fbpx
Menu
A+ A A-

M5S Anagni denuncia: Delibere sbagliate

M5S logo mindi Fernando Fioramonti - Delibere completamente sbagliate*. Ma stiamo scherzando? Si può governare così una città come Anagni?

A che mi riferisco? Alle delibere di giunta che sono state votate ieri dalla nostra giunta comunale. Come potete vedere dagli screenshot riportano ancora la presenza dell’ex assessore Simone Pace. Ma non si era dimesso il 14 gennaio? E perché c’è il suo nome? E perché nelle premesse delle delibere c’è scritto “con voti unanimi legalmente espressi”?

Come la mettiamo con un documento ufficiale all’interno del quale risulta aver votato una persona che invece non ci dovrebbe essere? Non è un falso in atto pubblico? Ma le cose, prima di firmarle, le leggete? Se non lo avete fatto è colpa vostra. La segnalazione agli organi competenti già è stata fatta. A forza di andare a testa alta non è che perdete di vista le cose serie? E poi gli incapaci sono i 5 stelle che governano? E voi, che avete già un’esperienza pluriennale, ancora non avete imparato come si governa una città?

Portavoce Movimento 5 Stelle - Consiglio comunale di Anagni

*Delibera sbagliata

 

 

Articoli e  news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui

aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

M5S. A proposito dell'HUB emergenziale di Anagni

Anagni Ospedale 350 260di Fernando Fioramonti - «L’avevo detto. E l’ho detto anche durante il consiglio comunale (è tutto registrato). Buschini è venuto a prenderci in giro con la proposta sull’hub. Perché? Perché siamo ancora commissariati. E quindi quell’enorme spesa per un hub, lo sapeva benissimo, che non sarebbe mai passata. Infatti in sede di corte costituzionale (e non di governo) è stata bocciata come richiesta. Non solo, ci sono anche rilievi di incostituzionalità.

Quindi questa cosa potrebbe essere fatta con Decreto del Commissario ad acta (Zingaretti) e non con legge di bilancio. Ora la patata bollente la si vorrebbe girare sui cattivi (Fernando Fioramonti e Vittorio D’Ercole) che a detta loro non vogliono il bene dei cittadini di Anagni.

Ecco io non ci sto. mi sono battuto da sempre per riavere un pronto soccorso e un ospedale associato, quindi le accuse le rivolgessero ad altri. E facesse un mea culpa anche chi quel giorno ha dato nuovamente fiducia a Buschini, che sono 6 anni che promette l’uscita dal commissariamento. Rimane l’amaro in bocca poiché, nonostante in regione si possa contare qualcosa, ad oggi, nulla di concreto è stato fatto per ridare un minimo di assistenza emergenziale a questo territorio.

Mi sono candidato per tutelare gli interessi della popolazione e quello continuo e continuerò a fare. E se per farlo dovrò mandare a fare in culo qualcuno, lo farò indipendentemente da quale schieramento politico rappresenti. Ad Anagni abbiamo bisogno di un Pronto Soccorso e Ospedale (anche piccolo) collegato per garantire almeno la stabilizzazione delle emergenze. Se questo concetto non è chiaro NON venite più a fare passerelle.»

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

M5S. Parcheggiare ad Anagni è piuttosto complicato

Anagni Piazza Cavour 350Parcheggiare ad Anagni è piuttosto complicato perché tutti noi conosciamo la carenza patologica di tali spazi nella nostra città.
La sosta nelle aree blu poi, viene vista un po’ da tutti come un autentico ostacolo da superare.

Vi spieghiamo perché.

Immaginiamo come possa essere frustrante per un cittadino, non più giovanissimo, alle prese con i moderni parcometri installati nella nostra città.

Per munirsi del ticket per la sosta il poveretto non può più semplicemente inserire le monete e digitare il tasto di avvenuto pagamento come faceva anni fa; oggi tutto questo è stato sostituito da una complessa ed articolata procedura con la quale è obbligato a inserire il proprio numero di targa.

Parlando con alcuni di questi parcheggiatori abbiamo raccolto diverse lamentele e suggerimenti in merito: alcuni ci hanno suggerito di scrivere il numero di targa su di un foglietto per non dimenticarlo durante l’operazione, altri, i più avvezzi alla tecnologia, di fotografarlo direttamente col proprio smartphone.

Inutile dire che tutto questo causa, a volte, code anche lunghe per pagare il parcheggio. Oltretutto abbiamo notato che il “comportamento” dei parcometri non è sempre lo stesso, e i messaggi sul display cambiano a seconda se si prova ad inserire contanti oppure se si pigia il bottone sbagliato.

Mandare i cittadini a scuola di parcometro ci sembra assurdo!

Ravvisiamo che questo sistema non sia agevole nemmeno per i giovani che potrebbero godere delle peculiarità delle moderne App, evitando così di trasformare il parcheggio in momenti di stress quotidiano.

Ammettiamolo, l’attuale setup non gioca a favore del cittadino, tuttalpiù a favore delle tasche della Società che gestisce i parcheggi.

Facciamo un esempio tipico: debbo recarmi dal medico, presuppongo una fila da fare ma non posso sapere quanto tempo dovrò aspettare.

Quindi che fare?M5S logo min

L’unica possibilità che ho è tentare la sorte; inserisco magari 1 euro sperando di averne spiccioli altrimenti mi toccherà chiedere ai vari esercenti di cambiare le monete, nella speranza che nel frattempo l’ausiliare del traffico non abbia già provveduto a parcheggiarmi una bella multa sul cruscotto.

Soldi in mano, cerco di districarmi attraverso questi marchingegni infernali e procedo alla stampa del biglietto. Entro dal medico, ma trascorsi 50 minuti ed una persona ancora avanti torna lo stesso dilemma;

che faccio?

Scendo, vado a mettere altri soldi oppure rischio e magari l’ausiliare mi multa?!?

Ecco, abbiamo reso l’idea?

Anno 2019, le automobili guidano da sole, l’intelligenza artificiale sta prendendo piede e noi ancora lottiamo coi parcometri.

Come sarebbe bello invece, per esempio, attivare la nostra comoda App sul telefonino e girare il disco a seconda di quanto tempo desideriamo sostare oppure semplicemente estendere la sosta in base alle reali esigenze.

Perché non fare questo salto di qualità?

Sarebbe, tra l’altro, un servizio in più da inserire nelle brochures turistiche, il che non guasta.

Il cambiamento è anche questo non vi pare?

Noi cittadini del Meetup Anagni 5 Stelle, il giorno 25/03/2019 abbiamo protocollato una richiesta() affinché l’amministrazione guidata dal Sindaco Daniele Natalia possa chiedere alla Società che gestisce i parcheggi nel nostro territorio di adottare nuove metodologie di fruizione delle aree di sosta attraverso App e ausili digitali, favorendo così il pagamento del reale consumo.

Contestualmente abbiamo richiesto il ripristino dei parcometri semplificati con possibilità esclusiva di pagamento attraverso il semplice inserimento di monete e conseguente pressione del pulsante per l’emissione biglietto.

Siamo pienamente convinti che il cittadino alla fine se lo meriti.

Leggi tutto...

Esonerato Mister Manolo Liberati

Lliberati Manolo 350 260 minCITTA' di ANAGNI CALCIO comunica che l'allenatore della prima squadra Sig.Manolo Liberati é stato sollevato dall'incarico.
Al mister porgiamo il nostro ringraziamento per il lavoro svolto fino ad oggi oltre alla dedizione e la professionalitá costantemente dimostrata.
Augurando il meglio per l'attivitá sportiva futura, CITTÁ DI ANAGNI CALCIO prova ad aprire un nuovo ciclo in un momento estremamente delicato per la stagione, fiduciosa nel raggiungimento dell'obbiettivo SALVEZZA.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Ceccano, tris al Pantanello Anagni

Dandini Natalizi 350 mindi Tommaso Cappella, Ufficio Stampa - CECCANO – In attesa di recuperare sia la gara con lo Sporting Pontecorvo che quella con lo Sport Virtus Guarcino, la prima rinviata per motivi di ordine pubblico, la seconda per il maltempo, il Ceccano supera 3-1 al “Popolla” il Pantanello Anagni e conserva la leadership nel girone I del campionato di Prima categoria. Una gara che vede, sin dai primi minuti, i rossoblu costantemente in avanti, ma gli ospiti sono ben messi in campo dal tecnico Testa, e si affidano alle veloci ripartenze. Dopo un paio di tentativi e una clamorosa traversa di Alessio Carlini, è proprio quest'ultimo a sbloccare la gara allo scadere della prima frazione di gioco su calcio di rigore assegnato per fallo di Maliziola su Bignani. Il difensore ospite, tra l'altro, dopo essere stato ammonito, protesta in modo vibrato e viene espulso, lasciando i compagni in dieci per tutta la ripresa.

Nel secondo tempo il Ceccano cerca di chiuderla, ma viene punito al 21' su contropiede finalizzato da Paravani. Il duo Bracaglia-Padovani inserisce Colafrancesco e toglie Bruni. Proprio il neo entrato di testa, su cross dal fondo di Alessio Carlini, mette alle spalle di Ascenzi per il nuovo vantaggio rossoblu. Alla mezz'ora infine la chiude Bignani servito da Alessio Carlini, con un gran diagonale deviato da un difensore. Finisce così 3-1 per la capolista. Domenica prossima il Ceccano sarà impegnato al “Franco Nappa” di Cassino alle ore 15,00 contro la Nuova San Bartolomeo, superata nettamente nel match di andata al “Popolla” per 4-0.

 

CECCANO-PANTANELLO ANAGNI 3-1

CECCANO: Monti, Filippi, Mercuri, Bruni (24' st Colafrancesco), Padovani, Natalizi, Bignani (35' st Mattone), Mancini, Tarquini (37' st Pizzuti), Cipriani, Carlini A.

A disposizione: Del Zio, Tiberia, Zeppieri, Carlini E.

Allenatori: Padovani-Bragaglia.

PANTANELLO ANAGNI: Ascenzi, Zangrilli, Maliziola, De Carolis, Catilli (10' st Paris), Rocchi F. (15' st Sinibaldi), Paravani, Dandini, Scarselletta, Coppotelli, Zera (41' st Savone).

A disposizione: Pavia, Rocchi M.

Allenatore: Testa.

Arbitro: Di Vetta di Cassino.

Marcatore: 45' pt (rig.) Carlini A., 21' st Paravani, 25' st Colafrancesco, 30' st Bignani.

Note: espulso al 45' pt Maliziola per doppia ammonizione; ammoniti Dandini, Catilli, Bruni, Mercuri e Filippi; spettatori 200 circa.

Leggi tutto...

Frosinone, Ceccano, Anagni, un grande progetto politico per sconfiggere l’inquinamento

S.Maria a fiume 390 260 mindi Pietro Alviti, Professore Vice Preside del Liceo Scientifico di Ceccano  - La schiuma e la puzza colpiscono i nostri sensi e subito ci ribelliamo, scriviamo, contestiamo, chiediamo interventi. Purtroppo però quella che, abbandonato lo splendido nome geografico di Valle Latina, ormai è chiamata Valle del Sacco, aggiunge a tali inquinanti avvertibili, tante altre terribili sostanze che sono state sparse in tutto i territorio soprattutto per l’incapacità della politica di controllare e gestire il territorio. I comuni sembrano essere gli uni contro gli altri, come se non respirassimo la stessa aria, non fossimo tutti esposti al lindano, non vedessimo tutti la schiuma che compare sui corsi d’acqua.

Dovremmo imparare dalla storia che troppo spesso dimentichiamo. Alla fine degli anni 80 la parte bassa di Ceccano era ossessionata da un puzzo indicibile, in confronto del quale gli effluvi attuali sembrano profumi. Era sufficiente avvicinarsi a Piazza Berardi per essere presi alla gola da una sensazione di mancanza di respiro, con la meraviglia di vedere gli abitanti della zona che ci convivevano per assuefazione. Ebbene in quei mesi nacque un movimento di opinione, forte dell’alleanza di tutti gli schieramenti politici che portò ad un interessamento diretto del governo con l’approvazione di un grande progetto di disinquinamento del fiume Sacco: 5 depuratori, da Colleferro a Ceccano, affidati alla Termomeccanica di Genova.

Il progetto partì con grandi ambizioni: i depuratori avrebbero restituito al Sacco acqua potabile. Se ne costruì uno soltanto e non completamente, quello di Ceccano. Gli altri 4 bloccati dalla burocrazia e dal disinteresse delle popolazioni che vivevano apparantemente lontano dal fiume. Si svegliarono vent’anni dopo con le mucchie avvelenate nei campi. Proprio da questa storia dobbiamo capire che non è possibile lottare contro l’inquinamento se le comunità e le forze non si uniscono a cominciare da una grande mobilitazione contro le polveri sottili. Non possiamo combattere le condizioni meteo e l’assenza di vento ma possiamo abbattere fortemente la produzione di pm10 derivante dagli impianti di riscaldamento, la grande maggioranza dei quali alimentati da legna e da pellet. Eppure la nostra valle è completamente metanizzata: il gas naturale arriva dappertutto o quasi ed invece le famiglie si scaldano con la legna perché è più economica.

Ecco la funzione della politica: una grande rivendicazione dello stato di emergenza da polveri sottili, per tutte le conseguenze che hanno sui costi del sistema sanitario e sulla salute dei cittadini, e perciò la richiesta di un forte abbassamento delle accise sul metano per ridurne drasticamente il costo e renderlo più conveniente rispetto alla legna e al pellet; incentivi ulteriori per l’installazione di energie rinnovabili, convenzioni con le banche per il prestito delle somme necessariie a tassi convenienti; ed anche installazione controllata di filtri per le canne fumarie dei camini. Si tratta di una grande operazione politica che avrebbe immediati effetti benefici sull’aria che respiriamo ma regione, provincia e comuni devono essere un unico fronte compatto.

 

questo brano è pubblicato anche su =  https://pietroalviti.com/2019/01/27/frosinone-ceccano-anagni-un-grande-progetto-politico-per-sconfiggere-linquinamento/

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Cassino-Anagni 0-1

anagnicassino 350 260 minVittoria di cuore quella del Città di Anagni Calcio nel Derby di Cassino contro la formazione locale. Entrambe le formazioni si studiano fin dai primi minuti ma é giá al 15pt che si inizia a capire chi vuole portare a casa l'intera posta in palio.
Flamini (A) calcia di sinistro dal limite dell'area di rigore ma il tiro è debole e finisce tra le braccia di Palombo.
Al 35pt D'orsi dopo una lunga cavalcata sulla fascia, crossa per Cardinali che gira in porta ma la palla finisce di poco a lato.
Primo tempo caratterizzato da continue sgroppate sulla fascia di D'Orsi che tiene alta la squadra insieme a Cardinali, al suo debutto da titolare in serie D con la maglia della sua cittá.

Nella seconda frazione di gioco è sempre la solita Anagni che insiste con quel pizzico di determinazione in più che sará fondamentale a fine gara. La Prima grande occasione del secondo tempo arriva al 60st con Capuano che riceve un ottima palla del solito D'Orsi, si accentra e lascia partire un destro che si stampa sul palo. Il goal è nell'aria e arriva qualche minuto più tardi quando al 72st, bomber Cardinali, stoppa di petto fuori area e serve un assist al bacio all'accorrente Capuano che di destro infila la rete del vantaggio Anagnino.
Cassino prova a reagire ma non riesce ad agguantare il pareggio.
Anagni sempre padrona della partita a cospetto di un forte Cassino che non è riuscito ad imporre il suo gioco e far valere il suo ottimo potenziale offensivo grazie all'ottimo gara della formazione ospite.

La vittoria di oggi rappresenta per l'Anagni un vero e proprio toccasana sia per la classifica che per il morale in vista del Big-match di Domenica che vedrà la compagine Biancorossa affrontare i lupi dell'Avellino allo stadio "Caslini" di Colleferro

CASSINO (3-5-2): Palombo; Di Filippo, Carcione, Camara (27’ st Tomassi); Centra, Tribelli (35’ st Lombardi), Darboe (5’ st Tirelli), Ricamato, Mattera (11’ st Scibilia); Prisco Marcheggiani. A disp.: Della Pietra, Zegarelli, Sfavillante, Miele, Nocerino. All.: Urbano.

ANAGNI (3-5-3): Stancampiano; Ancinelli, Pralini, D’Orsi; Contucci, Capuano (45’ st Galvanio), Colarieti, D’Amicis (36’ st Pappalardo), Bordi; Flamini (24’ st Pagliarini), Cardinali. A disp.: Di Piero, Stazi, Cipriani, Di Vico, Tataranno, Dolce. All.: Liberati .

ARBITRO: De Angeli di Milano.

MARCATORI: 27’ st Capuano.

NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti: Camara (C); D’Amicis (A). Angoli: 5-4 per il Cassino. Rec.: 2’ pt; 7’ st.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Anzio-Anagni finisce 1 a 1

anzioanagni minUfficio Stampa di "Città di Anagni" - ANZIO - Termina col risultato di l’1-1 l'incontro tra il Citta di Anagni e l'Anzio Calcio, fanalino di coda del girone G.
Partita in salita per i ragazzi di Manolo Liberati finiti rapidamente in svantaggio e costretti a rincorrere il pareggio per gran parte della partita. Partita che parte in sordina con le due squadre che si studiano fino al 24' quando un lancio di Giordani pesca Voltasio in area che controlla la palla e batte Stancampiano dal limite dell'area piccola, realizzando l'1-0 per la squadra di casa.
Al 29’ l’Anagni risponde con un debole colpo di testa di Pralini a seguito di calcio piazzato.Dopo un paio di minuti è sfortunatissima la formazione di Manolo Liberati che centra il palo con Gragnoli su girata in area di rigore da rimessa laterale. Un minuto più tardi l’Anzio si dispera per un gol annullato a Minunzio per segnalazione di fuorigioco dell'assistente Maione che di fatto conclude le azioni salienti del primo tempo.
All'inizio del secondo tempo è l’Anagni a rendersi pericolosissimo con Pagliarini che su cross del solito Gragnoli colpisce di testa a colpo sicuro ma Giordani riesce a togliere la palla dalla porta con un piede .
Al 62’ l'Anagni si rende ancora pericolosa con un Traversone di Capuano che D'Orsi spedisce a lato.
Due minuti più tardi è ancora l’Anagni a rendersi pericoloso. All’80' il meritato pareggio dei biancorossi. Gran Botta di Gragnoli che su punizione da circa 25 metri infila direttamente nell'angolo alto della porta difesa da Rizzaro che non riesce minimamente ad intervenire.
In pieno recupero occasionissima per Gragnoli su assist di Cardinali, in campo da qualche minuto al posto di Pagliarini, che da breve distanza spreca. Finisce la gara con un pareggio che di fatto non smuove la classifica.

 

Anzio: Rizzaro (dall’81’ Trombetta), Arena, Faiello, Labate, Papa, Giordani, Santarelli (dall’87’ Florio), Sterpone, Minunzio (dal 64’ Pirazzi) , Voltasio, Ludovisi (dall’82’ Prandelli). A disposizione: Fiacco, Di Magno, Costanzo, Anello, Buongarzoni. All. Bacci.
Anagni: Stancampiano, Contucci, D’Orsi, Lustrissimi, Pralini (dal 36’ Bordi), Colarieti, Gragnoli, Tataranno (dall’80’ D’Amicis), Capuano (dal 69’ Flamini), Pagliarini (dall’85’ Cardinali), Galvanio. A disposizione: Di Piero, Dolce, Pappalardo, Cipriani, Di Vico. All. Liberati.
Arbitro: Castelloni di Napoli
Assistenti: Maione e Romano di Nola
Finale: 1-1
Marcatori: 24’ Voltasio (Anzio), 80’ Gragnoli (Anagni)
Ammoniti: Giordani e Sterpone (Anzio), D’Orsi, Colarieti e D’Amicis (Anagni)
Angoli: 0-3
Recupero: 1’ pt, 6’ st

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Anagni. Ma dov'è il cambiamento?

m5s anagni 350 260Fernando Fioramonti* - In questi giorni le dichiarazioni del primo cittadino e dei suoi sodali avevano dato una speranza (?) ai cittadini che li avevano votati, forse il clima natalizio, forse ancora in luna di miele con la nuova amministrazione, gli anagnini potevano ben andare fieri di essere fan di questo “cambiamento”.
Il problema è che non siamo in una favola con il lieto fine ma viviamo nella realtà. In una realtà in crisi economica, dove trovare il lavoro è difficile e mantenerlo, a volte, ancora più arduo. Ecco, dicevo, torniamo alla realtà.
Anagni si è svegliata dopo la befana con la notizia, apparsa sia sui quotidiani on line sia su quelli cartacei, che uno degli assessori della giunta Natalia, quello ai lavori pubblici e che lo era anche con la giunta Bassetta, è stato condannato a due anni di reclusione tramutati in un'ammenda di 18000 euro. I fatti risalgono alla campagna elettorale, durante la quale, si legge sempre dagli articoli di giornale, l’oggi assessore ai lavori pubblici, chiese ad una giovane mamma di candidarsi nella sua lista pena la perdita del posto di lavoro. Sia chiaro questo è solo il primo passo di una vicenda giudiziaria che sicuramente prima che si concluda (3 gradi di giudizio) passerà qualche anno.

Allora mi chiedo, considerato che prima la vicenda dell’inopportunità del presidente del consiglio, di non aver detto di avere cause contro il comune, ora un assessore che comunque un Decreto Penale di Condanna lo ha ricevuto, dov’è tutto quel cambiamento (in meglio) decantato in campagna elettorale? Non sarebbe il caso di mandare a casa questo assessore? O facciamo finta di nulla?

Benvenuti nel paese reale

*Fernando Fioramonti

portavoce MoVimento 5 Stelle

Consiglio Comunale di Anagni

Leggi tutto...

Anagni: C’è un muro che può crollare!!

M5S logo mindi Tiziana Petriglia, M5S - Un dissesto lungo tre amministrazioni. C’è un muro che può crollare!!

Proprio così, ad Anagni c’è un muro di contenimento in pietra, alto ben 8 metri, la cui possibile rovina incombe, dal 2013, sull'incolumità delle famiglie che vivono all'ombra di quel manufatto: stiamo parlando del muro di San Michele.

Sono passate ben tre amministrazioni da quando, nel Gennaio2013 sotto il governo Noto, i residenti in Vicolo San Michele nel centro storico di Anagni, hanno denunciato i primi segni di dissesto strutturale del muro che delimita a monte la zona.

A seguito della segnalazione sono intervenuti congiuntamente i VV.FF. e l'Ufficio Tecnico comunale, che hanno provveduto ad effettuare le operazioni di salvaguardia urgenti quali il puntellamento del paramento murario. Un anno e mezzo dopo, con l’arrivo della bella stagione, la risoluzione della problematica è stata affidata alla nuova amministrazione Bassetta che ha dovuto gestire una situazione aggravata dall’inerzia dei predecessori.

Le condizioni del muro, infatti, destano maggiori preoccupazioni a causa dei puntelli che sono ormai allentati dall'inesorabile effetto delle escursioni termiche che ben si accaniscono sui presidi in acciaio e legno. 

Ai cittadini, allarmati da sinistri scricchiolii di quello che ormai viene visto come un “mostro”, non resta che invocare nuovamente un sopralluogo dei VV.FF.

 L'ordine immediato è di rinserrare i puntelli e grazie alla caparbietà del Sindaco Bassetta si procede all'appalto dei lavori ma, per velocizzare le operazioni di messa in sicurezza, si adotta la formula detta di “Somma Urgenza”. Per intenderci la procedura adottata dalla Protezione Civile in caso di calamità, che permette di procedere in deroga alle lungaggini burocratiche.

Viene quindi realizzata una paratia con pali in cemento armato alle spalle del paramento murario e, a fine lavori, viene revocata l'Ordinanza di sgombero, invitando i residenti, precedentemente allontanati, a rientrare nelle loro abitazioni.

Queste le dichiarazioni espresse nell'Ordinanza n.225/2014: “Preso atto che le suddette opere sono state regolarmente eseguite (…) Preso atto dell'avvenuta eliminazione del pericolo per la pubblica e privata incolumità”.

A questo punto è lecito credere che il pericolo sia rientrato e che il muro sia stato messo in sicurezza ma attenzione, la deroga per “Somma Urgenza” è solo temporanea, permette di iniziare le opere al fine di eliminare la situazione di pericolo, ma contestualmente ai lavori deve comunque essere avviata la normale procedura autorizzativa con conseguente deposito del progetto presso il Genio Civile e prima della messa in esercizio, le opere, comprese quelle direttamente realizzate dalla Pubblica Amministrazione, devono essere soggette a Collaudo Statico.

Ricordiamo, solo per completezza di informazione, che il territorio di Anagni è classificato in zona sismica, pertanto le costruzioni devono resistere non solo ai carichi gravitazionali ma anche alle spinte orizzontali innescate da un possibile evento sismico.

Ad oggi, a distanza di 6 anni dalla prima segnalazione, il muro rimane puntellato ed è una minaccia per i frequentatori della zona.

Nel mese di Agosto2018, la nuova amministrazione guidata dal sindaco Natalia ha ricevuto una nuova segnalazione dai residenti che convivono ormai con la paura del “mostro”.

Così un corteo di responsabili dell'Ufficio Tecnico e di delegati dell'Amministrazione appena insediata, con il “neo-assessore” ai lavori pubblici, hanno effettuato un nuovo sopralluogo. Riportiamo di seguito le parole dell'Assessore Simone Pace e dell'Architetto Coletti Conti rilasciate al giornale FROSINONETODAY in data 10 Agosto 2018: “ Per prima cosa vogliamo rassicurare i cittadini: da sopralluogo il muro di Via San Michele non risulta pericolante (...)”

Noi del Meetup Anagni 5 stelle non vogliamo più aspettare!

Viste le lungaggine e soprattutto l'inefficacia delle interrogazioni presentate da alcuni esponenti dell'opposizione consiliare, abbiamo richiesto un accesso agli atti per verificare la regolarità della documentazione in archivio presso l'Ufficio Tecnico comunale e avendo riscontrato la mancanza del documento propedeutico alla dichiarazione di cessato pericolo, ovvero il Certificato di Collaudo Statico delle opere di messa in sicurezza, abbiamo rimesso il tutto nelle mani delle autorità competenti, protocollando in data 18 Dicembre 2018, un esposto indirizzato al Prefetto, al Genio Civile, ai Vigli urbani e al Sindaco.

Ci teniamo a precisare che non stiamo affermando che non sia stato redatto il Certificato di Collaudo Statico, anche perché auspichiamo che le dichiarazioni di assenza di pericolo siano state rese confortati dalla presenza delle obbligatorie certificazioni. Stiamo però dicendo che non vi è traccia del documento nel fascicolo visionato presso l'Ufficio tecnico comunale.

Nell’attesa che le autorità interpellate facciano chiarezza su quanto accaduto, vogliamo sottolineare che noi del Meetup Anagni 5 Stelle faremo un'opposizione extra consiliare decisa, come anticipato nell'articolo. “(https://www.tg24.info/anagni-il-meetup-5-stelle-dure-critiche-allamministrazione-natalia/)” Pertanto ci teniamo a puntualizzare che la strada dell’interrogazione consiliare, proposta dal Consigliere del Movimento 5 Stelle Fernando Fioramonti e attivista del nostro meetup non ci appartiene in quanto, come abbiamo già visto in casi analoghi, la riteniamo poco risolutiva. Avendo liberamente scelto di declinare il nostro invito a sottoscrivere l'esposto, lo solleviamo da qualsiasi responsabilità ma proseguiamo seguendo quei principi che ci spingono a difendere ad ogni costo l’incolumità dei cittadini.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici