fbpx
Menu
A+ A A-

Frosinone, tris di vittorie e secondo posto centrato

RaffaeleMaiello in azione 8feb20di Tommaso Cappella* - Terzo successo di fila per il Frosinone e secondo posto raggiunto, anche se in condominio con il Crotone. Dopo aver sfiorato l’impresa nel match di andata allo “Stirpe” pareggiando 1-1 la sera del 20 settembre dell’anno scorso, il Venezia si fa battere al “Penzo” dalla formazione giallazzurra, molto concreta come ha saputo fare nelle ultime due prestazioni quando è riuscita a passare ad Ascoli e avere ragione tra le mura amiche della Virtus Entella. Una vittoria che consente ai giallazzurri, come detto, di agganciare quel secondo posto utile per la promozione diretta. La squadra di Nesta quindi riesce finalmente a dare anche quella continuità di prestazioni e vittorie che, mai come in questo scorcio di campionato, servono come il pane.

La gara contro i lagunari, sin dalle prime battute, fa capire che le due squadre si temono e difficilmente si scoprono. Al 17’ tentativo del Frosinone, tiro di Novakovich intercettato da Maiello che tira: Lezzerini si fa trovare pronto al momento del tiro. Al 23’ si fa male Tabanelli, costretto ad uscire sostituito da Gori. Subito dopo la mezz’ora punizione dal lato corto dell'area di rigore, Maiello crossa sul secondo palo dove c'è Rohden che ti testa mette il pallone di poco sopra la traversa. Prima frazione che si chiude quindi sul nulla di fatto. Nella ripresa il Frosinone si fa più intraprendente e al 18’ passa in vantaggio: cross di Beghetto dalla fascia sinistra, inserimento di Rohden sul primo palo e conclusione da pochi metri a sorprendere Lezzerini. Il Venezia, a questo punto, si riversa nella metà campo avversaria e al 39’ va vicino al pareggio ma il palo nega la gioia a Fiordilino. E poi ancora in pieno recupero un colpo di testa di Zigoni si stampa di nuovo sul legno della porta difesa da Bardi. Dopo otto minuti di recupero arriva il triplice fischio del signor Ayroldi che sancisce la vittoria, anche se sofferta, del Frosinone.

Nella prossima giornata, quinta di ritorno, i giallazzurri sono attesi dal confronto interno con il Perugia in programma domenica alle ore 15,00. Una sfida alquanto sentita e dal pronostico sempre incerto per la grande rivalità che si portano dietro queste due squadre da tanti anni. Da parte di Brighenti e compagni però occorre, non solo puntare al poker di vittorie, ma anche per allontanare una diretta concorrente alla scalata verso la serie A e soprattutto per rafforzare la seconda piazza. E poi va fatta anche rispettare la dura legge del… fortino “Benito Stirpe”.

*Giornalista volontario in pensione

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Ceccano, tris d’autore al Roccasecca

TommIngresso in campo 350 minaso Cappella-Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920 - PROMOZIONE; GIRONE D ... CECCANO-ROCCASECCA 3-0

CECCANO – Arriva finalmente la prima vittoria tra le mura amiche e in campionato per il Ceccano nel derby con il Roccasecca, formazione che alla viglia si presentava al “Popolla” con un solo punto in classifica, come i rossoblù. Un successo maturato al termine di una gara nel corso fella quale la squadra di Mirco Carlini le ha sciorinato un a prestazione super vincendo con pieno merito, anche se gli ospiti in alcuni momenti non hanno affatto sfigurato. E così il Ceccano, con questi tre punti, dopo quattro giornate, riesce finalmente ad effettuare un grosso balzo in classifica lasciando i bassifondi della stessa.

Passando alla cronaca la prima azione degna di nota è di marca ospite. E’ il 5’ quando Buonanno apre sulla sinistra per Baglione, gran diagonale che termina di un niente a lato. Scampato il pericolo di padroni di casa passano al 6’con un’azione personale e travolgente di Andrea Carlini il quale porta palla, entra in area, elude la guardia di un paio di difensori e insacca in diagonale. Ci si aspetta una reazione del Roccasecca e invece è il Ceccano a rendersi pericoloso. E così al 28’ arriva il raddoppio: avanza Pompili palla al piede, chiede lo scambio con Andrea Carlini e va a concludere perAndreaCarlini 350 min il 2-0. Al 40’ Bignani serve Alessio Carlini il quale entra in area e tira, ma Rosignuolo respinge, arriva dalle retrovie Andrea Carlini che segna ma viene fermato da un insistente fuorigioco. Squadre al riposo con i rossoblù meritatamente in vantaggio. Nella ripresa accade poco o nulla con i ragazzi di Mirco Carlini a controllare e rendersi pericolosi nelle ripartenze. Al 9’ il neo entrato Colafrancesco intercetta palla sulla trequarti, entra in area e scocca un gran sinistro che termina di poco a lato. Si arriva così al 40’ quando Mattone, imbeccato molto bene da Alessio Carlini, si presenta solo davanti al portiere ospite il quale gli ribatte il tiro. Proprio in chiusura di match giunge il tris grazie ad un delizioso tiro-cross di Alessio Carlini con pallone che arriva sulla testa di Colafrancesco il quale non deve fare altro che depositare in fondo al sacco per il definitivo 3-0, Prossimo impegno per il Ceccano altro derby con la trasferta di Alatri, mentre il Roccasecca sarà impegnato a Cervaro.

 

CECCANO: Micheli, Casalese, Protani, Padovani, Cipriani, Tiberia, Pompili (31’ st Carlini E.), Mamadou (37’ st Pasin), Bignani (29’ st Mattone), Carlini An. (4’ st Colafrancesco), Carlini Al., (45’ st Tarquini).

A disposizione: Stella, Natalizi, Carlini L., Gilussi.

Allenatore: Carlini M.

ROCCASECCA: Rosignuolo, Ricci, Baglione (29’ Lombardi), Cucchi (23’ st Capuano), D’Avino, Schettino (1’ st D’Agostino), Rocco (18’ st La Porta), Cirelli (30’ pt Di Vaia), Buonanno, Grossi, Zonfrilli.

A disposizione: Viola, Ziu, Gargiulo, De Carolis.

Allenatore: Pittiglio.

Arbitro: L’Erario di Formia.

Marcatori: 6' pt Carlini An., 28’ pt Pompili, 45’ st Colafrancesco.

Note: ammoniti Cucchi, Grossi, Capuano, Di Vaia, Casalese e Pompili; spettatori 400 circa con rappresentanza ospite; angoli 3-4; recupero: 3’ pt, 5’ st.

(foto Angelo Mattone)

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Ceccano, con il Pontinia arriva il tris di vittorie

Padovani Coia 350 mindi Tommaso Cappella-Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920 - CECCANO-PONTINIA 1-0

CECCANO – Terza amichevole per il Ceccano. Dopo il test in famiglia del 3 agosto e quello di domenica scorsa a Sezze contro la Vis, coincisi entrambi con altrettante vittorie, mercoledì pomeriggio al “Popolla” è stata la volta del Pontinia, altra neo promossa in Eccellenza. I rossoblù, scesi in campo con carichi di lavoro pesanti, hanno mostrato ulteriori progressi, coincisi anche con un’altra vittoria grazie alla rete realizzata da Bignani all’inizio della ripresa. Molto soddisfatto al termine il tecnico Mirco Calini. “Anche contro il Pontinia, formazione di Eccellenza – si limita a dire – ho notato notevoli progressi. In questi giorni i ragazzi hanno lavorato molto, tanto che ho concesso loro quattro giorni di riposo per riprendere lunedì pomeriggio. Sono rimasto favorevolmente impressionato dalle prestazioni di alcuni giovani di Lega. E’ sicuramente il dato più positivo che ho colto da questo test. Buon segno in vista dell’avvio di sragione”.

Tornando all’amichevole contro il Pontinia, rispetto a Sezze, il tecnico Carlini manda in campo Casalese al posto di un affaticato Tiberia, Fiacco per Pompili e Mattone per Bignani. La prima occasione è per i padroni di casa al 15’: assist perfetto in area di Andrea Carlini per Alessio Carlini il quale, solo davanti a Conti, tira ma l’estremo difensore pontino respinge la conclusione ravvicinata, riprende Simone che manda a lato. Dopo un’altra occasione capitata ad Andrea Carlini, al 20’ la squadra di Cencia ha la chance per passare ma il gran tiro di Coia vede Micheli respingere alla grande, confermando di essere uno dei migliori portieri in circolazione. Le due formazioni giocano a viso aperto e creano tanto, anche se le difese non si fanno sorprendere. Girandola di sostituzioni nell’intervallo e, ad inizio ripresa, il Ceccano va in vantaggio. Simone apre sulla destra per Tarquini, il quale dal fondo rimette al centro, il neo entrato Bignani anticipa tutti e mette il pallone in rete. Al 18’ occasionissima di raddoppio per il Ceccano. Splendido passaggio in profondità di Cipriani per il velocissimo Bignani il quale entra in area ma Ristic lo atterra, è calcio di rigore che però Colafrancesco si fa respingere dall’estremo difensore pontino. Poco prima della mezz’ora il Pontinia potrebbe pareggiare ma il magistrale calcio di punizione di Coia trova ancora una volta Micheli alla straordinaria parata. Poi non accade più nulla con il Ceccano che vince 1-0. Ora, come affermato dal tecnico Carlini, ci sarà uno stop di quattro giorni per riprendere lunedì pomeriggio alle 17,00 al “Popolla”. Prossimi impegni per il Ceccano sabato 24 agosto sempre al “Popolla” alle ore 17,30, con il Morolo, per chiudere il 1° settembre quando Tiberia e compagni se la vedranno con il Castro dei Volsci.

 

CECCANO A: Micheli, Mamadou (30’ st Consalvo), Protani (13’ st Arduini), Padovani, Carlini E. (1’ st Cipriani), Casalese (23’ st Natalizi), Fiacco (1’ st Pompili) (20’ st Carlini L.), Simone, Mattone (1’ st Bignani), Carlini An. (1’ st Tarquini) (41’ st Petrucci), Carlini Al. (13’ st Colafrancesco).

A disposizione: Stella.

Allenatore: Carlini Mi.

PONTINIA: Conti (1’ st Ristic), Costano (24’ st Maurizio), Paloni, Vezzoli (35’ st Mambrin), Rogato (24’ st Di Leto), Allocca (1’ st Di Girolamo), Marconi (18’ st Piersanti), Bottoni (1’ st Ruggeri), Coia, Peressini, Di Marco (1’ st Mazzella).

A disposizione: Viele.

Allenatore: Cencia.

Arbitri: Passeri e Reali di Ceccano.

Marcatore: 2' st Bignani.

Leggi tutto...

“Masi”, la prima volta di Gravina. Tris della Desiderio

ArrivoGravina 350 mindi Tommaso Cappella, Ufficio Stampa - E' andata a Bruno Gravina la 17a edizione del ‘Memorial Alessandro Masi' di podismo disputata sabato scorso in località ‘La Spina' a Ceccano, inserita nel quadro dei festeggiamenti in onore del Sacro Cuore di Gesù che si concluderanno domenica prossima. Il portacolori della Polisportiva Atletica Ceprano iscrive così per la prima volta il suo nome a questa gara. Sul traguardo ha preceduto di sedici secondi Giuseppe Angelucci della Asd Spartan Sport Academy, mentre in campo femminile, è tornata a vincere per la terza volta Fabiola Desiderio della Asd Team Atletica Uisp su Carla Cocco dell’Atletica Frosinone.

Una gara podistica a carattere regionale sulla distanza di 8,9 chilometri, organizzata dal comitato provinciale Opes Italia e dal comitato festeggiamenti, che ha visto la partecipazione di oltre 100 atleti provenienti da ogni angolo del Lazio. Tra le società ha vinto invece l'Atletica Ceccano del presidente Gerardo Gatta. Dopo le iscrizioni effettuate dal solerte e professionale Andrea Zaccari, ha preso il via la gara, magistralmente diretta dai Giudici Opes Roberto Ceccarelli e Alessandro Barberi. Prima della partenza, con start d’eccezione l’assessore allo sport Angelo Macciomei, è stato osservato, come da tradizione, un minuto di silenzio in ricordo di Alessandro Masi, mentre Pietro Compagnone e Domenico Maura, a nome del comitato, hanno offerto l'omaggio floreale alla vedova signora Natalina. Sin dal via si staccano immediatamente sia Angelucci che Gravina con Oddi e Mattacola ad inseguire. I due marciano appaiati fino ad un paio di chilometri dall’arrivo, poi è Gravina a produrre lo scatto decisivo per andare a tagliare solitario il traguardo. Tra le donne senza problemi il successo di Fabiola Desiderio, al suo terzo trionfo nel “Masi”. L’atleta pontina ha marciato in testa sin dall’avvio, mentre appassionante è stato il duello alle sue spalle tra Elisa Ceccarelli e Carla Cocco, con quest’ultima che ha avuto la meglio precedendo di dieci secondi la rivale.Podismo 350 min

Al termine, come da tradizione, le premiazioni sono state effettuate dalla vedova di Alessandro Masi, signora Natalina, e dai componenti del comitato festeggiamenti. Oltre agli atleti sono stati premiati i Vigili Urbani ed ha ritirato la targa il comandante Angelo Moscato. Ottima comunque l'organizzazione del comitato stesso, coordinata da Gino Pizzuti con Pietro Compagnone in qualità di responsabile della gara podistica. Lo stesso comitato al termine ha voluto ringraziare quanti hanno contribuito alla riuscita della corsa, in particolare lo sponsor CRAI Supermercati, oltre a Roberto Ceccarelli, presidente dell'Atletica Frosinone, unitamente ad Alessandro Barberi, l'Opes, i Vigili Urbani, la Protezione Civile, la Croce D'Oro che ha fornito l'ambulanza al seguito della corsa e il dottor Giuseppe Paliani il quale ha assicurato l'assistenza medica. Appuntamento naturalmente all'anno prossimo per la 18a edizione del ‘Memorial Alessandro Masi'.

Leggi tutto...

Frosinone ko, allo “Stirpe” passa l'Inter con un tris

Frosinone Inter Paganiniditesta 350 mindi Tommaso Cappella* - Dopo due vittorie di fila con Parma in casa e in trasferta a Firenze che avevano riacceso le speranze di salvezza, si ferma la corsa verso la stessa da parte del Frosinone. Allo “Stirpe” passa, come da pronostico, l'Inter che rafforza così la terza posizione e quindi il posto in Champions League. Un vero peccato per i giallazzurri ai quali di certo non è mancato impegno e tanto cuore. Ma non sono bastati perché i nerazzurri di Spalletti sono apparsi soprattutto cinici ed hanno sfruttato al meglio le occasioni capitate. Non sono bastate nemmeno, a livello individuale, le prestazioni di Sportiello, Paganini e soprattutto Beghetto per portare casa i tre punti.

Tornando alla gara con i nerazzurri di Spalletti, tutto da dimenticare il primo tempo. I giallazzurri partono impacciati e timorosi, mentre l'Inter ha un possesso palla asfissiante. Dopo un tiro del tutto velleitario di Ciofani al 3', gli ospiti passano al 19'. L'azione è perfetta: ottima impostazione nelle retrovie, verticalizzazione per D'Ambrosio che crossa al centro e trova tutto solo Nainggolan, il quale stacca di testa e centra lo specchio della porta. Ci si aspetta la reazione del Frosinone che invece si innervosisce. E così al 36' Chibsah commette un'ingenuità colossale, stendendo nel cuore dell'area di rigore Skriniar. L'arbitro indica il dischetto e Perisic sceglie il piede sinistro per spiazzare Sportiello. Lo stesso portiere giallazzurro, qualche minuto dopo, si rende autore di un autentico miracolo su Politano. Nella ripresa in campo si vede un altro Frosinone. Intorno al quarto d'ora Paganini è bravo a lottare su un pallone vagante sul limite dell'area di rigore, lo prolunga per Ciofani che si rivela bravo nel fare la sponda per l'inserimento di Cassata il quale sfodera un destro preciso e ben mirato, indirizzato verso l'angolino basso del primo palo con Handanovic che tocca, ma non riesce ad evitare che la palla termini i in fondo al sacco. A questo punto i giallazzurri le provano tutte almeno per pareggiare, ma le speranze si spengono in pieno recupero quando in contropiede Icardi disegna un assist perfetto in verticale per l'inserimento di Vecino, il quale trafigge Sportiello per l'1-3 finale.

Archiviato questo passo falso interno, per la formazione di Baroni, nel prossimo turno, ci sarà l'impegnativa trasferta in terra sarda con il Cagliari, gara in programma alle ore 15.00 di sabato prossimo, vigilia di Pasqua. Dal momento che la matematica lo consente e con sei gare ancora da disputare, è chiaro che il Frosinone deve continuare a crederci o quantomeno, onorare al massimo il campionato fino all'ultimo secondo dell'ultima gara interna, quella con il Chievo. Tra l'altro proprio la squadra allenata dal cassinate Mimmo Di Carlo, dopo il ko interno con i Napoli, saluta la serie A e scende in B. Lo chiedono e lo invocano i meravigliosi tifosi giallazzurri, ancora una volta encomiabili anche contro l'Inter per il loro sostegno e calore nei confronti della squadra.

*giornalista volontario in pensione

 

 

Leggi tutto...

Riscatto del Ceccano, tris al Colli La Lucca

SimoneeCipriani 350 minTommaso Cappella, Ufficio Stampa - CECCANO – Dopo aver perso la gara di recupero con lo Sporting Pontecorvo che è costata la vetta della classifica del girone I di Prima categoria e in attesa di disputare quella con lo Sport Virtus Guarcino, il Ceccano supera con un tris di reti al “Popolla” il Colli La Lucca e si mantiene a ridosso della prima posizione.

Una gara che vede, sin dai primi minuti, i rossoblu in avanti e alla prima occasione trovano anche la rete del vantaggio. E' il 4' quando Alessio Carlini subisce un fallo al limite dell'area, l'arbitro sta per fischiare la susseguente punizione, ma dalle retrovie arriva il giovane Cipriani e, con un gran tiro, manda il pallone all'incrocio dei pali. Gli ospiti reagiscono ma pericoli veri e propri Monti non ne corre. La gara è controllata molto bene dal Ceccano, anche se finalizza poco. Al 40' Alessio Carlini si procura una punizione dal vertice dell'area sulla sinistra, la batte lo stesso per la testa di Colafrancesco e sfera che termina di un niente al lato. Nella ripresa il Colli La Lucca resta in dieci dopo soli sette minuti.

E così, subito dopo la mezz'ora, azione travolgente sulla sinistra di Mercuri che mette al centro dove Alesssio Carlini non deve far altro che scaraventare la sfera in rete. Al 40' azione fotocopia del raddoppio con l'inesauribile Mercuri che porge di nuovo all'attaccante rossoblu la palla per il definitivo 3-0.

CECCANO-COLLI LA LUCCA 3-0

CECCANO: Monti, Mancini, Mercuri, Bruni, Padovani, Tiberia, Tarquini (24' st Mattone), Cipriani (35' st Pizzuti), Colafrancesco, Carlini E., Carlini A. (43' st Protani).

A disposizione: Del Zio, Zeppieri, Cerroni, Bignani, Aversa.

Allenatori: Padovani-Bragaglia.

COLLI LA LUCCA: Rea, Zoffranieri, Sciucco A. (35'st Visca), Di Vona, Porretta, Patriarca, Alonzi (26' st Casagrande), Sperduti Si., Venditti (44' st Tersali)m Gaeta, Raponi.

A disposizione: Tomaselli, Chiarlitti, Bottoni, Sciucco L., Cioffi, Polsinelli

Allenatore: Sperduti.

Arbitro: De Florentiis di Aprilia.

Marcatore: 4' pt Cipriani, 31' st Carlini A., 40' st Carlini A.

Note: espulso al 7' st Porretta per doppia ammonizione; ammoniti Di Vina, Venditti, Polsinelli (dalla panchina), Padovani, Colafrancesco e Mattone.

Leggi tutto...

Ceccano, tris al Pantanello Anagni

Dandini Natalizi 350 mindi Tommaso Cappella, Ufficio Stampa - CECCANO – In attesa di recuperare sia la gara con lo Sporting Pontecorvo che quella con lo Sport Virtus Guarcino, la prima rinviata per motivi di ordine pubblico, la seconda per il maltempo, il Ceccano supera 3-1 al “Popolla” il Pantanello Anagni e conserva la leadership nel girone I del campionato di Prima categoria. Una gara che vede, sin dai primi minuti, i rossoblu costantemente in avanti, ma gli ospiti sono ben messi in campo dal tecnico Testa, e si affidano alle veloci ripartenze. Dopo un paio di tentativi e una clamorosa traversa di Alessio Carlini, è proprio quest'ultimo a sbloccare la gara allo scadere della prima frazione di gioco su calcio di rigore assegnato per fallo di Maliziola su Bignani. Il difensore ospite, tra l'altro, dopo essere stato ammonito, protesta in modo vibrato e viene espulso, lasciando i compagni in dieci per tutta la ripresa.

Nel secondo tempo il Ceccano cerca di chiuderla, ma viene punito al 21' su contropiede finalizzato da Paravani. Il duo Bracaglia-Padovani inserisce Colafrancesco e toglie Bruni. Proprio il neo entrato di testa, su cross dal fondo di Alessio Carlini, mette alle spalle di Ascenzi per il nuovo vantaggio rossoblu. Alla mezz'ora infine la chiude Bignani servito da Alessio Carlini, con un gran diagonale deviato da un difensore. Finisce così 3-1 per la capolista. Domenica prossima il Ceccano sarà impegnato al “Franco Nappa” di Cassino alle ore 15,00 contro la Nuova San Bartolomeo, superata nettamente nel match di andata al “Popolla” per 4-0.

 

CECCANO-PANTANELLO ANAGNI 3-1

CECCANO: Monti, Filippi, Mercuri, Bruni (24' st Colafrancesco), Padovani, Natalizi, Bignani (35' st Mattone), Mancini, Tarquini (37' st Pizzuti), Cipriani, Carlini A.

A disposizione: Del Zio, Tiberia, Zeppieri, Carlini E.

Allenatori: Padovani-Bragaglia.

PANTANELLO ANAGNI: Ascenzi, Zangrilli, Maliziola, De Carolis, Catilli (10' st Paris), Rocchi F. (15' st Sinibaldi), Paravani, Dandini, Scarselletta, Coppotelli, Zera (41' st Savone).

A disposizione: Pavia, Rocchi M.

Allenatore: Testa.

Arbitro: Di Vetta di Cassino.

Marcatore: 45' pt (rig.) Carlini A., 21' st Paravani, 25' st Colafrancesco, 30' st Bignani.

Note: espulso al 45' pt Maliziola per doppia ammonizione; ammoniti Dandini, Catilli, Bruni, Mercuri e Filippi; spettatori 200 circa.

Leggi tutto...

Il Frosinone rimedia un tris dalla Juventus

Ciofani Bonucci 400 260 mindi Tommaso Cappella* - Come da pronostico il Frosinone esce pesantemente sconfitto dall'Allianz Stadium di Torino al cospetto dei campioni d'Italia della Juventus nell'anticipo della quinta giornata di ritorno del campionato di serie A. Ai giallazzurri comunque non è mancato l'impegno, anche se, alla fine, sono venuti fuori le individualità tecniche dei ragazzi di Allegri che si apprestano ad affrontare mercoledì prossimo alle ore 21,00 l'Atletico Madrid al “Wanda Metropolitano” per l'andata degli ottavi di finale di Champions League. Alla vigilia, in tutto l'ambiente, si era a conoscenza delle difficoltà che una gara del genere racchiudeva. Pertanto inutile stare a piangersi addosso perché il Frosinone dovrà puntare su altri match, sicuramente più alla sua portata, per costruire e sperare in una salvezza che resta decisamente ancora alla portata.

Sin dalle prime battute del match si intuisce che la Juventus è in serata e al 6' passa. Il rientrante Dybala estrae dal cilindro magico una “perla” delle sue, con pallone che va ad insaccarsi all'incrocio dei pali, e per Saportiello non c'è nulla da fare. Dopo un tiro di Viviani dal limite respinto dalla difesa bianconera al 16' batte un angolo Dybala, stacca di testa Mandzukic, respinge Sportiello ma si avventa sulla sfera Bonucci che fa 2-0. Nononostante il doppio svantaggio non gioca male il Frosinone e sviluppa bene la sua azione anche nelle ripartenze, ma viene fuori la differenza di valori tra le due squadre a favore dei bianconeri. Oure sfortunata la squadra di Baroni perché una punizione dal limite in pieno recupero di Ciano lambisce il palo. Nella ripresa il coione nn cambia con la Juve a fare la gara e il Frosinone che prova a limitare i danni e ripartire. Ma al17' Mandzukic, servito da Bentancur, dal fondo serve l'accorrente Ronaldo che fa tris. La gara finisce qui anche se c'è da registrare una punizione di Ciuano alla mezz'ora che si infrange sulla barriera.

A questo punto occorre archiviare al più presto questa sconfitta e concentrarsi sul prossimo impegno che vedrà il Frosinone sabato sera alle ore 20,30 ricevere al “Benito Stirpe” la Roma. Anche in questo caso si è consapevoli delle difficoltà che comporta una gara del genere. Però è anche opportuno pensare di non partire battuti ma concentrarsi e affrontare la gara con la consapevolezza che nel calcio nulla è impossibile. E poi, oltre a ripartire per conquistare punti utili alla salvezza, sarebbe anche opportuno pensare di sfatare il tabù “Stirpe”, dopo aver centrato ben tre successi fuori delle mura amiche: a Ferrara con la Spal, Bologna e a Genova con la Sampdoria.

*giornalista volontario in pensione

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frosinone, tris nel test con la Paganese

CiofaniDaniel 350 260 mindi Tommaso Cappella* - Ad una settimana esatta dalla ripresa del campionato il Frosinone fa le prove generali, in vista della gara interna con l'Atalanta, affrontando in amichevole la Paganese, formazione di serie C relegata in fondo alla classifica del girone C la cui tifoseria è gemellata da anni con quella canarina. In attesa degli altri tre rinforzi, dopo quello di Valzania, promessi dal presidente Stirpe (un altro centrocampista e due attaccanti, soprattutto se dovesse partire, come ormai appare scontato, bomber Ciofani), il tecnico Baroni trae utili indicazioni anche se lascia a riposo molti elementi della rosa, tra cui i sicuri partenti Perica, Vloet, Ardaiz, Crisetig, gli inforfunati Allfredsson, Dionisi, e i vari Bardi, Salomon, Ariaudo, Maiello, Paganini, Errico e Pinamonti.

Ha bene impressionato proprio il neo arrivato Valzania, anche se il test con i campani degli ex Gori e Cesaretti, specie nel primo tempo, non ha offerto grandi emozioni. Dopo due-tre palle gol mancate da Zampano e Ciofani, molto più vivace la ripresa. Al 16' i giallazzurri passano: pallone recuperato sulla trequarti da Gori che serve Valzania il quale con una finta mette a sedere la difesa della Paganese prima di concludere a rete. Sei minuti dopo occasionissima Frosinone proprio con Gori, tiro al volo nei pressi del dischetto del calcio di rigore ma spara alle stelle un'ottima sponda di Ciofani. Al 27' i giallazzurri raddoppiano con Campbel, abile a ribattere in gol una respinta del portiere ospite su tiro di Beghetto. Il tris giunge allo scadere del match su magistrale punizione di Ciano.

Archiviata questa amichevole, inizia una settimana fondamentale per i ragazzi di Baroni, chiamati ad invertire la rotta nel girone di ritorno se si vuole realizzare il sogno di restare nella massima serie. Domenica prossima al “Benito Stirpe” arriva l'Atalanta, sempre più lanciata verso un posto in Europa. E' chiaro che ci si aspettano nelle prossime ore quei rinforzi indispensabili per cercare di raggiungere l'obiettivo. Magari che arrivi Schiattarella, già “liberato” dalla Spal ma tesserabile solo se parte Crisetig con destinazione Crotone. Ma soprattutto ci si augura che possa vestire la casacca giallazzurra un attaccante in grado di assicurare i gol necessari per centrare la salvezza. Tanti i nomi circolati nelle ultime ore, tra cui Falcinelli, Paloschi, Trotta e il greco Samaras. Magari con l'auspicio che alla fine bomber Ciofani resti e contribuisca a suon di gol a raggiungere l'obiettivo. Ma intanto occorre pensare all'Atalanta e come batterla per iniziare al meglio il 2019 e soprattutto il girone di ritorno.

*giornalista volontario in pensione

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Leggi tutto...

Tris del Ceccano sul Guarcino. Ora è fuga.

Ceccano Calcio 1920 e Curva Nord contro lo Sport Village Guarcino 350 260 mindi Tommaso Cappella* - CECCANO-SPORT VIRTUS GUARCINO 3-1

CECCANO: Del Zio, Zeppieri, Celli (34' st Mattone), Bruni (27' st Cipriani), Filippi, Tiberia, Lombardi (20' st Bignani), Maura, Colafrancesco, Fratini (30' st Mancini), Carlini A.(25' st Tarquini).

A disposizione: Crecco, Padovani, Cerroni, Messia.

Allenatore: Padovani.

SPORT VIRTUS GUARCINO: Minnucci, Torre (32' st Gatta), Cianfrocca, Bianchi, Dell'Uomo, Della Morte, Rapone (34' st Fanella), Ascenzi, Boezi, Pazienza (26' st Mariani A.), Falcone.

A disposizione: Mariani M., Magassa.

Allenatore: Di Rocco.

Arbitro: Rea di Frosinone.

Marcatori: 20’ pt Colafrancesco, 31' pt Carlini A., 12' st Colafrancesco, 45' st Boezi.

Note: ammoniti Cianfrocca, Bruni e Filippi; spettatori 200 circa.

CECCANO – Vince e convince al “Popolla” il Ceccano al cospetto dello Sport Virtus Guarcino nel recupero della gara valida per la quinta giornata di andata del girone I del campionato di Prima categoria, sospesa il 28 ottobre scorso al 2” della ripresa per il maltempo. Un successo che consente di allungare decisamente in testa alla classifica portando a quattro le lunghezze di vantaggio sulle inseguitrici. Carlini e compagni, dopo il pareggio a reti inviolate Castro dei Volsci alla quarta giornata, portano a sei, su sette gare disputate, le vittorie e rafforzano la prima posizione sulla coppia Tecchiena-Sporting Pontecorvo.

Tornando al recupero di ieri sua Ceccano che Sport Virtus Guarcino lamentano qualche assenza di rilievo e danni vita ad un bel match giocato a viso aperto, anche se sono i rossoblu, sin dall'avvio, a comandare il gioco. Dopo una clamorosa palla-gol sprecata da Colafrancesco al 2', è proprio quest'ultimo ad andare a segno al 20' con un bel colpo di testa all'incrocio dei pali su cross di Zeppieri. Alla mezz'ora dalla sinistra è Lombardi a crossare rasoterra e ancora Colafrancesco solo davanti a Minnucci si fa ribattere il tiro. Un minuto dopo però il Ceccano raddoppia: sponda di petto sulla trequarti di Colafrancesco per Alessio Carlini il quale controlla e lascia partire un gran tiro da 25 metri con pallone che si insacca all'incrocio dei pali. Si fanno vedere gli ospiti al 35', ma Rapone, solo davanti a Del Zio, manda alto. Nella ripresa al 12' il Ceccano cala il tris ancora con Colafrancesco il quale deve solo depositare nella porta vuota dopo un grande assist di Alessio Carlini. La partita finisce praticamente qui, anche se allo scadere una indecisione al limite dell'area tra Filippi e Del Zio consente a Boezi di accorciare e fissare il finale sul 3-1. Ed ora i rossoblu, dopo la sospensione del campionato della settimana scorsa, sono attesi domenica prossima dalla trasferta a Colli, mentre lo Sport Virtus Guarcino sarà di scena in casa del Pantanello Anagni.

*giornalista volontario in pensione

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici