Menu
A+ A A-

Per arricchire la biblioteca scolastica di Arnara

  • Scritto da  Silvia Testani

ioleggoetu mindi Silvia Testani - La scuola pubblica sta imparando ad ingegnarsi,a far di necessità virtù, vista la svalutazione della stessa in corso ormai da anni e la cronica mancanza di fondi per soddisfare le sue necessità.
Se parliamo poi di una piccola scuola di un piccolo comune come quello di Arnara, si tratta di vera e propria sopravvivenza, data l'intenzione di cancellare queste realtà, seppur eccellenze, in nome di un mero risparmio!
I docenti della scuola primaria e secondaria di primo grado di Arnara, inserita nell'Istituto comprensivo Ceccano 1, inDonaci un libro collaborazione con i genitori e con l'indispensabile aiuto degli alunni,non perdono occasione per migliorare la scuola stessa cogliendo opportunità da qualsiasi parte provengano e per il secondo anno consecutivo hanno aderito al progetto "Io leggo perché" promosso dall'Associazione Italiana Editori .
Dal 21 al 29 ottobre sarà possibile recarsi presso la libreria Ubik di Frosinone e donare un libro alla scuola di Arnara, seguendo le proprie inclinazioni o attenendosi ad una lista di testi preparata dai docenti.

Alla fine dei dieci giorni di raccolta la quota libri donata verrà raddoppiata dall'AIE.
Un bel modo per coinvolgere i bambini che si impegneranno con i genitori nell'opera di informazione e sensibilizzazione in libreria,concretizzando il precedente lavoro (produzione di materiale pubblicitario personalizzato) fatto a scuola ed una preziosa occasione per far crescere le biblioteche scolastiche,l'amore per la lettura e far capire ai giovani che bisogna lavorare,lottare per ottenere anche ciò che ci spetterebbe di diritto.

Non ci sono soldi per la "cultura", allora rimbocchiamoci le maniche perché un investimento sulla scuola e sui giovani è un investimento sul futuro di tutti.

 

L'invito é rivolto di conseguenza a tutti, non solo ai cittadini di Arnara:nella scorsa edizione molti clienti,entrati in libreria per soddisfare la propria sete di lettura, si sono trovati a tu per tu con dei piccoli occhi timidi,ma determinati che illustravano l'iniziativa e chiedevano una donazione e di fronte a tanti "ci penserò" i bambini hanno potuto apprezzare dei veri slanci di generosità che facevano brillare i loro visi, consapevoli di aver vinto una piccola battaglia contro l'indifferenza.

 

 

 

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

Sostieni UNOeTRE.it
Torna in alto
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici