Menu
A+ A A-

Il sonno e l'immunità

sonno e sistema immunitario 1692 ridimensionato mindel Dr. Antonio Colasanti - Il consiglio di fare una buona notte di riposo per evitare malattie influenzali è piu di un luogo comune.
Esiste un anello biochimico tra il sonno profondo e le cellule del sistema immunitario.
Una grande varieta di sostanze chimiche tra cui il muramile, l'interleuchina, 1'interferone inducono il sonno ad onda corta, cioe quello profondo e ristoratore ed al tempo stesso attivano il sistema immunitario.
Il sonno ad onda corta è correlato ad un aumento del sangue cerebrale ed ad emissione di messaggeri chimici del sistema immunitario.
Oltre a provocare sonnolenza questio messaggerio stimolano i linfociti ed i linfociti killer che difendono l'organismo da infezioni batteriche virali e neoplastiche.
Il linguaggio biochimico comune al cervello in stato di sonno ed all'attivazione del sistema immunitario può aiutarci a comprendere perché la gente si senta assonnata quando non sta bene. Ciò è dovuto alla malattia stessa ed a una reazione intelligente di recupero da parte dell organismo che sveglia il sistema immunitario mettendo a riposo il resto dell organismo.
La risposta non è nota, ma comunque una buona notte di sonno puo proteggerci dai virus influenzali.

Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici