fbpx
Menu
A+ A A-

Grazie Frosinone, dal popolo siriano

  • Pubblicato in Partiti

Fr Siria 350 mindi Valentino Bettinelli - Si rinnova il legame tra la Provincia di Frosinone e il popolo siriano. Nel pomeriggio di mercoledì 5 febbraio, le sale di Palazzo Jacobucci hanno ospitato i due fratelli Ouday e Ali Hassan Ramadan, quest’ultimo membro del collegio nazionale dei problemi religiosi del governo siriano.

La giornata, organizzata dalle associazioni “Pax in Siria” e “No War” e coordinata dal prof. Biagio Cacciola ed Oreste Della Posta, ha offerto uno spazio di riflessione politica e culturale sulle difficoltà del popolo siriano. Ad accogliere i due ospiti il vicepresidente della Provincia di Frosinone, Luigi Vacana, sempre in prima linea a nome dell’intera amministrazione provinciale in merito alla stringente tematica del conflitto siriano. Per ribadire la centralità dell’amministrazione provinciale nell’affrontare la crisi siriana, lo stesso Luigi Vacana, con la controfirma di Biagio Cacciola, ha scritto una lettera ad Assad, a sostegno della battaglia che vale anche come difesa del cristianesimo in terra siriana.

Per celebrare con giusto clima l’incontro, uno scambio di opere con studenti e docenti del Liceo Artistico “A.G. Bragaglia” di Frosinone, per rafforzare la necessità di creare ponti culturali sempre più forti tra i paese.
Ouday Ramadan ha voluto ringraziare tutti i presenti e gli organizzatori. “Frosinone si è distinta, in questi anni di crisi siriana, per l'appoggio al Popolo e al Governo Siriano.
Grazie Frosinone, Popolo di Pace e Fratellanza”.


L’appello di Ouday Ramadan è rivolto a tutta la società civile “affinché la semina che la Provincia di Frosinone porta avanti, arrivi a stimolare le coscienze dei tanti cittadini che non conoscono il problema del popolo siriano. La battaglia d'indipendenza viene troppo spesso raccontata attraverso una lunga serie di falsità e per questo ringraziamo la Provincia che, da nove anni ormai, si è schierata dalla parte giusta, ovvero dalla parte del popolo siriano, vera vittima di questa crisi politica internazionale”.

In chiusura, Ouday Ramadan lancia l’appuntamento per una prossima iniziativa di fratellanza e scambio culturale tra I nostri Paesi. “Il prossimo nostro incontro avverrà nella Siria Laica e Socialista, culla della civiltà Cristiana e Musulmana”.

 

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici