fbpx
Menu
A+ A A-

Lavoro: per le politiche attive il 15 luglio in Regione Lazio

  • Scritto da  Maria Giulia Cretaro e Valentino Bettinelli

Dignità 350 260di Valentino Bettinelli e Maria Giulia Cretaro - Oltre 30 gradi nel Salone di Rappresentanza della Provincia, e se in America il 4 Luglio è Festa dell'indipendenza, sui disoccupati di Vertenza Frusinate aleggia ancora la spada di Damocle della mobilità in deroga. L'alba del 5 Giugno aveva inaugurato una stagione positiva con un nuovo accordo quadro, almeno così sembrava. Ma ad un mese esatto rimangono velleitari quesiti e affermazioni.
Come sempre assemblea aperta a tutti, con inviti estesi a sindacati e politici locali. A rispondere il solo Anselmo Briganti, segretario della CGIL Frosinone e Latina. Un sindacato a far le veci di tutti, mostrando almeno tra loro, compattezza di azione e prospettive.

La prima, e forse più attesa notizia del pomeriggio la dà proprio il segretario, che comunica l’avvenuta convocazione del tavolo per le politiche attive per il 15 luglio in Regione Lazio. “L’obiettivo è creare dei progetti sinergici per collocare disoccupati giovani e non, ma anche per ricollocare molti degli ex lavoratori dell’area di crisi complessa. C’è in corso anche un ragionamento sull’allargamento della stessa alla zona sud della provincia, vista la stretta attualità della vicenda FCA”.

Per quel che riguarda i finanziamenti necessari, Briganti ricorda come “sarà necessario agganciare l’annualità 2020, quindi entrare di nuovo nei capitoli della finanziaria, manovra che nei prossimi mesi verrà discussa. È chiaro come ogni spesa dei prossimi provvedimenti sarà soggetta a stretti controlli da parte di Corte dei Conti e Unione Europea. Se servirà, si potrà anche tornare al ministero per sollecitare nuovi finanziamenti per gli ammortizzatori”. Anselmo Briganti ha sollecitato anche l’Amministrazione Provinciale, affinché si renda “essa stessa protagonista di alcuni progetti utili al ricollocamento di alcuni lavoratori con la cooperazione dei 54 comuni dell'area di crisi complessa. Tutto questo per creare una filiera che sincronizzi le varie iniziative”. Da questo riparte Gino Rossi, che ricorda come i sindaci, ancora oggi non sappiano a chi far riferimento per le graduatorie di lavoratori. Servizi necessari per la comunità e funzionali per reintegrare gli over 58, eppure la trasmissione dei dati agli uffici pertinenti non è mai arrivata. Ridotte così le possibilità dei primi cittadini di attingere dalla platea dei disoccupati ciociari.

Gino Rossi ricorda anche in assemblea i due punti cruciali della corsa di Vertenza Frusinate: i 2 milioni che mancano per chiudere al 31 dicembre e la soluzione del problema delle politiche attive.
“Abbiamo bisogno dell’impegno di tutti per risolvere questi problemi, eppure anche oggi nessuno ha risposto ai nostri appelli. Ancora una volta Vertenza Frusinate si trova abbandonata dalla politica. Chiediamo anche alla Provincia e al Presidente Pompeo di attivarsi per contattare i sindaci, cosa che non è stata fatta nel precedente tavolo sulle politiche attive svolto qui in Provincia”. Dichiarazioni pesanti quelle del portavoce, anche se ad oggi non si possono registrare dichiarazioni ufficiali in merito da parte dell’Amministrazione Provinciale.
Intervenuta anche Giuseppina Bonaviri, che oltre a ribadire il suo sostegno alla causa, portato avanti anche lontano dagli occhi della platea, ha invitato tutti a partecipare all'incontro dell'11 Giugno. Presso la Società operaia di Frosinone, si terrà un incontro di dialogo al quale sono stati chiamati a partecipare rappresentanti politici non solo del territorio. Lo scopo è indagare le problematiche dello stesso, partendo dalla Sanità senza dimenticare il Lavoro, per questo la presenza di Vertenza sarebbe un plus per il dibattito e "per portare avanti una resistenza civica".

Tutti buoni propositi, che comunque, non segnano giri di boa per la situazione attuale, ferma tra incudine e martello. Tra la Regione, che sta cercando soluzioni definitive, e il Governo, diviso tra questioni interne e i cordoli della borsa già chiusi per la prossima finanziaria. Forse dopo l'appuntamento del 15 Luglio, ci saranno alcune risposte, almeno sul tema nevralgico delle politiche attive.

4 luglio ’19 ore 19

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici