fbpx
Menu
A+ A A-

La musica

Premio Vito Ceccani Castiglione in Teverina ViterboPremio letterario “Vito Ceccani”

Antologia VIII Edizione. Anno 2019

Premiazione

 

Accademia Barbanera

Castiglione in Teverina, Viterbo

 

La musica

La musica è
un'onda che esplode
sprigionando passioni,
amori,sentimenti.La premiazione di Edoardo

Sono ali che portano lontano
raggiungendo, sogni, emozioni.
E' uno strumento che suona sempre la pace
e canta in tutte le lingue.

La musica è
la colla del mondo.

 

Autore: Edoardo Mazzoli 27 ottobre 2019 - Studente di III media

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Storie, "Addio"

polverificio FontanaLiri 350 minGiuliano Sera invia questa sua poesia dedicata allo Stabilimento Militare Propellenti in cui ha vissuto finora, oltre 37 anni della sua vita. Ora stanno avviando questa fabbrica alla chiusura tra l'indifferenza di tutti...

 

 

 

STORIE ( Addio )

Su questo lembo di terra
anche tu, padre mio,
hai poggiato i tuoi piedi.
Lo stesso orizzonte,
Le stesse querce hanno visto
i tuoi occhi.
Quanti occhi prima dei miei
si sono fermati ad ammirare
quel colle ed il suo paese
che sembra voler
giocare a nascondino con me.
Quante storie,
quante vite hanno visto queste mura
ridotte oggi a macere
che non daranno più futuro
a questo territorio
genuflesso dal dolore.
Addio a questo Opificio
che ha riempito il mio piatto
e si porta via un pezzo
del mio stanco cuore.

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Invito a esprimere sostegno all'ambiente e al fiume Sacco

Fiume Sacco a Ceccano

Anna Elisa De Santis -  Insistono. Gli inquinatori del fiume Sacco sfidano leggi dello Stato e equilibri naturali, con la prepotenza di chi è nella parte del più forte.

È uno scontro culturale profondo.

L'altra idea, le ragioni dell'ambiente e del fiume, il valore immenso del paesaggio, è la stessa che sostiene la fatica umana per una convivenza sociale non egoistica e rispettosa dell'unicità delle persone e delle esperienze. Della biodiversità nella natura. Della fiducia nella cultura e nelle parole che la sensibilità non avversa al pensiero sa produrre.

L'emozione che il fiume Sacco bellissimo accende ogni mattina, resiste più della schiuma sversata da mani incoscienti.

La "Poesia collettiva per il fiume Sacco. Acqua dolce e altri versi", è aperta su Unoetre.it, rivista web, per esprimere i sentimenti e i pensieri a sostegno dell'ambiente e del fiume.
Anna Elisa De Santis

 

 Per leggere i versi già arrivati cliccate sul link che segue https://www.unoetre.it/creativita/poesie/itemlist/category/210-acqua-dolce.html

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Il fiume stanco

Fiume Sacco a Ceccano

 

 

 

Fiume stanco!

 

 

 

 

 

 

 

Aspetta, perchè
non c'è mai tempo
di attingere da te
tutto quello
che vorremmo noi.

Non correre aspetta,
non aver fretta,
resta ancora un minuto.

Mentre riaffiorano
limpidi pensieri,
tra le tue incerte abitudini
o fra i rami
che spesso ostacolano
il tuo cammino,
una nuvola bianca,
gonfia gli argini
verso un destino che non ha senso,
un fiume dipinto di sole,
e di vento.

Un fiume stanco
un perfetto silenzio
di acque morte, capricciose, come sospiri
di ombre nascoste...

 

Versi di Antonio Gallucci 14 novembre 2018

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

Il fiume è amaro

Fiume Sacco a Ceccano

 

 

 

 

Il fiume è amaro

 

 

 

 

 

 

Il fiume è amaro
come il veleno
che trascina,
come le coscienze nere
che l'hanno tradito.

S'è fermato il Sacco e in ginocchio prega.
Prega e sogna
acque chiare e tranquille
che io - ragazza - conoscevo
quando... felice
amavo Ceccano e la sua gente.

 

Contributo ad "Acqua dolce e altri versi per il fiume Sacco" di anonimo

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

Lampedusa, meta di un sogno infranto...

sbarcare a Lampedusa illustrazione de Gli emigranti di Edmondo De Amicis mindi Giuliano Sera - Versi dedicati ai migranti che non arrivano

 

Lampedusa


Ho fatto un viaggio con la mia sposa
In un lembo di terra
Tra una distesa di mare a perdita d'occhio,
Dove lontano è possibile scorgere
La terra nera
Culla di tutta l'umanità,
Madre benigna della nostra cultura,
Di tutte le culture.
Ho fatto un viaggio con la mia sposa
Nell'isola dell'accoglienza,
Con con il cuore pieno di fiducia
In un futuro felice.
Ho fatto un viaggio con la mia sposa,
L'ultimo.
Ed ora sto qui a piangerla
In un cimitero senza croci,
Con gli occhi spenti,
Il cuore gonfio di rabbia,
Insensibile ad ogni altro dolore,
Incurante di ogni altra offesa.
Lampedusa
Meta di un sogno,
Infranto dalle onde
E dall'indifferanza dell'uomo.

Leggi tutto...

Per Genova che soffre

Genova ponte Morandi comera comè 350 mindi Anna Elisa De Santis - «Una poesia che ho scritto per Genova, dove tutto per me ha avuto inizio, non da sola. Genova straziata dalla tragedia del ponte crollato, è la città che molto ha dato a tanti di noi. La ricordo quando ci accolse giovanissimi, insieme ad Enrico Berlinguer, per discutere del sogno di un'Italia migliore, quando tutto ancora sembrava possibile. Era il 1975. Poi, molto altro, ma sempre Genova è rimasta lo snodo delle speranze e dei viaggi di chi continua a cercare la propria strada, il senso del nostro vivere. Basta viverla un giorno e ti conforta, con il suo orgoglio e la semplicità di chi la abita. Ora, Genova che soffre.»

 

Per Genova che soffre

Genova che la dici
e già ti porta altrove,
sulla soglia dell'Atlantico, a Lisbona.

Genova dove il canto inciampa
nella rima occitana
e nelle rose.

Genova inerpicata, i tendini,
le caviglie le braccia tese
dei palazzi,
graffiati d'oro e di sogni,
stretti alla roccia e al cielo.

Genova dove ognuno è
e ogni viaggio ritrova la sua meta,
dove sentire la lingua del coraggio,
quando il coraggio cede.

Genova senza vanto,
né degli occhi nel mare
né della terra,
aggrappata alle mani
che la tengono stretta.

Genova strada,
sdrucita di passi, ruote, carri,
senza tempo per guardarla,
chi dovrebbe,
senza riguardo come d'ordinanza
per chi perde il pudore e la ragione.

Genova che non piange,
asciughera' le lacrime
di chi maledirà chi l'ha straziata.

(da Annalisa, 16 agosto 2018, versi per Genova che soffre)

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

Nostro povero fiume

Fiume Sacco a Ceccano

 

 

 

Nostro povero fiume

 

 

 

 

 

 

 

Nostro povero fiume
Avvelenato
Inquinato
Imbrigliato.
Ribellati all'uomo
Alla sua stupidità
Alla sua ingordigia.
Sii fiero nel tuo scorrere. E
Esci dal tuo letto e scuoti le coscienze

 

Grazie per l'impegno in difesa del fime Sacco, Vittoria Tariciotti

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

Buongiorno...

unabellagiornata 350 min"Buongiorno..."

Buongiorno mondo!!!

buongiorno a chi soffre...
ma trova sempre un modo per sorridere..

Buongiorno a chi non ha problemi ...
ma li crea agli altri.

Buongiorno a chi cerca un lavoro e non lo trova...
ma continua a sperare

Buongiorno a chi un lavoro ce l'ha...
ma spera di non perderlo.

Buon giorno a chi è innamorato ...
e il suo primo pensiero è lei...

Buongiorno a chi rende la vita migliore agli altri...

Buongiorno a te...che da quando ci sei è sempre un buongiorno!!!

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it

Leggi tutto...

La Voce degli Ultimi

Poveri laforzadeipoveri 350 260di Giuliano Sera - Carissima redazione invio una piccola raccolta che ho intitolato "La voce degli ultimi" dove cerco di mettere in evidenza la sofferenza di chi affronta uno dei viaggi cosiddetti della speranza...come molti anni fa tanti nostri conoscenti...molti anche oggi, anche da noi, sono costretti ad abbandonare i propri affetti alla ricerca di una speranza...un po' di attenzione, di rispetto per questo popolo che continua ad affrontare esodi biblici....provo nel mio piccolo a raccontarli.
Vi abbraccio con grande affetto. 

Seguono 5 poesie

 

Kaleb dagli occhi stanchi

Una stazione qualunque
di quelle in cui la gente segue
il ritmo impazzito della vita.
La stessa in cui da giovane
amavo osservare la complessa umanità
che lì trasudava di vita
e di espedienti.
Un ragazzo con gli occhi stanchi,
afflitti dalla fame,
senza speranze,
Kaleb lo chiamo
ma potrebbe chiamarsi Mario o George,
insomma un raggazzo
come tanti,
si avvicina e mi chiede del pane,
ha fame, non solo di pane...
mi lascia correndo
mentre cerco qualcosa da offrirgli,
fosse pure un sorriso.
Raccoglie un portafoglio,
povero quanto lui,
felice lo consegna ad una giovane madre,
carica di figli e di bagagli.
Per Kaleb la felicità
si misura con la capacità di rendere felici
gli altri.
Quanta lezione in questo
semplice gesto.
Quanta commozione nell'asoltarne
il racconto.
Quanti Kaleb
attorno a noi !

Occhi grandi

Occhi che parlano
occhi che sorridono
occhi grandi come un lago
occhi in cui ti ci puoi specchiare
occhi che sognano
occhi che piangono
...i miei.

Il vento arriva

Il vento arriva,
da miglia e miglia lontano,
da vite e vite fa.
Porta con sé il profumo
del mare,
voci lontane di gente
che lavora con le mani
segnate dalla dura vita.
Il vento arriva,
e porta con sé voci
di donne al mercato.
Voci di un popolo antico
che non si rassegna.
Il vento arriva,
arriva dai monti imbiancati
come a mano a mano i miei capelli,
e porta i profumi della neve fresca,
degli animali del bosco,
delle foglie ingiallite
e del fumo dei camini.
Il vento arriva,
da lontano nel tempo,
e porta con sé la voce e il pianto
di un bimbo
che vorrei non fossi io.
Il vento arriva,
io cerco invano,
di fermarne la corsa.

Mani

Mani scolpite
dal tempo e dalla fatica.
Mani dure
come la vita, trafitte
dal duro lavoro.
Mani pronte a dare
senza nulla chiedere ,
tanto nulla verrà mai dato.
Mani che scavano
nella terra matrigna
senza che nulla si trovi.
Saperlo e scavare lo stesso.
Mani tremanti
che aspettano le tue,
come nel deserto si cerca l'acqua,
invano.
Mani, mille mani,
nere come la fame,
tese in cerca di aiuto,
di bimbi, di donne, di madri
senza speranze.
Queste le mani che la sera
non mi lasciano dormire
e che mi fanno compagnia
nella vita.

La voce degli ultimi

C'è un popolo senza voce,
che la storia si è impegnata
a rendere trasparente,
etereo e senza passato
essendo privo di presente
ma soprattutto di futuro.
C'è un popolo senza voce
che da secoli varca monti e mari
in cerca di se stesso.
Contro tutto e tutti.
C'è un popolo senza voce
che parla con gesti,
che rifiutiamo di comprendere.
C'è un popolo senza voce
che vorrei essere capace
di ascoltare
e che mi rende triste e avvilito
non riuscire a capire.
C'è un popolo senza voce
che con forza insperata
porta con dignità la Croce,
ed io in ginocchio
chiedo perdono.

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici