fbpx
Menu
A+ A A-

Vertenza Frusinate incontra il Prefetto in piazza della Libertà

Il Preffetto con Gino Rossi mindi Valentino Bettinelli - Il Prefetto scende in piazza della Libertà per incontrare i disoccupati di Vertenza Frusinate.
Nella mattinata di venerdì 5 aprile, i disoccupati di Vertenza Frusinate si sono ritrovati davanti al palazzo della Prefettura di Frosinone. Sit-in come al solito pacifico, che aveva come obiettivo quello di smuovere lo stallo istituzionale sulla questione mobilità in deroga e sull’accordo di programma tra Ministero, Regione e sigle sindacali, che ancora manca.

La situazione degli ex lavoratori ciociari è ormai arrivata al limite dell’umana sopportazione. Ancora una volta si trovano a dover lottare per rivendicare il diritto alla sopravvivenza e alla dignità. Rappresentanti sindacali e politici continuano a latitare; assenze che producono un assordante frastuono nel mancato rispetto dei doveri affidati loro da tesserati ed elettori.
La richiesta di un sit-in presso la Prefettura è stata accordata, nei giorni scorsi, dalle autorità deputate. I manifestanti hanno presidiato Piazza della Libertà dalle 10:00 del mattino. Dopo circa un’ora la buona notizia: il Prefetto ha dato l’assenso a incontrare l’intera delegazione di disoccupati. Sua Eccellenza Ignazio Portelli èsceso, dunque, in piazza per parlare con il comitato di Vertenza Frusinate. Dialogo diretto affidato, al solito, al portavoce Gino Rossi.

“Vertenza Frusinate chiede un’accelerazione netta verso la risoluzione di questa spiacevole vicenda. Chiediamo rispetto da parte dei sindacati e dei Parlamentari eletti nel nostro territorio che continuano a lasciarci soli. Non sappiamo quando e con quali cifre verrà siglato l’accordo di programma per il rifinanziamento delle nostre mobilità”.
La presenza del Prefetto è stata particolarmente apprezzata dal gruppo di disoccupati. Lo stesso Prefetto ha voluto precisare qualche aspetto procedurale. “Dal punto di vista tecnico ci impegneremo ad intercettare tutti i problemi, relativi anche ad alcuni intoppi sull’erogazione della mobilità 2018. Per il 2019 bisogna attendere ancora l’iter ufficiale da parte delle istituzioni per arrivare alla firma del nuovo accordo. È chiaro che sarà necessario verificare le richieste di tutte le 13 regioni interessate dalle 18 aree di crisi complessa in tutto il Paese. In finanziaria ci sono 117 milioni, ma ancora non si hanno notizie sulla divisione di tali fondi per tutte le aree di crisi complessa”.

Gino Rossi ha messo sul piatto, in tema di politiche attive, anche la concreta possibilità relativa al finanziamento dei progetti di bonifica della Valle del Sacco, accordo che riguarda 10 progetti sul territorio della nostra provincia, per un ammontare di poco superiore ai 53 milioni di euro. A tal proposito Sua Eccellenza ha chiarito come “i primi interventi di bonifica non rappresentano una possibilità a breve termine di occupazione. Nei prossimi mesi ci sarà la fase di studio, e solo dopo l’estate l’avvio dell’iter burocratico per la partenza effettiva dei progetti. L’opportunità sicuramente c’è, ma bisogna essere chiari dicendo che, ad oggi, l’unica parte concreta di quell’accordo èVertenzaFrusinate sit in Prefettura 5 apr 19 min rappresentata dai soldi stanziati”. Parole, quelle del Prefetto Ignazio Portelli, che dovrebbero suonare come campanello d’allarme nelle orecchie di Sindacati e politica locale, considerata anche la poca partecipazione di questi attori nelle questioni pratiche dell’accordo di programma sulla bonifica. Tutto questo, però, resta nell’aria, a causa delle continue assenze dei vari rappresentanti delle sigle sindacali e dei partiti politici.

Di nuovo Gino Rossi (anche in video) si trova costretto a ribadire la solitudine del comitato di Vertenza Frusinate: “le nostre istanze vengono continuamente disattese. Gli inviti, alle organizzazioni sindacali e ai rappresentanti eletti nel territorio, totalmente inascoltati. Noi disoccupati, ancora una volta, ci troviamo costretti a trovare autonomamente delle soluzioni”.
Un grido che riecheggia da tempo e che sembra, però, non arrivare a chi di dovere.
La rappresentanza è un compito arduo che andrebbe affrontato con un’etica ben diversa da quella mostrata fino ad ora dai vertici locali di politica e parti sociali. Vertenza Frusinate continua a portare avanti una battaglia sacrosanta, con la speranza che si arrivi al risultato desiderato: la riconquista di un valore Costituzionalmente riconosciuto come la dignità del lavoro.

 

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici