno di convocare una riunione al Mise per i primi di Dicembre 2015;
- Entro il mese di Maggio 2015 le 35 Vertenze Legali, presentate dai lavoratori, troveranno compimento del rito "Fornero" e pertanto arriveranno a Sentenza.

Ufficialmente Sollecitano

Un incontro per discutere ed analizzare quanto concordato nei precedenti incontri del 05/08/2014
e del 05/11/2014.
In attesa di un vostro riscontro, porgiamo distinti saluti.

Per le Segreterie Provinciali

FIM – FIOM – UILM

Leggi tutto...

Chiudere le trattative per la cessione dell'Ilva di Patrica

ILVA lavoratore 350da Paola Paniccia, LeD riceviamo e pubblichiamo  - "Sin della mia elezione alla Camera dei Deputati, mi sono interessato alla vertenza dell'Ilva di Patrica: oltre un anno fa è stato approvato un mio ordine del giorno con il quale si impegnava il Governo a salvaguardare il futuro produttivo e occupazionale dello stabilimento. L'ultimo atto, una mia interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico, è stato presentato lo scorso 30 ottobre, allo scopo di sollecitare una rapida chiusura delle trattative circa la possibile cessione dello stabilimento di via Morolense. Oggi non posso che esprimere soddisfazione, dunque, riguardo la possibilità di concludere positivamente la vicenda che ha messo a serio rischio decine di posti di lavoro".

Queste le parole dell'Onorevole Nazzareno Pilozzi nell'apprendere che la discussione tra ILVA e Bruni Industry Spa procede con profitto. L'azienda sorana ha infatti partecipato ai tavoli tenutisi al MISE, presentando una proposta di acquisizione gradita alla direzione aziendale ILVA.

"Continuerò a vigilare – prosegue Pilozzi – affinché la trattativa vada a buon fine, nel rispetto del Piano industriale e del mantenimento della produzione nel sito di Patrica e degli attuali livelli occupazionali. Spero che il prossimo incontro al MISE, concordato per la prima settimana di dicembre, possa portare allo scioglimento delle riserve da parte di tutte le parti sociali e – conclude il deputato –, per il benessere dei lavoratori, auspico che la faccenda si concluda positivamente quanto prima".

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

 

Leggi tutto...

Ilva Patrica: soluzione vicina, ma servono garanzie!

ILVA lavoratore 350riceviamo da Fim-Cisl e pubblichiamo - Le Segreterie Provinciali di Fim-Cisl - Fiom-Cgil - Uilm-Uil, successivamente all'incontro tenutosi in data 05/11/2014 presso il MISE, alla presenza della Direzione di ILVA spa e degli organi istituzionali investiti per la problematica inerente lo stabilimento di Patrica, ritengono doveroso esprimere da una parte la loro soddisfazione per lo sforzo profuso da ogni soggetto coinvolto in questa vicenda nel corso di tutto questo tempo, dall'altra un cauto ottimismo sull'auspicata conclusione di tale vertenza.
Nel corso dell'incontro la Direzione Aziendale ha confermato il gradimento per un'offerta, tra quelle pervenute, coerente con gli indicatori di bilancio, con le valutazioni sul piano industriale e infine sulle garanzie occupazionali.
L'Azienda identificata è la Bruni Service che intenderebbe valorizzare tale investimento attraverso un progetto industriale che vede l'ammodernamento e il riutilizzo dell'impianto di Zincatura / Alluminatura e un futuribile ingresso nel mercato della fornitura di parti aereo navigabili.
Entrambi "i rami" garantirebbero la ricollocazione dell'intera forza lavoro presente ad oggi nello stabilimento di Patrica (FR).
Ilva ha però dichiarato che l'accettazione di tale offerta è subordinata al realizzarsi di condizioni determinabili dalle parti sociali e dai lavoratori oggi posti in mobilità, condizioni che dovranno essere "sciolte" nell'incontro concordato per la prima settimana di Dicembre al Mise, alla presenza anche della società Bruni Service.
Nell'apprezzamento generale sull'auspicabile conclusione di tale vertenza, abbiamo espresso chiaramente alla parti presenti al tavolo, che abbiamo la necessità di avere estrema chiarezza sul piano industriale, sugli investimenti necessari alla realizzazione dello stesso, alla loro copertura in termini economici ed infine, ma non meno importante, garanzie occupazionali sia in termini di tempistiche di inserimento sia in termini contrattuali per i lavoratori interessati.
Su tali temi abbiamo trovato piena condivisione con tutte le parti presenti al tavolo, dall'Ilva agli enti istituzionali, e abbiamo concordato che tale percorso non potrà esaurirsi prima di un accordo, tra le 00.SS. e la Bruni Service, che dia esaustive risposte alle tematiche sollevate.
Frosinone 06/11/2014
La Segreteria Provinciale
FIM-CISL

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici