fbpx
Menu
A+ A A-

L'On. Frusone e la concessione della Certosa di Trisulti. Intervista

Certosa di Trisulti 390 260 minIgnazio Mazzoli intervista il Deputato Luca Frusone del M5S – Martedì 8 gennaio 2019

On. Luca Frusone farodiroma.it il nove febbraio 2018 pubblicò il testo pressoché integrale del suo esposto all'Anac (anticorruzione) e una denuncia-querela dei 5stelle sulla concessione della Certosa di Trisulti al DHI (Dignitatis Humanae Institute). Fu il primo e l’unico. Perché intraprese questa iniziativa insieme al M5S?

La Certosa è sempre stato un luogo che ho frequentato sin da piccolo, crescendo è diventato poi un luogo da mostrare con orgoglio a parenti e amici che venivano a visitare la Ciociaria. Quando ho saputo del bando non ero del tutto contrario, mi rendo conto che un bene del genere è difficile da mantenere e purtroppo i monaci cistercensi non potevano certo sobbarcarsi questo impegno, ma avrei preferito che i privati entrassero in maniera diversa. Avrei preferito un mecenate che si interessasse alla Certosa senza però usarla per scopi personali oppure la possibilità di poter adottare i beni con un crowdfunding locale, alla fine siamo 500 mila in provincia, con un euro l’anno si supera di molto il prezzo che oggi deve pagare DHI. Dopo aver visto le carte intrapresi la strada della denuncia perché per me c’erano delle forzature nel percorso amministrativo e che la DHI non avesse i requisiti richiesti. Semplicemente una richiesta di chiarimenti e che venisse rispettata la legge. Per me non è questione di Bannon o non Bannon, anzi ritengo strumentali alcune posizioni prese successivamente al bando. Alcune persone potevano parlare prima quando Franceschini intraprese questa strada con un bando troppo generico che non metteva chissà quali paletti all’utilizzo del bene, e non solo per la Certosa ma per molti altri immobili con una storia simile in tutta Italia. Nel momento in cui non si contesta l’idea che qualcuno possa sviluppare un proprio progetto attraverso un bene del genere diventa piuttosto ipocrita lamentarsi dopo perché colui a cui viene concesso il bene non ha le stesse idee politiche. Per me si doveva trovare un altro modo sin dall’inizio.

A conclusione del suo esposto lei conclude che con esso: “si intende formulare denuncia-querela, in relazione ai fatti sovra descritti se verificati dagli accertamenti delle autorità”. Quali sono le precise risposte che lei ha ricevuto?

Purtroppo non ho ricevuto risposte nel merito dall’anticorruzione ma una risposta di rigetto che non fa luce sulla questione dei requisiti che avevo sollevato. Il bando è un procedimento amministrativo e per poter sollevare delle questioni e chiedere ad un giudice di stabilire se qualcosa non va serve un ricorso al giudice amministrativo ma gli unici che potevano farlo erano gli altri che avevano partecipato al bando e che non hanno intrapreso questa strada.

 LucaFrusone 3 350 260

On. Frusone ormai da più parti (organi d'informazione, associazioni e finanche istituzioni religiose fra cui alcune ciociare) si sollevano dubbi sulla legittimità della concessione a DHI. Lei stesso nell'esposto "lamenta di non aver - potuto risalire - alla documentazione depositata dall’Istituto Dignitatis Humanae che lo ha reso idoneo alla vincita del bando, ma dai fatti sovraesposti è chiara la mancanza dei requisiti dell’Istituto almeno per quanto riguarda la lettera b) del punto 4 (documentata esperienza almeno quinquennale nel settore della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale) sempre se consideriamo la gestione del “Piccolo museo monastico di Civita” un’esperienza conforme a quella richiesta nel punto c)”. Lei conferma questa sua critica o lamentela?

Sì, e mi sembrano anche molto tirate alcune risposte che sono state date sui giornali come per esempio che l’esperienza almeno quinquennale non sta a significare che per partecipare si doveva avere almeno 5 anni di esperienza ma che l’esperienza doveva essere maturata nell’ultimo quinquennio. Un’interpretazione estremamente originale per non usare altri termini.

 

Lei e il suo gruppo parlamentare intendete proseguire perché si accerti la correttezza giuridica e legale della concessione e si revochi questa concessione che appare a tanti in aperto conflitto non solo con il bando del 2016, ma anche con la stessa Costituzione italiana per le finalità che Stephen K. Bannon e i suoi accoliti si prefiggono volendo trasformare il monastero in una "scuola di gladiatori per guerrieri della cultura" (Chico Harlan, 25 dicembre 2018 dal Wastington Post). Minaccioso linguaggio, chiaramente in conflitto con l'art 3 della nostra Costituzione. La revoca di questa concessione è un diritto per affermare che gli atti di governo di questo nostro Paese sono uguali per tutti?

Ho richiesto la concessione per capire bene i termini. Uno dei miei timori era relativo alla custodia dei beni, soprattutto della biblioteca Statale del Monumento Trisulti. Fortunatamente quella è fuori da tutto questo discorso e rimane di libera consultazione. Politicizzare questa questione non porterà a nulla se non a fare confusione. La concessione è stata firmata a seguito del bando del 2016, con il vecchio Governo ed era piuttosto generico sulle attività che si potevano intraprendere. Sarebbe stato opportuno vincolare maggiormente i beni a specifici progetti o indirizzi. Purtroppo parla principalmente di manutenzione e valorizzazione dei siti previsti nel bando, senza specificare cosa si intenda per valorizzazione. Se non si vogliono fare solo chiacchiere le ipotesi di revoca devono attenersi alla concessione e agli eventuali inadempimenti che da questa dipendono.

8 gennaio 2019

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici