Menu
A+ A A-

Turismo in provincia? Invertire la rotta: dallo spontaneismo alla pianificazione

Fabi PeschèraGrande P.Fibreno mindi Giuliano Fabi - Turismo in provincia? Invertire la rotta: dallo spontaneismo alla pianificazione

La Destinazione Turistica è quel “contesto geografico” (luogo, comprensorio, piccola località) percepita e scelta dal turista o dal segmento di turisti come meta del proprio viaggio.
La Destinazione Turistica è quindi un luogo obiettivo di viaggio, che il turista desidera visitare grazie alle attrazioni naturali o artificiali che esso offre.
Deve disporre di tutte le strutture e le infrastrutture necessarie al soggiorno (trasporto, alloggio,
ristorazione, attività ricreative) ma anche di un’adeguata capacità di richiamo emozionale legato alla sua notorietà e alla sua immagine.
Una località diviene destinazione quando il mercato ne acquisisce consapevolezza e questa si traduce in domanda effettiva anche grazie alla capacità di comunicare i servizi offerti.
Noi qui sappiamo di avere materiale, abbiamo idee, siamo circondati da province più popolose della nostra, ci manca tradizione di accoglienza e organizzazione, provarci è un dovere considerando i due ambiti in cui può espletarsi la nostra azione.

Spontaneismo e Pianificazione

Lo spontaneismo lo concepiamo come “atto compulsivo” intelligente elaborato e realizzato da coloro che sono più intraprendenti, fatto di iniziative locali e di intraprendenze che investono energie e spesso raggiungono livelli di grande qualità ed appeal notevole, che bisogna far crescere perché sono un test straordinario per focalizzare nuove piste turistiche e bisognerà che continui a vivere con spirito di saggezza,divertimento ed anche con una buona dose di follia salvifica.
La Pianificazione, oltre a nutrirsi di spontaneismo, diventa il percorso che porta a sistemare la funzionalità di tutta l’offerta turistica, diventando accessibile, stabile e continuamente rinnovabile nelle diverse tipologie di sistema locale di offerta turistica. Dovrà quindi essere redatta con criterio scientifico, di imprenditorialità e sostenibilità economica.
Redigere un Sistema Locale di offerta Turistica significa principalmente acquisire contenuti socio economici, ambientali, culturali. In sintesi procedere verso una efficace analisi territoriale attraverso uno schema preciso di lavoro, partire con l’acquisizione di informazioni di carattere generale, per poi procedere a delineare i turismi di prima accessibilità. il tutto attorno alle unicità del nostro territorio che ci sono e sono tante rispetto al resto del Lazio. Pianificazione significa anche muoversi per intercettare quel turismo diretto verso Roma per cui il nostro territorio, specie la fascia Ernica e giù di lì, da Anagni a Montecassino passando per Sora, a non più di un’ora di bus sembra vocato, cosa che l’insipienza di chi ha avuto poteri decisionali nel passato non ha mai preso in considerazione. Di qui al 2025 è previsto un raddoppio del flusso turistico verso Roma che scoppierà, i costi arriveranno alle stelle le periferie potrebbero avere una opportunità. Vincerà chi si farà trovare pronto.

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici