fbpx
Menu
A+ A A-

HeForShe: uomini per le donne

HeForShe mindi Maria Luigia Pietrobono - All'incontro di Bologna:"Libere tutte, idee, esperienze: donne che cambiano l'Italia", Zingaretti ha diffusamente parlato delle cause che ancora impediscono la piena realizzazione di una democrazia paritaria, una democrazia che veda pienamente rispettati i dettami della nostra Costituzione di libertà,uguaglianza e pari diritti per tutte e per tutti.
"Nel nostro paese, ha detto, assistiamo in questi mesi al tentativo di respingere le donne in condizione di subalternità, di imporre un unico modello di famiglia, di negare le differenti forme di relazioni familiari e genitoriali,di rimettere in discussione la legge 194".

Le parole del presidente mi hanno fatto tornare in mente ciò che diceva Italo Calvino "quello che abbiamo potrebbe improvvisamente svanire". Le donne quindi devono essere al centro di un progetto di cambiamento, il cuore di un pensiero politico volto a far sì che esse possano sempre più affermare il loro protagonismo sociale, politico, culturale.

Poiché il raggiungimento della uguaglianza di genere è un elemento chiave per prevenire la violenza sulle donne, i primi passi compiuti dalla consigliera Sara Battisti nella regione Lazio sono stati fatti tenendo presente questo obiettivo.

Si è partiti dalla creazione di un Osservatorio che avrà il compito di analizzare e divulgare i dati relativi al fenomeno della violenza ; contestualmente la Regione ha stanziato fondi per:

- protocollo di intesa per la protezione delle donne al fine di finanziare l'ampliamento della rete per il contrasto della violenza (300.000 euro)
- implementazione della rete dei centri antiviolenza e delle case rifugio territoriali (5,5 milioni di euro)
- costruzione della prima casa di semiautonomia a Roma (190.000 euro)
- sistema informativo per il monitoraggio dei dati (200.000 euro)
- progetto per il percorso di reinserimento sociale e lavorativo delle vittime (583.000 euro)
- sostegno alla rete antitratta ( 1,8 milioni)
- per gli orfani delle vittime di femminicidio (180.000 euro)
- formazione degli operatori sanitari, delle operatrici antiviolenza e per gli appositi presidi (400.000 euro)
- progetto " io non odio" per sensibilizzare giovani studenti nelle scuole (300.000 euro)
- progetto generiamo parità per la prevenzione ed il contrasto della violenza di genere nelle scuole (365.000 euro).

Nel prosieguo del lavoro credo che in una sinergia tra assessori all'istruzione, alla cultura, alle pari opportunità si potrebbe riprendere il progetto Po.li.te che è stato presente in tutti i governi di centro sinistra, ma che purtroppo non ha mai visto una piena attuazione.

Il progetto "Pari opportunità nei libri di testo" consiste in un accordo tra le istituzioni e le case editrici affinché sia dato spazio alle biografie di donne che in qualche modo hanno lottato per la democrazia o si sono impegnate nella ricerca scientifica o nella letteratura.

A fianco dei padri costituenti perché non fare cenno anche alle madri, perché non presentare Olympe de Gouges che alla fine del 700 scrisse la "Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina", o ancora Ursula Hirschman politica e antifascista tedesca che si impegnò per la diffusione del manifesto di Ventotene a Roma e Milano nel periodo in cui i suoi autori erano confinati nell'isola?

Infine poiché le pari opportunità non si realizzano senza che anche gli uomini divengano ambasciatori di libertà e uguaglianza, condividendo le battaglie delle mogli, delle figlie, delle madri, delle sorelle, è auspicabile che in un prossimo futuro anche la regione Lazio possa aderire alla campagna di UN Women (organismo delle Nazioni Unite per la emancipazione femminile) "HEFORSHE" lui per lei e promuovere una campagna di sensibilizzazione sui temi dell'uguaglianza di genere che veda in prima fila gli uomini.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici