fbpx Clicky
Menu
A+ A A-

Giovani PSI a fianco dei metalmeccanici Stellantis

LOTTE E MOVIMENTi. Partiti

E' intollerabile che a pagare la crisi siano i lavoratori costretti a continui sacrifici

Jacopo Nannini- Federazione dei giovani socialisti
FGS giovanisocialisti 350Come Federazione dei giovani socialisti di Frosinone vogliamo esprimere la nostra vicinanza politica ai metalmeccanici in sciopero che chiedono di rispettare l’ accordo sullo sblocco dei licenziamenti, mostrando inoltre preoccupazione per le sorti dello stabilimento Stellantis di Piedimonte San Germano.

Non possiamo tollerare che a pagare la crisi siano quei lavoratori costretti a sacrifici da tempo immemore e per questo motivo serve chiarezza nei confronti delle troppe crisi aziendali di questi mesi, dal caso GNK a molti altri.

Siamo accanto ai metalmeccanici che si mobilitano oggi , a seguito della iniziativa FIOM-FIM-UILTEC , perché urge rispettare l’accordo frutto della concertazione fra Governo, Confindustria e sindacati, mettendo in campo strategie sociali concrete per migliaia di famiglie al fine di superare il limbo del subire passivamente le scelte speculative di operatori economici che vedono la politica industriale come una ottocentesca terra di conquista.

Desta preoccupazione anche la situazione del comparto automotive e lo stabilimento Stellantis di Piedimonte San germano, per questo siamo accanto anche ai lavoratori di questa unità del basso Lazio.

Troppa vaghezza da parte di Stellantis e soprattutto di largissima parte delle istituzioni e del ceto politico, mentre centinaia di famiglie rischiano di sprofondare sotto la soglia di povertà dopo anni di lavoro e difficoltà.

Non possiamo permettere che multinazionali che pagano tasse in paradisi fiscali nel mezzo di una crisi pandemica ed economica sfuggano ad una politica sempre più debole e incapace di tutelare le esigenze sociali di un Paese sempre più fragile.

Dobbiamo ai lavoratori della Stellantis di Piedimonte San germano risposte concrete e un fattuale coinvolgimento decisionale, con una seria strategia per una politica industriale assente da decenni nel Paese, non lasciando che sia l’arbitrio di un colosso produttivo a decidere le sorti e le prospettive economiche di questo territorio già martoriato da una crisi precedente al covid mentre gran parte della politica locale non riesce in alcun modo a incidere ..

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

Alatri. PSI sostiene Roberto Gizzi

  • Pubblicato in Partiti

PARTITI. Alatri

Il PSI con il proprio simbolo, sostiene la candidatura a sindaco di Roberto Gizzi

psi 350 minL’annuncio di Roberto Gizzi di candidarsi a Sindaco di Alatri con l’obiettivo di costruire “un nuovo centrosinistra più vicino alle persone e con un’articolazione più democratica e più rispettosa degli effettivi meriti”, ha suscitato l’interesse dei socialisti, i quali, come è noto, nell’ultimo quinquennio, hanno avuto notevoli difficoltà a rapportarsi con i vertici dell’Amministrazione comunale uscente.

Pertanto il Psi di Alatri, nel quadro di una necessaria stagione di innovazione, peraltro già avviata pure all’interno del partito, presenterà a sostegno di Gizzi una lista con il proprio simbolo notevolmente competitiva, grazie anche a nuove importanti adesioni, tra le quali spicca senza dubbio quella dell’avv. Melissa Ritarossi, già eletta consigliere comunale con un forte consenso alle ultime elezioni del 2016 ed ingiustamente sostituita da Assessore alla Pubblica Istruzione, incarico questo che stava ricoprendo benissimo e con una diffusa soddisfazione da parte dei cittadini.

La scelta di sostenere la candidatura a Sindaco di Roberto Gizzi ad Alatri (terzo comune della provincia, e quindi il più importante del prossimo turno elettorale) è diretta conseguenza della necessità di lavorare ad un nuovo centrosinistra e della fiducia che i socialisti nutrono nei confronti di un uomo e di un amministratore che si è sempre dimostrato particolarmente attento alle esigenze del territorio e che, non a caso, alle ultime elezioni del 2016 è risultato il più votato tra i candidati di tutte le liste.

Angelo Mastracco            Francesca Ciotoli
Referente Psi Alatri       Segretario provinciale Psi
Sabato, 10 luglio 2021.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

Leggi tutto...

È venuto a mancare Luciano Romanzi, segretario regionale Psi

  • Pubblicato in Partiti

PSI. Partiti

Colpito dal Covid 19

psi 350 minLuciano Romanzi, segretario regionale Psi Lazio e Sindaco di Licenza, nella Valle dell'Aniene, è scomparso prematuramente, stroncato da questo terribile virus, nello stesso giorno, il 27 aprile, in cui era nato 62 anni fa.

Romanzi era anche Presidente della più vasta delle Comunità montane, quella della Valle dell'Aniene, ed era stato consigliere regionale ed assessore provinciale di Roma.

Vincenzo Iacovissi e Gian Franco Schietroma lo ricordano così:
"Tra noi e Romanzi si era creato da molti anni un sodalizio affettuoso e inscindibile perché Luciano era persona di assoluta serietà ed affidabilità, un compagno vero e un caro amico, sempre fedele all'idea socialista democratica e al partito. Era uno dei pochissimi su cui poter contare sempre ed era capace anche di fare significativi passi indietro nell'interesse delle istituzioni e del partito. Luciano era una persona davvero speciale, come uomo, come politico e come amministratore locale. Un rappresentante del popolo a tutto tondo, coerente, umano, rispettoso, sempre vicino alle istanze dei cittadini e del territorio, umile e mai arrogante, mai una parola fuori posto, con grande senso del dovere e con spiccate doti di bontà e altruismo. Un esempio per le nuove generazioni che vogliano affacciarsi alla politica".

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

PSI. Piano vaccini: sinergie tra enti e parti sociali per le fasce deboli

  • Pubblicato in Partiti

PSI Frosinone. Partiti

La prenotazione online può generare difficoltà per una parte di anziani

psi 350 minIl piano di vaccinazione, da poco partito anche per gli ultra ottantenni, rappresenta per tutto il Paese un percorso fondamentale per sconfiggere il covid-19 e tutelare, in primis, vita e salute dei più fragili.

La prenotazione online della somministrazione vaccinale, nonostante la grande adesione e le forze messe in campo dai presidi sanitari, può generare delle difficoltà per gli anziani sprovvisti di strumentazione digitale o con problemi di autosufficienza (ove comprovata può essere motivazione per richiedere la vaccinazione a domicilio) e per questo, ispirati dai nostri valori di solidarietà e tutela universale della salute, richiediamo il più alto e duraturo sforzo di tutte le istituzioni locali per una leale collaborazione volta al raggiungimento di quante più vaccinazioni possibili.

Per assistere e raggiungere tutti gli anziani isolati e in difficoltà proponiamo pertanto l’istituzione di uno sportello apposito presso il comune o, ancor meglio, un tavolo tecnico tra ASL e gli uffici dell’anagrafe comunale, al fine di confrontare le vaccinazioni già effettuate con tutti i residenti sul territorio nella fascia di età over 80.

Con tale strumento operativo si potrebbero contattare ed e eventualmente prestare assistenza a tutti coloro che ne avessero bisogno.

Sottolineando il nostro intento di tutelare quanto più possibile la popolazione, comunichiamo inoltre la disponibilità del Partito a rendersi utile tramite i propri membri ed attivisti, tra i quali quelli più giovani e “smart”, per venire incontro alle esigenze organizzative e logistiche mettendo a disposizione anche la propria sede di Frosinone.

Frosinone, 12.02.2021
PSI Frosinone

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Una “damnatio” a senso unico

 PCI centanni 

Una dimenticanza che pesa nella ricostruzione storica e la falsa non di poco

di Angelino Loffredi
1921 PSI 360 minAscoltando, vedendo e riflettendo sulla trasmissione andata in onda sabato 23 gennaio 2021 su Rai tre, riguardante la costituzione del partito comunista, mi sembra necessario evidenziare una questione che la trasmissione incomprensibilmente ha ignorato, preferendo insistere sulla “martellante“ interferenza dell’inviato dell’Internazionale Comunista, senza mai fare riferimento ai motivi di tale presenza. Avere ignorato tale premessa ha dato alla ricostruzione un senso non veritiero, deviante e sotto certi aspetti manipolatorio.

Anche se sinteticamente debbo far conoscere un fatto importantissimo e che gli autori della trasmissione hanno, come ho già scritto, incomprensibilmente ignorato: in occasione del XVI Congresso del Partito Socialista Italiano tenuto a Bologna dal 5 all’8 ottobre 1919 l’assemblea congressuale votò per acclamazione l’adesione del partito all’Internazionale Comunista, ratificando nello stesso tempo quanto già deliberato dalla Direzione nel mese di marzo, pochi giorni dopo la costituzione della Internazionale stessa. Questa dimenticanza pesa nella ricostruzione storica e la falsa non di poco.

A tale richiesta l’Internazionale, nel suo secondo congresso, del 7 agosto del 1920, risponde che l’adesione è legata al riconoscimento di 21 punti. La presenza al Congresso di Christo Kabakciev , delegato, appunto, dell’Internazionale, non può essere considerata una interferenza o una svista o sottovalutazione del gruppo dirigente socialista ma un atto dovuto, previsto proprio dalla procedura congressuale.

Non intendo dilungarmi sull’illustrazione dei 21 punti perché a me interessa ricordare che di questi la maggioranza del congresso non ne accetta due: il 17°, riguardante il cambio del nome in Partito Comunista d’Italia e il 7°, l’espulsione di Turati e Modigliani. Tutti gli altri 19 vengono accettati.

Per evidenziare come il richiamo della Rivoluzione di ottobre fosse penetrata nell’interno della volontà e dell’agire politico socialista mi preme indicare che la maggioranza congressuale votò anche per l’accettazione del 14° punto che affermava “Ogni partito che desideri entrare nell'Internazionale comunista deve dare appoggio incondizionato alla repubblica sovietica nella sua lotta contro le forze controrivoluzionarie. I partiti comunisti debbono svolgere una propaganda decisa per prevenire ogni invio di armi ai nemici delle repubbliche sovietiche; essi debbono altresì svolgere con ogni mezzo legale o illegale, propaganda tra le truppe mandate a strangolare le repubbliche dei lavoratori”.

Non ho alcuna difficoltà a scrivere che gli autori della trasmissione se ne sono guardati bene dall’approfondire una situazione che ancora oggi ai ricercatori presenta aspetti di eccezionale complessità, preferendo andare direttamente verso la colpevolizzare delle scelte fatte dai comunisti attraverso una scissione che pur tra tanti limiti, toni e valutazioni sbagliate, ha avviato la costruzione di un partito che ha interagito con la storia d’Italia. E che oggi a trenta anni dallo scioglimento ancora viene ricordato e spesso rimpianto. Tutto questo ovviamente non è stato indicato.

Autori che guidati da un anticomunismo edulcorato ma ingannevole se ne sono guardati bene dal precisare che se il 17° congresso socialista non vota per l’espulsione di Turati, sarà quello del 19°, nell’ottobre del 1922, a venti giorni dalla Marcia su Roma, che lo espellerà insieme a Treves, Modigliani e Matteotti ecc.

Più che approfondire, insomma le contraddizioni e il contesto generale in cui il fascismo si afferma si preferisce fare una “damnatio” a senso unico.

Ceccano 24 Gennaio 2021

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

PSI: il Comune faccia manutenzione delle strade

Capoluogo. Partiti: PSI

PSI Mateo Zemblaku: l’amministrazione si adoperi per la risoluzione dei problemi dei cittadini

psi 350 minLa Giunta Comunale comunica l’approvazione del progetto per la realizzazione e la consegna della “Torre della Pace”, la quale, secondo le dichiarazioni del sindaco Nicola Ottaviani, “potrà rappresentare il simbolo di identità storica e culturale della cittadinanza, per rafforzare il sentimento di coesione dell'intera comunità seguendo un percorso storico-religioso ma, anche, di forte valenza laica e culturale”.
Ancorché un simile simbolo possa rappresentare un segno di buonSTRADE FROSINONE di cui si parla nell articolo min auspicio, nella situazione attuale, si richiede all'amministrazione comunale uno sforzo affinché tutte le energie vengano impiegate per far fronte ai bisogni e alle problematiche della cittadinanza.
Tra queste, sicuramente e sotto gli occhi di tutti, tranne dell'amministrazione, rientra la disastrata condizione in cui versa il manto stradale cittadino.

Pertanto l'amministrazione si adoperi tempestivamente alla manutenzione delle strade che creano disagi e pericolo alla cittadinanza di cui però la giunta non pare rendersi conto, e in tal senso, forse, dall'alto della torre di 15 metri, anche la giunta e il sindaco potranno constatare lo stato indecoroso in cui versa il capoluogo che amministrano.
Frosinone, 11.01.2021

PSI Frosinone

 

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano

Partiti. Comunicati

Spettacolo indecoroso e indegno a via Mulino San Rocco

psi 350 minOttobre generalmente è il mese dei funghi. Con le prime piogge i boschi si riempiono di meravigliosi boccioli: prataioli, galletti, ovaioli, porcini, ma non a Ceccano dove nei boschi è più facile trovare una carcassa di un frigorifero o di un televisore che un bel fungo. Non scopro nulla di nuovo: a Ceccano le discariche abusive pullulano.

Via Mulino San Rocco e quello che ci accoglie è uno spettacolo indecoroso e indegno per quella che si ritiene una società civile.

Lo spettacolo però è drammaticamente sempre lo stesso ovunque per il territorio del nostro comune, poco al di la dei cigli delle strade e spesso nemmeno tanto al di la, come si può vedere bene dalle foto.

Il Centro Sinistra a Ceccano ha il merito di aver introdotto la rivoluzione comoda ed efficace della differenziata porta a porta, con il risultato storico e mai più eguagliato del 70% di differenziazione dei rifiuti da parte dei cittadini e con il risultato di una città più pulita e più rispettosa dell’ambiente.

Dopo di questo il nulla, se non peggio, il danno; tante chiacchiere, tante belle intenzioni e nessun fatto, nessuna iniziativa per migliorare il servizio, per abbassarne i costi come invece era previsto e contrastare definitivamente l’usanza barbara, e purtroppo diffusa, di abbandonare rifiuti di ogni genere in zone incontaminate fino a qualche anno fa.

Ad aspettare l’iniziativa di questa amministrazione appena insediata, replica della precedente, impegnata solo in futili bagarre mediatiche in difesa di niente, tutto rimarrebbe come prima, se non peggio di prima qualora possibile, in attesa poi di riempirsi la bocca del problema ambientale solo in prossimità di campagne elettorali.

Lancio dunque un appello alla popolazione e allo spirito nobile dei ceccanesi: denunciate chiunque compia questo scempio, segnalate alle autorità competenti chi si macchia di una simile barbarie e manifestate con fermezza l’indignazione verso un fenomeno che purtroppo qualifica il territorio al primo sguardo e al primo ingresso. Poniamo fine all'indifferenza e all'omertà, non ci rendiamo compartecipi di un simile atto criminale. Invito i cittadini ad impegnarsi di persona perché non sia più giustificata anche talvolta l’indifferenza della popolazione.

Tra i banchi del Consiglio comunale il PSI sosterrà con forza una azione propositiva come anche di controllo dell’attività amministrativa in ambito ambientale nel suo complesso, perché Ceccano non sia destinata a continuare a subire questa latitanza amministrativa. Ceccano non merita questo.

Invito tutti a riscoprire il nostro territorio e a valorizzarlo: il solo tenerlo pulito sarebbe una grande vittoria, un segnale forte di civiltà, di rispetto per gli altri e per l’ambiente.

19/11/2020. Sezione PSI “Sandro Pertini” di Ceccano – Angelo Belli
Leggi tutto...

PSI: Nel capoluogo ancora si getta cemento

 A che serve costruire nuove case a fronte del continuo e inesorabile calo demografico?

psi 350 mindi Mateo Zemblaku* - Nel capoluogo si continua incessantemente a gettare cemento. Come se questo di per se non bastasse, la costruzione di nuove unità abitative non risponde affatto ad una effettiva esigenza, stante il triste dato del continuo ed inesorabile calo demografico del Capoluogo ciociaro. Basta Infatti aggirarsi per la città per rendersi conto di quanti immobili siano privi di inquilini guardando gli innumerevoli cartelli con annunci di vendita o affitto in ogni parte della città. Sarebbe invece il caso di riqualificare il patrimonio immobiliare esistente, soprattutto nel centro storico, approfittando anche del c.d. ecobonus messo a disposizione dal Governo e dei relativi benefici economici.

Chiusa nella stretta morsa tra l'inquinamento ambientale e la cementificazione selvaggia, la città necessiterebbe, in controtendenza a quanto fatto da questa amministrazione, interventi rilevanti per la creazione e manutenzione di aree verdi. Frosinone non è solo il parco matusa, tra l'altro anche quest'ultimo soggetto ad una cementificazione visto il leone in pietra che vi si sta installando; ogni quartiere dovrebbe poter disporre di una propria zona Verde attrezzata.

Tra i vari annunci in merito, la cittadinanza attende ancora la realizzazione di tali spazi, come il “famoso” Parco Cosa, più volte annunciato e mai realmente messo in cantiere, che potrebbe rappresentare un polmone verde in pieno centro cittadino, oppure il progetto del Bosco Grappelli o ancora il giardino sensoriale di Corso Lazio, caduto in totale abbandono.

Purtroppo, l'unica sensazione che si percepisce in modo tangibile in città riguarda proprio l'abbandono e l'incuria.

 

Frosinone, 28.07.2020
*Mateo Zemblaku, Vice Segretario PSI Frosinone

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

PD e PSI del Capoluogo: "le condizioni delle città sono degenerate"

  • Pubblicato in Partiti

Il dialogo fra PD e PSI nel Capoluogo

PD PSI 380 minIl PD e il PSI della città di Frosinone si sono incontrati per riprendere un confronto già avviato prima che il Covid-19 aggravasse i problemi del paese.

Hanno convenuto di proseguire la loro collaborazione costruttiva per arrivare a promuovere iniziative comuni rivolte in particolare ad affrontare la terza fase post-virus, rilevando la inadeguatezza dell'amministrazione comunale del capoluogo, che si è dimostrata incapace di valersi degli interventi del Governo e della Regione Lazio.

Ritengono che le condizioni delle città siano degenerate e che la qualità della vita cittadina sia pessima.

Le responsabilità sono di una amministrazione inefficiente e immobile, priva di progettualità per il futuro della città, abbandonata al degrado urbano e ambientale.

Il centrodestra ha totalmente fallito nel governo della città e reso ancora più gravi i problemi che incombono sui cittadini di Frosinone.

Il PD e il PSI considerano prioritario creare le condizioni politiche per comporre uno schieramento di forze democratiche e progressiste in alternativa al centrodestra e ridare dignità a una città che sia moderna e al servizio dei cittadini.

Un obiettivo che il PD e il PSI intendono raggiungere, con un comune lavoro sui contenuti programmatici che devono costituire una base di confronto fra tutte le forze che intendono aderire a un progetto di cambiamento e di miglioramento della città.

Si intende in questo modo rinsaldare il rapporto tra i due partiti che siano di riferimento politico per una coalizione ampia e che possano aggregare ed essere credibili per un cambiamento politico - amministrativo.

Il PD e il PSI proseguiranno i loro incontri secondo un'agenda di lavoro che permetta di svolgere un'attività proficua e utile alla città.

Il Circolo PD
La Sezione PSI
Frosinone
22 luglio 2020

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Il PSI e il Consiglio comunale di Frosinone del 29 giugno '20

Frosinone: Bilancio, Tav e Citta’ intercomunale

psi 350 minIl 29 giugno è stato approvato dal consiglio comunale di Frosinone il bilancio consuntivo. Tale documento mette in luce le enormi difficoltà di gestione delle risorse del Capoluogo da parte dell’amministrazione Ottaviani, di recente rilevate anche dalla Corte dei Conti. Non a caso lo dimostra anche l'assenza nel predetto consiglio di alcuni componenti della maggioranza. La giunta Comunale tenta di giustificare, maldestramente e senza riuscirci, gli innumerevoli tagli e la caotica allocazione delle risorse scaricando le proprie responsabilità sui mancati introiti da parte dello stato.

In tale ottica crediamo che sarebbe davvero importante dare attuazione, finalmente e dopo innumerevoli proposte e iniziative positive espresse da più parti, non solo politiche, alla città intercomunale.
Tale soluzione consentirebbe di gestire le risorse, anche lì dove scarseggiano, in modo collettivo ed unitario per la gestione di servizi comuni, quali ad esempio quelli inerenti raccolta dei rifiuti o il trasporto pubblico locale, abbattendone i costi.

Inoltre, punto affatto secondario, la messa in comune di determinati servizi, con l’istituzione della Città Intercomunale, sarebbe del tutto coerente con il piano strategico proposto da Ferrovie dello Stato che vede territorio di Frosinone al centro del progetto della TAV in Ciociaria.

Un’importante azienda come FS crede e investe nel nostro territorio. Dovremmo crederci e insistere anche noi per non perdere tale occasione a causa di divisioni campanilistiche che andrebbero a discapito di una visione unitaria di rilancio del territorio la quale, inglobando una vasta porzione di Comuni Ciociari, porterebbe indubbi benefici a tutti.

Frosinone, 02.07.2020
PSI Frosinone

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici