Menu
A+ A A-

Il piacere delle carni con moderazione, molta moderazione

carne di manzo 350 minDr. Antonio Colasanti - Lo conferma l’Organizzazione Mondiale della Sanità: bisogna limitare l’uso di carne. La presenza di grassi saturi e di colesterolo può creare problemi al sistema circolatorio. Non solo. La carne rossa contiene molto ferro eme, elemento ossidante che favorisce la sintesi delle nitrosamine che se in notevoli quantità possono avere effetti cancerogeni. Il punto non è quello di eliminarla dalla nostra dieta, ma di consumarla in dosi equilibrate. Sì a un consumo settimanale fino a due-tre volte (una per la carne bianca, una per la rossa ed eventualmente una per quella di maiale), ma non di più. Per i bambini sono ok porzioni di cento grammi, per le donne di centocinquanta grammi grammi, per gli uomini duecentocinquanta. Dopo i quarantacinque anni sarebbe opportuno dimezzare queste dosi per evitare ipertensione, gotta, malattie provocate da alimenti ricchi di purine, come appunto la carne.

Carne e problemi cardiovascolari

Mangiare quasi quotidianamente bistecche o simili specie se di carne rossa e lavorata può far aumentare del sessanta per cento il rischio di malattie cardiovascolari, vedi ictus. La causa potrebbe essere legata, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Nutrition, non solo all’assunzione di ferro eme che mette in moto processi infiammatori anche ai vasi sanguigni, ma anche quello dei grassi. Ci sono alcuni tipi di carne, come quelle di maiale e degli animali da cortile, che contenendo più grassi insaturi che saturi aiutano a controllare il colesterolo e ne impediscono il deposito sulle arterie. In particolare, la carne di maiale contiene uno scarso quantitativo di collagene (una sostanza che serve a tenere uniti i muscoli tra loro ed è difficile da digerire) e per questo è più leggera. Ma ci sono altre carni, come le rosse, ricche di grassi saturi che possono provocare impennate del colesterolo e quindi problemi alla circolazione. In più non da trascurare la questione condimenti: spesso si aggiungono grandi quantità di grasso, decisamente dannose. Infine, sta esplodendo la moda del barbecue: è a rischio perché la carne può impregnarsi di fumi potenzialmente cancerogeni.

Carne secondo le età

Nell’adolescenza la carne è indispensabile perché l’apporto proteico di bistecche & C fornisce alle cellule amminoacidi essenziali per i tessuti in crescita. E tale apporto non può esser rappresentato solo dalle proteine contenute nel latte, nelle uova, nei formaggi, nel pesce. L’apporto proteico fornito da cereali e legumi non è sufficiente: questi vegetali non contengono le proteine nobili quelle a elevato valore biologico perché presentano una maggiore quantità di amminoacidi essenziali, assolutamente necessari per un’alimentazione equilibrata e completa. Dopo i quarant’anni e soprattutto nel periodo post cinquanta arrosti e filetto sono da considerare alimenti “di lusso” perché attivano la funzionalità tiroidea e l’attività del sistema simpatico, quello che regola le attività degli organi. Ciò può causare super eccitabilità nervosa e del cuore, una maggior produzione di acido urico nei reni e un aumento della pressione arteriosa. Il consiglio è quello a quest’età di mangiare la carne non più di due volte a settimana e di sostituirla con le proteine vegetali contenute nei legumi.

Regole per il consumo

1. Attenzione all’igiene del barbecue: la griglia è una delle maggiori cause di problemi digestivi perché spesso rimane sul tagliere a lungo, a temperatura ambiente, senza protezione. Inoltre, spesso viene cucinata male in modo non omogeneo e all’interno, se non è ben cotta, presenta un’alta carica batterica.

2. Mai lasciare carne cotta a temperatura ambiente: fra i 4 e i 60 gradi si replicano i batteri che causano tossinfezioni alimentari. Quella fresca va riposta subito in frigo, meglio se confezionata sottovuoto.

3. Controllare etichette e date di scadenza. Adesso va riposta durante il tragitto dal super mercato a casa in una borsa frigo per evitare il deterioramento.

 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici