fbpx
Menu
A+ A A-

Codici: vittoria al Consiglio di Stato contro il termovalorizzatore di Anagni

Una sentenza storica per la provincia di Frosinone

codici diritti cittadino 350 minÈ quella emessa dal Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso presentata dalla Marangoni Tyre S.p.A. contro l'ordinanza con cui la Regione Lazio aveva introdotto una serie di prescrizioni per regolare il funzionamento del termovalorizzatore di Anagni.

Dalla parte dei cittadini
L'associazione Codici si è battuta per difendere l'ambiente e la salute di un territorio minacciato dall'attività dell'impianto, che a lungo ha ricoperto di un'inquietante polvere nera l'area circostante, ed ora è pronta ad avviare una nuova iniziativa per tutelare i cittadini.

Azione collettiva popolare
"Stiamo per avviare un'azione collettiva popolare – annuncia l'avvocato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – forniremo il nostro sostegno ai cittadini di Anagni per i danni che hanno subito a causa del termovalorizzatore. Parliamo di un impianto nato per bruciare pneumatici e materiale plastico delle auto, ma che poi si è trasformato in una fonte di inquinamento. La salute e l'ambiente sono due temi che seguiamo da sempre con grande attenzione – sottolinea l'avvocato Giacomelli – ci siamo schierati dalla parte dei cittadini anche per fare luce sui tanti aspetti oscuri della vicenda ed ora la sentenza del Consiglio di Stato fa definitivamente chiarezza. Per noi, però, non finisce qui – aggiunge il Segretario Nazionale di Codici – andremo avanti perché venga fatta giustizia fino in fondo".

Un segnale per la provincia di Frosinone
"Siamo felicissimi per questa sentenza – commenta l'avvocato Giammarco Florenzani, Segretario di Codici Frosinone – sono state accolte le istanze dei cittadini, che abbiamo rappresentato con forza e decisione. Con questo pronunciamento è stata garantita la tutela ambientale nella provincia di Frosinone e ci auguriamo che sia un segnale, l'inizio di una nuova fase per un territorio martoriato dall'inquinamento".

Info e adesioni
L'associazione Codici è al lavoro per avviare un'azione collettiva popolare per difendere i cittadini che hanno subito danni a causa del termovalorizzatore della Marangoni Tyre. Per info o adesioni: .

 

 

 

Modulo nuovo di Autocertificazione per ottemperare alle disposizioni dell'emergenza coronavirus da SCARICARE, STAMPARE e COMPILARE

Files:
zip.png Modulo di autocertificazione
(0 voti)

Modulo di autocertificazioine. Mininterno 26 marzo 2020

Data 2020-03-11 Dimensioni del File 456.82 KB Download 71 Scarica

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Il Frosinone “sbanca” anche Cosenza, quinta vittoria di fila

Frosinone calcio

Tutta la gioia di Dionisi-22feb20 350 mindi Tommaso Cappella, Giornalista volontario in pensione - Un anticipo strafelice per il Frosinone nella sesta giornata di ritorno del campionato di serie B. I giallazzurri vincono anche al “San Vito” centrando quindi il quinto successo di fila, di cui tre fuori delle mura amiche, contro un Cosenza “rigenerato” dalla cura Pillon, subentrato all’ex Braglia dopo la sconfitta dei calabresi patita in casa della capolista Benevento, capace però di andare a vincere per 3-0 al “Picchi” di Livorno prima di questo match contro i canarini. La squadra di Nesta quindi, dopo queste cinque vittorie di fila, rafforza la seconda piazza utile per la promozione diretta alle spalle del lanciatissimo Benevento. Una prestazione super tra l’altro nonostante qualche assenza importante come quelle di Tabanelli, Ardemagni e Ciano, e con un Bardi super che porta a 486 i minuti di imbattibilità e determinante nel secondo tempo con almeno tre strepitose parate.

Primo tempo dominato dal Frosinone che al 14’ va in vantaggio: difende palla da fondo campo Novakovich e rimette al centro, irrompe Dionisi che mette alle spalle di Perina. Al 19’ divora il 2-0 Hass che tira debolmente a due metri dalla pota. Ma un minuto dopo non sbaglia proprio Novakovich (grande prova anche la sua soprattutto di sacrificio, oltre ad andare a segno) servito splendidamente da Rohden. Sterile la reazione del Cosenza che non riesce ad impensierire Bardi. Prima frazione che quindi si conclude sul 2-0 per il Frosinone. Nella ripresa nel Cosenza esce Pierini ed entra l’ex Schiavi con difesa calabrese quindi che si posiziona a tre. Al 7’ ci prova capitan Bruccini dal limite e pallone a lato. Prende coraggio il Cosenza, ma il Frosinone è ordinato e determinato. Al 10’ colpo di testa ancora di Bruccini e Bardi è eccezionale nel respingere. L’estremo difensore giallazzurro si ripete subito dopo su un tiro da fuori area di Lazaar. Al 25’ ancora Bardi sugli scudi a respingere una punizione “velenosa” sempre di Brucccini. Poi non accade più nulla e, al triplice fischio di Ros, il Frosinone può gioire per la sua quinta “perla” di fila.

Ed ora il Frosinone è atteso sabato prossimo alle ore 18,00 dal confronto interno con la Salernitana di Gianpiero Ventura, diretta concorrente per la promozione in serie A anche dalla porta principiale, senza passare quindi attraverso i playoff. Da parte di Brighenti e compagni ci si aspetta una conferma e quindi la sesta vittoria di fila questa volta davanti ai propri sostenitori i quali, in questo campionato, con le loro oltre dieci mila presenze al “Benito Stirpe”, hanno sempre rappresentato il dodicesimo uomo in campo. E da questo lanciato Frosinone ci si aspetta veramente il massimo, nonostante qualche assenza pesante.

 

Frosinone calcio - Serie B

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frosinone, due legni negano la vittoria a Pisa

Tribuzzi Ingrosso 350 mindi Tommaso Cappella* - Dopo due sconfitte di fila contro Benevento e Crotone coglie un pareggio a Pisa il Frosinone nell’ultima gara di andata del campionato di serie B. Un punto che muove la classifica e che consente soprattutto di restare agganciati alla zona playff con una lunghezza di vantaggio sulle immediate inseguitrici. E ancora una volta, ad essere onesti, occorre dire che la squadra di Nesta è stata alquanto sfortunata con due legni colpiti da Ciano e Dionisi che allungano così la lunga serie in questo torneo.

Rispetto alla gara interna con il Crotone il tecnico giallazzurro lascia fuori Haas e Zampano e inserisce Tribuzzi e Beghetto. Bruttissimo primo tempo su entrambi i fronti, ravvivato solo nel finale. In avvio pressing alto del Frosinone e Pisa che fa fatica a costruire gioco. Al 10’ uno scontro di gioco tra Bardi e Ariaudo fa tenere in apprensione la panchina giallazzurra, tanto che, dopo una decina di minuti, proprio l’estremo difensore canarino in stato confusionale è costretto a lasciare il posto a Iacobucci. Qualche istante prima Ciano prima colpisse la base del palo su punizione e poi divora un gol mandando alto. Tocca poi a Birindelli lasciare il terreno di gioco, sostituito da Pinato, per una violenta pallonata ad un occhio da parte del suo compagno di squadra Aya. A tre minuti dal riposo clamorosa palla-gol per il Frosinone: dal fondo rimette in area Ciano, pallone che arriva a Beghetto che anticipa tutti e, dopo aver stoppato la sfera, a tre metri dalla linea di porta tira debolmente di destro e Gori para a terra.

Nella ripresa parte bene il Frosinone che all’8’ potrebbe passare in vantaggio. Batte un angolo Ciano, prolunga di testa Brighenti con pallone che arriva a Dionisi il quale tira sotto misura e la traversa gli nega il gol. Subito dopo è Tribuzzi che, defilato sulla destra, tira debolmente tra le braccia di Gori. Al 23’ cross di Beghetto, si impossessa della sfera Dionisi il quale controlla e tira ma la stessa finisce sull’esterno della rete. A questo punto le due squadre accusano una certa stanchezza e il gioco è alquanto spezzettato. Finisce così sul nulla di fatto tra Pisa e Frosinone i cui giocatori e addetti lavori al triplice fischio di Illuzzi di Molfetta si scambiano a centrocampo gli auguri e si danno appuntamento al 14 maggio dell’anno che verrà.

Ed ora il campionato si fermerà per la lunga sosta e, nello stesso tempo, prenderà il via la sessione invernale del calcio mercato, con il Frosinone alle ricerca di una prima punta. Il torneo cadetto riprenderà venerdì 17 gennaio alle ore 21,00 con l’anticipo al “Benito Stirpe” tra la squadra di Nesta e il Pordenone, vittorioso per 1-0 in questo turno tra le mura amiche con la Cremonese, valido per la prima giornata di ritorno. Per i giallazzurri occorrerà ripartire dal risultato positivo colto contro il Pisa e soprattutto vendicare il pesante rovescio per 3-0 nel match di andata.

 *Giornalista volontario in pensione

Leggi tutto...

Ceccano, vittoria in rimonta grazie a Compagnone e Carlini

Carlini Alessio Bucca 18dic19 350 minTommaso Cappella-Ufficio Stampa Ceccano calcio 1920 - PROMOZIONE-GIRONE D-RECUPERO. CECCANO-GIARDINETTI 2-1

CECCANO – Vittoria in rimonta del Ceccano sul Giardinetti nel recupero della dodicesima giornata del girone D del campionato di Promozione, rinviata il 24 novembre scorso per impraticabilità del terreno di gioco dello stadio “Dante Popolla”. Tre punti che consentono ai rossoblù di portarsi a due soli punti dalla salvezza diretta, mentre i romani restano all’ultimo posto. Una gara che comunque si mette subito male per il Ceccano perché al 6’ una palla persa sulla trequarti viene recuperata da Federici che indirizza in rete e la stessa si insacca con tentativo vano di Micheli di intercettarla.

La reazione dei padroni di casa non si fa attendere. Al 17’ passaggio filtrante di Alessio Carlini per Compagnone, gran tiro ma Cortini respinge. Un minuto dopo Pompili entra in area e indirizza a rete a colpo sicuro ma la sfera si stampa sulla traversa. Insiste il Ceccano e al 19’ il sinistro di Alessio Carlini trova ancora Cortini superarsi e mandare in angolo. Quest’ultimo nulla può però al 41’ quando Compagnone difende palla in area, si gira e tira con pallone che si insacca a fil di palo. Sull’1-1 si conclude la prima frazione di gioco. Nella ripresa, dopo sei minuti, il Ceccano trova il gol-vittoria con Alessio Carlini dopo un bellissimo scambio con Marccuci. 15’ cross dal fondo proprio di Alessio Carlini, stacco imperioso di testa di Compagnone ma ancora Cortini si erge a protagonista negandogli la doppietta personale con un gran colpo di reni. Poi i romani le tentano tutte per pervenire al pareggio, ma, a parte un tentativo su calcio piazzato di Di Bari che vede Micheli deviare in angolo, il Ceccano controlla e porta a casa la vittoria, confermando la sua imbattibilità tra le mura amiche. Magari sarebbe auspicabile conquistare anche qualche punto in trasferta a cominciare da domenica prossima, anche se i rossoblù saranno impegnati in casa del quotato Atletico Torrenova, terza forza del campionato.

CECCANO: Micheli, Bignani, Protani M., Casalese, Natalizi, Tiberia, Pompili, Carlini E. (35’ st Cipriani), Compagnone, Marcucci, Carlini A. (41’ st Tarquini).

A disposizione: Stella, Dugsin, Protani D., Lampazzi, Gilussi.

Allenatore: Bragaglia.

GIARDINETTI: Cortini, Falasca (42’ st Michelessi), Todino (16’ st Di Croce), Bucca, Laoreti, Palone, Cata (1’ st Pettinelli), Cesaroni, Di Bari, Pochi (10’ st Vasta), Federici.

A disposizione: Abdel, Novelli, Castellini.

Allenatore: Fabrizi.

Arbitro: De Florentiis di Aprilia.

Marcatori: 6’ pt Federici, 41’ pt Compagnone, 6’ st Carlini A.

Note: ammoniti Pompili, Carlini E., Marcucci, Cipriani, Bucca, Pochi e il tecnico Fabrizi; spettatori 200 circa; angoli 6-4; recupero: 0’ pt, 5’ st.

 

(foto Angelo Mattone)

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frosinone, terzo pari esterno e vittoria mancata a Cittadella

Maiello inseguito da Luppi 350 minTommaso Cappella* - Porta a sei le giornate di imbattibilità il Frosinone in questo campionato di serie B, anche se non riesce ancora a sfatare il tabù con le vittorie lontano dal “Benito Stirpe”. Questa volta i giallazzurri, dopo Salerno e Cremona, colgono il terzo pareggio di fila al “Tombolato” contro un ottimo Cittadella. Ad onor del vero però, con un pizzico di fortuna in più, Dionisi e compagni avrebbero potuto fare anche bottino pieno che avrebbe consentito di potarsi a ridosso dei playoff. Un Frosinone che sta comunque cominciando fa vedere buone cose specialmente sotto l’aspetto mentale e consapevole dei propri mezzi.

Su un terreno di gioco ridotto ai limiti della praticabilità per la pioggia caduta prima e durante la gara, le due squadre fanno fatica ad imbastire qualche azione degna di nota. Al 6’vince un paio di rimpalli Paganini e tira dal limite con palla che termina alta. Lo stesso Paganini, un minuto dopo, entra in area e termina giù ma l’arbitrio lo ammonisce per simulazione. Al 10’ padroni di casa pericolosi con Diaw il quale, su lancio di Ghiringhelli, solo davanti a Bardi si divora un gol fatto. Al 20’ cross di Dionisi in area, staccio di testa di Rohden e Paleari è costretto a mandare in angolo. Il Cittadella mette più pressione, ma il Frosinone è ben disposto in campo e ribatte colpo sul colpo. La prima frazione di gioco si conclude quindi sul nulla di fatto. Nella ripresa cessa la pioggia e le due squadre fanno vedere buone trame di gioco. Al 15’ gran lancio su punizione di Maiello per Ciano il quale entra in area, si presenta solo davanti a Paleari ma calcia sull’esterno. Il Frosinone preme sull’acceleratore ma il Cittadella sornione si difende bene e riparte. Poco prima della mezz’ora palla vacante nell’area giallazzurra e il neo entrato Panico tira a botta sicura ma Bardi para in due tempi sulla linea di porta. Allo scadere ghiotta occasione per il Frosinone di portare via i tre punti dal “Tombolato”: Adorni atterra al limite dell’area Ciano il quale batte una magistrale punizione, ma Paleari è eccezionale nel mandare in angolo. Finisce così sul nulla di fatto.

Archiviata anche questa trasferta il Frosinone è ora atteso dall’impegno interno di domenica prossima alle ore 21.00 con il Chievo Verona, reduce dal pareggio in quel di La Spezia, valido per il posticipo della dodicesima giornata del campionato cadetto. E’ chiaro che questa sfida dovrà essere vinta perché i tre punti porterebbero i ragazzi di Nesta in piena zona playoff. Soprattutto ci si augura il pubblico delle grandi occasioni in grado di dare la giusta spinta ad una squadra che finalmente sta trovando i giusti equilibri e soprattutto i risultati.

*Giornalista volontario in pensione

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Cassino. La vittoria di Salera e del PD

Cassinomunicipio 350 260di Ermisio Mazzocchi - Una vittoria entusiasmante quella di Enzo Salera che nel ballottaggio lo proclama sindaco di Cassino. Il centrosinistra riconquista il governo della città. Un risultato che apre una nuova stagione della politica a Cassino come nella stessa provincia. Salera vince in modo eclatante con il 58,8%, pari al 9.933 voti, mentre Abbruzzese si ferma al 41,1% pari a 6.947 voti, subendo uno stacco di 2.986 voti.

Un risultato che porta ad alcune considerazioni. I cittadini di Cassino hanno voluto chiudere una stagione politica stantia, vecchia, inconcludente e hanno condannato l'arroganza e la violenza verbale e gli stessi personalismi. La coalizione di centrosinistra, che si è presentata con forze alternative al malgoverno del centrodestra, si è configurata con liste aperte e inclusive di parti essenziali e significative della società più viva e laboriosa. Si è preparato un campo aperto che ha dato i suoi frutti. E, ancora, ed è la parte più rilevante, il sindaco Salera e la nuova maggioranza, costituiscono la dimostrazione che è possibile costruire condizioni per dare alla città di Cassino un ruolo determinante nel panorama politico della provincia, riscuotendo fiducia e ottimismo.

Quanto oggi è avvenuto portano a una nuova configurazione geopolitica provinciale. Nulla potrà essere come prima, a iniziare da tutto ciò che riguarda il PD e non si può fare finta che nulla sia avvenuto. Infine, il nuovo governo di centrosinistra a Cassino, il significativo posizionamento del PD, come prima forza della coalizione, l'aggregazione di forze determinanti nel territorio, le condizioni di sviluppo dell'economia, richiedono, e non solo per queste ragioni, una nuova impostazione organizzativa - politica dello stesso PD, arrivando a ipotizzare strutture organizzative composte da vaste aree territoriale, come potrebbe essere quella del Lazio meridionale, che dovrebbero godere di piena autonomia politico organizzativa. Partire da questo evento politico per ripensare e rilanciare il ruolo del PD.

Auguri a Enzo e a tutti i protagonisti di questa titanica impresa.

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Cassino. una vittoria di via Cerro Antico e del Comitato Solfegna

movimento 5 stelle bandiera 350 260Loreto Marcelli - Non posso che esprimere grande soddisfazione per un risultato che aspettavo da tempo, insieme al Comitato Solfegna, a tutti i residenti di via Cerro Antico e ai cittadini di Cassino. È stata infatti revocata in autotutela la Determinazione inerente la pronuncia di compatibilità rilasciata sul progetto di "Impianto di trattamento di rifiuti sanitari" e sospesa l'efficacia dell'AIA rilasciata in quanto revocata la valutazione di impatto ambientale, fino all'acquisizione dell'espressione del nuovo parere di VIA.

Sono state molte le richieste di supporto da parte dei residenti di via Cerro Antico e del Comitato Solfegna, e analizzando le istanze è stato doveroso esaminare la possibilità di revoca dei permessi su una serie di atti presentati dalla FIOTECH e utilizzati per la richiesta del rilascio delle autorizzazioni. Costatato i pericoli per la salute dei cittadini di Cassino per l’ampliamento della zona dei rifiuti interrati in località “Nocione”, la vicinanza delle abitazioni agli impianti, ben 52 edifici residenziali stabilmente abitati, un Istituto Professionale Alberghiero, ho ritenuto necessario presentare, il 14 marzo 2019 un’interrogazione urgente. Ho chiesto, al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, all’assessore al ciclo dei rifiuti ed impianti di trattamento, smaltimento e recupero, Massimiliano Valeriani, e all’Assessore alla tutela del territorio, Mauro Alessandri se intendessero indirizzare le Direzioni regionali di competenza rivalutando lo scenario ai fini di eventuali azioni di autotutela, secondo quanto previsto dalle norme.

Oggi con la decisione presa è stato raggiunto un ottimo risultato per la salvaguardia della salute dei cittadini che resta uno degli interessi principali del mio impegno e di quello di tutto il Movimento 5Stelle.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frosinone, finalmente una vittoria da sballo

Ciano primo gol h260 mindi Tommaso Cappella* - Finalmente è arrivata la seconda vittoria (sempre in trasferta dopo quella colta a Ferrara contro la Spal) da parte del Frosinone. Passa al “Dall'Ara” contro un Bologna che non riesce quindi a fare il balzo verso la salvezza, come aveva chiesto alla viglia il tecnico Inzaghi. Di contro i giallazzurri di Baroni hanno finalmente mostrato qualcosa di bello e straordinario. E' chiaro che, nonostante siano arrivati i tre punti, deve proseguire quella spinta da parte di chi è abituato a soffrire e a credere nelle imprese, come hanno saputo fare tutti quei giocatori che hanno indossato la maglia giallazzurra in tutti questi anni. Contro il Bologna si poteva e si doveva osare di più dal momento che si trattava di uno scontro salvezza. E così è stato. Alla fine è venuta fuori una vittoria netta e larga alla quale sicuramente i giocatori in primis hanno creduto e alla fine sono stati premiati.

La gara del “Dall'Ara” ha visto in avvio un Bologna molto attivo. Al 5' Orsolini con un gran tiro al volo scalda i guantoni di Sportiello. Al 12' la svolta della gara. Mattiello interviene duro su Cassata e l'arbitro Banti lo espelle. Il Frosinone prende coraggio e al 18' passa in vantaggio. Azione di Cassata sulla sinistra che serve l'accorrente Beghetto, gran cross per l'inserimento di Ghiglione il quale di testa insacca. Il Bologna fa fatica a reagire e i giallazzurri, tre minuti dopo, raddoppiano. Grande apertura di Chibsah per Beghetto sulla sinistra, altro perfetto cross questa volta per Ciano che anticipa tutti e di sinistro mette in fondo al sacco.

Nella ripresa è ancora il Frosinone a dettare legge. Già al 6' arriva il tris con Pinamonti, al terzo centro stagionale, servito in modo magistrale da Cassata. Al 23' Ciano lanciato a rete viene anticipato dal portiere rossoblu. Ma, alla mezz'ora lo stesso Ciano approfitta di un'errata esecuzione di un calcio di punizione a centrocampo, va via in contropiede e fa poker. Per i padroni di casa solo un palo di Sansone allo scadere.

E adesso il Frosinone' atteso da quattro match da brividi contro Lazio in casa, Sampdoria e Juventus in trasferta e Roma di nuovo in casa. E' chiaro che ci si deve aspettare il massimo da parte dei giallazzurri, soprattutto per quel che concerne impegno e determinazione. E poi sarà il campo a decidere. E chissà che, anche con il pronostico sfavorevole, non venga fuori dal cilindro qualche bella e piacevole sorpresa. Sperare e avere fiducia non costa assolutamente nulla. Come è accaduto a Bologna.

*giornalista volontario in pensione

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frosinone, pari di rigore e vittoria sfiorata

Ciano e Behrami 350 260 mindi Tommaso Cappella* - Il cambio di allenatore è servito in parte al Frosinone, intanto per evitare un ennesimo ko in questo travagliato campionato di serie A. Questa volta i giallazzurri del neo tecnico Marco Baroni escono almeno imbattuti dal “Dacia Arena” contro l'Udinese, dopo essere andati sotto e capaci di reagire. trovare il pari e sfiorare addirittura il successo. Ci si aspettava la classica scossa e un'inversione di rotta dopo un avvicendamento tecnico. Almeno questo era nelle legittime speranze sia della tifoseria che della dirigenza giallazzurra. E così è stato, almeno in parte, anche se la strada verso la salvezza resta sempre più irta. Nonostante il pareggio ancora una volta sono emersi tanti difetti e limiti di una squadra che sta pagando anche qualche errore commesso in estate in sede di campagna acquisti. Questa però si è visto più carattere e determinazione, lottando su ogni pallone.

Tornando alla gara del “Dacia Arena” in avvio sono i padroni di casa a fare più possesso. Al 10' però Ciofani apre sulla sinistra per Beghetto il quale crossa in area, arriva Chibash tutto solo ma la sua incornata è debole. Tiene bene il campo il Frosinone, nonostante qualche errore individuale. Al 32' inaspettatamente l'Udinese passa con un eurogol di Mandragora che riprende un traversone a tagliare tutta l'area di Stryger Larsen dalla destra e di sinistro batte Sportiello. Non è nemmeno fortunata la squadra di Baroni perché, due minuti dopo, Ciano avanza e dal limite lascia partire un gran tiro di sinistro, Musso è battuto ma il pallone colpisce la base del palo e termina sul fondo. Nella ripresa al 5' altra occasione per i giallazzzuri; prima Krajnc e poi Chibsah si vedono respingere le conclusioni dai difensori bianconeri. Subito dopo il quarto d'ora è bravo Ciano ad anticipare in area Ekong che lo mette giù. L'arbitro Valeri, dopo consultazione del Var, assegna il calcio di rigore che lo stesso Ciano trasforma. Al 22' il Frosinone potrebbe anche raddoppiare, ma il tiro smorzato del giovane Pinamonti, subentrato a Ciofani, fa la barba al palo e termina sul fondo. La gara, complice anche la stanchezza, finisce qui.

Ora, archiviato anche questo promettente pareggio, il Frosinone tornerà subito al lavoro per preparare la sfida contro il Milan, sconfitto in casa dalla Fiorentina, in programma mercoledì al “Benito Stirpe” alle ore 12,30. Inutile dire che, da parte di Ciofani e compagni, ci vorrebbe la classica partita della vita, intanto per centrare il primo successo, e sarebbe di prestigio, tra le mura amiche e poi per tenere accesa quella fiammella di speranza che potrebbe portare ad una salvezza matematicamente ancora alla loro portata. Sarà un compito difficile, ma non impossibile, da parte di Marco Baroni di far fare un bel salto di qualità ad una squadra che indubbiamente ha bisogno anche di qualche rinforzo di spessore. Intanto il prossimo avversario si chiama Milan. Va affrontato e magari battuto senza timori reverenziali, visto il suo blasone.

*giornalista volontario in pensione

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frosinone in A: una vittoria ciociara

Maurizio stirpe presidente frosinone calcio 350 260 mindi Tommaso Cappella* - Frosinone in A è la vittoria della Ciociaria? Doveroso togliersi tanto di cappello di fronte al Frosinone dopo la conquista della serie A, soprattutto per come l'ha ottenuta. Oltre ai complimenti e le congratulazioni che stanno arrivando in queste ore e in questi giorni alla società presieduta da Maurizio Stirpe, appare giusto farli anche da parte della redazione di UNOeTRE.it e del nostro direttore. Quella che hanno compiuto i ragazzi di Moreno Longo è un'impresa calcistica, ma è soprattutto un regalo fatto a loro stessi e a quanti hanno creduto nelle loro possibilità e potenzialità. Qualcosa quindi di straordinario ed eccezionale. Con il calcio, inutile negarlo, rispetto a tanti altri settori, (nell'immaginario collettivo) si riscatta anche una Provincia, come la Ciociaria, troppo spesso poco considerata, anzi a volte anche denigrata, sia a livello sociale che economico. Con il calcio, e grazie a Maurizio Stirpe, tutti potranno sentirsi più importanti e beneficiare anche di quei privilegi che l'indotto stesso trainerà.

Il Frosinone dunque, dopo due anni di serie B da protagonista assoluto (nella passata stagione ha mancato la promozione diretta per un gol di differenza nello scontro diretto con l'Hellas Verona ed è stato eliminato dopo la disgraziata gara di ritorno con il Carpi nella semifinale playoff), torna meritatamente nella massima serie. Lo fa dalla porta secondaria, dpola disrazuata gara interna cin i, Foggia all'ultima giornata di campionato, eliminando prima il Cittadella con un doppio 1-1 e passaggio del turno per la migliore posizione in classifica al termine della regular season. Sabato sera il capolavoro, vincendo per 2-0 la gara di ritorno con il Palermo al 'Benito Stirpe' stracolmo di tifo e passione dopo aver perso nell'andata per 2-1. E' riesplosa quindi la gioia di una Città, di una Provincia intera che così andrà a rivivere il gusto di affrontare squadre come Juventus, Napoli, Roma, Inter, Lazio, Milan, Torino, Atalanta, Bologna e così via.

Sarà però fondamentale conservare la categoria. Anche se è ancora presto per fare analisi e commenti perché adesso è giusto festeggiare, occorre già pensare al futuro per allestire una squadra all'altezza. Con la riconferma di mister Longo e, ci si augura, anche quella del ds Giannitti, la società giallazzurra nelle prossime ore si metterà al lavoro per mettere a disposizione del tecnico giallazzurro un organico competitivo e in grado di ben figurare in un torneo difficile come la serie A.

*giornalista volontario in pensione

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici