fbpx
Menu
A+ A A-

Reumatismi e rimedi naturali

In italia una persona su dieci soffre di reumatismi

equiseto codacavallina 350 minDr. Antonio Colasanti - Uno dei rimedi piu conosciuti nel medioevo per la cura dei reumatismi erano le famose  "pillulae artheticae", composto erboristico formate da: euforbia, sedano, mirabolano, lentisco, colchico.

In italia una persona su dieci soffre di reumatismi, termine assai ampio che racchiude molte patologie: artrite, artrosi, stati infiammatori osteo articolari. Un aiuto fitoterapico viene dalla regina dei prati "spirea ulmaria", si impiegano le sommità fiorite in infuso o decotto. Dal deserto dell africa del sud proviene "l'artiglio del diavolo, "harpagophytum procubens" impiegato nelle malattie reumatiche specialmente nell'artrite reumatoide e nelle tendiniti. Si impiega la radice in tisana o tintura madre, consente di ridurre i corticoidi nella patologia reumatica; il frassino è utilizzato come antireumatico, antigottoso, antiartritico, diuretico insieme al the di giava, orthosifon -
la coda cavallina.

Accanto ai fenomeni artritici un altro problema legato alla decalcificazioni ossea: l'osteoporosi.
Le ossa divengono poco resistenti, di consistenza spugnosa e la scarsezza del calcio unita alla vitamina D3 può facilitarne la frattura. Gli squilibri ormonali sono una delle cause nella donna in menopausa poiché una carenza ormonale causa osteopenia. Tali carenze interessano la colonna vertebrale. L'equiseto, conosciuto con il nome "coda cavallina" ci da un valido aiuto nel prevenire tali patologie. Si usano le foglie ed il fusto che in estate raggiungono un metro. L'equiseto è una pianta erbacea perenne che cresce in luoghi umidi, contiene acido silicico, equisetotonina, bioflavonoidi, ipiflavone: arresta la perdita calcica e stimola la formazione di tessuto osseo. L'equiseto ha azione, oltre che remineralizzante, diuretica è indicata nelle fratture, nel rachitismo e nell'osteoporosi.

Iin questi casi l'accoppiata equiseto-ortica produce effetti eccellenti, anche effetti antitumorali sono stati rilevati da numerosi centri di ricerca grazie al suo potere anti angiogenetico.

Insieme a cibi ricchi di calcio quali lievito di birra, fichi, ceci, nocciole, mandorle, cicoria, radicchio e vitamina "D" ed equiseto abbiamo il menu per il nostro apparato scheletrico.

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Ausili e integratori antitumorali dalla natura

Le piante antitumorali

Taxus baccata o albero della morteAntonio Colasanti - Passiamo in rassegna alcune piante che possono essere di ausilio alle terapie oncologiche e servono ad integrare tali terapie.

Il podofillo "Podofillum peltatum" originario dell'America del nord è una pianta dal cui rizoma si estraggono i principi attivi. L'uso popolare lo indicava quale lassativo mentre la sua resina ricca del principio attivo podofillina si utilizza in crema contro condilomi e verruche. Dalla resina si ricavano prodotti semisintetici che si sono dimostrati attivi in alcune forme tumorali e leucemiche. Il podofillo possiede proprieta antimicotiche sfruttate per curare forme dermatologiche tigna ed eczemi. Gli indiani d'America conoscevano la pianta e la usavano nelle malattie bronchiali.

Vinca rosea "Catharantus roseus" originaria del Madagascar, naturalizzata ai tropici, le foglie contengono gli alcaloidi "vincristina" e "vinblastina" e ricercatori canadesi scoprirono che questi alcaloidi possedevano attivita antitumorale. La vincristina è oggi impiegata nella terapia della leucemia acuta e nel morbo di Hodking con risultati di notevole importanza.

L'albero della morte "taxus baccata", possiede così tanto veleno che se si dorme sotto di lui o ci si sdraia alla sua ombra ci si ammala e si muore. Così raccontava il celebre botanico Mattioli nel '500 descrivendo l'albero del tasso. Pianta sempreverde, raggiunge i 10 metri con frutti rosso vivo. Il tasso ha assunto grande importanza in medicina in quanto i suoi principi attivi la "tassina" ed il "taxolo" possiedono importante azione antitumorale in varie forme neoplastiche soprattutto a livello ovarico e del seno. I prodotti a base di taxolo entrano nei prodotti per la terapia di tali patologie. Il tasso è una pianta tossica e velenosa ed i suoi semi ingeriti sono molto pericolosi.

Ultima pianta di recente scoperta è l' "artemisia annua", pianta di origina cinese. Il suo meccanismo interferisce con la replicazione delle cellule tumorali provocando fenomeni apoptosici e va ad attaccare le cellule che contengono più concentrazione di ferro, cioè quelle neoplastiche.

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

PSI: Lavoro e Prevenzione priorità strutturali del territorio

  • Pubblicato in Partiti

22ott2019 PSI FR 350 mindi Francesca Ciotoli, Segretario Provinciale PSI - Il lavoro e la prevenzione come priorità strutturali del territorio: il PSI conferma il suo impegno.
Il PSI rinnova il suo impegno nella tutela di una risorsa imprescindibile per lo sviluppo del territorio provinciale quale è il lavoro e testimonia ancora una volta la sua vicinanza concreta alle Istituzioni e alle aziende impegnate per la sua valorizzazione, attraverso la sensibilizzazione su tematiche imprescindibili quali la prevenzione e la cultura della sicurezza sul lavoro.

La rinnovata Segreteria del PSI della Federazione Provinciale di Frosinone, con la presenza del Segretario Francesca Ciotoli e il Vice Segretario Sebastiano Funari e con la rappresentanza della Sezione cittadina assicurata dal Dott. Teo Sambucci sceglie proprio Cassino quale primo momento pubblico di rappresentanza, e in particolare l’iniziativa “Settimane della Sicurezza” organizzata dall’UOS PRESAL SUD coordinato dal Dott. Alessandro Varone, del Dipartimento di Prevenzione della ASL Frosinone, nell'ambito delle Settimana Europea per la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro, in collaborazione con aziende, e istituti scolastici e altri partner territoriali.

A pochi giorni dal rinnovo delle cariche provinciali, il Partito Socialista Italiano rilancia il suo sodalizio con il territorio, il cui sviluppo è indissolubilmente ancorato all'occupazione, alla competitività e alla esigenza crescente di sicurezza negli ambienti di lavoro.

L’iniziativa, anche in questa terza settimana di attività accende i riflettori sul delicato e fondamentale tema della prevenzione e della sicurezza sul lavoro e sulla necessità di avvicinare quanto più possibile il mondo della scuola al mondo del lavoro, per sensibilizzare studenti e giovanissimi sull'importanza della prevenzione in ambito sicurezza, da intendere obbligatoriamente come investimento redditizio e opportunità di crescita.

Scuola, formazione e lavoro quindi, “pallini” storici della politica socialista.

Il Lazio e la provincia di Frosinone sono purtroppo scenario di incidenti sul lavoro, talvolta gravi e irreparabili, sebbene qui la media di accadimento sia inferiore alla media nazionale, merito anche della intensa attività di prevenzione e di supporto garantita proprio dalla ASL.

Più parte di questi è imputabile ad una sommaria diffusone della cultura della formazione –di sicurezza e professionalizzante- o al non corretto utilizzo dei dispositivi di protezione. Contributo determinante in questo ambito deve essere assicurato delle istituzioni governative, territoriali e non, per politiche incentivanti di redistribuzione di sostegno economico ancora più incisive per investimenti in formazione e prevenzione, specialmente rivolte a categorie produttive di dimensioni più contenute e meno avvantaggiate dal mercato.

Altro aspetto non secondario è rappresentato dagli incidenti che si verificano per raggiungere il posto di lavoro o per tornare a casa. Specie in questa seconda tipologia è particolarmente determinante la capacità di gestione dei territori, la cui dotazione, ad esempio di strade e infrastrutture più performanti e sempre più sicure, deve rappresentare una priorità non unicamente per gli Amministratori pubblici del momento ma per la stessa progettualità politica in capo a Partiti e schieramenti politici.

Anche le politiche di sostegno alle famiglie, alla genitorialità, con più soluzioni pubbliche in ausilio alle incombenze familiari o volte ad alleggerire ad esempio il carico pesantissimo che grava sulla polivalenza e sulla multifunzionalità specie delle donne, possono rappresentare un contributo determinate nella mitigazione di un gap che, in materia di sicurezza sul lavoro resta pesantemente palesato nei numeri.

In questa ottica il PSI ribadisce il suo impegno, la sua collaborazione propositiva e piena condivisione con l’operato di Istituzioni virtuose che, come in questo caso, riescono a proporre iniziative preziose per la crescita dell’intero territorio provinciale e sanno porsi da modello in Italia.

Proprio l’apertura del Congresso Provinciale del Partito Socialista Italiano lo scorso 5 ottobre fu dedicato alla memoria della scomparsa del giovane operaio avvenuta proprio a Piedimonte San Germano lo scorso 1 ottobre, e questa occasione di rinnovato impegno vuole essere per i socialisti anche testimonianza ulteriore di vicinanza alla famiglia, ai colleghi e alla stressa azienda, tutti troppo duramente colpiti da un evento inaccettabile.

Il Segretario Provinciale, Francesca Ciotoli

Cassino, 22 ottobre 2019 - Comunicato stampa

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

"Ottobre rosa": iniziative e impegno

roccaianulainrosa 350 mindi Elisabetta Magnani* - Guardare in alto e vedere la Rocca in rosa fa pensare che c’è oggi una sensibilità verso le donne che si è sviluppata nel tempo e che sta crescendo. Un’affermazione del genere, dopo l’ennesimo femminicidio sembra un paradosso.
In tanti luoghi, tante ‘abitazioni’, tanti mondi, la forza e l’autonomia delle donne fa ancora molta paura. Ieri nel foggiano, qualche giorno fa a Bergamo, ancora donne uccise. Sotto un ponte di Roma un fantoccio con le sembianze di Greta Thumberg penzola appeso per il collo. Donne impegnate per i diritti umani e civili, condannate all’ergastolo, fatte sparire, uccise. Andare nella direzione opposta non è affatto scontato.

Essere solidali con il mondo femminile ritenerle compagne di lotta, sorelle, amiche... e proteggerle, si anche proteggerle dal momento che sono costantemente sotto attacco, simbolicamente dalla Rocca Janula, è, nella nostra percezione delle cose, una profonda espressione di civiltà e di rispetto verso l’umanità tutta, in quanto tale.

Una donna su 8 in Italia si ammala di tumore al seno nel corso della sua vita. Per questo monitorare il proprio corpo e rilevare la malattia nella sua fase iniziale può aiutare la medicina a debellarla senza dover ricorrere a metodi troppo invasivi. La campagna dell’ottobre rosa’ è una campagna di sensibilizzazione, proposta a Cassino da noi di LiberAzione e da SeNonOraQuando, subito accolta e realizzata dall’amministrazione comunale. La finalità mediatica è raggiungere la maggior parte della popolazione femminile, in tempi celeri.

Illuminare i monumenti di rosa durante il mese di ottobre sta diventando una convenzione in Italia, universalmente riconosciuta. Possiamo interpretarla come una sveglia per ricordare alle donne che la prevenzione è importante per il tumore, soprattutto nel caso del tumore alla mammella e che durante il mese di ottobre le regioni e per quanto ci riguarda la regione Lazio mette a disposizione un servizio di screening gratuito usufruibile presso l’ospedale Santa Scolastica. La salute ci riguarda tutti. E in tutto il territorio sappiamo bene quanto siano diffusi cancro e neoplasie. intendiamo creare una rete di solidarietà sui temi che riguardano il femminile, senza limitarci ad un atto dimostrativo, unico e isolato. La cosa importante è raggiungere l’obiettivo. Per questo auspichiamo di svolgere altre attività che portino ad un reale incremento dell’interesse e della sensibilità non solo verso la prevenzione ma verso il benessere fisico e psichico di tutte le donne.

Con queste ‘azioni libere’ noi come LiberAzione seguiamo il fil rouge che caratterizza il nostro impegno legato ai temi dei diritti umani, dei valori e della libertà, attraverso strumenti di comunicazione artistici e/o creativi e con il sostegno costante dell’ amministrazione comunale.

Un ringraziamento particolare va a Rosario Iemma che non ha perso un minuto, come sempre.

 

*E.M. Presidente associaz. LiberAzione

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

La città di Alatri si apre alla prevenzione

Sanità giovanimedici fr alatri 350 260 minDott. Damiano Pizzuti, Giovani Medici Frosinone - Giovani Medici Frosinone e Associazione “Tutti Insieme Contro il Cancro”, ancora un successo nato dalla loro collaborazione. Questa volta è la Biblioteca di Alatri, grazie al patrocinio dell’Amministrazione Comunale, ad ospitare una delle ormai consuete giornate di prevenzione del gruppo. Una bella risposta da parte degli abitanti della città dalle mura ciclopiche, che ha contribuito, nelle sole tre ore del convegno ad aumentare di circa 100 unità le interviste raccolte per lo studio “Salute e Stile di Vita nella Valle del Sacco”.

Come sempre convegno molto partecipato; si è parlato di gestione del tumore del seno e dell’ovaio, di registro tumori e dell’importanza della genetica nelle neoplasie. Si registra una massiccia presenza di giovani ragazze e ragazzi, motivo di orgoglio per il gruppo che riesce ad intercettare le fasce di popolazione più sensibili alle corrette strategie di prevenzione. Il momento musicale è stato affidato all’artista locale Sonia Galante, che ha scelto proprio questa giornata per presentare al pubblico il suo singolo “A voce bassa”. La giornata è stata conclusa dalla Presidentessa dell’Associazione “Tutti Insieme Contro il Cancro” Annamaria Molinari, che ha ringraziato tutti per l’ospitalità e ha voluto lasciare un messaggio di vicinanza e speranza a tutti coloro che dovessero nella loro vita trovare l’ostacolo della malattia neoplastica.

Un ringraziamento particolare va al Dott. Roberto Sarra e al Dott. Andrea Terenzi (Ospedale San Benedetto di Alatri), che hanno messo al servizio della comunità la loro stimata competenza professionale effettuando più di 50 ecografie mammarie di screening durante la giornata.

Grande ASSENTE, ancora una volta, quella politica a cui piace gridare sui social ma che non si mette mai in discussione cercando di formarsi e confrontarsi. Un’arroganza che non piace e contribuisce all’opera di terrorismo mediatico messo in atto sulla popolazione. Sarebbe bello vedere meno like e più impegno fattivo e costante, che non si riduca esclusivamente ad annunci propagandistici. La popolazione lo sta capendo, speriamo in un cambio di rotta culturale e sociale.

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

GMF: dall’IIS Alessandro Volta di Frosinone parte Campagna Prevenzione e Informazione

Prevenzione salute e sorrisi 350 260 min

Dott. Damiano Pizzuti – Giovani Medici Frosinone - Giovani Medici e Istituti scolastici della provincia, dall’IIS Alessandro Volta di Frosinone parte la campagna di prevenzione e informazione ai ragazzi delle scuole superiori della provincia.

Si inizia con un incontro tutto dedicato al significato di screening e prevenzione e vedrà protagonisti gli studenti della sezione “biotecnologie sanitarie” dell’Istituto frusinate che dedicheranno l’intera mattinata di sabato 27 ottobre all’evento.

Gli interventi saranno così articolati:

· Le vaccinazioni: dallo studio di popolazione alla valutazione dell’efficacia.
Dott. Damiano Pizzuti

· Screening e prevenzione nella patologia tumorale.
Dott.ssa Silvana Giacinti

· La prevenzione nella patologia cronica.
Dott.ssa Cristina Frabotta – Dott. Emiliano Arango

Al termine degli interventi gli studenti verranno divisi per le attività pratiche in piccoli gruppi, verrà mostrato loro come effettuare una corretta misurazione della pressione arteriosa e spiegata l’importanza degli score utilizzati per calcolare il rischio cardiovascolare. Sarà occasione per gli studenti per confrontarsi con i medici presenti anche riguardo la formazione universitaria e le attività post-laurea che devono essere costantemente portate avanti in campo sanitario

Piena soddisfazione per l’intesa con i GMF esprimono il D.S. Prof.ssa Patrizia Carfagna e tutti i docenti coinvolti, segno che la scuola è luogo principe di cultura e di formazione umana e culturale.

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

Prevenzione tumore seno e tiroide, domenica 30 settembre

Prevenzione tumorida Giovani Medici Frosinone - Prevenzione tumore seno e tiroide: un successo l’evento targato Giovani Medici Frosinone e Associazione “Tutti insieme contro il cancro”

Straordinaria risposta di pubblico al convegno “Prevenzione seno e tiroide” tenuto dai giovani medici ciociari a Castro dei Volsci il 29 settembre. Guidati dalle Dott.sse Silvana Giacinti, Gioia Mastromoro e Iole Nicoli, i partecipanti hanno fatto il punto della situazione riguardo le strategie di prevenzione e terapia nelle più comuni patologie di seno e tiroide. Tante le domande dal pubblico, indice di un sano interesse e di tanta voglia di fare chiarezza.

I numeri

1. Più di 250 le ecografie di screening effettuate dalla Dott.ssa Nicole Iorio grazie all’associazione “tutti insieme contro il cancro”

2. 15 colloqui pre-test genetico organizzati dalla Dott.ssa Gioia Mastromoro, coadiuvata dalle Dott.sse Cristina Frabotta, Jessica Lucchetti e Martina Tagliaferri

3. 40 interviste inserite nello studio “Salute e Stile di vita nella valle del sacco”

Ringraziamo Annamaria Molinari, presidentessa dell’associazione “tutti insieme contro il cancro” e tutti i volontari che da anni svolgono un lavoro capillare e prezioso sul territorio, è per noi fonte di ispirazione e forza propulsiva che ci spinge a fare sempre di più e sempre meglio, dichiarano i GMF.

I giovani medici invitano ai prossimi eventi, annunciano a breve un convegno a Frosinone, seguite la pagina facebook e il sito www.giovanimedicifr.it per tutte le novità.

Leggi tutto...

Salute, partire dalla prevenzione. Iniziativa dei GMF

giovanimedicifr 350 260 mindi Damiano Pizzuti - I Giovani Medici Frosinone in campo: parte la prevenzione

Tornano i giovani medici under40 della Provincia di Frosinone, lo fanno con un nuovo evento completamente dedicato alla prevenzione sul territorio; in particolar modo si parlerà di strategie di prevenzione e terapia per il tumore del seno e della tiroide. Il carcinoma mammario rappresenta la neoplasia più diagnosticata nelle donne, ricordiamo che rappresenta il 30% circa di tutte le diagnosi di tumore maligno. Appare quindi fondamentale ottenere una diagnosi precoce e che identifichi la malattia in uno stadio inziale così da aumentare il più possibile la probabilità di ottenere guarigione. Numerosi studi hanno dimostrato come lo screening mammografico in fasce d'età a rischio possa ridurre la mortalità da carcinoma mammario e aumentare notevolmente le opzioni terapeutiche.

I GMF saranno ospiti dell’Associazione “Tutti Insieme Contro il Cancro” nella giornata di Sabato 29 settembre 2018 presso la Biblioteca di Castro dei Volsci (FR) a partire dalle ore 16:00.

Il convegno

Dalle ore 16:00 ci sarà un incontro formativo aperto a tutta la popolazione, con i seguenti interventi:

· Tumore della mammella. Strategie di prevenzione, diagnosi e terapia. A cura della Dott.ssa Silvana Giacinti

· Genetica e tumore della mammella. A cura della Dott.ssa Gioia Mastromoro

· L’importanza della prevenzione nella patologia tiroidea. A cura della Dott.ssa Iole Nicoli

Cosa si potrà fare nella giornata del 29 settembre?

Sarà l’occasione per avvicinarsi alle iniziative di prevenzione dall’affiatato gruppo tutto ciociaro. In particolar modo si potrà:

1. Assistere al convegno, tutti i medici presenti saranno disponibili per consigli, chiarimenti e informazioni riguardo le tematiche trattate

2. Partecipare alla consulenza genetica gratuita, per iscriversi compilare questo modulo online https://goo.gl/forms/rpkMnCKYk6rvhaXJ2

3. Partecipare allo studio “Salute e stile di vita nella Valle del Sacco”

Non vi resta che partecipare alla prima iniziativa di prevenzione promossa dai Giovani Medici Frosinone. Per tutti le informazioni potete visitare la Pagina Facebook o il sito www.giovanimedicifr.it

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

L’ educazione sanitaria, uno dei pilastri della prevenzione primaria

educazionesanitaria mindi Giuliano Fabi - Non richiede grossi investimenti, ha un costo beneficio e un costo efficacia notevoli specie se fatta con gli argomenti giusti nei luoghi giusti e con i mezzi giusti.

Non finiremo mai di ripetere che invecchiare sano è un dovere oltre che per sé stessi anche per una questione di etica collettiva e per cercare di gravare meno possibile sulle casse dello stato che comunque ci garantisce un servizio sanitario pubblico con tutte le pecche che possiamo rilevare, di buon livello. Cominciare in giovane età a doversi curare per malattie come l’ipertensione, le dislipidemie, il diabete l’obesità e problemi cardio-circolatori tutti evitabili con un corretto stile di vita significa, oltre che ridurre la propria speranza di vita, caricare il servizio sanitario di costi per accertamenti farmaci e complicazioni che per il 90% potrebbero essere evitati. Cominciare quindi dalle scuole dell’infanzia far maturare la consapevolezza che un corretto stile di vita, una alimentazione corretta, l’attività fisica e la vita all’aria aperta, hanno un valore salutistico enorme e influiscono positivamente sulla crescita sulla bellezza e sull’armonia del corpo e dello spirito.

Per gli adulti utili i colloqui col proprio medico o con personale opportunamente formato, per comunicare le tabelle dei rischi, il valore nutrizionale degli alimenti, ma anche le problematiche che può creare l’eccesso alimentare e la abitudine a consumare cibo spazzatura. Due parole infine sulla corretta informazione ed educazione in materia di prevenzione primaria legata alle vaccinazioni. Nessuno può mettere in dubbio che le vaccinazioni sono state una conquista enorme. Troppi pregiudizi tuttavia persistono.

Una informazione corretta avrebbe sicuramente l’effetto di avvicinare tanta gente alle campagne di vaccinazione, informando si sui possibili effetti collaterali che come in ogni terapia ci sono, ma a fronte dei rarissimi casi in cui si rilevano problemi, i benefici sono enormi. Anche in questo caso si tratta di un problema etico poiché ammalarsi significa anche dare un contributo alla circolazione degli agenti patogeni responsabili con moltiplicazione dei casi di contagio.

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...

Esempi di prevenzione secondaria: i percorsi cardiologici certificati

cardiologia 350 260 mindi Giuliano Fabi - In tema di prevenzione secondaria: i percorsi cardiologici certificati.
Quando una persona ha un infarto o un altro problema vascolare, ma anche obesità, diabete, ipertensione i medici consigliano di fare attività fisica la cui valenza terapeutica è messa in risalto dalla OMS organizzazione mondiale della sanità. Fondamentale nel prevenire le ricadute nel ridurre la necessita di farmaci e nel mantenere il tono muscolare che specie nella tarda età ha un valore salutistico enorme.

I benefici sono noti a tutti ma non è una pasticca: TUTTO viene lasciato alla iniziativa individuale senza controllo. Il paziente non sa quanta attività fisica deve fare in base al suo stato fisico e soprattutto dove farla: l’idea è quella dei “percorsi cardiologici certificati”. Di che si tratta? Di percorsi certificati per difficoltà da un cardiologo o da un esperto in patologie vascolari, in una area naturalistica bella (in Provincia abbiamo i percorsi già pronti sul lago di Posta Fibreno o a Fiuggi e non solo), dotati di un centro di cardiologia. Il paziente viene imbragato e con un semplice cellulare, osservato a distanza da personale con un minimo di esperienza, davanti a monitors dove visualizzare pressione e frequenza ed eventuali segni di malessere mentre esegue l’attività quotidiana. Ha così la posologia dell’attività fisica che può fare, con riduzione dei farmaci, può qualificare e quantificare ciò che è in grado di fare e periodicamente tornare a verificare lo stato del suo cuore e le sue performance e lo stato del suo cuore. L’accesso al servizio dovrebbe essere a semplice presentazione della impegnativa dello specialista e del medico curante.

I particolari chiaramente vanno studiati, personale logistico, lo psicologo, l’infermiere, ma sarebbe un modo piacevole di curarsi, di contribuire a svuotare i pronto soccorso che sono intasati di complicazioni per malattie cardiovascolari, creare sana occupazione, ma soprattutto si potrebbe creare turismo sanitario e della terza età, poiché cosa ben fatta e ben pubblicizzata richiamerebbe gente da fuori regione Per le nostre strutture recettive e della ristorazione, educate a fornire diete appositamente studiate si trasformerebbe in ossigeno e per la nostra ASL sarebbe denaro contante.

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici