fbpx
Menu
A+ A A-

Il “Severi” di Frosinone campione regionale di calcio a5

Vincitori LiceoSeveri Fr 350 260Ufficio Stampa-Tommaso Cappella - Il liceo “Scientifico F. Severi” di Frosinone si è aggiudicato prima il titolo provinciale del campionato studentesco di calcio a5 eliminando le scuole “A. Volta” (20-2) e la scuola "Angeloni" (18-1). In seguito il liceo “Severi” ha continuato la sua scia positiva eliminando il “Baronio” di Sora (9-4). Ha poi proseguito la sua scalata vincendo a Broccostella eliminando prima il “Marconi” (9-7) e dopo il “Perlini” nella finalissima (4-3) aggiudicandosi quindi anche le fasi regionali. E proprio ieri (giovedì 11.04.19 ndc)) a Roma si sono svolte le partite in programma. Il Severi si è presentato alle partite con gravi assenze tra le quali il capitano (Davide Fejzulla).

Nonostante le difficoltà incontrate i ragazzi di Frosinone hanno iniziato la loro avventura regionale con un girone che comprendeva le squadre di Rieti e Roma2. La scuola ciociara ha battuto Rieti 3-0 e si è ritrovata a giocare contro Roma2. Anche in questa gara, oltre ad avere la porta inviolata, i ciociari hanno avuto la meglio con il risultato di 2-0. Dopo questa vittoria il Liceo “Scientifico Severi” si aggiudicato la finale contro Roma. Nel primo quarto la scuola ciociara si è trovata in svantaggio di una rete, ma, nonostante ciò, il secondo quarto ha visto il risultato fermo sul 4-4. Nel terzo quarto i ciociari finiscono in vantaggio di due reti e infine, nell'ultimo ultimo tempo i ciociari vincono con 3 reti di scarto con il risultato finale di 9-6. Con questa vittoria il “Severi” di Frosinone accede di diritto alle fasi nazionali in programma in Abruzzo dal 14 al 18 maggio. Da rimarcare anche le ottime performances di Davide Fejzulla, capocannoniere provinciale con 14 reti e di Francesco Federico il quale ha vinto invece quello regionale con 5 marcature.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Carlini e Tarquini lanciano il Ceccano

Zonfrilli Tiberia 350 260 mindi Tommaso Cappella, Ufficio Stampa (note tecniche in fondo) - CECCANO. Dopo aver battuto a domicilio lo Sport Virtus Guarcino ed essersi ripresa la vetta solitaria della classifica, il Ceccano, con un gol per tempo, si ripete al “Popolla” al cospetto del San Giovanni Incarico nella decima giornata di ritorno del girone I del campionato di Prima categoria. Al fischio d'inizio del direttore di gara i padroni di casa partono spediti e al1'11' passano in vantaggio: cross dal fondo di Tarquini con Matrundola che stoppa la palla con le mani, il susseguente calcio di rigore è trasformato dallo specialista Alessio Carlini.

Il gol dovrebbe dare spinta ai rossoblu e invece inspiegabilmente commettono qualche errore di troppo soprattutto in fase conclusiva. Ci provano i vari Carlini, Tarquini e Colafrancesco, ma l'attenta difesa ospite fa buona guardia. Molto più vivace la ripresa con il Ceccano alla ricerca del raddoppio. Al 5' Padovani, portatosi nell'area avversaria, viene messo giù da capitan Zonfrilli, altro calcio di rigore e questa volta è Colafrancesco ad incaricarsi della battuta ma il pallone si stampa sul palo. Due minuti dopo, gran parata da Susa su conclusione velenosa di Alessio Carlini. Insistono i rossoblu con Tarquini in evidenza. Al 27' effettua una gran conclusione e Susa manda in angolo. Poco dopo la mezz'ora tira a colpo sicuro ma la palla termina di un soffio a lato. Al 39' però, imbeccato magistralmente in profondità da Alessio Caerlini, elude il fuorigioco, si presenta solo davanti al portiere avversario e lo supera per il definitivo 2-0. Prossimo impegno per Tiberia e compagni la trasferta domenica mattina alle ore 11.00 ad Arnara contro lo Sterparo che, nella gara di andata, è stato capace di strappare un punto al “Popolla”.

CECCANO-SAN GIOVANNI INCARICO 2-0

CECCANO: Monti, Zeppieri, Mercuri, Bruni (39' st Cipriani), Padovani (33' st Filippi), Tiberia, Tarquini (39' st Mattone), Mancini (45' st Pizzuti), Colafrancesco (19' st Bignani), Carlini E., Carlini A.

A disposizione: Del Zio, Protani.

Allenatori: Padovani-Bragaglia.

SAN GIOVANNI INCARICO: Susa, Matrundola, Capocci, Massaro (39' st Trementozzi), Mancini, Sabetta Mar., Sarracino (25' st Polselli), Mastrantoni, Sabetta Mat., Zonfrilli, Chiarlitti

A disposizione: Maffeo, Passari, De Angelis, Federici, Di Manna.

Allenatore: Scagliarini.

Arbitro: Casolaro di Frosinone.

Marcatore: 11' pt (ri.) Carlini), 39' st Tarquini.

Note: ammoniti Tiberia e Capocci; calci d'angolo 8-3; spettatori 200 circa, recupero: 2' pt, 4' st

Leggi tutto...

Esonerato Mister Manolo Liberati

Lliberati Manolo 350 260 minCITTA' di ANAGNI CALCIO comunica che l'allenatore della prima squadra Sig.Manolo Liberati é stato sollevato dall'incarico.
Al mister porgiamo il nostro ringraziamento per il lavoro svolto fino ad oggi oltre alla dedizione e la professionalitá costantemente dimostrata.
Augurando il meglio per l'attivitá sportiva futura, CITTÁ DI ANAGNI CALCIO prova ad aprire un nuovo ciclo in un momento estremamente delicato per la stagione, fiduciosa nel raggiungimento dell'obbiettivo SALVEZZA.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Ceccano, basta un eurogol di bomber Carlini

AlessioCarlini 350 minTommaso Cappella, Ufficio Stampa - CECCANO – Ancora una vittoria, la quindicesima su diciotto gare disputate, per il Ceccano che supera 1-0 tra le mura amiche anche il Castro dei Volsci. E così ragazzi di Caracci, dopo aver fermato sul nulla di fatto i rossoblu nella gara di andata, non si ripetono al “Popolla” e devono lasciare l'intera posta, con la classifica che continua ad essere preoccupante in funzione salvezza. Di contro una vittoria da parte di Tiberia e compagni, anche se molto sofferta e decisa da un eurogol del suo bomber Alessio Carlini, che consente di rafforzare la leadership in vetta alla classifica del girone I di Prima categoria. Prima del fischio d'inizio viene osservato un minuto di raccoglimento e la Curva Nord omaggia con un mazzo di fiori il supertifoso Davide Tomassi per l'improvvisa morte del papà Antonio detto “Peppetto”. Nel primo tempo accade poco o nulla. Al 15' ci prova Mancini ma il suo tiro di sinistro termina di pochissimo a lato. Dieci minuti dopo è la volta di Mercuri, para Olini e al 40' Alessio Carlini tira a botta sicura e ancora Olini si supera e respinge. Nella ripresa il Ceccano spinge per arrivare al gol, ma difesa del Castro, con Imperiali che non sbaglia un intervento, controlla molto bene. E così ci vuole un'autentica invenzione di Alessio Carlini al 25' per sbloccare la gara e regalare i tre punti alla capolista. L'attaccante rossoblu riceve palla da Bignani e dal limite dell'area ospite lascia partire un vero e proprio “siluro” che va ad insaccarsi all'incrocio dei pali. E domenica prossima, con calcio d'inizio alle ore 11,00, impegnativa trasferta in casa dello Sport Virtus Guarcino.

 

CECCANO-CASTRO DEI VOLSCI 1-0

CECCANO: Monti, Zeppieri (43' st Natalizi), Mercuri (1' st Filippi), Bruni (18' st Cipriani), Padovani, Tiberia, Bignani, Mancini (11' st Colafrancesco), Tarquini (44' st Mattone), Carlini E., Carlini A.

A disposizione: Del Zio, Pizzuti.

Allenatori: Padovani-Bragaglia.

CASTRO DEI VOLSCI: Olini, Nicolia, Ricci (44' st Carlesi), De Giuli, Imperiali, Avitabile (30' st Migliori), De Santis, Apponi (41' st Bracaglia), Perfili C., Ciotoli, Adragna.

A disposizione: Santopadre, Perfili D., Cecere.

Allenatore: Caracci.

Arbitro: Campobasso di Formia.

Marcatore: 25' st Carlini A.

Note: espulso al 32' st il massaggiatore Caracci pef prtoteste; ammoniti Tiberia, Zeppieri, De Giuli e Ricci.

Leggi tutto...

Città di Anagni calcio vince in trasferta

asd città anangni 350quImportantissima vittoria in trasferta per il CITTÁ DI ANAGNI CALCIO che ottiene i 3 punti con i gol di due Anagnini DOC, Simone Pappalardo e Francesco Cardinali.
Partita difficile quella di Anagni al cospetto di una squadra solida come il Flaminia.
La squadra di casa spinge subito sull’acceleratore ed al 4’ approfitta di un errore grossolano degli ospiti per passare in vantaggio. Dolce perde palla malamente all’altezza della metà campo. Abbate è lesto ad involarsi solo verso la porta e batte Stancampiano in uscita.

L’Anagni subisce il colpo e fatica a reagire. Al 17’ prova Flamini con un calcio piazzato dai 25 metri, facile preda del portiere di casa. Flaminia padrone del gioco fino al 35’ quando il solito Flamini calcia il pallone che termina di poco a lato. Azione che sancisce un primo tempo, apparte il gol , povero di emozioni. La prima parte del secondo tempo rimane blando con il Flaminia attento a contenere le folate offensive dell’Anagni che prova ad agguantare il pareggio. Le iniziative degli ospiti peró non producono grandi risultati fino al 30' del secondo tempo quando arriva il pareggio del Città di Anagni. Pralini dalla destra fá partire un cross in verticale per il centro area, la palla attraversa tutta l’area e Pappalardo posizionato sul secondo palo spedisce in rete conquistando il pareggio. L’Anagni ci crede. Al 37’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Colarieti, Cardinali stacca di testa più in alto di tutti e colpisce il pallone battendo Vitali che non può nulla sul colpo perentorio e implacabile del Bomber biancorosso. Il Flaminia reagisce ma l’Anagni è brava a controllare gli attacchi dei locali.

Termina la partita è l'Anagni festeggia una vittoria pesante per la salvezza. Il contemporaneo pareggio dell’Ostiamare con la Lupa Roma, infatti, consente agli uomini di Liberati di superare proprio i tirrenici in classifica ma, cosa più importante, di allungare a 5 punti il vantaggio sulla zona play out.

 

Calcio Flaminia: Vitali, Lazzarini, Carta, Guadalupi, D’Orsi, Modesti, Giovannetti, Buono, Abbate, Morbidelli, Mignone. A disposizione: Montesi, Staffa, Cangi, Mattia, Fapperdue, Sirbu, Genchi, Ferrara. All. Schenardi.Città di Anagni: Stancampiano, Contucci, D’Orsi, Bordi, Pralini, Colarieti, Galvanio, Dolce, Cardinali, Flamini, Capuano. A disposizione. Di Piero, Cipriani, Savone, Tataranno, Ripa, Stazi, Pappalardo, La Terra, Di Vico. All. Liberati.
Arbitro: Canci di Carrara
Assistenti: Lauri Romano di Gubbio e Roccaforte di Perugia
Finale: 1-2
Marcatori: 4’ Abbate (F), 75’ Tataranno (A), 82’ Cardinali (Anagni)
Recupero: 1’ pt, 5’ st
Ammoniti:
Spettatori: 500 circa

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frosinone, finalmente una vittoria da sballo

Ciano primo gol h260 mindi Tommaso Cappella* - Finalmente è arrivata la seconda vittoria (sempre in trasferta dopo quella colta a Ferrara contro la Spal) da parte del Frosinone. Passa al “Dall'Ara” contro un Bologna che non riesce quindi a fare il balzo verso la salvezza, come aveva chiesto alla viglia il tecnico Inzaghi. Di contro i giallazzurri di Baroni hanno finalmente mostrato qualcosa di bello e straordinario. E' chiaro che, nonostante siano arrivati i tre punti, deve proseguire quella spinta da parte di chi è abituato a soffrire e a credere nelle imprese, come hanno saputo fare tutti quei giocatori che hanno indossato la maglia giallazzurra in tutti questi anni. Contro il Bologna si poteva e si doveva osare di più dal momento che si trattava di uno scontro salvezza. E così è stato. Alla fine è venuta fuori una vittoria netta e larga alla quale sicuramente i giocatori in primis hanno creduto e alla fine sono stati premiati.

La gara del “Dall'Ara” ha visto in avvio un Bologna molto attivo. Al 5' Orsolini con un gran tiro al volo scalda i guantoni di Sportiello. Al 12' la svolta della gara. Mattiello interviene duro su Cassata e l'arbitro Banti lo espelle. Il Frosinone prende coraggio e al 18' passa in vantaggio. Azione di Cassata sulla sinistra che serve l'accorrente Beghetto, gran cross per l'inserimento di Ghiglione il quale di testa insacca. Il Bologna fa fatica a reagire e i giallazzurri, tre minuti dopo, raddoppiano. Grande apertura di Chibsah per Beghetto sulla sinistra, altro perfetto cross questa volta per Ciano che anticipa tutti e di sinistro mette in fondo al sacco.

Nella ripresa è ancora il Frosinone a dettare legge. Già al 6' arriva il tris con Pinamonti, al terzo centro stagionale, servito in modo magistrale da Cassata. Al 23' Ciano lanciato a rete viene anticipato dal portiere rossoblu. Ma, alla mezz'ora lo stesso Ciano approfitta di un'errata esecuzione di un calcio di punizione a centrocampo, va via in contropiede e fa poker. Per i padroni di casa solo un palo di Sansone allo scadere.

E adesso il Frosinone' atteso da quattro match da brividi contro Lazio in casa, Sampdoria e Juventus in trasferta e Roma di nuovo in casa. E' chiaro che ci si deve aspettare il massimo da parte dei giallazzurri, soprattutto per quel che concerne impegno e determinazione. E poi sarà il campo a decidere. E chissà che, anche con il pronostico sfavorevole, non venga fuori dal cilindro qualche bella e piacevole sorpresa. Sperare e avere fiducia non costa assolutamente nulla. Come è accaduto a Bologna.

*giornalista volontario in pensione

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Frosinone, inaugurata la Hall of Fame del “Benito Stirpe”

Stirpe inaugura 350 260 minda Giovanni Lanzi, Ufficio stampa Frosinone - FROSINONE. Inaugurato il "Luogo dei Ricordi" dal Presidente Maurizio Stirpe, come dirà di seguito il direttore Gualtieri. E’ un momento emozionante per il Frosinone e per il massimo dirigente giallazzurro che ha realizzato un altro dei suoi progetti: ha tradotto e veicolato al meglio un’idea che portava avanti da anni. Al suo fianco tutti i dirigenti del Club, l’art director Salvatore Lala che ha lavorato alla realizzazione dell’opera, i cronisti, le tv, qualche gloria come l’inossidabile Angelo Brunello e la figlia dell’indimenticato Pierino Del Sette, Alessia. E le persone, tifosissimi giallazzurri, che hanno contribuito alla nascita del Museo di casa-Frosinone. E’ un momento emozionante per la Storia del Frosinone. Una Storia lunga novanta anni. Che Stirpe osserva letteralmente affascinato in quei 50-60 metri di esposizione che passano alle spalle della ‘hall conference’ e arrivano agli uffici. Commenta anche con un pizzico di naturale emozione. Perché quei colori sono davvero una Storia che per lui si tramanda di padre in figlio.

Decine di maglie, scarpini, calzoncini, fotografie. Gigantografie a colori e in bianco e nero, una miscela emozionante. Da Massitti e Trentini a Vigorito e Bardi passando per Marco Cari (recordman di presenze in maglia canarina), Recchia, Flammini, il povero Luciani che proprio in queste ore ci ha lasciato (condoglianze alla famiglia) portando un pezzo di quei colori lassù in Cielo. E poi Egidio Fumagalli fotografato in loden al momento di un imbarco in aereo. E ancora quell’anello di congiunzione che va da Mettus a Raniero Pellegrini passando per decine di allenatori e centinaia di giocatori di ieri, l’altroieri e di oggi che hanno indossato questa maglia dai colori sgargianti, i colori del sole e del cielo terso e pulito. All’improvviso il presidente – prima di iniziare la conferenza stampa – mostra una foto che gli porge il segretario generale Pellegrini: ci sono 8-9 ragazzini attorno al custode dell’epoca Paolino, uomo buono come il pane, anche lui una pietra miliare come lo furono in tanti in quell’epoca. E tra quei ragazzini c’è proprio Maurizio Stirpe, è l’anno 1966, il presidente di quel Frosinone è il papà cavalier Benito.

“Voglio ringraziare tutti quelli che hanno contributo alla realizzazione di questa piccola opera che ha lo scopo di riportarci alle origini – esordisce il presidente – ed alla memoria di questa Società. Come ho avuto modo di dire più di una volta in passato, il percorso del Frosinone deve partire dalla riscoperta della propria identità. Identità attraverso la squadra, l’identità del territorio che devono essere la base sulla quale poggiano tutte le iniziative che portiamo avanti”.

“Il ringraziamento va all’architetto Salvatore Lala – ha proseguito Stirpe – che ci ha curato nei minimi dettagli sia la parte dello stile che della scelta del materiale. E un ringraziamento a tutti quelli che ci hanno fornito il materiale stesso. Tenete presente che qui abbiamo solo una piccola parte di quello che ci sarà a breve. Tutto questo fa parte della nostra memoria, su questi valori si deve fondare la vicinanza e l’amicizia della nostra Società. Il museo cercheremo di ampliarlo in tutte le sue parti. Cercheremo di utilizzare tutto il materiale che ci è stato fornito. Cercheremo di farlo visitare dalle Scuole, fondamentale. I ragazzi dovranno rendersi conto il punto di partenza del Frosinone. E cercheremo anche di esporre i trofei che abbiamo, vicino agli uffici ed agli spogliatoi. Questo deve essere un percorso dinamico che deve essere arricchito ogni qual volta dovesse esserci un contributo nuovo che ci arriverà”.

“Tra qualche giorno – conclude Stirpe, dando anche due notizie in anteprima – saranno ultimati anche i locali del ristorante, valuteremo il bando per il progetto migliore. Un progetto collegato alla nostra Società, alla identità dei tifosi e al messaggio che attraverso il calcio vogliamo veicolare. Un’altra iniziativa che stiamo cercando di realizzare è quella che permetterà ai tifosi di esporre i loro striscioni, i loro messaggi. Mi è stato dato lo spunto da cose che accadono quotidianamente. Vorremmo realizzare questo spazio apposito nelle zone delle due curve. E così chiunque vorrà lasciare un messaggio potrà farlo su quello spazio che chiameremo ‘muro della comunicazione’. Evitiamo così anche polemiche strumentali, lo concorderemo con i tifosi ed andremo a realizzarlo. Ripeto, il mio grazie di cuore va indirizzato veramente a tutti”.

(foto da www.frosinonecalcio.com)

Leggi tutto...

'I miei gol per portare in alto il Ceccano'

AnacletoTarquini 350 260 mindi Tommaso Cappella, Ufficio Stampa - Momento magico per Tarquini, attaccante della capolista del girone I di Prima categoria.
Sta vivendo una seconda giovinezza Anacleto Tarquini, attaccante con il vizio del gol. Dall'alto dei suoi 36 anni sta contribuendo in modo determinante a portare il Ceccano in alto. Nelle ultime tre gare ha realizzato quattro reti e sono arrivati nove punti. Cecanese doc è lo stesso attaccante rossoblu a descrivere il momento magico che sta vivendo, unitamente alla squadra, campione d'inverno con una giornata di anticipo, sempre più lanciata verso la Promozione.

“Tre anni fa avevo deciso di smettere – esordisce – da poco avevo trovato un lavoro e, quindi, non riuscivo a conciliarlo con gli allenamenti. Poi mi sono organizzato e l'estate scorsa ero in procinto di accordarmi con l'Atletico Pofi. Ho quindi notato che sulla panchina del Ceccano è stato chiamato Alessandro Padovani, un amico fraterno prima che un allenatore e un compagno di squadra. Ci siamo sentiti e, anche grazie al direttore generale Sergio Milo e il direttore sportivo Livio Pizzuti, unitamente al presidente Thomas Iannotta, ho chiesto di potermi allenare con la mia squadra del cuore durante la preparazione. Man mano che passava il tempo mi sono convinto di poter dare ancora tanto al Ceccano. Ora stanno arrivando anche i gol e sono doppiamente felice per come si stanno mettendo le cose”.

Come state vivendo questo splendido momento? “Nonostante qualche problema legato ad infortuni e squalifiche si sta vivendo un momento veramente eccezionale. Domenica siamo andati a vincere su un campo difficile come quello di San Vittore, dopo averlo fatto con il Tecchiena e l'Atletico Pofi. Ora possiamo vantare cinque punti di vantaggio sullo Sporting Pontecorvo e nove sullo stesso Tecchiena e Colli. Tra l'altro, per la prima volta, sto giocando in attacco con Alessio Carlini. Non era mai accaduto in passato. La cosa più importante è che lo spogliatoio è molto unito e siamo consapevoli che si possa andare fino in fondo”.

La classifica rispecchia i valori sin qui espressi? “Direi proprio di sì. Il Ceccano ha perso solo la gara a Colli e poi ha pareggiato a Castro e in casa con lo Sterparo. Un ruolino di marcia incredibile. Ma anche Pontecorvo non è da meno e può lottare con noi fino in fondo per la vittoria finale. Sicuramente la lieta sorpresa è rappresentata dalla matricola Atletico Pofi, mentre era da aspettarsi qualcosa di più da Tecchiena e Colli per il loro blasone”.

Che girone di ritorno ci si deve aspettare? “Da parte nostra occorre non abbassare mai la guardia. Dobbiamo restare umili e concentrati fino a quando la matematica non ci consente di fare il gran salto. Nel calcio le sorprese non mancano mai. Ora avremo due gare interne con Atletico Collepardo e Pro Calcio San Giorgio, in attesa dello scontro al vertice in quel di Pontecorvo. Sarà proprio questa sfida a dirci il valore di questo Ceccano”.

Infine un pensiero va ai tifosi, sempre più determinanti? “Verso di loro non ci sono più parole - conclude bomber Anacleto Tarquini – Semplicemente fantastici. Anche domenica sono venuti fino a San Vittore per sostenerci. A nome dei miei compagni voglio ringraziarli”.

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Anagni - Albalonga 1-2

citta di anagni 26ago18 350 260 minIl Cittá di Anagni parte subito forte ed al 10’ crea la prima vera occasione da gol con Di Vico, schierato dal primo minuto, che in mezza rovesciata impegna seriamente Jorio dopo un buon cross dalla destra di Pagliarini.
Tre minuti l'Anagni è ancora pericolosa con Galvanio che lascia partire un gran tiro dai 30 metri che si stampa sul palo alla sinistra del portiere. L’Albalonga si chiude in difesa. tentando di arginare le folate dei ragazzi di Liberati. Gioca bene l’Anagni ma senza fortuna.

Alla mezz’ora arriva la doccia fredda. Su una punizione dalla tre quarti battuta da Pace la difesa dell’Anagni si fa cogliere impreparata, Pippi è abile ad infilarsi e battere a rete per il vantaggio ospite. Il Città di Anagni accusa il colpo e sbanda, l’Albalonga controlla. In pieno recupero però i biancorossi trovano il meritato gol del pareggio. Su calcio d’angolo battuto da Pagliarini , D’Orsi è bravo approfitta della difesa ospite indecisa per farsi trovare libero e battere a rete. Il secondo tempo inizia in modo similare al primo con l’Anagni impegnato a fare la partita e l’Albalonga rinchiuso in difesa. Nonostante il bel gioco Gioca bene l'Anagni non concretizza e al decimo del secondo tempo l’Albalonga reclama un gol annullato per sospetto fuorigioco.

Al 60' circa Mister Liberati decide l'ingresso in campo di Flamini per La Terra nel tentativo di aumentare il peso offensivo ma è l'Albalonga al 67’ a sfiorare di nuovo il vantaggio con Corsetti che dopo aver dribblato alcuni giocatori conclude sul palo. Negli ultimi 10' minuti la squadra di casa difende il pareggio e cerca di non sbilanciarsi vista la pressione degli ospiti. Segnaliamo comunque due azioni concrete da ambo i lati prima della doccia fredda al 90’ per la squadra di casa.
L’arbitro fischia un calcio di rigore per un improbabile fallo in area di Pralini su Pippi. L’Anagni protesta vigorosamente ma l’arbitro Robilotta di Sala Consilina è irremovibile. Dal dischetto Barone non sbaglia. La partita finisce con la vittoria per la squadra ospite e l'evidente rammarico della squadra di casa.


Città di Anagni: Stancampiano, Contucci, D’Orsi, Lustrissimi, Pralini, La Terra (dal 63’ Flamini), Gragnoli, Tataranno, Di Vico, Pagliarini (dall’82’ Bordi), Galvanio (dal 75’ Cipriani) . A disposizione: Di Piero, Cellitti, Pappalardo, Cardinali, Stazi, Capuano All. Liberati.
Albalonga: Jorio, Panini, Pace, Succi, Barone, Paolacci, Magliochetti, Di Cairano, Pippi, Corsetti, Pellecchia (dall’87’ Capogna). A disposizione: Del Moro, Pucino, Sordi, Lommi, Casanova, Proietti, Fatati, Follo. All. D’Adderio.
Arbitro: Robilotta di Sala Consilina (Sa)
Assistenti: Landucci e Kika di Pisa
Marcatori: 31’ Pippi (Albalonga), 46’ D’Orsi (Anagni), 90’ Barone rig. (Albalonga)
Finale: 1-2
Ammoniti: Panini (Albalonga), Lustrissimi e Di Vico (Anagni)
Calci d’angolo: 1-4
Recupero: 1’ pt, 3’ st
Spettatori: 400 circa

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

A Fiuggi il meglio del calcio amatoriale italiano

calcio 350 260 minSi incontra a Fiuggi il meglio del calcio amatoriale italiano, in programma la conferenza programmatica di settore dell’Asi

Si svolgerà a Fiuggi (Frosinone) sabato 24 e domenica 25 novembre la Conferenza Programmatica del Settore Calcio Nazionale Asi (Associazioni Sportive e Sociali Italiane, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni).

All’evento parteciperanno responsabili provinciali e regionali del calcio Asi provenienti da tutta Italia in rappresentanza dei numerosi campionati di calcio amatoriale che l’Ente organizza lungo tutto lo stivale.

Al centro dell’incontro i nuovi strumenti comunicazione messi a disposizione dall’Asi a favore della promozione del calcio amatoriale e le ultime modifiche al regolamento federale del giuoco del calcio. Come sempre, le ultime novità e disposizioni regolamentarie saranno distribuite con l’edizione 2018 delle Carte di Settore, pubblicazione multimediale annuale del Settore Calcio Nazionale Asi giunta alla quattordicesima edizione.

Saranno presenti alla due giornate di incontri il presidente nazionale Asi, sen. Claudio Barbaro, ed il direttore generale dell’Ente, dott. Diego Maulu.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Bookmaker with best odds http://wbetting.co.uk review site.

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici