Menu
A+ A A-

Maliziola. Il centro antiviolenza Marie Anne Erize scrive alla Prefetta di Frosinone

  • Scritto da  Stefania Catallo

Centro antiviolenza Maria Anna ErizeCASO MALIZIOLA: IL CENTRO ANTIVIOLENZA "MARIE ANNE ERIZE" SCRIVE AL PREFETTO DI FROSINONE

"...Quello che è accaduto all'avvocata Maliziola va interpretato come un'offesa a tutte le donne; quasi che il nostro corpo e le sue manifestazioni fisiologiche, possano impedirci di ricoprire cariche di responsabilità quali ne rappresentiamo anche io o Lei, Eccellenza, in quanto donne..."

Questo, uno stralcio della raccomandata che il centro antiviolenza "Marie Anne Erize" di Roma ha inviato il 2 gennaio alla Prefetta di Frosinone, dottoressa Zarrilli, per chiederle di intervenire circa le offese sessiste rivolte alla consigliera Manuela Maliziola durante l'Assise comunale del 23 dicembre.

Infatti, come continua la lettera:

"..nei giorni successivi al fatto, il nostro Centro Antiviolenza si è attivato assieme all'avvocata Maliziola, diffondendo la notizia sui quotidiani e attraverso i canali media preposti, in modo che i cittadini potessero conoscere i fatti ed esprimere opinioni in merito. Sono arrivate tantissime manifestazioni di solidarietà; tuttavia, mi spiace dirlo, nonostante io stessa abbia protocollata in Comune in data 28 dicembre 2017 una richiesta di scuse ufficiali e formali da farsi alla Maliziola, nulla è accaduto. Anzi, sembra che l'Amministrazione comunale di Ceccano, voglia proseguire in maniera testarda nel suo silenzio, che colpisce non solo la Maliziola bensì tutte le donne."

Attraverso la stessa raccomandata, Stefania Catallo, presidente del centro antiviolenza, ha chiesto un appuntamento formale alla Prefetta.

Non resta che aspettare.

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici